Labels

Labels

Categories

Categories

Pages

Advert

Advert22

Featured Posts

Advert


Stats

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

4 November 2013


Ebbene sono tornata! Veramente da un po', ma riprende con il solito tran tran dopo essere stati in paradiso, vi assicuro che non é cosa semplice!
Ci sono voluti parecchi giorni solo per riacclimatizzarmi, con scarso successo. Sono passata da una temperatura ottimale di circa 24 gradi (che sulla mia pelle sembravano almeno 34), ad una temperatura polare di 10 gradi. Dal titolo del post avrete giá capito dove sono stata: in Grecia, ma piú precisamente nella favolosa isola di Creta!

Erano anni che volevo visitare la Grecia e finalmente ci sono riuscita. Inizialmente la destinazione doveva essere Rodi, poi ho perso un paio di last minute e alla fine ho "ripiegato" per Creta, che si é rivelata la destinazione giusta.


Diciamo subito che io in vacanza non seguo nessun tipo di dieta. Ovvero mangio tutto (tranne le carne) e bevo quello che offre la popolazione locale. Non mi faccio mancare niente, almeno una volta tanto!
Sono stata nella località di Agia Marina, a pochi kilometri ad ovest dalla cittá di Chania e da qui ho visitato la zona ovest e sud ovest dell'isola, passando da Kissamos ad Elefonisi. Visitare tutta l'isola da est ad ovest é impresa piuttosto ardua, non tanto per la grandezza dell'isola in se', quanto per le strade si presentano piuttosto articolate, per essere magnanimi. Ci sono tante curve, si sale e si scende da queste montagne, che sembra di stare su quelle russe.


Pesce locale servito in una maniera spettacolare!

 Altro pesce alla griglia.
 Le patatine fritte piú buone del mondo.

 La classica insalata greca.

Mi hanno detto che Creta ha un'incidenza di incidenti stradali maggiore di tutta l'Europa. La gente guida un po' come gli pare, non rispetta i limiti che tra l'altro sono anche inesistenti e guida persino peggio degli Italiani. Facendo molta attenzione peró, sono riuscita ad arrivare fino ad Heraklion, sperando in un futuro di tornare per visitare esclusivamente la parte est dell'isola.


Ho scoperto il Raki, una specie di grappa che viene servita a fine pasto, che lo vogliate o no, con il conto vi arriva sempre una bottiglietta di Raki e un dolce della casa a piacere. Potrebbe essere un semplice pan di spagna con una glassa dolce, un gelato alla vaniglia, un altro dolce simile al tiramisú o delle specie di frittelle servite con gelato e cannella.











Descrivere un paradiso come la spiaggia rosa di Elafonisi, é praticamente impossibile. Acqua calda, cielo limpido, sabbia bianca. Che altro si puó aggiungere? Le foto non rendono l'idea ma descrivono piú di mille parole.










 Uno dei tanti tramonti colorati...
 
La spiaggia di "Mpali", chiamata anche Bali, perché ricorda l'altra spiaggia Thailandese di Bali... Cosí dicono...





 Il gatto alla finestra che scotta...
 Le porte colorate...
 L'inslata di polpo e pomodori...
 Un piatto a base di carne, spinaci e uova.


La kakavia é una zuppa "povera" che si prepara con il pesce pescato del giorno, per cui si puó usare un po' di tutto. Kakavi é il nome della pentola che veniva usata per cucinare la zuppa originariamente. La mia zuppa é personalizzata con il pesce che avevo in casa, ovvero baccala' e halibut. L'ho mangiata in un ristorante e mi é venuta voglia di riproporla una volta tornata a casa, ottima in queste giornate fredde!
 Una specie di pannacotta con uva passa.
 La vista dall'albergo...

 Il "famoso" raki ghiacciato servito con il dolce della casa.
La mia tipica colazione mattutina. Peperoni grigliati, feta servita sulle "dakos", una specie di friselle secche, ammorbidite da pomodoro fresco, decorato con paté di olive. E chi più ne ha più ne metta!

Se non siete mai stati a Creta vi consiglio di prenotare le vostre vacanze in bassa stagione. La temperature é ancora piacevolissima, si spende meno e c'è meno gente. Se ci siete giá stati sono sicura che vi verrà voglia di ritornarci come é successo a me!
Ingredienti

2 foglie di alloro
1.5lt di acqua
1 bicchiere di olio d'oliva
1 pomodoro maturo
2 spicchi d'aglio
2 carote
4 gambi di sedano
5 o 6 patate
2 zucchine
il succo di 2 limoni
pesce a piacere (baccalá e halibut)

In una pentola capiente, aggiungere tutti gli ingredienti tranne le zucchine e il succo di limone e portare ad ebollizione. Fate bollire a fuoco medio-alto per 15 minuti, quindi aggiungere le zucchine. Fate cuocere per altri 5 minuti. Aggiungere il pesce. Quando riprende il bollore, cuocete per 20-25 minuti a pentola scoperta. 5 minuti prima di spegnere, aggiungete il succo di limone. Servite con pane tostato a piacere.

Kakavia (Greek Fish Soup)



Ingredients

2 bayleaf
1.5lt water
1 glass olive oil
1 ripe tomato
2 garlic cloves
2 carrots
4 celery sticks
5 or 6 potatoes
2 courgettes
the juice of 2 lemons
fish at your choice (cod, halibut, etc.)

In a large pot, add all ingredients except the courgettesand lemon juice and bring to a boil. Boil over a medium-high heat for 15 minutes, then add the courgettes. Cook for another 5 minutes. Add the fish. When it comes to a boil, cook for 20-25 minutes without a lid. Add the lemon juice at the end and serve with toasted bread.

10 October 2013


Tempo di piatti caldi, nutrienti e saporiti! Devo confessare che la soia non mi é mai piaciuta, soprattutto perché non sa proprio di niente. Per questo bisogna insaporirla per bene ed arricchirla con ingredienti e spezie che le conferiscono un qualcosa in più che te la fanno gustare senza storcere il naso. Con la pasta di curry é l'ideale anche perché con l'aggiunta dei pomodori si ottiene una salsa consistente ma liquida che non fa seccare la soia e si sposa bene con quello che deciderete di abbinarci, tipo del riso o semplicemente del pane.

Finalmente ho deciso di cliccare quel benedetto bottone e di prenotare una vacanza al caldo, giusto in tempo per fuggire dalle temperature che qui ormai sono quasi pienamente invernali e per festeggiare il mio compleanno! Dove vado? Lo scoprite al mio ritorno!

Ingredienti

2 bicchieri di soia disidratata
2 bicchieri di acqua
1 cipolla rossa
1 lattina di pomodori in scatola
una manciata di piselli surgelati
2 patate
1 cucchiaio di farina di ceci
1 peperone rosso
sale quanto basta
succo di lime o limone
coriandolo o prezzemolo fresco per decorare

Ingredienti per la pasta al curry

1 cucchiaino di coriandolo
1 cucchiaino di cumino
1 cucchiaino di curcuma
1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
1 cucchiaino di peperoncino
1 cucchiaino di zenzero fresco
1 cucchiaino di mostarda
1 cucchiaino di pasta di tamarindo
1 cucchiaino di aglio fresco
2 cucchiai di olio di semi di girasole

Preparate la pasta al curry mescolando tutti gli ingredienti fino ad ottenere una pasta omogenea senza grumi. Mettete la soia in un recipiente capiente e copritela con l'acqua calda. Lasciate a bagno per 15 minuti, poi scolate e mettete da parte. In una pentola capiente riscaldate un po' di olio, soffriggete la cipolla, aggiungete quindi il peperone tagliato a pezzetti e la soia. Aggiungente 2 cucchiai di pasta di curry e mescolate bene. Infine aggiungete i pomodori, le patate, i piselli e la farina di ceci. Aggiustate di sale e aggiungete un po' di acqua per facilitare la cottura delle patate. Coprite e cuocete per circa 15 minuti o fino a quando le patate non saranno cotte. Decorate con prezzemolo o coriandolo tritato e una spruzzata di limone fresco.

Curried Soya Chunks

 


Ingredients

2 cups of soya chunks
2 cups of water
1 red onion
1 tin of chopped tomatoes
a handful of frozen pea
2 potatoes
1 Tbsp chickpea flour
1 red pepper
salt to taste
lime or lemon juice to taste
fresh coriander or parsley to decorate

Ingredients for the curry paste

1 tsp coriander
1 tsp cumin
1 tsp turmeric
1 tsp tomato paste
1 tsp chilly
1 tsp fresh ginger
1 tsp mustard
1 tsp tamarind paste
1 tsp fresh garlic
2 Tbsp sunflower oil

Prepare the curry paste by mixing all the ingredients until you get a smooth paste without lumps. Put the soya chunks in a large container and cover with hot water. Leave to soak for 15 minutes, then drain and set aside. In a large pot heat a little oil, fry the onion, then add the chopped pepper and soya chunks. Add 2 tablespoons of curry paste and mix well. Finally, add the tin tomatoes, potatoes, peas and chickpea flour. Season with salt and add a bit of water to facilitate the cooking of the potatoes. Cover and cook for about 15 minutes or until the potatoes are cooked through. Decorate with parsley or chopped cilantro and a squeeze of fresh lemon.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...