Labels

Labels

Categories

Categories

Pages

Advert

Advert22

Blog archive

Blog Archive

Featured Posts

Advert


Stats

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

21 March 2006



Va bene, non abbiamo trovato le vongole ma quando la voglia scatta, non c'é niente da fare. Le vongole le abbiamo comprate al super ed abbiamo urlato al miracolo!! Dopo il polpo, anche le vongole, questo é veramente troppo! E non vi ho ancora raccontato della mortadella!
Comunque. Come sapete domenica scorsa siamo andati a fare un giro nella nostra riserva naturale di vongole. La marea doveva essere bassa e infatti era bassa, ma forse un tantino troppo bassa. Faceva anche un bel freddo e c'era quel bel vento che ti taglia la faccia, ma noi armati di cappuccetti e stivaletti ci siamo incamminati sotto un bel sole caldo. Di vongole neanche l'ombra. Sará anche che faceva troppo freddo per infilare le mani nella sabbia ghiacciata..



Rob ha trovato un'ostrica ma l'ha abbandonata subito dicendo che era malata. Non so da cosa si deducesse, ma io l'avrei portata a casa ugualmente. Almeno avessimo avuto un coltellino con noi!! Ah! Che pescatori organizzati che siamo.
Mentre Rob faceva la radiografia all'ostrica io mi occupavo di raccogliere conchiglie ed ammiravo relitti marini, navi pirate e (solo) gusci di capesante...



Cammina e cammina siamo incappati in una zona alquanto paludosa e fangosa. Io con i miei stivali super impermeabili mi sono subito fiondata verso l'impossibile, Rob invece si é tenuto un po' piú al largo, anche perché lui vestiva comunissimi stivaletti da trekking! Cammina e cammina ad un certo punto ho notato che invece di camminare stavo andando a fondo. Ma non ci credevo nemmeno io, al che ho inziato a dimenarmi per uscire dalla trappola, ma piú mi dimenavo e piú andavo a fondo. Che per una che non sa nuotare, basta dire fondo che é panico totale!
"Rob, aiutami, sto andando a fondo!" - niente. Rob se la rideva e si guardava bene dall'avvicinarsi con i suoi scarponcini ancora tutti puliti.



"Rob, aiutami!!!!!". Niente, Rob se la rideva - "Daiiii, vieni fuori, lo so che stai scherzando".
E in effetti io di scherzi ne faccio tanti, specie di questo genere. Qualche momento prima mentre camminavamo lungo la spiaggia, avevo intravisto una pianta verde. "Rob, guarda! Ci sono gli spinaci di mare!" e lui "Ma noo, non sono spinaci" e io "Ti dico di si! Guarda!". Afferro una foglia e la mastico appena. "Mmmm, buona! Assaggia anche tu". Rob assaggia e dopo pochi secondi entrambe abbiamo l'orticaria alla lingua. Entrambe ci alterniamo in uno spettacolo disgustoso, Rob dice che gli sta venendo l'allergia (e io mi domando quale visto che é allergico a tutto), non riesce a respirare. Ovviamente scherza. Io invece attacco con uno dei miei pezzi forti. Svengo sulla sabbia come una pera cotta. Lo svenimento sulla sabbia, mi viene sempre molto bene. Casco senza preoccuparmi di dove andró a cadere tanto é tutto morbido. Resto a terra per qualche secondo poi apro un occhio e vedo Rob che intanto si allontana senza curarsi minimamente del mio presunto svenimento. "Daiiii, muoviti, lo so che fai finta!". Non ci casca mai!



Ecco perché mentre io affondavo veramente nelle sabbie mobili Rob se la ridacchiava. A me veniva anche molto da ridere, il che non aiutava per niente ad essere credibili. Ho dovuto minacciarlo, urlargli addosso e dirgli che non avrebbe mangiato per una settimana. Allora lui finalmente con molta calma si é avvicinato cercando di non sporcarsi gli stivaletti e si é accorto che ero veramente intrappolata. Mi ha tirata fuori mentre io ridevo e mentre lui pensava che io stessi ancora fingendo! "Ahh! Lo vedi che succede quando uno fa sempre gli scherzi?"

Ma veniamo alla ricetta. Questa zuppa di vongole é ispirata alla famosa New England Clam Chowder. La clam chowder però prevede l'utilizzo di bacon e panna. Io ho sostituito il bacon con la pancetta e la panna con il latte solamente, che resta più leggera. Ho anche aggiunto il vino bianco che dà un retrogusto più delicato.

Ingredienti
  • 500gr di vongole
  • 2 patate grandi
  • 1 gambo di sedano
  • 50gr di pancetta
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • 2 cucchiai di farina
  • 500lt di latte intero
  • 500lt di brodo di pesce
  • olio
  • sale e pepe
Fate aprire le vongole in una pentola coperta con un po' di acqua. Eliminate i gusci, filtrate il succo e tenetelo da parte. Soffriggete la pancetta in un cucchiaio d'olio, aggiungete le patate tagliate a dadini, il sedano tagliato e le vongole con la loro acqua di cottura filtrata. Mescolate con un cucchiaio e sfumate a fiamma alta, con un bicchiere di vino bianco per un paio di minuti. Aggiungete il brodo di pesce, coprite e fate cuocere per 15 minuti circa o fino a quando le patate non saranno tenere. Mescolate con una frusta il latte e la farina in un pentolino a parte, fino a quando non ci saranno grumi. Versatelo nella pentola insieme alle vongole e mescolate fino a quando la zuppa non avrá raggiunto una consistenza piú densa. Se avete aggiunto troppa acqua o troppo latte, aggiungete ancora un po' di farina, se invece risulta troppo densa, aggiungete latte o altro brodo.

Vino: Bianchi campani (Fiano, Greco, Coda di Volpe, Falanghina) a vendemmia tardiva.

SognandoSognando: sognare farina di grano indica abbondanza e benessere; sognare di comprare farina indica notizie piacevoli.

NaturalmenteNaturalmente: La patata (Solanum Tuberosum) è una pianta erbacea di cui tutti noi bene o male conosciamo ed utilizziamo il tubero, ricco di amido, molti sali minerali, potassio, fosforo, calcio, ferro, sodio, molte vitamine B1, B2, B6 e C., acido pantontenico e folico. La patata è molto usata in cucina ma ha anche ottime possibiltà di utilizzo per la nostra pelle. Il succo ricavato dalla centrifuga può essere usato come lozione per scottature, pelli arrossate e secche. La polpa cruda grattuggiata miscelata a olio e.v.o. puó anch'essa essere usata contro le scottature, le screpolature della pelle e per i geloni, grazie al suo effetto lenitivo e antinfiammatorio.

23 comments:

  1. Uahu! Più che un post culinario questo è un racconto alla Robinson Crusoe nei mari del nord, con tanto di pirati, spinaci di mare :) e sabbie mobili!
    E' l'inizio di un nuovo genere?
    La zuppetta fa proprio gola!
    Baci.

    ReplyDelete
  2. Che bella storia Fiorellina!!
    E che bei posti...Una grande fortuna poter camminare sulla spiaggia ad un passo da casa...
    :-)

    ReplyDelete
  3. Bona la zuppetta.... che languorino e dire che da 4 giorni campo a riso in bianco....

    ReplyDelete
  4. Mammamia fiore che ridere che mi hai fatto!! :) carinissimo il tuo racconto! Anche io ho la brutta abitudine di ridere nei momenti drammatici, non ci posso fare niente è piu' forte di me! :P cmq la tua zuppa è strepitosa! Domani la faccio subito subito! :)

    ReplyDelete
  5. hi hi hi
    :)
    :)
    mi sono fatta troppe risate aleggere delle sabbie mobili....
    :)
    mi immagino mentre a te veniva da ridere cercando di convincere ROb che facevi sul serio..
    :)
    che spasso!!

    ReplyDelete
  6. gab è ipocondriaco...e
    fa sempre il filodrammatico quando scherza(sempre)!
    mi è sempre difficile capire;))
    non prenderlo sul serio,è sempre la mia soluzione!
    se ci fosse stato gab al tuo posto, sarrei andata a soccorrerlo solo se lo avessi visto spofondare fino alla cintola ;)))

    ReplyDelete
  7. lol zora , pensa se una volta andiamo a fare una passeggiata tutti e quattro, tra io che svengo e gab che ipocondriaco, mi sa che finisce male! :)

    tulip :)) é stato divertente. dopo. ma lí per lí ho veramente temuto. la vendetta della vongola!

    ciao guenda :) ma lo sai che hai proprio un bel nome?

    dany , anche tu in penitenza prepasquale? :)

    ciao sandrina , si, veramente una fortuna, lo dico sempre io. altro che milano! ...ops

    frank , culinario é culinario, solo un po' piú avventuroso del solito :) per fortuna che andiamo incontro alla primavera. (o lei si deciderá a venire incontro a noi prima o poi). a me piace molto andare per boschi e posti dove si raccoglie cibo, qualsiasi cosa di commestibile, persino gli spinaci di mare. quelli veri! :)

    ReplyDelete
  8. Posto meraviglioso...altro che Milano, almeno Roma non e` proprio sul mare pero' e` vicina, anche se il litorale non e` come quel mare che ti stai godendo.

    ReplyDelete
  9. Brutta sensazione quella del risucchio della sabbia attorno ale caviglie. Brr... solo a ripensarci... Molto buona la zuppa, grazie! Ma se ti racconto di cosa discutevo ieri sera con Gennarino... Della mia versione un po' mediterrannea (no pomodoro ma neanche panna) della clam chowder. Mi chiedevo se pubblicare o meno. Pubblicherò. Forse. Kat

    ReplyDelete
  10. ps: quand'è che ci parli della temperatura estiva di quel bellissimo mare ? ;-) Kat

    ReplyDelete
  11. Ammetto di essere "leggermente" ipocondriaco. Anche io faccio diversi scherzi e non solo ad anto con l'unica differenza che nessuno ci casca mai!!! Così ho sempre pensato che se qualche volta mi trovassi in una situazione difficile sarei spacciato!;))Nessuno mi crederebbe!
    Speriamo di farla veramente la passeggiata a quattro...ci sarà da ridere!

    ReplyDelete
  12. Ehilà! Ma sei affondata sul serio? Io sono qui al computer della Graziella, con la Terry!INCREDIBBBBBILE!!!!Tanti baciotti cara!

    ReplyDelete
  13. Per le vongole noi del centrosud siamo indubbiamente più fortunati.
    Tempo fa ne ho comprate di ottime (veraci) al porto di Anzio.
    Ho preparato un classico piatto leggermente modificato, spaghetti alle vongole, piccanti quanto basta, con olio extravergine di oliva bio, prezzemolo tagliato fine (rigorosamente con la mezza luna), aggiunta di pomodorini pachino e una spruzzata di vino bianco di qualità (grave errore usare vinelli in cucina!).
    Fra un mesetto, quando sarà più facile trovarle fresche, proverò la tua ricetta.
    Rob

    ReplyDelete
  14. Ammetto di non averle mai assaggiate, le vongole in zuppa. E ammetto di non nutrire una particolare passione per le zuppe.
    Questa però ha dei colori che mi piacciono e che mi invitano.

    Ma quale specie di mostro hai sposato?! ;-)

    PS.Concordo con Rob: gravissimo errore usare vinelli in cucina!

    ReplyDelete
  15. la sotria mi ha fatto troppo ridere...certo che io non avrei mai mangiato il finto spinacio di mare...

    ReplyDelete
  16. Pib , gli spinaci di mare esistono davvero e sono buonissimi, solo che crescono in pianta alta, mentre quelli che ho azzannato io erano bassi, chissá con che ci siamo avvelenati! :)

    acilia , qui é giá tanto se troviamo vino buono da bere! :D

    lavi , con gli spaghetti sono sempre la morte loro, ma sai com'é, io di fare la solita minestra mi stufo ben presto, bisognava provare qualcosa di diverso :)

    canny ! chissá che divertimento tutte e tre insieme! mi raccomando non mi far ubriacare la terry che poi chi glielo dice a biscottino? :))

    gab , voglio precisa re che io non sono affatto ipocondriaca, ma mi piace molto fare gli scherzi, agli altri. perché quando rob fa lo svenuto, io non mi diverto per niente, anzi, mi sento veramente male!

    kat , temperatura estiva? nemmeno a ferragosto! :)) e tu ne sai proprio qualcosa!
    voglio la tua zuppa, si, posta posta!

    ely , me lo godo si finché posso, anche ghiacciato mi sta bene lo stesso :D

    ReplyDelete
  17. Lo so Fior, ma il piatto mi era stato "ordinato" dalla consorte. E lei è molto molto esigente.
    ;D
    per fortuna il giudizio è stato: "mai mangiato spaghetti alle vongole così buoni!".
    Ha anche fatto la caratteristica "scarpetta" (pulizia del piatto con il pane, usando rigorosamente le mani!).
    Rob

    ReplyDelete
  18. io le vongole o i mitili in generale li ho sempre mangiati aperti in padella con aglio e peperoncino e/o sulla pasta: a casa mia si segue molto la tradizione di mare del golfo di gaeta:) però la tua zuppa mi invita molto perchè mi sembra di gusto leggero, che non copra quella bontà che sono le vongole fresche. da provare of course:)

    ReplyDelete
  19. Secondo me aveva ragione Rob, l'ostrica mi sembra un po' pallida e con delle brutte occhiaie.
    Remy

    ReplyDelete
  20. oh...sospiro sospiro...la spiaggia, il mare, le conchiglie e l'orizzonte! ehhhh....sospiro sospiro! sniff e sigh!

    ReplyDelete
  21. ciao fiore...guarda questo sito, magari ti può interessare: http://www.aiya-europe.com/
    buone passeggiate sulla spiaggia!

    ReplyDelete
  22. gaia , il tuo sito casca a fagiuolo :) grazie mille!

    Remy , non so se aveva ragione ma io di un'ostrica mi sarei presa cura e l'avrei fatta guarire! :D

    ReplyDelete
  23. Hola!
    sono capitata qui cercando la ricetta della zuppa di vongole e patate con il ricordo di una deliziosa zuppa assaggiata a San Francisco qualche anno fa, proverò sicuramente la tua versione, però volevo chiederti 1 cosa: le quantità indicate per latte e brodo di pesce quali sono esattamente?
    grazie per aver postato questa ricetta, con le tue indicazioni voglio provarla subito!
    Un abbraccio,
    Barumbabee

    ReplyDelete

Grazie - Thank you!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...