Labels

Labels

Categories

Categories

Pages

Advert

Advert22

Blog archive

Blog Archive

Featured Posts

Advert


Stats

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

11 January 2006



Ho comprato dei fiori di lavanda un paio di mesi fa, sempre per la serie "un giorno mi serviranno". Due giorni fa ho ricevuto la newsletter di Mangiar Bene, curata da Angie su Supereva. E che mi manda? Biscotti alla lavanda! Ho preso subito la palla al balzo, eh.. come direbbe qualcuno... Sono piaciuti moltissimo (a me e a Rob), tant'é che ne ho fatti per due giorni di fila. Uno tira l'altro, inebrianti, non so come dire, piú che calmanti direi eccitanti visto che non smetteresti mai di mangiarne. Sugli effetti rilassanti concordo, io e Rob abbiamo trascorso una bella serata, a pancia piena, ma siamo andati a letto piú tardi del solito. Non si finiva mai di mangiarne!

Ingredienti: 125gr di burro, 100 gr di zucchero, 150 gr di farina, 1 uovo, 1 cucchiaio di fiori essiccati di lavanda, un cucchiaino di lievito per dolci in polvere, 1 pizzico di sale

Amalgamate il burro ammorbidito con lo zucchero, l'uovo sbattuto, la farina, il cucchiaio di fiori essiccati di lavanda, un cucchiaino di lievito e un pizzico di sale. Impastate e spianate la pasta con il matterello ritagliando tanti biscotti della vostra forma preferita. Mettete in forno a 180 C per 20 minuti.

Sognando: sognare lavanda indica misticismo e spiritualitá.

Vino: bianchi dolci liquorosi: Madeira Malmsey (Liquoroso Portoghese), Marsala Superiore Oro.

42 comments:

  1. Sai cosa farò? Oggi il corriere mi ha finalmente consegnato il forno (dopo 5 anni senza!): lo inaugurerò con questa ricetta :-)

    (e speriamo portino una "bella" serata anche a me!)

    ReplyDelete
  2. cribbio! 5 anni senza forno! ma come hai fatto a resistere?
    provala, ne rimarrai inebriata. il profumo per tutta la casa..hmmm..

    me ne mangio subito un'altro :)

    ReplyDelete
  3. WOW!!!....io non gli ho mai fatti ma li ho mangiati fatti freschi in un agriturismo a Casola Valsenio...un meraviglioso paesino sugli appennini tosco-emiliani.....da lì parte anche la strada della lavanda e c'è anche "Il Giardino delle erbe" Un giardino botanico bellissimo!

    I biscotti erano fantastici!
    Io ho ancora della lavanda secca ben conservata....la uso per tante cose...tisane, armadi...volendo tinture madri (ma è meglio fresca)....anyway....tu quale hai usato...lavanda fresca o secca?!
    Vorrei proprio provare a farli...tempo fa avevo anche trovato questa ricetta che mi ispirava con la lavanda...prova a vedere se t'ispira!

    http://www.travelerslunchbox.com/journal/2005/5/11/a-dinner-in-three-episodes-the-grand-finale.html

    ReplyDelete
  4. :) ciao vecia, buoni neh?

    ho usato i fiori secchi, li vedi anche sparsi nella foto. gli stessi mi pare che vedo nella foto della ricetta che mi hai mandato, che mi ispira un bel po'. la metto in lista d'attesa :) grazie :*

    ReplyDelete
  5. Eccoli qua, i miei biscotti preferiti.
    Di solito non scrivo se una ricetta mi e' piaciuta oppure no, ma questi biscotti sono incredibilmente buoni. Senza esagerare. Buoni, buoni, buoni. Direi biscottodisiaci.
    Morbidi, soffici e di un sapore unico.
    Lode con bacio in bocca !!!

    ReplyDelete
  6. Lodilodilodi!
    Ma i fiori secchi di lavanda profumano?
    Perchè io ne ho un bel sacchetto comprato in Francia a Settembre, ma i miei profumano un po'. Che faccio mi butto e li uso?
    Chissà Carlo che dirà...;))

    ReplyDelete
  7. profumano!? aivoglia se profumano! :) tantissimo. i miei tantissimo. usali dai, facciamo un lavanda party ! non conosco i gusti di Carlo ma ti posso dire che Rob é uno particolare, certe cose un po' cosí "esotiche" di solito non gli piacciono. quindi vai tranquilla con Carlo :)

    ReplyDelete
  8. allora vado, anche Carlo è un tipo molto classico:))

    ReplyDelete
  9. Siccome non sono cosi' classico ma pignolo si, vorrei aggiungere che e' IMPORTANTE che i fiori di lavanda siano per USO ALIMENTARE. Perche' se avete comprato quelli per profumini e ci fate i biscottini poi vi fan male i pancini.

    ReplyDelete
  10. accipicchia! confermo si. pignolissimo! ahahahah

    ReplyDelete
  11. Passione online!!! (e bravo Rob!!)

    E bravo anche perchè è verissimo vendono tanta lavanda "rinfrescata" con profumi artificiali....quindi contrallare la provenienza!

    La mia la conosco....l'ho raccolta e sgranata tutta...le mie mani l'hanno testimoniato per 2 giorni!;)))
    Però che profumo...ed è ancora ancora freschissimo....la lavanda ha un'alta concentrazione d'olio essenziale! (la mia panacea...senza non sto!)


    Prima mi era scordata di dirti che oggi sei ispirata con le foto...anche questa è meravigliosa...BRAVISSIMA!

    Mi è venuta voglia di un viaggio in Provenza! :))))

    ReplyDelete
  12. grazie bella, sei tanto gentile. é che oggi ho avuto piú c* del solito! :D

    ma perché la provenza? c'é tanta lavanda in provenza?

    ReplyDelete
  13. Ma come fai a fare questi post che sono pura poesia??? E non ti ho ancora fatto i complimenti per la "vittoria" ai Foodies (che poi meritavi molto di più etc etc..). Meno male che Rob ha specificato che è lavanda per uso alimentare, perché sennò ero già pronta ad aprire i sacchetti profumati che ho sparso per gli armadi per fare i biscotti (anch'io in settembre ho comprato lavanda in Provenza). In compenso ho del miele alla lavanda profumatissimo, credi che funzionerà lo stesso??
    Baciotti, grande maestra!

    ReplyDelete
  14. Questi biscotti sono bellissimi, per poi non immaginarne il profumo. Acilia, visto che ci sei, me ne metti da parte qualcuno? Una leccatina affettuosa

    ReplyDelete
  15. Ma carissima Zora, ti aspetto e li facciamo insieme no?!
    A proposito, torna presto! ;-)

    ReplyDelete
  16. Rob, hai salvato la vita a me e Carlo: io ho fiori di lavanda secca della provenza... ma NON per uso alimentare!! Aiuto!! Li volevo fare per questa domenica che verrano degli amici a trovarci...mi/ci hai salvati!
    Fiore! per fortuna che almeno Rob è pignolo!;)
    Sì Fiore, la Provenza è rinomata per campi e distese di lavanda...MERAVIGLIA:))
    Buona notte a tutti:*

    ReplyDelete
  17. cribbio! ma vi stavo per avvelenare tutti?
    é che per me era sottintenso che questa lavanda doveva essere per uso alimentare. :( sigh

    cannella, non so se funziona. questi biscotti sono molto profumati. puoi provare a sostituire lo zucchero con il miele e vedere come viene. penso che il profumo lo da di sicuro :)
    grazie per i complimenti. grazie a tutte voi
    tanti baci!

    e mi raccomando: USO ALIMENTARE!! :)) porca paletta!

    ReplyDelete
  18. No, mia cara, non sento nemmeno il profumo intenso della lavanda...sento vagamente qualche odore quando faccio i salti mortali, cioe' aerosol tutti i giorni, sauna, bagno turco, a volte con gli antibiotici...una palla davvero e pensare che avevo un olfatto finissimo.

    Anosmica e pur sempre pignola comunque, piu' di Rob :)
    Non c'e` differenza per cio' che riguarda la lavanda, e` tutta commestibile, solo che magari in quella per profumare gli armadi ci aggiungono anche delle essenze tossiche.

    In Provenza c'e` tantissima lavanda, Fiore, e nel posto che dice Terry, in Italia, anche la rarissima lavanda bianca!

    ReplyDelete
  19. Grazie per la ricetta! Di solito mia madre cresce le piante di lavanda nel giardino. Quindi devo provare a farli.

    (P.S. I tagged you to participate in the 7 MEME ... see details at www.creampuffsinvenice.ca)

    ReplyDelete
  20. permettetemi la mia , che ho già sperimentato , si potrebbe usare l'olio essenziale di lavanda , comperato in negozi biologici o erboristerie e chiedere sempre se è puro e naturale , li non ci sono aromi e ha un odoro e profumo intensissimo .
    Complimenti anche da parte mia per i biscotti fiore , ricettina annotata !!!

    ReplyDelete
  21. ciao ivonne, bella la lavanda in giardino! chissá se si puó crescere anche nei vasi. nel mio previous garden la lavanda era sparsa direttamente nel terreno.

    ivano, bella dritta l'olio essenziale di lavanda. chissá quante altre cose si possono fare anche con quello.

    ReplyDelete
  22. Ciao stella....se vuoi ti faccio un tema sull'olio essenziale di lavanda e i suoi mille benifici! ;-)
    E' la mia panacea insieme al tea tree.

    Cmq ha ragione Ivano....se gli olo essenziali sono puri e la provenienza è certificata si possono usare per uso alimentare....io uso quello di limone, mandarino e arancia....al posto della scorza grattugiata...gli oli essenzilai di agrumi vengno appunto ottenuti per spremitura a freddo delle bucce.....e sono cmq tanti gli oli essenziali da poter usare in cucina...(oltre che per uso terapeutico;-)....un'altra ottima e seria azienda (oltre a quella che ti ho ciatato nell'email) e la Flora-Primavera http://www.florapisa.it/
    loro specificano per ogni olio essenziale se adatto all'uso alimentare o meno...e mi raccomando ...ne bastano 2 gocce....sono intensissimi!....appunto l'essenza della pianta!;-)

    baciotti

    terry

    ReplyDelete
  23. Cresce in vaso cmq....ma cresce tanto tanto quindi prendi un bel vasone!;-)

    ReplyDelete
  24. Complimenti! Questo blog è davvero molto curato e ben impostato! Passerò volentieri ad apprendere altre ricette gustose!!!^^
    Ancora Complimenti.
    Mako

    ReplyDelete
  25. ciao mako, il tuo nome m'ispira qualcosa diciamo di...giapponese?!
    Irasshai! :)

    ReplyDelete
  26. Gli oli essenziali vanno usati con estrema parsimonia e, se per uso interno, come dice Ivano, devono essere puri e spremuti a freddo e DEVE essere riportato che sono per uso interno...non ci si scherza, anzi ci sono pareri discordi circa i loro benefici se ingeriti.
    Per uso esterno non ci sono problemi, io verso gocce di lavanda su un fazzoletto e aspiro i vapori...sembra siano efficaci per il raffreddore.
    La lavanda, oltre che antisettica, e` calmante...massaggiare alcune gocce lungo la colonna vertebrale e poi su tutta la schiena rilassa moltissimo...fatti aiutare da Rob ;)

    ReplyDelete
  27. Terry sono proprio quelli che uso io , la Flora-Primavera , sono i migliori in assoluto , grazie del link del sito , non sapevo che ne avessero uno , molto utile, c'è tutta la lista degli oli , e già ne ho visti diversi che devo ordinare al mio rivenditore , ci farò qualche esperimentuccio , poi vi farò sapere se vi interessa .
    Terry sei super informata e le tue ricette su cooker.net davvero carine , su forza apri sto blog :)) !!!
    a presto

    ReplyDelete
  28. proveró questi biscotti per la cena di venerdí.
    li voglio accompagnare con una crema calda al limone. che te ne pare? sai... le serate fredde tedesche... hehehe!!! e se continua cosí pure piovose!!

    non vedo l´ora di fare questi biscotti.

    vale

    ReplyDelete
  29. ciao fiore mi sto accingendo a fare i tuoi biscotti... poi ti faccio sapere

    Vila

    ReplyDelete
  30. un successone!!

    ottimi, ottimi, ottimi!!!

    dalla fragranza particolare e inaspettata che lascia tutti stupiti!!!

    Posta, posta ricette particolari che io provo!!!!

    ciao
    un abbraccio

    vila

    ReplyDelete
  31. ...io ho provato a fare due delle ricette presenti sul sito; oltre a questa la crostata mirtilli e caffè. Beh, in quest'ultima c'è un errore (negli ingredienti del ripieno manca lo zucchero che però nell'esecuzione è presente) e inoltre nei biscotti alla lavanda (fatti ben due volte) la quantità di farina è esigua (io ne ho dovuta usare circa 1/3 in più per avere una pasta frolla manipolabile). O io uso uova "giganti", oppure qualcosa non va.
    Grazie
    Agnese

    ReplyDelete
  32. ciao agnese , non solo dipende dalle uova che usi ma anche dal burro se a temperatura ambiente o sciolto. aggiungere un po' di farina ovviamente capita sempre, quella in eccesso é un po' difficile da quantificare, ci vuole l'occhio dell'esperienza e della pratica :)

    ReplyDelete
  33. Ciao fiordizucca, complimenti per la scelta del nome! è un po' che "frequento" il tuo blog e, un po' per le ricettine stravaganti, un po' per le foto carinissime, suggestive, oserei dire, ogni tanto ci faccio una capatina volentieri! oggi ho provato i biscottini alla lavanda, con una piccola variante, burro salato al posto di quello normale e niente lievito... beh, l'esperimento non è male...! ho visto che in rete, oltre la tuo, ci sono altri blog che parlano di cucina e, chissà, magari vien voglia di condividere anche a me, con la comunità virtuale, le varie ricettine che sperimento ogni tanto e che pare riscuotano successo...! complimenti ancora e... a presto!
    Simo

    ReplyDelete
  34. La casa che profuma di Lavanda... che meraviglia! Oggi, per la terza volta, ho fatto questi meravigliosi Biscotti alla Lavanda... sono semplicemente divini... e secondo me anche un tantino afrodisiaci! Buona domenica Fiordizucca!

    ReplyDelete
  35. è una ricetta fantastica e i biscotti sono super!!
    grazie mille
    lucia

    ReplyDelete
  36. Ciao! Ti ho rubato questa ricetta!

    ReplyDelete
  37. ciao Carissima! ^___^
    Chissà se vedrai il mio commento su un post così datato... :P
    Volevo solo dirti che ho segnalato il link della tua ricetta ad una mia nuova amica blogger (o bloggher.. bo..) perchè li ho provati non molto tempo fa ed erano buonissimi!!!!
    Anche lei è molto brava e se ti va di passare a trovarla... http://chezmoi72.blogspot.com/

    Un bacione!!

    ReplyDelete
  38. molto intiresno, grazie

    ReplyDelete
  39. necessita di verificare:)

    ReplyDelete
  40. Ciao! Questa tua ricetta l'ho provata oggi e l'ho trovata deliziosa! Ho duplicato l'impasto per farne di più (golosa eh? :P), ho usato lo zucchero di canna, poi a metà dell'impasto ho aggiunto un cucchiaio di cacao. Mi sono resa conto che il caco maschera un po' la lavanda, quindi meglio senza. Un abbraccio ;)

    ReplyDelete

Grazie - Thank you!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...