Labels

Labels

Categories

Categories

Pages

Advert

Advert22

Blog Archive

Blog Archive

Featured Posts

Advert


Stats

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

15 July 2008



Lo dicevo io che il week end prometteva bene. Dopo un venerdì incerto ed un sabato altalenante, la domenica si è fatta attendere ed è esplosa con tutto il suo sole e la carica di una giornata di Luglio. Anche se due o tre volte la settimana solamente, l'estate si fa sentire anche qui, tanto che dopo aver camminato e fotografato per ore, mi sono anche scottata le spalle.



Destinazione, anche questa volta suggerita dal sempre aggiornato sito di Time Out London, Regent's Park. Un altro tra i tanti parchi di Londra, che si estende per circa 410 acri.



La zona sulla quale mi sono concentrata è questo piccolo canale a forma triangolare che forma un'isola. Da qui, attribuitogli dal 1801, il nome di Little Venice. Ormeggiate sui bordi del canale vi sono delle piccole imbarcazioni che fungono da vere e proprie case galleggianti.



La cosa bella è che Venezia invece io l'ho solo vista in cartolina, è uno di quei posti che ero vicina a visitare durante il mio anno sabbatico in Italia, ma poi non mi ricordo bene perché, non si fece.



In realtà avere a portata di piede un posto dove vi sia acqua, sia esso un canale, un fiume o il mare stesso, è qualcosa di estremamente piacevole, anche per chi non vive in una città afosa come Londra.



Ancora più piacevole è scovare un ristorante sull'acqua. E' il caso di questo Feng Shang Princess, un ristorante cinese, del quale ho sentito (letto) parlare molto bene e che io non ho ancora avuto modo di provare ma penso lo farò prestissimo! (Venezia, Marco Polo, la Cina... tutto torna!)



Dopo il mio giro di perlustrazione, mi sono avviata verso l'evento per il quale in realtà avevo deciso di fiondarmi qui. Tango al Fresco! E' un evento per gli appassionati di tango, che si svolge all'interno del parco, più volte all'anno. Sono anni che voglio imparare a ballare il tango, vuoi vedere che questa è la volta buona? Mi sono detta.



L'evento inizia con una lezione di un ora per chi è completamente a digiuno sul tema. A dire il vero io ho visto persone che già se la cavavano egregiamente e questo già mi ha intimorita parecchio.



Ho preferito guardare, con e senza obiettivo ed osservare le movenze, gli abiti, le espressioni, le gambe, le scarpe e le ombre che formavano sul pavimento, questi appassionati ballerini.





E' stata una giornata bellissima, come una di quelle che iniziano senza sapere come andranno a finire e finiscono invece con il portandosi a casa sorrisi nuovi, storie nuove, incontri con persone con le quali parleresti per ore ed ore, ed emozioni che si fanno fatica persino a descrivere.













Per chi fosse interessato, il prossimo appuntamento con il Tango al Fresco è per il 10 di Agosto. Visitate il sito per maggiori informazioni. Il costo del biglietto, acquistabile direttamente in loco, è in realtà una donazione di 10 sterline che servirà per piantare nuovi alberi all'interno del parco.





Magari la prossima volta lascio la macchina a casa e mi butto in pista anch'io!

Ingredienti per 2
  • troccoli o altro tipo di pasta fresca
  • 3 peperoni verdi
  • 1 cucchiaio di capperi sotto sale
  • prezzemolo
  • 1 piccolo spicchio d'aglio
  • olio
  • sale, pepe
Tagliate i peperoni in due, eliminate i semi interni e fateli bollire in acqua non salata per circa 5 minuti. Scolateli e frullateli insieme ai capperi, al prezzemolo, all'aglio, un po' di olio, sale e pepe. Cuocete la pasta in acqua salata e condite con la salsa di peperoni.

Sognando: sognare un prato verde indica invito gradito; sognare un tessuto verde indica progetti entusiasmanti; sognare un vestito verde indica trattative laboriose; sognare una pianta verde indica riconoscimento meritato; sognare una tenda verde indica un progetto segreto; sognare un tappeto verde indica rapporti sentimentali sereni; sognare di essere al verde indica fantasticherie inutili.

Il Tango è un pensiero triste che si balla. (J.L. Borges)

Archiviando: clicca qui per scaricare questa ricetta in formato .pdf

English please
Troccoli pasta with green pepper sauce




Ingredients for 2
  • troccoli or other fresh pasta shape
  • 3 green peppers
  • 1 Tbsp capers
  • parsley
  • 1 small garlic clove
  • olive oil
  • salt, pepper
Cut the green peppers in half and remove the seeds. Boil them in unsalted water. Drain well then blend it with capers, parsley, garlic, olive oil, salt and pepper. Cook the pasta al dente, drain well and toss with the green pepper sauce.

42 comments:

  1. me ne pare che provo a fare la pasta questa sera, va'.
    Bellissime le foto, complimenti.

    ReplyDelete
  2. inutile dire che le tue foto sono come sempre un sogno allungato dal tuo racconto...
    una domanda sulla ricetta, risulta forte la salsa? secondo te viene bene anche facendola non solo con i peperoni verdi ma anche gialli e rossi?... mhhh, però forse il colore nell'insieme no sarebbe invitante!
    ciao
    sissi

    ReplyDelete
  3. sissi
    l'idea iniziale era quella di farla con i peperoni rossi, ma avevo questi verdi che mi stavano morendo in frigo. gli ho fatti bollire perché così pare siano più digeribili, ed io li ho digeriti poi dipende dal tuo stomaco :) Puoi provare tu con quelli rossi e farmi sapere, secondo me viene più saporita, perché quelli verdi si sa sono un po' diversi :)

    fiorediloto
    grazie, fammi sapere come l'hai trovata :) baci

    ReplyDelete
  4. Una forchettata di pasta e un giro di tango, post movimentato e piacevole! A presto!

    ReplyDelete
  5. Ottima la tua pasta e le foto sempre stupende....ma un bel tango ,dato che adoro ballare, l'avrei proprio fatto anch'io...:)

    ReplyDelete
  6. Se a voi come a me piace il vero sapore del peperone, allora questa pasta va fatta con quelli verdi.
    A mio parere sono gli unici che sanno proprio di peperone, non siete d'accordo?

    Che bel parco e quante cose da vedere e fotografare! :)

    ReplyDelete
  7. adoro le tue foto!!!!!!quando le guardo mi sembra di immaginare quello che tu descrivi, e Londra dev'essere stupenda!!

    ReplyDelete
  8. pasta sfiziosa ( ogni giorno è un dilemma cucinare un menù diverso )!!!e con un grazie , per te (anche se è scritto usando un aiuto )"- lingue diverse -nel bagaglio leggero- un'orma lieve "

    ReplyDelete
  9. Foto splendide, emozionanti...grazie!!!!!!!!!!!!!! come sempre i tuoi post sono il valore aggiunto delle mie giornate lavorative passate al pc....
    Ma quanto mi ispira questo pesto di peperoni.. peccato che il mio "amoroso" proprio non li digerisca.. :o(
    kiss kiss

    Fedra

    ReplyDelete
  10. Che splendore le case galleggianti...è uno dei miei sogni nel cassetto! E come al solito le tue foto sono straordinarie. Grazie ancora per i minuti di serenità che mi regali
    Un bacio

    ReplyDelete
  11. Cavoli, fai delle foto che mi incollano allo schermo. Quelle inerenti al tango, quella scarpa rossa col tacco.... che meraviglia assoluta! Sei bravissima!
    E anche la ricetta, ma sta volta passa in secondo piano.
    Kisses

    ReplyDelete
  12. Mi offro come assaggiatore! In cambio ti farei conoscere un giardinetto delizioso nascosto dentro a Regent's Park. (Magari poi lo conosci gia', si chiama St. John's Lodge ed e' ideale per leggere, scrivere, sonnecchiare nel pratino). Oasi di tranquillita' di quelle essenziali per sopravvivere da queste parti.

    Bellissimo blog, a presto.

    ReplyDelete
  13. Come al solito ci fai rivivere le tue bellissime giornate passate in quel di London City.
    Le foto sono splendide e spiccano molto i particolari, delle scarpe usate per il tango al polpaccio in tensione.
    Belle, come sempre ;)
    Comunque la barca che racchiude il ristorante cinese è uno spettacolo!

    Un bacione,
    Ginger ~♥

    ReplyDelete
  14. Ce un premio se passi dalle mie parti

    ReplyDelete
  15. Che bello Regent's Park! Nella mia memoria è associato ad un momento molto felice della mia vita... e le tue foto sono uno spasso!
    Mi piacerebbe venire a ballare il Tango anche solo per quelle straordinarie scarpette rosse con il fiocco! ;-)
    A presto (e spero che stavolta il commento non se lo mangi Blogger)

    ReplyDelete
  16. wawwww.. le tue ricette .. ok.. speciali ma..
    LE FOTOOOOO... sono allibitita da cotanta bellezza..
    complimenti !!!!
    ciao
    ciao
    anna paola

    ReplyDelete
  17. Strepitoso tutto come al solito! Belli i particolari, ma soprattutto le espressioni: mi piace in particolar modo quella con il ragazzo nero e la signora con i capelli bianchi.
    Mi sarebbe piaciuto tutto quanto, dall'acqua, alle barche, al tango.
    E domani mi provo pure la pasta! A Simone piacciono particolarmente sia i peperoni che i capperi!
    Un bacione!

    ReplyDelete
  18. Le tue foto sono sempre splendide.
    Quanto mi piacerebbe saper ballare il tango!!!!!!
    La tua pasta la copio sicuramente

    ReplyDelete
  19. e pensare che dopo i miei 4 viaggi a Londra credevo di aver visto tutto.
    Grazie x avermi fatto scoprire una new london, mi vengono le lacrime di commozione, perchè adoro questa città
    PS Ronaldihno è al Milan, Wow!
    Anto

    ReplyDelete
  20. resto sempre a bocca aperta di fronte alle tue foto.. sono un'esplosione di colore e di vita. chapeau!

    ReplyDelete
  21. Estremamente belle e coinvolgenti le immagini dei ballerini di tango.....sembra che tu abbia davvero rubato loro l'anima per imprimerla sulle foto... :)

    ReplyDelete
  22. da provare questa salsa ai peperoni...io la faccio ma i peperoni non li lesso li insaporisco in aglio e olio...insomma...da provare questa con i peperoni lessi:-)
    Annamaria

    ReplyDelete
  23. Una volta l'ho fatta anch'io una pasta simile, però avevo lasciato i peperoni tagliati sottili sottili.. non male..
    quanto al tango e alle foto.. non ho parole..

    ReplyDelete
  24. Che foto meravigliose...ci lasci sempre a bocca aperta!

    ReplyDelete
  25. Che foto bellissime! Sei riuscita a farmi viaggiare un pò con la mente! Magari entro l'estate riuscirò a fare un viaggetto a Londra e chissà che passeggiando in questo bellissimo parco non mi imbatterò in una attentissima osservatrice che con la sua macchina fotografica riesce a catturare momenti di vita così realì e stupendi! Grazie! Mi sembrava proprio di essere lì!

    ReplyDelete
  26. stupende le foto del tango!! parlano al cuore... complimenti!

    ReplyDelete
  27. grazie grazie grazie a todos!
    vedo che non sono l'unica a lavorare ancora a luglio!
    mi fa piacere che le foto siano piaciute, spero di tornarci il mese prossimo per catturare altri momenti di passione! è stata la mia prima volta con le persone in movimento mentre danzano, molto diverso che fotografare piatti statici e immobili. ad ogni modo una bellissima esperienza anche solo come spettatrice.
    baci e abbracci :)

    ReplyDelete
  28. Foto stupende. Io farò la salsa ma la presenterò come crema da spalmare sul pane per una cena che ho domani. Ti farò sapere se va potrebbe abbinare bene con il patè di olive e mandorle che farò

    ReplyDelete
  29. Che me ne pare? Mi pare che ho proprio i peperoni verdi da sfruttare per questo primo sfizioso.

    Le foto sono... come dire... coinvolgenti. Per assurdo mi sembra, nell'assenza di suoni, di percepire il fruscio degli abiti piuttosto che la musica. Sono immagini appassionatamente delicate. Splendide.

    ReplyDelete
  30. Il tango...ora è la mia passione, vedere le tue foto è stato un balzo al cuore...belle, colorate, sensibili...magari non ce la farò ad Agosto ma se mi tieni aggiornata sul prossimo appunamento di questa giornata di tango all'aperto, mi organizzo! Inutili i complimenti ai piatti e alle tue delizie...sempre appetitose e invitanti!...buon tutto Anto

    ReplyDelete
  31. mamma che belle foto e che bel post!!! che bello il tango!!!
    buon w.e.

    ReplyDelete
  32. Che foto strepitose...quasi dimenticavo di leggere la ricetta!!
    ciao
    Grazia

    ReplyDelete
  33. Oh, what stunning, stunning photos (again!). You have such an eye for beautiful details and I particularly love the shot of the single red shoe. You are an inspiration :)

    ReplyDelete
  34. Fallo, fallo, fallo, FALLO!!! No, il mio non è un commento porno. ;) Intendo: vacci, a lezione di tango! Ballarlo è una cosa bellissima anche se sai fare solo duepassidue. L'emozione quando scopri che i passi diventano tre, e poi quattro, e poi ancora di più è sempre grandissima e non si finisce mai d'imparare! E che foto meravigliose. Ciao da Amsterdam!

    ReplyDelete
  35. bellisimo reportage da londra, la ricetta passa in secondo piano ma è fantastica

    ReplyDelete
  36. Con le foto arriva non solo quello che tu vedi, ma quello che tu senti ?
    E tu non balli il tango ?

    :))))

    ReplyDelete
  37. mamma che blog....belliZZimo......! Uno dei più bei blog che abbia mai visto!!! Foto stupende e piatti favolosi che viene voglia di mangiarseli anche solo a guardarli....!! Ti aggiungo alla mia lista de preferiti se non ti spiace....non voglio perderti d'occhio!!!!! Ancora complimenti....A presto...

    ReplyDelete
  38. Un pesto con peperoni e capperi mi pare davvero una bella pensata, secondo me potevi osare pure crudi (nemmeno io ho mai avuto problemi a digerirli!).
    ... accipicchia che foto!
    Senti ma... il ristorante cinese è davvero bellobello! Verrei a Londra quasi solo per quello
    ;)
    C.

    ReplyDelete
  39. Ma che bello! Anch'io vorrei ballare il tango...anche se sono un pò 'inabile' ;-6
    Complimenti per le foto, sempre molto belle!

    ReplyDelete
  40. ciao cara, c'è una sorpresina per te..
    http://buonocomeilpane.blogspot.com/2008/07/diamonds-are-chefs-best-friend.html

    ReplyDelete
  41. Absorta me he quedado mirando esas maravillas de fotos, espectaculares.
    Tienes una magia que cautiva la mirada.

    ReplyDelete
  42. This comment has been removed by a blog administrator.

    ReplyDelete

Grazie - Thank you!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...