Labels

Labels

Categories

Categories

Pages

Advert

Advert22

Blog Archive

Featured Posts

Advert


Stats

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

10 July 2014


E fu così che in una giornata uggiosa ma non fredda, mi avventurai fuori casa per festeggiare il mio primo mese Português. Ho scoperto che anche qui piove, ma persino la pioggia ha un fascino tutto particolare, soprattutto al mare. In primis le zanzare spariscono all'istante, e poi c'è quella frescura che ti permette di dormire con una leggera copertina. Certo non é mai come avere il piumone per 12 mesi all'anno come in Inghilterra!


Come già detto più volte, faccio molta fatica a resistere al pesce e ai crostacei in generale. Anche se non ne mangio più in quantità giornaliera, quando vedo un ristorante giapponese, un sushi o un sashimi, si salvi chi può!

C'è da dire che in Inghilterra ne mangiavo veramente pochissimo, visti i prezzi esorbitanti. Per questo appena l'ho adocchiato, non ho esitato a provarlo. Posto direttamente sulla costa (Edifício Varanda do Sol Lojas 7 e 8 - Praia da Rocha, Portimão) e dal nome inequivocabile, il "mio" nuovo resort, il ristorante giapponese: Tokyo.


Quello che mi é subito balzato all'occhio é stato decisamente il prezzo indecente: 9 euro e 95 e mangi tutto quello che vuoi. Indecente si, perché un prezzo così per un ristorante giapponese non si era mai visto. Fatto sta che parecchio scettica, m'addentro nel locale e vengo accolta da una signora sicuramente cinese che con quel modo scorbutico cinese di fare, mi fa accomodare ad un tavolo da 4, così giusto per mettermi a mio agio!

Fatto sta che io non mi lascio certamente intimidire. Ormai sono una veterana del mangiar fuori da sola, anzi, in certi ristoranti mi é capitato di avere dessert doppio perché pensano che sia una povera a me. Ah! Sapessero!


Come potrete constatare, dalle foto scattate con un veramente non-smart phone, l'appetito certo non mi manca. Soprattutto dopo una camminata sotto la pioggia. La cosa negativa di questo ristorante é che io sono entrata alle 2.50 di pomeriggio e alle 3 loro già chiudevano, per cui mi hanno sbattuta fuori alle 15.30, senza che potessi mangiare TUTTO quello che avrei veramente voluto. Va beh, ci saranno altre occasioni!

Il rapporto qualità prezzo é ottimo. Certo, non é il Roka di Londra, ma da queste parti ci sappiamo accontentare!

Cosa c'entra il curry caraibico: un bel niente col giapponese. Ma qui é un po' come stare ai Caraibi, con i 35 gradi di media, il cielo azzurro, il venticello e finalmente il colorito marroncino che ha ricoperto quel velo di color mozzarella che avevo da anni!

Ingredienti

1 cipolla
2 gambi di sedano
2 spicchi d'aglio
1 carota
1 piccolo peperoncino
1 pezzetto di zenzero
2 cucchiaini di curry
1 cucchiaino di timo
2 bicchieri d'acqua
2 mango maturi
qualche gambero
olio
sale e pepe

Scaldate l'olio in una padella tipo wok. Soffriggete la cipolla tritata, il sedano, la carota, lo zenzero, l'aglio, il peperoncino, il curry e il timo. Aggiungete il mango tagliato a pezzetti e l'acqua. Portate a bollore per qualche minuto fino a quando la salsa non si sarà addensata. Aggiustate di sale e pepe. Aggiungete i gamberi e cuocete per circa 3 minuti. Servite con riso.

Caribbean Mango Curry with Prawns




Ingredients

1 onion
2 stalks of celery
2 cloves of garlic
1 carrot
1 small chili
1 small piece of ginger
2 teaspoons curry powder
1 teaspoon of thyme
2 glasses of water
2 ripe mangoes
some shrimp
oil
salt and pepper

Heat the oil in a wok. Fry the chopped onion, celery, garlic, ginger, carrot, chilli, curry and thyme. Add the chopped mango and water. Bring to a boil for a few minutes until the sauce has thickened. Season with salt and pepper. Add the shrimp and cook for about 3 minutes. Serve with rice.

6 comments:

  1. Mamma mia mi hai fatto venire l'acquolina con tutti questi piatti..adoro il giapponese e a quel prezzo ne vale davvero la pena ^_^
    Il tuo curry poi è fantastico...mi hai trasportata in un clima caraibico da sogno..in Italia i maltempo ha preso il sopravvento..non sembra nemmeno giugno :-( quasi quasi mi faccio una scappata da te ^_*

    ReplyDelete
  2. Trovare un giapponese ad un prezzo così basso era impossibile fino a qualche anno fa. Adesso anche i cinesi hanno imparato a fare sushi (sono copioni e lo fanno bene), così sono nati i primi ristoranti cine-giapponesi, di qualità buona ma molto più economici di quelli giapponesi DOC! Ottimo il tuo curry al mango, insolito ma da provare!

    ReplyDelete
  3. Ok, ho deciso che sono prossima al trasferimento in Portogallo: mi levo anch'io il colorito mozzarella e mi levo anche di torno l'estate autunnale torinese :)

    ReplyDelete
  4. Belli i tuoi racconti!
    Certo che essere abituati agli orari no-stop dei ristoranti londinesi, dev'essere dura ridimensionarsi a quelli nuovi del posto in cui vivi.
    Buon proseguimento :)
    Sissa

    ReplyDelete
  5. Intanto, tu fai sempre venire fame, conterranea!!!

    E poi, scusa se ho latitato e mi sono perso il tuo trasferimento...però quando torni alla terra di origine, avvisa ;)

    ReplyDelete
  6. il mango? davvero? qualcuno mi sa dare un'alternativa a questo frutto?

    ReplyDelete

Grazie - Thank you!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...