Labels

Labels

Categories

Categories

Pages

Advert

Advert22

Blog archive

Featured Posts

Advert


Stats

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

18 January 2009



Galeotto fu il negozio turco ed il banco dei salumi che attirarono la mia attenzione su una carta di vera pancetta finemente tagliata. Anche se di provenienza spagnola il gusto è quello della pancetta nostrana, diversamente dal sapore del bacon che invece tollero meno. Sempre nello stesso negozio, sarà per il colore, sarà perché ieri ero io stessa inacidita, mi è venuta voglia di comprare un bel po' di limoni, così, pensavo, intanto danno un po' di colore alla casa, e poi sicuramente qualcosa da cucinare mi verrà in mente. Penso a mia madre e sorrido. Lei compra i limoni "nel caso succeda qualcosa", come se tutti i mali del mondo si potessero curare con i limoni. Quando ero più piccola ed andavo in gita, quelle rare volte in cui mi ci mandava, nella borsetta mi metteva sempre un limone. "Così nel caso ti senti mali fai acqua e limone e ti passa." Ha persino inventato una dieta con i limoni che consiste nel bere un bicchiere di acqua e limone alla sera prima di dormire. A detta sua questo metodo fa dimagrire. Ma sfido io! Chiunque dimagrirebbe con un bicchiere di acqua e limone serale, ma pure senza limone insomma, il risultato sarebbe lo stesso! Fatto sta che ancora oggi quando vado in Puglia, si ostina a rifilarmi un limone nel caso in cui il pilota d'aereo si sentisse male, basta dargli un limone!
Any way. Lo zafferano è facoltativo, io l'ho messo più per ragioni sceniche, in modo da ottenere un bel giallo-sole-intenso-canarino-quasi-i-wish-it-was-estate.

Ingredienti per 2
  • 150gr di riso per risotti
  • la scorza e il succo di un limone
  • una cipolla piccola
  • un pizzico di zafferano
  • 2 noci di burro
  • brodo vegetale
  • 4 fette di pancetta
Tagliate la cipolla finemente e fatela appassire con una noce di burro. Aggiungete il riso e rosolate per qualche istante. Aggiungete il succo del limone e fate assorbire, aggiungete lo zafferano e versate mano a mano il brodo vegetale fino a completare la cottura. Qualche istante prima aggiungete la scorza del limone grattugiata e mantecate con un altro po' di burro. Rosolate la pancetta in una pentola antiaderente fino a quando non vedrete che diventa un po' scura e croccante. Decorate il riso con le striscette di pancetta e servite.

Sognando: sognare un limone sulla pianta indica legami difficili; sognare di spremere un limone indica spese impreviste; sognare di mangiare un limone indica fatiche inutili.

Parolando: Il vocabolo 'limone' ha nei paesi asiatici un suono affine al nostro: "talimun" e "stalimun" sono i vocaboli nella lingua cinese; "laimun" è parola della lingua araba; "limu" o "limun" ha origini persiane e viene considerato da alcuni come il nome originario della pianta. Parole analoghe sono usate anche in numerose lingue europee. Secondo gli studiosi ciò attesterebbe come la pianta, estendendosi gradatamente dalla sua area originaria, sia stata accompagnata dal proprio nome.

Archiviando: clicca qui per scaricare questa ricetta in formato .pdf

English please
Lemon risotto with crispy pancetta



Ingredients for 2
  • 150gr risotto rice
  • juice and rinds of 1 lemon
  • 1 small onion
  • 1 pinch of saffron
  • 2 knob of butter
  • vegetable stock
  • 4 slices pancetta
Chop the onion finely and gently fry with a knob of butter. Add rice and roast for a few seconds. Add lemon juice, stir well until absorbed then add a pinch of saffron and keep puring vegetable stock until the rice is cooked throughout. When the rice is cooked add the rinds of the lemon, remove from the heat and finish off by adding another knob of butter stirring until creamy. In a non sticky pan cook the pancetta until it gets crispy and brown. Decorate the rice with strips of pancetta and serve immediately.

11 January 2009



Qui a Londra non nevica, non piove ma in compenso fa molto freddo. Non ricordo neanche quando è stata l'ultima volta che ho visto la pioggia. Il che per essere Inghilterra è piuttosto preoccupante. Tra un po' insorgeranno comunicando un allarme siccità, come è già successo in passato!
Questa settimana si apre e si chiude con la novità che aspettavo da tempo, ovvero con la firma del contratto della nuova casa. Questa via crucis di carte è per ora terminata. Mia madre mi ha chiesto: "Ma ora ti daranno il borderò?" Ed io le ho risposto: "Ma da quand'è che parli francese?".
Madre, non so di che parli, ma se ti rifersci all'atto di vendita, mi sembra proprio di si.
A dirla tutta non so neanche io come sono riuscita a comprare una casa senza mai incontrare un notaio. Per chi non lo sapesse, il 99% delle transazioni avvengono tutte telefonicamente e via posta. In pratica un bel giorno ho visitato uno dei tanti siti che vendono case, ne ho vista una che mi piaceva e ho preso un appuntamento per andarla a vedere. Tornata a casa l'agente mi ha telefonato per sapere com'èra andata, se mi era piaciuta e se volevo fare un'offerta. Per trovare casa mi sono affidata totalmente ad internet, un po' perchè non avevo il tempo per andare fisicamente in agenzia, un po' perchè è tutto molto più semplice una volta che sai in che zona vuoi vivere e quante camere da letto desideri. Le case qui si vendono a camere da letto, spesso i metri quadrati non sono neanche menzionati nell'annuncio ed una camera del tipo 2 metri per 5 metri, è considerata benissimo camera da letto. Per un nano certo, ma pur sempre una camera!
Dopo aver deciso che la casa andava bene per me, ho effettuato l'offerta, verbale, telefonicamente, con l'agente immobiliare. In realtà è iniziato tutto quasi per gioco. L'agente a quel punto ha chiamato il venditore e gli ha comunicato l'offerta. Tu aspetti, ma sai già che sei partito con una offerta troppo bassa e che la risposta sarà negativa. Intanto ti prendi tempo e ti guardi intorno. La mia trattativa telefonica è andata avanti per circa un mese. Approfittando del periodo economico poco felice, sono riuscita a tirare la corda finchè non ho spuntato un prezzo ragionevole e conforme alle mie tasche. Accettata l'offerta, scatta l'operazione survey. Il surveyor è una specie di ispettore che si preoccupa di andare nella casa che vuoi acquistare e di verificare che non stia cadendo a pezzi. Ti dice se la stai pagando più di quello che vale (cosa che capita raramente) e se ci sono grandi lavori di ristrutturazione da effettuare. Solitamente se non ci sono perdite di acqua o cose simili di una certa rilevanza, il resoconto è positivo e si procede alla fase successiva. Ah si, non prima di aver pagato l'ispettore con 3 banconote da 100 e una da 50, che non ti verranno mai restituite, neanche nel caso in cui deciderai di non acquistare più quella casa. Il resoconto dell'ispezione arriva direttamente a casa ed il surveryor non saprai mai neanche che faccia avesse.
Successivamente mi è stato consigliato di ingaggiare un notaio direttamente dall'agente immoboliare. Io, che altri non conoscevo, ne ho preso uno di ufficio che tanto i prezzi per la parcella sono tutti uguali: ESAGERATI!
L'unica persona che ho dovuto incontrare è stato il consulente finanziario che è colui che si (dovrebbe) preoccupare di suggerirti la banca che può offrirti il tasso di interesse migliore (più basso) per affrontare i tuoi prossimi 30 anni di mutuo.
Il giorno in cui ho incontrato il consulente finanziario ho dovuto fare un corso accelerato di economia e mi è venuto un mal di testa che dura ancora tuttoggi. In matematica ho sempre avuto voti bassissimi, ho un vago ricordo di addizioni, equivalenze e radici quadrate e soprattutto l'unica memoria del libro di matematica: la copertina blu.
Dopo avere ingaggiato questo famoso solicitor la comunicazione avviene tutta tramite posta, eccetto ci siano domande da porgere telefonicamente. Il contratto dunque arriva anch'esso per posta, insieme alla planimetria della casa, alle varie ricerche dell'aria condotte dal notaio per verificare che non ci dovranno costruire una base nucleare o un campo di calcio nei dintorni. Tu lo firmi, lo rispedisci indietro al notaio, lui lo fa firmare anche dal venditore e dopo una decina di giorni se tutto va bene ricevi le chiavi di casa. Detto così sembra più semplice che preparare un rotolo alle noci e cioccolato! Buono a colazione o a merenda o per quando si ha un calo di zuccheri dal troppo leggere di numeri, soprattutto quei numeri che vedi scivolare via dal tuo conto corrente!
La ricetta è riadattata dal rotolo all'arancia di qualche tempo fa, guarda caso in quel post si parlava proprio di traslochi. E' una mania o forse, più semplicemente, solo un modo per trascorrere una mattinata rilassante senza dover pensare a numeri, date e firme!

Ingredienti per il rotolo
  • 4 uova
  • 120gr di zucchero a velo
  • 120gr di farina
  • 1 cucchiaino di lievito
  • 2 cucchiai di noci tritate
Ingredienti per la crema
  • 2 tuorli
  • 100gr di zucchero a velo
  • 40gr di cioccolato fondente 70%
  • 20gr di burro
  • 4 cucchiai di noci tritate
  • 1 cucchiaio di rum o altro liquore a piacere
Separate i rossi dai bianchi e sbattete i rossi con 60gr di zucchero da un lato ed i bianchi con i restanti 60gr di zucchero dall'altro. Ai rossi aggiungete la farina ed il lievito. Incorporate i rossi nei bianchi che avrete precedentemente montato a neve ed infine le noci tritate. Versate questo composto in una teglia da forno bassa delle dimensioni di 33x23cm, precedentemente ricoperta con carta da forno. Cuocete a 190 C per 12/15 minuti. Appena sfornato rovesciate il rotolo su un canovaccio da cucina pulito ed appena inumidito, sul quale avrete cosparso un po' di zucchero a velo, in modo che il rotolo non si attacchi. Arrotolatelo su se stesso dandogli una forma stabile in modo che resti in piedi e lasciatelo raffreddare completamente su una graticola.
Nel frattempo preparate la crema. Sbattete i rossi con lo zucchero a velo fino a formare una crema spumosa. Cuocete a bagno maria per circa 10 minuti o fino a quando non vedrete la crema addensarsi un po'. Aggiunge subito il cioccoalto fondente continuando a mescolare con una frusta. Quando il cioccolato si sarà completamente sciolto, togliete la crema dal fuoco ed incorporate il burro. Incorporate le noci tritate e mescolate per amalgamare. Riempite il rotolo, riarrotolatelo su se stesso e decorate con zucchero a velo.

Sognando: sognare un contratto di casa indica inimicizia con amici; sognare un contratto di vendita indica franchezza e generosità; sognare di stipulare un contratto indica situazione pericolosa.

Parolando: Borderò: dal francese bordereau, è una distinta, un elenco, relativa a conti, pagamenti, incassi. Per estensione assume anche il significato di bilancio quotidiano fatto dall'amministratore di una compagnia teatrale o di un cinema o di registro in cui le amministrazioni dei giornali segnano i compensi dati ai propri collaboratori.

Archiviando: clicca qui per scaricare questa ricetta in formato .pdf

English please
Walnut and chocolate roll cake



Ingredients for the cake
  • 4 eggs separated
  • 120gr icing sugar
  • 120gr flour
  • 1 tsp baking powder
  • 2 Tbsp ground walnuts
Ingredients for the filling
  • 2 egg yolks
  • 100gr icing sugar
  • 40gr dark chocolate 70%
  • 20gr butter
  • 4 Tbsp ground walnuts
  • 1 Tbsp rum or other liqueur
Separate yolks from white. Beat yolks with 60gr sugar in one bowl and whites with the remaining 60gr sugar in another bowl. To the egg yolks add flour and baking powder. Mix well then incorporate the reds into the whites and finally the ground walnuts. Pour this mixture into a 33x23cm oven tin layered with kitchen paper. Bake at 190 C for 12/15 minutes. As soon as removed from the oven, turn upside down on a clean towel sprinkled with icing sugar. Remove the kitchen paper and roll up with the towel to prevent the cake to stick together. Let it cool completely.
Meantime prepare the cream. Whisk the red yolks with the icing sugar. Cook at baigne marie for about 10 minutes until it thickens. Add chocolate and let it melt while still whisking. Remove from the heat and add the butter. Let it melt and set aside until it cools down a little. Fill the cake with the cream, roll it back and decorate with icing sugar.

4 January 2009



Lo scorso anno ha visto protagonista il topo e la patata. Il 2009 invece, secondo il calendario astrologico cinese, è l'anno del bufalo. Visti i precedenti, speriamo di non ritrovarmi un bufalo in casa uno di questi giorni, mozzarelle di bufala ed altri derivati invece, sono sempre graditi!
Le mie non-vacanze sono trascorse sobrie, gelide e soprattutto sono finite ancora prima di cominciare. E' calato un freddo polare qui al nord che sembra che la temperatura si sia aggiustata proprio per accogliere Babbo Natale dalla Lapponia! Neanche i termosifoni accesi gran parte del giorno aiutano. Al che ho acquistato uno strumento di riscaldamento antico ma sempre valido. La mia hot water bottle si chiama Jenie e dorme con me ormai tutte le sere. Indossa sempre lingerie rosa e mi riscalda da mattina a sera. A mali estremi, estremissimi rimedi. Funziona ancora meglio se prima ci si rifocilla con zuppe o minestre bollenti e piccanti come nel caso di questa crema speziata. Io ho utilizzato la butternut squash, ma qualsiasi altro tipo di zucca va più che bene. Abbondate di peperoncino a seconda della temperatura circostante. Buon 2009!

Ingredienti per la crema di zucca
  • 500gr di zucca
  • 1 patata media
  • 1 cipolla piccola
  • 1 peperoncino piccolo
  • 1 pizzico di cannella in polvere
  • 1 pizzico di zenzero in polvere
  • olio
  • sale
Ingredienti per la crema di barbabietole
  • 400gr di barbabietole
  • 1 patata media
  • 1 mela verde
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 pizzico di cumino in polvere
  • 1 pizzico di pepe nero
  • 1 mazzetto di coriandolo fresco
  • olio
  • sale
In una padella soffriggete la cipolla tritata con il peperoncino. Aggiungete la zucca e la patata tagliata a cubetti. Salate, versate mezzo bicchiere di acqua. Coprite con un coperchio e lasciate cuocere per circa 20 minuti. In un altra padella soffriggete uno spicchio d'aglio. Aggiungete la barbabietola, la patata e la mela verde tagliate a cubetti. Salate, pepate e coprite con mezzo bicchiere di acqua lasciando cuocere per 20 minuti. A cottura ultimata, unite alla zucca la cannella e lo zenzero e alla barbabietola il coriandolo tritato e il cumino. Frullate separatamente aggiungendo qualche cucchiaio di acqua calda se necessario. Versate la crema di zucca nel piatto da portata ed al centro quella di barbabietole. Servite calda.

Sognando: sognare di sentirsi in pace indica sospetti tormentosi; sognare di non darsi pace indica speranze impossibili; sognare di fare la pace indica collera e litigi.

Archiviando: clicca qui per scaricare questa ricetta in formato .pdf

English please
Spicy cream of butternut squash and beetroots



Ingredients for the butternut squash cream
  • 500gr butternut squash
  • 1 medium potato
  • 1 small onion
  • 1 small red chilly pepper
  • 1 pinch cinnamon powder
  • 1 pinch ginger powder
  • olive oil
  • salt
Ingredients for the beetroot cream
  • 400gr beetroots
  • 1 medium potato
  • 1 green apple
  • 1 garlic clove
  • 1 pinch cumin powder
  • 1 pinch black ground pepper
  • 1 small bunch of fresh coriander
  • olive oil
  • salt
In one saucepan stir fry the small onion with the chilly pepper. Add the chopped butternut squash and potato, pour half glass of water, adjust with salt, cover and cook for 20 minutes. In another saucepan, stir fry a garlic clove, add beetroot and chopped apple, cover with water, adjust with salt and pepper and cook for another 20 minutes. When both are cooked through, add cinnamon and ginger to the squash and coriander and cumin to the beetroot. Blend them separately adding one or two tablespoons of hot water if needed. Pour the butternut cream on a serving plate and arrange the beetroot on top. Serve hot.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...