Labels

Labels

Categories

Categories

Pages

Advert

Advert22

Blog Archive

Featured Posts

Advert


Stats

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

28 January 2008



Uaaaaaaa! (sarebbe a dire oddio!) non so da dove ri-cominciare. Mi sembrano trascorsi mesi dall'ultimo post, ma in realtà era solo lo scorso anno, circa un mese fa. E' la prima volta in due anni e mezzo di blog che sono rimasta così lontana da qui per così tanto tempo. Mi è mancato molto e mi siete mancati tutti voi che però avete continuato a seguirmi e a scrivermi. Grazie a tutti quelli che mi hanno scritto anche via email preoccupandosi e lamentandosi per la mia latitanza!
Che ho fatto, che faccio, dove sono stata, dove andrò?
Beh intanto come sapete tutti sono stata a Londra per le feste natalizie ed è stato per me come tornare a casa. Ho vissuto i miei dieci giorni in santa pace gironzolando di qua e di la, mangiando sushi a più non posso, visitando i negozi che normalmente non visito e soprattutto lasciando a casa la macchina fotografica che mi pareva essere più un peso che un piacere, almeno in quella circostanza. Londra riempie e rigenera e forse mai nessun'altra città mi da quella carica creativa ed energizzante. Ho condiviso la mia casa con una ragazza francese nel bel mezzo di Oxford Street, nel cuore della capitale anglosassone. A due passi da tutto quello che si può desiderare di vedere e di sperimentare. Mi sono fatta piacevolmente stordire dalla gente che in quei giorni era più numerosa che mai, ma che sempre con un passo tranquillo invadeva negozi e riempiva marciapiedi. Si dice che il ritmo di una città lo fa il passo della gente. A Londra, nonostante il turismo e la confusione, il passo delle persone è sempre lento, molto più lento di una qualsiasi città italiana.
Al mio ritorno ho fatto i conti con una realtà completamente diversa. Vasto è un bellissimo posto, il mare, il cibo, la gente, la natura, le montagne e quant'altro, ma dopo tutta quella energia mi sono ritrovata immersa in un silenzio assordante ed è stato un rientro sicuramente un po' triste, e infatti ci ho messo tutto questo tempo per riprendermi!
Il primo passo verso il ritorno a casa è stato quello di chiudere la casella postale. Mi dispiace per chi mi ha inviato un pacchetto intorno ai giorni festivi, ma essendo io all'estero quando sono tornata non ho potuto ritirare perché il pacco era già stato rispedito indietro. Non so chi sia il mittente ma mi scuso per non essere riuscita a ritirarlo e spero che almeno sia tornato indietro e non sia andato perso.
Sono quindi molto impegnata in questi giorni ad organizzare l'ennesimo trasloco, il terzo in un anno, che poi è anche il mio record personale. Urrà! Il trasloco questa volta è a ritroso, un pochino più complicato ma ce la farò! Appena avrò notizie più precise sul dove e quando vi farò sapere senz'altro. (A proposito, se qualcuno avesse bisogno di comprare una macchina, io ne vendo una, ha solo 7 mesi di vita!)
Nel frattempo spero di cucinare qualcosina di interessante prima che spariscano nuovamente pentole e piatti e intanto grazie a Marina che mi ha dato lo stimolo per rimettermi ai fornelli e che mi ha scritto qualche giorno fa chiedendomi una ricetta per una torta alle carote. Dato che erano mesi che ne volevo fare una anch'io, ecco la ricetta per la versione che io preferisco di più. Ben ritrovati!

Ingredienti
  • 200gr di carote
  • 100gr di farina bianca
  • 100gr di farina di riso
  • 50gr di nocciole tritate
  • 150ml di olio di oliva
  • 1 uovo
  • 150gr di zucchero
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 100gr di cioccolato fondente 70%
Grattugiate le carote, aggiungete la farina, le noccioline tritate, lo zucchero, il lievito e mescolate bene. A parte sbattete un uovo ed aggiungete anche quello insieme all'olio. Amalgamate tutti gli ingredienti finché otterrete un composto morbido e senza grumi. Versate il tutto in una teglia da forno leggermente oleata ed infornate a 180 C per circa 30 minuti. Io ho usato una teglia quadrata di 24cm di lato. Fate raffreddare completamente prima di ricoprire di cioccolato. Sciogliete a bagnomaria il cioccolato fondente, poi con una spatola ricoprite la torta e fare raffreddare nuovamente prima di servire.

Sognando: sognare una torta di cioccolato indica malessere fisico; sognare una torta a strati indica gioie dalla famiglia; sognare di fare una torta indica soddisfazione e riposo; sognare di cuocere una torta indica dichiarazione d'amore; sognare di servire una torta indica ottime amicizie; sognare di tagliare una torta indica prossimo viaggio; sognare di mangiare una torta indica buona salute.

Archiviando: clicca qui per scaricare questa ricetta in formato .pdf



English please: Carrot cake with chocolate cover



Ingredients
  • 200gr grated carrots
  • 100gr white flour
  • 100gr rice flour
  • 50gr ground hazelnuts
  • 150ml olive oil
  • 1 egg
  • 150gr sugar
  • 16gr yeast powder for sweets
  • 100gr chocolate fondant 70%
Mix the grated carrots with flour, ground hazelnuts, sugar and yeast. Beat one egg and add it to the mixture along with the olive oil. Mix well until no lumps are formed. Put everything in a pre oiled oven tin and cook for 180 C for about 30 minutes or until well cooked inside. I have used a square tin of 24cm side. Let it cool completely. Melt the chocolate at bain-marie and cover the cake with a spatula. Cool again before serving.

59 comments:

  1. Bentornata! Ho letto con molto interesse tutto ciò che hai scritto di Londra, in questo periodo se ne parla spesso in famiglia.
    Un "rientro" con un post magnifico!
    Con simpatia! :-*
    Anna

    ReplyDelete
  2. oh finalmente! ciao, sono una di quelle a cui sei mancata :-)))))))
    allora bentornata, in grande stile e in gran forma, spero!
    saluti ^_^
    S

    ReplyDelete
  3. bentornata quindi! ma qualche indirizzo carino su dove mangiare a londra me lo suggeriresti? ci vado a breve... grazie mille! ti scrivo una mail magari. la torta di carote è deliziosa con quella copertura al cioccolato. ciao!!

    ReplyDelete
  4. Ti chiameranno la signora dei traslochi...ma dove vai di bello?
    Ritorni a Londra? Bhè nel frattempo ti dico bentornata tra noi...baci

    ReplyDelete
  5. anna :) diciamo che fino a che non lo so per certo preferisco non dire niente, sai per scaramanzia. ma insomma si, torno in Inghilterra, almeno questo si può dire! :)) grazie!

    adina, grazie! :) benritrovata. scrivimi si. anche se io mi intendo molto di sushi bar più che di veri e propri ristoranti :)

    salsadisapa, benritrovata anche a te! :) baci

    ciao anna grazie anche a te, un abbraccio :)

    ReplyDelete
  6. Bellissima! A great combination!

    Cheers,

    Rosa

    ReplyDelete
  7. che bella questa ricetta...

    io sono una tua nuova adepta.. hai delle ricette magnifiche e proverò a farle presto, appena avrò la mia cucina!!!

    ReplyDelete
  8. Bentornata!:) che giramondo, mi fai venire voglia.. a luglio mi laureo e magari potresti indicarmi qualche meta carina in Inghilterra!
    Volevo andare in Galle, nel Sussex, a visitare la casa di Bach, quello dei fiori! Conosci qualcosa lì?
    Sei "mancata" tanto anche a me!!
    Baci baci

    ReplyDelete
  9. Ma ciaaaooooooooo !!! Finalmente !!!
    A Vasto c'è un silenzio assordante? Ma potevi dirlo a noi che venivamo ad accoglierti con trombette, fischietti e stelle filanti !!! Certo che non si fa a tempo a dirti BENTORNATA che già stai facendo le valigie: sei peggio di Mary Poppins !!!!!!!
    Beh, che dirti: siamo contenti tu sia di nuovo tra noi (informaticamente parlando) e che contemporaneamente tu ti stia di nuovo organizzando per tornare nella tua amata England !!
    Continueremo a seguirti anche se un po' più a distanza !!!
    Un bacione, Jacopo.

    PS: certo che però sono in crisi da astinenza da foto di Fiordizucca !!!!

    ReplyDelete
  10. Bebtornata!
    un saluto affettuoso da una lettrice silenziosa...
    R

    ReplyDelete
  11. Che bel rientro con questa ricetta e questo post: come al solito traspare sempre tanta vita dietro le tue parole. Ben tornata e auguri per il trasloco: io quando arrivo nelle nuove case (sì, ho traslocato ben 7 volte ;-)) ci metto giorni a capire dove sono gli interruttori. Però che bello appropriarsi di nuove pareti, nuove visuali, odori. In bocca al lupo, non stressarti troppo!

    ReplyDelete
  12. ...ehi, mi stavo preoccupando! giusto ieri commentavo con mia sorella (siamo due appassionate di foodblog): "oh, ma non è che fiordizzucca se n'è andata dalla rete così, senza salutarci?! :-) bentornata! e sì, ti aspettavamo

    ReplyDelete
  13. yeye
    Sono felice che sei tornata
    che dire?
    il tuo post ha risvegliato in me antichi turbamenti
    ammiro moltissimo il tuo coraggio
    nell'affrontare i cambiamenti

    continuo a sperare di assorbirne un poco per osmosi

    ReplyDelete
  14. ben tornata! e grazie della ricetta! ps hai ricevuto la mia mail? marinella da dublino

    ReplyDelete
  15. Intanto BENTORNATA! Però sei mancata proprio quando ti ho assegnato un thinking blogger award...uffi :(

    Ciaooooooo

    ReplyDelete
  16. Fiore Carissima! Benritrovata!
    Che carica ti porti dietro sempre, sei come una ventata di energia :D
    Tanti auguroni di cuore per i tuoi progetti futuri, resto in "ascolto" per sapere dove approderai... Mi hai fatto venire voglia di andare a Londra... non ci sono mai stata! :D
    Bacionissimi!!!!

    ReplyDelete
  17. che bella sorpresa ho trovato oggi, sei tornata, mi mancava molto leggerti.

    ReplyDelete
  18. mi vergogno un pò.
    sei tra i miei preferiti, ma tra quelli irraggiungibili però.
    comunque adesso vengo allo scoperto per invitarti a passare da me, avrei un'iniziativa che mi sembra interessante e vorrei proporla.
    intanto mi sento come mammolo dei sette nani

    ReplyDelete
  19. ...mamma mia,...questa inquietudine, questa irrequietezza, ..questo continuo bisogno d'altro.
    Anch'io provo questo turbinio di emozioni, di nostalgie,
    anch'io "pendolare" fra una capitale (quella francese) e una tranquilla, accogliente cittadina romagnola

    tanti in bocca al lupo per nuove ed esilaranti avventure allora

    ps: ...sai che forse mi potrebbe interessare la tua auto..
    E' ancora disponibile?
    Se lo fosse e se mi potessi dire modello ecco la mia mail: congiulia@yahoo.it

    ReplyDelete
  20. sandra
    c'era da immginarselo fioreeeeeeeee... tu non riesci a stare ferma nemmeno se dovessimo legarti! :))))
    Sono felice che sia tornata,l'importante è che tu stia bene e sia serena!
    Anche fosse il 40esimo trasloco!
    P.s. ma Torino mai, neh!??
    un abbraccio

    ReplyDelete
  21. finalmente, bentornata :-D ero un po' in pensiero, devo dire...

    ReplyDelete
  22. Ben tornata!
    Che bello ritrovare le tue foto e i tuoi racconti!
    Anche io vorrei provare a fare una torta di carote, ora ci proveró.
    In bocca al lupo per quello che verrá!
    Ciao

    ReplyDelete
  23. Ciao bellezza, è sempre un piacere ritrovarti...
    Lo sai che ti voglio bene, vero?

    ReplyDelete
  24. Fiore bentornata! .. iniziavo a preoccuparmi ! .. anche io sono stata un po latitante, si vede che è periodo!
    buonissima la torta di carote, la adoro

    ReplyDelete
  25. Bentornata Fiore!!!!
    :D

    ReplyDelete
  26. Ben tornata!!!!
    Paola

    ReplyDelete
  27. Ehi gironzolona in perenne movimento, bentornata, bentornata persurserio. Va e torna ovunque ti fa stare bene stare ma non "scuordarti" che ca' ci stiamo noi. Bentornata FdZ, bentornata davvero, mi sei mancata sai? e neanche immagini quanto sia vero.
    fiordisale

    ReplyDelete
  28. bentornata anche da parte mia,sei stata la prima foodblogger che ho letto e guardato con ammirazione prima di buttarmi anch'io!!e buon trasloco..!

    ReplyDelete
  29. ma ciao ragazza ben tornata!!!! io ho appena finito il mio primo vero trasloco e non mi so veramente capacitare da dove trovi tu le forze per farlo così spesso!!!! lo dico sempre io se vuoi augurare del male a qualcuno non importa mica che gli tiri chissà che cosa basta che gli auguri di traslocare!!! cmq in bocca al lupo per tutto come solito!!!
    Zingy

    ReplyDelete
  30. Finalmente sei tornata, se ti fai un giro per foodblog compreso il mio ti renderai conto di quanti "mostri" tu abbia creato e che si sono sentiti orfani in questo periodo.
    In bocca al lupo per tutto cara Fiore, e non lo fare mai più che ci lasci per così tanto tempo!!!
    Un abbraccio

    ReplyDelete
  31. Felice di rivederti e ben tornata,vedo che già molti te l'hanno detto, sono appena passata da te e che sorpresa!!! una magnifica torta di carote.Sei in piena forma, si vede. E' chiaro che ti aspettavamo. Ah!!, sono da poco con voi,intendo nuova di blog, anche se ti sbircio da un po'. Mariluna

    ReplyDelete
  32. Cara Fiordizucca, bentornata e buon trasloco! O___o
    Sei fra i preferiti/irraggiungibili, come ha già scritto Enza, e mi stavo preoccupando non poco, soprattutto quando ho notato che avevi chiuso la casella di posta!
    Mi allieta sapere che tornerai in Inghilterra, terra da cui ci delizierai con gustosi manicaretti.
    See you soon!
    ^____^

    ReplyDelete
  33. Bentornata cara!
    Devo dire, che anche se sono una novizia dei foodblog, il tuo è il primo della lista dei miei preferiti e tutti giorni checkavo out se eri tornata...
    In bocca al lupo per il tuo rientro nell'amata inghilterra, anche io ho vissuto a Londra per 2 anni e la AMOOOOOOOOOOOO! E quindi ti capisco.....
    Grazie per essere tornata così entusiasta.

    ReplyDelete
  34. Ti seguo da un pò...Complimenti, stasera stessa ho sperimentato con discreto successo. Alle nocciole ho aggiunto anche qualche noce e ad un terzo di olio ho sostituito burro, l'olio era terminato...Non so se attribuire a questo scambio di grassi la troppa friabilità...Comunque UNA LECCORNIA!

    grazie per le tue ricette
    Valentina

    ReplyDelete
  35. C'è un meme che sta girando in questo periodo, si chiama "You make my day"
    NON sei obbigata a portarlo avanti,che credo sia l'ultima cosa che vorresti dopo avere ripreso a scrivere.
    Detto questo tu non potevi non essere tra i miei 10 foodblog preferiti.
    Sei un riferimento per me.
    Qui il post.


    http://www.montag.it/comida/archives/003857.html

    ReplyDelete
  36. Ben tornata ...
    i worried quando ho visto la casella postale chiusa ... immaginato che fossi tornata in England.. ma ho pensato 'ma anche in England c'e' internet e si cucina ..' ...
    ma vai via da Vasto? dopo che eri il mio mito che abita la ... il mio marito vorrebbe che si va vivere a vasto (lui e' di la') ... ma io sono una vagabonda ... there's always turbulence somewhere somehow inside ... ti sei mancata tanto ... in bocca al lupo ...

    ReplyDelete
  37. Quando alla fine del racconto dei tuoi giorni passati, ho letto il ringraziamento a marina, ho pensato subito quale fosse stato il vino che mi aveva dato tanto coraggio...Torni con una ricetta semplice ma decisamente personale che non mancherò di fare! In bocca al lupo per tutti i tuoi cambiamenti e mi associo ai moltissimi "ben tornata".

    ReplyDelete
  38. Bentornata!! E in bocca al lupo con il trasloco. Io ho appena finito l'ultimo e mi sto ancora riprendendo. Un bacione.

    ReplyDelete
  39. come si dice in questi casi: "a volte ritornano"...e con una bella ricettina anche!..ahahah..beh, è il primo commento che posto(anche se consulto giornalmente il blog) ma insomma, volevo in qualche modo celebrare il tuo ritorno...ciao!

    ReplyDelete
  40. quanti cucchiai son 150 ml di olio???

    scusate l'ignoranza

    ReplyDelete
  41. Bentornata Fiordizucca e grazie per la bellissima ricetta che proverò quanto prima. So cosa significa prendersi un periodo di riflesisone e poi dover ricominciare... Un abbraccio

    ReplyDelete
  42. Bentornata ...ormai ti davamo per dispersa.
    Ero a corto di ricette ed ispirazioni per le cene tra amici.
    Ma come mai te ne vai nuovamente via dall'Italia? Spero che non sia perchè ti sei trovata male. :(

    Bee

    P.S. L'auto potrebbe interessare anche a me. Mi mandi qualche info (marca, modello, kilometraggio, anno di immatricolazione ecc..) e magari una foto?
    BEE.BEE@katamail.com

    ReplyDelete
  43. Londra lenta?
    Io l'ho sempre trovata molto veloce (in confronto a olanda e belgio).
    Io c'ero prima di natale ... e' e sempre bello tornarci. Almeno per me che ci ho vissuto!

    Riguardo la ricetta .... e' simile a una che sto per fare in settimana dove ho tolto le nocciole per questione di intolleranza. Buona la tua .... spero venga bene anche la mia :-)

    ReplyDelete
  44. come mi sei mancata! bentornata di cuore..

    ReplyDelete
  45. Ciao!
    penso che non ti ho mai scritto però è da tanto che ti leggo. Niente volevo dirti che piace tantissimo il tuo blog e che sono proprio contenta di vedere che sei tornata.
    ciao!
    alicia

    ReplyDelete
  46. Nemmeno la (ri)apparizione della Madonna di Fatima desta tanta emozione nel popolo :D

    Fiordi, sai una cosa? Senza nulla togliere a quel che hai postato nell'ultimo semestre, le tue cose migliori rimangono quelle scritte dall'Inghilterra. E dunque io sono contenta che torni lassù! :)

    Per la macchina: mi ricordo solo che ha il navigatore satellitare (eheheheh), scrivici modello e costo no?

    Grande bacio beneaugurante *

    equipaje / Marina (non *quella* Marina, ma se serve un altro input: s'accomodasse :))

    ReplyDelete
  47. ciao, era ora... sentivo la mancanza delle tue magnifiche ricette.ciao da rosy

    ReplyDelete
  48. Ciao Cara! Ti ho assegnato una "nomination" se ti va di passare a trovarmi! UN ABBRACCIONE!

    ReplyDelete
  49. Bentornata anche da me, che non è da molto che ti ho scoperto!
    Con la torta di carote mi hai proprio letto nel pensiero, visto che era un po' che volevo prepararne una... Tra l'altro mio figlio è intollerante ai latticini, quindi con l'olio è perfetta!
    L'ho fatta l'altro giorno, ho messo le mandorle al posto delle nocciole perché le preferisco.
    Molto buona, ma anche la mia il giorno dopo è diventata un po' friabile.
    Grazie per tutte le ricette!
    Gioia

    ReplyDelete
  50. Gioia
    per la friabilità basta aggiungere meno farina di riso o eliminarla del tutto :)

    Grazie a tutti per il caloroso welcome back! :)

    ReplyDelete
  51. Uaaaaa! Ben tornata. Felicissimi di avere tue notizie.
    Un bacione. Kat

    ReplyDelete
  52. Bentornata!finalmente sei guarita!!
    volevo chiederti un consiglio a riguardo della torta di carote...a posto della farina di riso, cosa potrei utilizzare?
    Grazie mille!!

    ReplyDelete
  53. Solounosguardo1/2/08 7:02 pm

    Uaaaaaaaaaaaaaa!
    Mi stavo demoralizzando vedendo ogni volta i bicchierini di cioccolata e mi sono persa il tuo rientro...
    Alla grande, la proverò subito...

    Ben tornata!

    Ad

    ReplyDelete
  54. doc
    al posto della farina di riso utilizza tutta farina bianca 00! :) grazie a te!!

    uaaaaaaa Kat! ciaooooooo :)

    ciao AD! grazie :)

    ReplyDelete
  55. Bentornata!!!
    Ho provato subito subito la tua ricetta solo che mi si è sbriciolata tutta...come posso fare???
    Comunque le briciole erano buonissime!!!

    ReplyDelete
  56. ciao struff, come ho già detto, usa meno farina di riso o eliminala del tutto se ritieni sia troppo friabile per i tuoi gusti :)

    ReplyDelete
  57. ciao :) innanzitutto complimenti per il tuo stupendo blog!

    ho appena fatto la tua torta di carote. ho messo soltanto 50gr di farina di riso e il resto farina bianca...ma si rompe ugualmente. ma non è questo il problema. il fatto è che secondo me si sente troppo il gusto dell'olio...
    non saranno troppi 150 ml?

    per il resto..l'aspetto è bellissimo...e tra poco la ricoprirò di cioccolato fondente...spero che così il sapore dell'olio si sentirà di meno...
    con cosa si può sostituire altrimenti l'olio?

    ciao...alla prossima ricetta :) !

    ReplyDelete
  58. "sognare una torta di cioccolato indica malessere fisico"; =>>> "sognare di mangiare una torta indica buona salute."

    ups, e se sogno di mangiare una torta di cioccolato??? :)
    anyhow, grazie fiore!
    emma

    ReplyDelete

Grazie - Thank you!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...