Labels

Labels

Categories

Categories

Pages

Advert

Advert22

Blog archive

Blog Archive

Featured Posts

Advert


Stats

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

30 September 2005



Questo é il classico spuntino last minute o anche detto svuotafrigo. Mi ritrovo una confezione di shortcrust pastry che avevo tra l'altro preso per sbaglio, qualche mozzarella a breve scadenza, pomodorini e funghi. Nella pausa pranzo una torta salata é il massimo che posso concedermi di fare. Semplice e veloce, con gli ingredienti che si trovano sparsi in frigo.

Ingredienti: una confezione di shortcrust pastry (pasta brisee), 2 mozzarelle, qualche pomodorino, 100gr di funghi champignon, prezzemolo, olio, sale, pepe

La pasta si trova gia' tagliata in confezioni da due sfoglie rotonde. Riscaldo il forno a 220 C. In un recipiente taglio le mozzarelle, i pomodorini, i funghi, il prezzemolo. Condisco con olio, sale e pepe.
Stendo una sfoglia su una piastra o una teglia oleata, cospargo con il ripieno e copro con l'altra sfoglia pigiando bene con le dita lungo i bordi. Con un coltello incido qualche taglietto sulla sfoglia soprastante, per permettere gli ingredienti di cuocere anche all'interno. Inforno per 30 minuti o fino a quando la sfoglia non e' dorata.
Nonostante la sfoglia contenga un po' di zucchero, il risultato é quello di una torta sicuramente salata.

Sognando:
vedere o mangiare pizza rappresenta abbondanza e scelte.

Vino: Spumante brut o Extra-Brut Metodo Classico: Oltrepo' Pavese Pinot Nero, Franciacorta, Champagne. Oppure vino rosso frizzante come Lambrusco o Oltrepo' Pavese Bonarda frizzante.
E se non bastasse o se proprio in quel momento lo Champagne fosse finito, potete bere una birra, Pilsner Ceca o Lager Irlandese. Tanto per gradire :-)
Ah! I really dont know where to start this from! It has arrived and its here and its beautiful!!
First of all I would like to thank you Valisa for what you sent and how you sent it. I have to say it feels like Christmas has arrived today, just much better than Christmas!
I always think that cooking for someone or giving food to someone is infact an act of love and that is how I felt today, loved by someone I didnt even know the exsistence before and really made my day!
But lets see what's inside :

- volkoren koek. Dutch classic for breakfast good with eat or just plain.







- another Dutch classic Valisa says. chocolate and fruit flavour, can be eaten with bread or use on sweets. (hmmm ideas..!)






- a packet of mie konde noodles!









- little brownies with walnuts and almond that Valisa made with her own hands and a box of chocolate and almonds shortbread!






(Already tasted as well and delicious too!)








- chrysanthemum chinese tea (which I never heard of it before, looks very interesting!)







- home made apple chutney! (cant wait to try this one)

- Dutch cumin cheese (Oh god! never had this one either, I have got an idea for tonight already :-)




- and last but not least, a lovely chinese cute little box of beauty powder. Very similar to borotalco, at least it smells like so and its not for eating! :D , though it looks lovely and Lisa spotted my asian addiction as well. I am styding japanese and soon I will be able to read whats written on the cute box too ;-)


- mixed Dutch sweets.

Well as you can see its all good. I will talk about the ingredients more as I try to figure out what to make out of them !

Thanks again to Andrew for this lovely idea and for the coordination. xox

You can visit Valisa's blog at http://lekkertje.blogspot.com

28 September 2005



Ancora fichi! Che fico! Beh questi non sono fichi freschi ma sono ottimi ugualmente. Un buon metodo per consumare fichi anche fuori stagione è quello di comprare i semi-dried. Ovvero fichi secchi solo per metà, quelli soffici. Chi è fortunato pero' si potrà permettere ancora fichi freschi. Forse...:-)

Ingredienti: 8 fichi, 100gr di caprino o altro formaggio morbido, 25gr di gorgonzola, 1 limone, 2 cucchiai di zucchero a velo, 100gr di zucchero, 500ml di vino rosso, 1/2 cucchiaino di cannella

In una scodella riunite il caprino, il gorgonzola, il succo e la scorza del limone, 2 cucchiai di zucchero a velo. Lavorate bene fino ad ottenere una crema soffice. Mettete da parte.

In un pentolino versate il vino, la cannella e lo zucchero. Mescolate e portate ad ebollizione. Spegnete e aggiungete i fichi lasciando cuocere per altri 5 minuti. Toglieteli poi dal fuoco con una spumarola e lasciateli raffreddare. Tagliate "la testa" in modo da ottenere una specie di cappellino. Non saprei come altro chiamarlo :-) Riempiteli con la crema di formaggio coprendoli con il cappellino.

Restringete lo sciroppo fino a quando non avra' raggiunto la consistenza desiderata e servitela assieme ai fichi.

Se decidete di metterli in frigo e' preferibile tirarli fuori in anticipo almeno una mezz'oretta prima di servirli, in modo che la crema di formaggio non sia troppo dura.

Da consumare a fine pasto come dolce, perche' nonostante il formaggio questi fichi restano dolci soprattutto per via dello sciroppo di vino.

Sognando: sognare di rompere bottiglie di vino significa che vi state lasciando andare troppo alle vostre passioni e ai vostri desideri.

Vino: Recioto della Valpolicella (rosso dolce veneto) Oppure, e direi meglio, un Banyuls o Maury (rossi dolci liquorosi dei Pirenei)

27 September 2005



Ingredienti

  • provolone dolce
  • pasta fillo
  • miele
  • noci sgusciate
  • porro per legare
  • burro
Spennellate i fogli di pasta fillo con un po' di burro. Al centro di ogni foglio mettete un po' di provolone dolce.
Arricciate la pasta in modo da formare un fagottino e legatelo con un filo di porro. Infornate a 200 C per 4-5 minuti fino a quando non si saranno dorati e decorate con miele e noci.
Servite caldi altrimenti il provolone si indurisce e non è più la stessa cosa. Da mangiare come antipasto o come secondo dopo un piatto importante.

Sognando: vedere miele suggerisce che dovreste essere meno mansueti e più onesti nel comunicare con gli altri; sognare di vedere miele rappresenta anche dolcezza, pace e goia.

Vino: se consumato come antipasto: Prosecco di Valdobbiadene Superiore di Cartizze (Spumante veneto leggermente dolce)
se invece viene consumato a fine pasto abbinare un bianco dolce passito come i veneti Torcolato e Recioto di Soave oppure un Verduzzo passito Friulano oppure, per i più esigenti, un Picolit (pregiato bianco dolce Friulano)


English please: Fagottino with Provolone cheese

Ingredients
  • provolone cheese dolce
  • fillo pastry
  • honey
  • walnuts
  • leek to tie
  • butter
Brush the fillo pastry with melted butter. Put a bit of provolone cheese in the middle of each. Make a little bag and close it with leek. Bake at 200 C (390 F) for 4 to 5 minutes until the cheese melts and the little fagottino gets brown. Decorate with honey and walnuts and serve hot or the cheese will become hard and it wont be as soft as it should. This is good eaten as an appetizer or after an important main course.

26 September 2005



Finalmente sono riuscita a trovare dei fichi degni di essere chiamati tali. Una delle cose che più mi manca dell'Italia sono gli ingredienti, specie quelli freschi e di stagione. Ho pensato che la cosa migliore fosse quella di mangiarli un po' cotti e un po' crudi per gustarne meglio il sapore. Se ne avessi avuti di più mi sarei sbizzarrita ulteriormente, ma questo passava il convento ;-)

Ingredienti
  • 500gr di riso per risotti
  • 1 cipolla media
  • 1 spicchio d'aglio
  • 1 dado vegetale
  • 10 fichi
  • 50gr di gorgonzola
  • 50gr di grana
  • 50gr di burro
  • 1 bicchiere di vino bianco secco
Preparate un soffritto con cipolla, aglio e meta' del burro. Aggiungete il riso e tostatelo per alcuni secondi. Versate il vino bianco e lasciate evaporare l'alcool. Aggiungete il dado vegetale e versate un po' di acqua calda mescolando il riso. Continuate ad aggiungere acqua fino a meta' cottura. Circa 10 minuti. Nel frattempo pelate i fichi e tagliateli a dadini. Lasciatene qualcuno per decorare. A meta' cottura aggiungete i fichi al riso, mescolate e bene e continuate a cuocere fino a quando il riso non sara' pronto. Regolatevi a seconda delle indicazioni riportate sulla vostra confezione. A cottura ultimata, spegnete il gas e mantecate con il restante burro, il gorgonzola e il grana. Mescolate bene e lasciate riposare per qualche minuto in modo che il gorgonzola si sciolga perfettamente. Servite decorando con i fichi e se piace una spolverata di pepe.

Sognando: vedere fichi simbolizza avvenimenti positivi. Vedere fichi che crescono simbolizza profitti e ricchezze. I fichi sono anche spesso associati al sesso e all'erotismo.

Vino: Bonarda dell’Oltrepò Pavese (rosso) o Gutturnio (rosso dei Colli Piacentini)Come bianco direi Pinot Gris Alsaziano o Malvasia dei Colli Piacentini leggermente abboccata.
Nathalie from Cabbage and Kings!

All'ultimo minuto Andrew è riuscito a farmi partecipare a questa seconda edizione di Euro Blogging by Post. Il mio pacchetto è già stato spedito questa mattina e probabilmente sta già viaggiando verso Nathalie.

Speriamo di aver azzeccato almeno 1 ingrediente dei suoi preferiti. Come sapete non conosco Nathalie e nemmeno i suoi gusti. Tutto cio' pero' rende la cosa ancora più interessante!
Sono curiosa di ricevere il mio ingrediente segreto ora e di sapere chi lo manda! ;-)
--
At the very last minute Andrew kindly managed to "squeeze" me in the Euro Blogging by Post. My parcel is in the post already travelling to Nathalie but I am not revealing any of the content. Surprise!

Hope she will like it. I am a bit nervous as I dont know Nathalie but I hope to have guessed some of the ingredients! We shall wait and see ;-) Meanwhile I will wait for mine to arrive !

25 September 2005




Ingredienti per le tagliatelle: farina di semola di grano duro, acqua quanto basta

Ingredienti per il condimento: 150gr di rucola selvatica, 100gr di pomodorini, 3 patate medie, qualche fiore di zucca, 1 cipolla piccola, 1 spicchio d'aglio, olio, sale, pepe, grana grattuggiato

Preparate le tagliatelle con la "solita ricetta". Fate riferimento alla ricetta delle Tagliatelle allo zafferano omettendo lo zafferano. In alternativa usate pasta gia' confezionata, che pero' (non mi stanchero' mai di dirlo) ha tutto un'altro sapore e a mio avviso rende meno specie per piatti "rustici" come questo.

Lavate la rucola e mettetela da parte. Sbucciate le patate, lavate i pomodorini e i fiori di zucca, eliminando il pistillo centrale. Tagliateli grossolanamente e metteteli da parte.

Preparate un soffritto con la cipolla e l'aglio e un paio di cucchiai di olio. Versate le patate tagliate a cubetti e lasciate cuocere con un paio di cucchiai di acqua. Coprite con un coperchio per 5 minuti. Aggiungete acqua quanto basta per cuocere le patate senza sommergele.
Aggiungete i pomodorini tagliati a meta' e insaporite con sale e pepe continuando a cuocere per un paio di minuti tanto per insaporire.

Fate bollire dell'acqua in una pentola capiente e salate. Versate la rucola e coprite. Appena l'acqua riprende il suo bollore versate le tagliatelle e fate cuocere per circa 3 minuti da quando ricomincia nuovamente a bollire.

Scolate la pasta e versatela nella pentola con le patate e i pomodori. Aggiungete i fiori di zucca precedentemente tagliati, una bella manciata di grana grattuggiato e un filo d'olio per far si che la pasta non si attacchi. Pepate e servite ben caldo.

Sognando:
sognare formaggio simbolizza profitti.

Vino: bianchi abruzzesi: Trebbiano d’Abruzzo o, se lo trovate, Pecorino; bianchi campani come Coda di Volpe (di nuovo, se lo trovate) o Falanghina Oppure vini rosati: Salice Salentino rosato (Puglia) o Montepulciano d’Abruzzo rosato. Se si vuole un rosso leggero provare Cerasuolo di Vittoria (Sicilia)

24 September 2005




Ingredienti: mele, zucchero, acqua, succo di 1 limone, olio/burro

E' preferibile usare mele biologiche o non trattate chimicamente. Queste arrivano direttamente dal mio giardino e non sono trattate. Se non siete sicuri della provenienza sbucciate le mele.
Lavate le mele e tagliatele a tocchettini. Mettetele in una padella anti-aderente con 1 bicchiere d'acqua. Coprite con un coperchio e fate cuocere a fiamma moderata per 20 minuti circa fino a quando le mele non si saranno ammorbidite.

Passate le mele nel frullatore e frullate per 1 o 2 minuti fino a quando non avrete ottenuto una purea omogenea. Le bucce di mele devono essere state incorporate nella purea e non deve essercene traccia.

Pesate la purea ottenuta e riportatela in padella con la stessa quantita' di zucchero e il succo di 1 limone.

Mescolate bene e fate sciogliere lo zucchero. Portate ad ebollizione e cuocete fino a quando la purea non si stacchera' dai bordi. A seconda della consistenza delle mele, questo dovrebbe accadere in 10/15 minuti.

Foderate una teglia rettangolare con bordi alti almeno 2cm con carta da forno. Oleate (o imburrate) e spolverate abbondantemente di zucchero. Versate la purea di mele, livellate bene con una spatola e spolverate ancora di zucchero.

Lasciate riposare per una giornata intera e tagliate a quadretti o della vostra forma preferita. Si conservano chiuse in un barattolo a chiusura ermetica. (se non finiscono prima..)

Sognando:
vedere o mangiare zucchero suggerisce che dovete osare un po' di piu' nella vita senza preoccuparvi troppo delle conseguenze.

Vino bianco liquoroso dolce: Muscat de Rivesaltes (Francia meridionale)

23 September 2005


The Ingredient Edition seconda edizione e' una delle idee piu' originali che abbia letto ultimamente. La trovate sul sito di Andy - Spitton.Extra.biz
Vi dico subito che per partecipare e' necessario inviare un email entro il 24 Settembre. Forse c'e' ancora tempo per i ritardatari o per quelli che come me, lo hanno appena scoperto. Tentare non nuoce.

In cosa consiste? Semplice. Basta mandare un email a Andy con il vostro nome, cognome e indirizzo di posta (vero) e l'indirizzo url del vostro blog. Il tema di questo mese e' "cupboard raid" ovvero, svuotare le nostre dispense da quegli ingredienti che non ci piacciono, non sappiamo come usare o che semplicemente stanno li' da tempo in attesa di trovare una collocazione. Ovviamente cose che non siano scadute.

I criteri di partecipazione sono semplici:

- Bisogna avere un blog dove scrivere che cosa andrete a spedire e che cosa riceverete (e quello che andrete a preparare con gli ingredienti ricevuti)
- Bisogna essere residenti in Europa (o essere cittadini "onorati" da Andy)
- Bisogna impegnarsi a preparare un pacco e spedirlo a qualcun'altro entro la fine del mese.

Per partecipare basta mandare un email ad Andy entro il 24 Settembre con il vostro nome, cognome e indirizzo di posta (quello di casa vostra per intenderci) e l'indirizzo del vostro blog. Se necessario includere dettagli di eventuali allergie a certi ingredienti o cose che proprio non vi piacciono.

Riceverete via email i dettagli della persona per la quale dovrete preparare un pacco durante il weekend ed impegnarvi a spedirlo Lunedi'.
Good luck! :-)

22 September 2005



Tempo fa presi parte ad un corso di "wine apprecciation" che consisteva appunto nell'apprezzare i vini, conoscerne le origini, i profumi, i colori, i metodi di conservazione e quelli di produzione.

Mi ricordo che si bevve, parecchio, a volte i vini erano cosi' buoni che dispiaceva proprio sputarli via. Le mie conoscenze rimasero comunque di base e nonostante apprezzi molto il vino in generale, sono un po' come la maggior parte delle persone, o delle donne (come direbbe Tommaso) che non capiscono niente (per dirla cortesemente) di vino.

E' cosi' che introduco il mio/nostro esperto di vini. Appassionato di vini e musica. Ma non solo. Detto anche "quello con l'abbronzatura dorata come l'uva utilizzata per la produzione di vini Retici dolci e passiti". Tommaso sta al vino come google sta al web. Sa tutto e si ricorda tutto. Ma come fa?!

Tommaso che ne sa una piu' del diavolo e non per sentito dire, ma perchè lui, i vini, li assaggia uno per uno (e piu' volte) senza nemmeno pensarci di sputare. Se fosse un vino sarebbe un ottimo Porto. Più passa il tempo e più lo apprezzi.

wine suggestionEcco, da oggi Tommaso abbinerà ogni piatto ad un vino, o viceversa. ;-) Quando vedrete quest'icona saprete che l'esperto enologo avrà detto la sua.

15 September 2005

dal 16 al 20 settembre

See you soon! ;-)


Ingredienti
  • 300gr di farina
  • 400ml di latte di soia
  • 150ml di olio vegetale o di oliva
  • 100gr di zucchero
  • 20gr di Ener-g (o 1 uovo)
  • la scorza grattugiata di 1 limone
  • 50gr di cocco in polvere, 50gr di pistacchi tritati
Accendere il forno a 180 C (350 F). In una terrina mescolare la farina, lo zucchero, l'ener-g, la scorza di un limone, il cocco in polvere e i pistacchi precedentemente sminuzzati. Mescolate bene gli ingredienti poi aggiungete l'olio e piano piano il latte fino a quando non ha raggiunto una consistenza quasi liquida.Versare negli appositi stampini e cuocere per 45 minuti.

Sognando:
vedere il cocco annunzia un inaspettato regalo in soldi

Vino Bianchi passiti: Loazzolo Moscato Passito (Piemonte), Moscato passito di Pantelleria, Vouvray Moelleuse (francia- valle della loira)

14 September 2005



Ingredienti:
180gr di farina, 1 cucchiaio di lievito per dolci, 60gr Ener-g (o 3 uova), 170gr di zucchero, 150ml di olio vegetale o d'oliva, 250ml di acqua, 2 limoni non trattati, 1 cucchiaio di semi di papavero, 1 pizzico di sale

Scaldare il forno a 180 C. Lavare i limoni e grattugiare la scorza. Spremerli e mettere il succo da parte. In una terrina unire la farina, il lievito, l'Ener-g, lo zucchero, la scorza di limone e i semi di papavero.

Mescolate bene gli ingredienti poi aggiungete l'olio, il succo di limone e l'acqua. Se il composto dovesse risultare ancora asciutto, aggiungete altra acqua.

Mescolate delicatamente e versate in stampini per muffin senza pero' riempire fino all'orlo in modo che non si gonfino durante la cottura. Infornate per 45 minuti lasciate raffreddare e spolverate con zucchero a velo.

p.s. se decidete di usare le uova, eliminate l'acqua.

Nota:
questi sono i migliori dolcetti al limone che io abbia mai assaggiato! se vi piacciono i limoni e il loro gusto, questi tortini vi sorprenderanno. Soprattutto se scegliete limoni di prima classe e non trattati.

Sognando:
vedere un limone indica qualcosa che è inferiore in qualità.

Vino: Moscato passito di Pantelleria (sia liquoroso che naturale) Moscato di Noto (bianco dolce siciliano)

13 September 2005



Ingredienti per 2
  • 300gr di fusilli
  • 1 scatoletta di tonno sottolio o in acqua
  • 1 mazzetto di finocchietto selvatico
  • 50gr di pinoli
  • 1 cucchiaio di capperi
  • 1 spicchio d'aglio
  • 1 cipolla piccola
  • mezzo bicchiere di vino bianco secco
  • peperoncino secco piccante
  • olio
  • sale
Lavate il finocchietto selvatico e scottatelo in acqua salata per circa 4 minuti. Scolate e tagliate finemente. Conservate l'acqua di cottura che servirà più tardi. Soffriggete l'aglio e la cipolla tritati finemente, con un paio di cucchiai di olio. Aggiungete il finocchietto, i capperi e i pinoli. Cuocete per qualche minuto poi aggiungere il tonno e il vino bianco secco. Alzate la fiamma e lasciate evaporare il vino. Salate, aggiungete il peperoncino e un po' di acqua e lasciate cuocere per circa 5 minuti. Cuocete la pasta nella stessa acqua di cottura del finocchietto. Scolatela al dente e saltatela in padella finché sarà ben condita. Servite. Per una versione vegana o vegetariana, rimuovete il tonno.

Sognando: bere vino indica festa, compagnia e celebrazioni.

Vino bianco: Kerner della Valle d’Isarco (Alto Adige) oppure Etna Bianco (Bianco siciliano a base di uve carricante)



English please: Fusilli with wild fennel, pine nuts, tuna and capers

Ingredients
  • 300gr fusilli
  • 1 tuna can in oil or water
  • 1 little bunch of wild fennel
  • 50gr pine nuts
  • 1 Tbsp capers
  • 1 garlic clove
  • 1 small onion
  • half glass dry white wine
  • dried or fresh hot cilly
  • oil
  • salt
Wash the fennel and boil it in salty water for about 4 minutes. Drain it and chop it finely. Keep the water aside as it will be used later.
Chop onion and garlic and fry gently in a saucepan with a couple of Tbsp of oil. Add the fennel, capers and pine nuts. Let it cook for a few minutes then add the tuna and the white wine. Let it evaporate by turning the gas mark a bit higher. Add a bit of salt, dried chilly and a bit of water. Let it cook for about 5 minutes.
Cook your pasta in the same water you cooked the fennel in. Drain and add it to the sauce to mix it well with it. Serve immediately and buon appetito! For a vegan or vegetarian version, just remove the tuna.

12 September 2005



Ingredienti: 300gr di farina, 200 gr di zucchero, 6 cucchiai di cacao in polvere amaro, 2 cucchiai di lievito per dolci, 40gr di noci tritate, 40gr di noccioline tritate, 1 pizzico di sale, 500ml di acqua, 190ml di olio vegetale o di oliva, 2 cucchiai di aceto di riso, 2 cucchiaini di essenza di vaniglia

Accendere il forno a 180 gradi. Mescolare gli ingredienti in un contenitore cominciando da quelli asciutti (farina, zucchero, cacao, lievito, sale, noci e noccioline tritate).
Quando il composto risulta amalgamato aggiungere gli ingredienti liquidi (acqua, olio, aceto, vaniglia). Continuare a mescolare il composto fino a che lo zucchero e la farina non si sono sciolti.
Versare il composto negli appositi stampini e far cuocere per 40/45 minuti.

Sognando:
vedere noccioline indica confusione

Vino: Porto Tawny 10 anni

11 September 2005




Ingredienti per la torta:
2 banane, 40gr gocce di cioccolato, 40gr di noccioline tritate, 180gr di farina, 1 cucchiaio di lievito in polvere, mezzo cucchiaino di cannella in polvere, mezzo cucchiaino di noce moscata, 120ml di olio vegetale o di oliva, 120gr di zucchero, 40gr Ener-g (o 2 uova), 1 cucchiaino di estratto di vaniglia, 240ml di latte di soya o riso

Ingredienti per la crema:
1 panetto di tofu, 100gr di zucchero, 100gr di lamponi, latte di soya o di riso quanto basta.

Riscaldare il forno a 180 C. Tritare le noccioline e ridurre le banane in crema aiutandovi con il mixer o con una forchetta.
In un contenitore mescolare tutti gli ingredienti secchi. Noccioline tritate, farina, lievito, cannella, noce moscata, Ener-g, zucchero. In un'altro contenitore mescolare le banane con l'olio e la vaniglia e unire questo composto a quello degli ingredienti secchi, amalgamando bene. Aggiungere infine il latte e per ultimo le gocce di cioccolato.

Infornare per 45, 50 minuti e servire con la crema di lamponi che andremo a fare semplicemente unendo tutti gli ingredienti in un mixer riducendoli in crema ed aggiungendo latte quanto basta per raggiungere la consistenza desiderata.

Nota: e' bene tenere la crema di lamponi in frigo fino al momento di servire la torta.

Sognando:
vedere lamponi indica pericolo ma anche affari interessanti. Mangiare lamponi indica stress e lingue maligne che parlano male di voi.

Vino: Madeira Malmsey o Bual (liquoroso dolce portoghese – il Malmsey è più dolce)


Ingredienti: 6 teste di funghi grandi champignon, 50gr di mollica di pane, 20gr di Ener-g (o 1 uovo), 1 mozzarella, 1 spicchio d'aglio, qualche cucchiaio di latte, 1 pizzico di origano, 1 pizzico di maggiorana, sale, pepe, olio

Staccare i gambi dai funghi e disporli su una pirofila oleata o ricoperta di carta da forno. Nel mixer unite i gambi appena staccati, la mozzarella, il pane, sale, pepe, origano e maggiorana. Tritate tutto ed aggiustate con qualche cucchiaio di latte fino a che non diventa una specie di crema.

Riempite le teste dei funghi irrorando con un filo d'olio e infornate a 200 C per 30 minuti o fino a quando non si saranno dorati.
Servire a piacere con insalata mista ;-)

Nota:
Una ricetta veloce e buonissima. Funghi da mangiare caldi o tiepidi, come secondo o come primo piatto accompagnato da riso.

Sognando:
vedere o mangiare funghi indica che sarete umiliati e abbandonati in amore ed avrete difficolta' nelle relazioni.

Vino: Dolcetto d’Alba o Dolcetto di Dogliani (rosso piemontese) o Teroldego (rosso trentino) o un rosso dell’Alto Adige a base di uve schiava come Santa Maddalena o Lago di Caldaro
Oppure
Sancerre rosso (francia-valle della loira) o altro rosso non particolarmente impegnativo da uve Pinot Nero (Alto Adige, Austria, Germania ma anche Cile)

9 September 2005



Ingredienti per la pasta:
300gr di farina, 60gr di Ener-g (sostituto di uova equivalente a 3 uova)

Ingredienti per il ripieno: un panetto di tofu, 50gr di noci sgusciate, 15 foglie di basilico, 10 foglie di menta, olio, sale

Scolare il tofu dall'acqua, metterlo in una terrina e schiacciarlo con una forchetta. Tritare le noci con il basilico e la menta ed aggiungere questo trito al tofu. Aggiustare di sale e lasciare riposare mentre preparate la pasta.

Disporre la farina a fontana ed aggiungere mescolando l'Ener-g. Aggiungere acqua quanto basta e formare una palla omogenea ed elastica. Lasciare riposare la pasta per una mezz'ora.

Stendere la pasta in una sfoglia sottile con la macchina per la pasta (numero 5) o con un mattarello.

Ritagliare dei quadrati di circa 8cm di lato e suddividere su ognuno un po' del ripieno. Piegare a triangolo e premere bene sui bordi.
Lessare i ravioli in acqua bollente salata per 3 minuti da quando l'acqua bolle.

Condire a piacere o con salsa di pomodoro appena scottata con un filo d'olio e uno spicchio d'aglio e spolverizzare con la menta.

Nota: il cuore è assolutamente casuale, ma vorrà pur dire qualcosa! :)

Sognando: vedere o mangiare uova simbolizza fertilità, nascita e potenziale creativo.

Vino bianco: Sylvaner o Riesling dellaValle d’Isarco (Alto Adige) Oppure Petite Arvine della Valle d’Aosta


English please: Tofu and walnuts Ravioli

Ingredients for the dough: 300gr flour, 60gr Ener-g (equal 3 eggs)
Ingredients for the filling: 150gr tofu, 50gr walnuts, 15 basil leaves, 10 mint leaves, olive oil, salt

Drain the tofu from its own water, put it in a bowl and smash it with a fork. Crash the walnuts with a mixer along with mint and basil and add this to the tofu. Adjust with salt and let it rest while you prepare the dough. Mix the flour and Ener-g. Add enough water and work the dough until it becomes soft and elastic. Let it rest for 30 minutes. Have your pasta machine ready to get a few sheets of thin pasta. Use number 5 on your machine.
Cut approximately 8cm squares from the sheets and put about 1 tsp of filling in each. Fold them in a triangle and push well the borders in order to avoid the filling to slip out while cooking. Have a big saucepan ready with boiling salty water. Add the ravioli and let it cook counting 3 minutes from when the water starts boiling again.
Dress it with a simple tomato sauce made by frying a bit of garlic in oil and canned tomatoes. Garnish with fresh mint and serve immediately.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...