Labels

Labels

Categories

Categories

Pages

Advert

Advert22

Blog Archive

Featured Posts

Advert


Stats

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

10 December 2007



Non ci si crede: è già dicembre. Sembra che io me ne sia accorta solo ora, in realtà un po' si. Evito di farmi bombardare dalla televisione che mi ricorderebbe incessantemente che siamo arrivati anche a Natale e quindi anche alla fine di quest'altro anno.
Il 2007 è stato un anno in cui tutto quello che si poteva rompere si è rotto: prima il frigorifero (mi è caduta la portiera del frigo quasi sui piedi), poi la lavatrice (si è allagata mezza camera), qualche settimana fa la caldaia (zero riscaldamento) ed ora anche la lavastoviglie (va beh questa era rotta da un bel po' di tempo ma io mi ostinavo a fare allagare la cucina ogni volta pur di farla riparare). Per non parlare delle avventure vissute nella mia ultima casa inglese: infiltrazione di acqua dal camino causata da una piccola tempesta, del quasi avvelenamento da monossido di carbonio (grazie al mio angelo custode!), dell'invasione dei topi che hanno allegramente vissuto nella mia cucina (sempre quella inglese) per un bel po' prima che io me ne accorgessi. Poi mi chiedono perché non sono andata a vedere Ratatouille! Meno male che per l'oroscopo cinese, l'anno del Cane si sarebbe concluso nel febbraio 2007! Tanto per dire, di rotture ne ho avute abbastanza in questo anno del Maiale! Il prossimo anno sarà quello del Topo (ma anche con i topi avrei già dato), nonché quello della patata! Se aggiungiamo che sarà anche un anno bisestile, sono proprio curiosa di sapere che altro mi può accadere.
A parte questa premessa senza capo né coda, sabato scorso mi sono data allo shopping sfrenato. Ho infatti acquistato l'elettrodomestico che ancora mancava all'appello nella mia cucina (ma ce n'era veramente bisogno?), ovvero il frullatore ad immersione. Ebbene si, pare che fossi ancora l'unica a non averlo in casa. In realtà il mio primo minipimer l'ho acquistato nel 1993, me lo ricordo ancora come se fosse ieri. Poi devo averlo perso durante uno dei miei primi traslochi e da lì il trauma, mai più ricomprato.
Mi sono recata in un negozio di elettrodomestici e mi si è presentato davanti un mondo tutto nuovo. Almeno 10 minipimer diversi: per marca, per grandezza, per design, per colore, per potenza, per accessori annessi e concessi. Li ho guardati a lungo (e pure smontati), uno per uno, ovviamente. Credo di aver trascorso davanti a quello scaffale almeno 40 minuti, mentre alla TV dall'altro reparto trasmettevano a raffica video della Pausini, prima di avvicinarmi alla cassiera e domandarle: "Scusi, ma 300W e 600W, cosa vuol dire? Vuol dire che questo a 600W va molto molto più veloce di questo a 300W?" (il molto molto non è ripetuto, ho detto proprio molto molto).
La signora deve aver pensato che persino suo nipote di 6 anni avrebbe fatto una domanda meno idiota. Tant'è che poi si è gentilmente prestata ad inscatolarmelo per bene, il minipimer, pensando che se non ero capace di contare, non ero sicuramente capace di inscatolare un oggetto.
Poi sono tornata a casa (tra una deviazione e l'altra) con un minipimer e 2 etti di acciughe. Totale dello shopping sfrenato: Euro 29.90.
Ho capito cosa significava "potenza 600W" quando ho visto ridursi in poltiglia le alici dopo 4 secondi che frullavo. "Ah! Ma allora è vero che 600W è molto molto più veloce di 300W!"

Per riprendermi da questa figuraccia, me ne volo per qualche giorno verso la mia seconda casa. Hometown di Charles Rennie Mackintosh (no, non quello della Apple!), dello splendido Kelvingrove Art Museum, dei Simple Minds, di Travis, dei Primal Scream, dei Wet Wet Wet, di Mark Knoplfer e tanti altri.

P.s. posso affermare, però, che con 200gr di alici si ha un antipasto per almeno 4 persone, se questo viene distribuito su un numero imprecisato di crackers o tartine. See you then!

Ingredienti
  • 200gr di alici
  • 50gr di olive verdi snocciolate
  • 1 cucchiaio di capperi
  • 1/2 spicchio d'aglio
  • aceto bianco
  • olio extra vergine di oliva
  • sale, pepe
Tagliate la testa e la coda dalle alici. Apritele completamente eliminando lisca e viscere. Lavatele sotto l'acqua corrente ed asciugatele con carta da cucina. Disponetele in un piatto capiente e copritele con aceto bianco. Lasciatele marinare per un minimo di tre ore e massimo una notte. Scolatele quindi dall'aceto e frullatele insieme alle olive verdi, i capperi, aglio, sale, pepe ed olio quanto basta per ottenere una crema omogenea. Foderate uno stampino con la pellicola trasparente, versate il paté livellando con cura. Mettetelo in frigo per un'oretta per dargli il tempo di rapprendersi. Capovolgetele sul piatto da portata e servite con verdure a piacere o spalmato sui crackers.

Sognando: sognare acciughe fresche indica litigi; sognare di vedere acciughe vive indica fortuna; sognare di mangiare acciughe indica buona salute.

Il grande beneficio degli scozzesi è che sono gli unici europei civilizzati identificabili come la razza che non ha avuto la sfortuna di avere un governo. (Nicholas Fairbairn)

Archiviando: clicca qui per scaricare questa ricetta in formato .pdf




English please: Anchovies Patè



Ingredients
  • 200gr anchovies
  • 50gr pitted green olives
  • 1 Tbsp capers
  • 1/2 garlic clove
  • white vinegar
  • extra virgin olive oil
  • salt, pepper
Cut the head and the tail from the anchiovies. Open the anchovies and run your finger along the backbone, separating the flesh from the bone. Wash them gently and dry pat with kitchen paper. Put them in a terrine and cover with vinegar. Leave to marinate from 3 hours to overnight. Remove the vinegar and mix the anchiovies together with the rest of the ingredients. Add enough olive oil in order to get a creamy mixture. Take a small mold and lay a bit of cling film inside. Fill with the patè and put in the fridge for about 1 hour. Turn upside-donw on the serving plate and serve with raw vegetables or spread on crackers.

21 comments:

  1. Proprio un gran bel 2007 :D

    Ho mangiato qualche tempo fa un patè simile, ma senza olive e con l'aggiunta di filetti di acciuga ed era un po' troppo saporito. Forse meglio le olive.

    Buone frullate!

    ReplyDelete
  2. Mai sentito con le alici. L'anno scorso a Natale con mamma abbiamo provato a farlo da sole... moolto buono. Ottima idea diversa per quest'anno!

    ReplyDelete
  3. I Racconti del Frigorifero10/12/07 12:18 pm

    blog bellissimo, complimenti!
    anche tu pensi che a volte, per capire tutto di una persona, basta guardare nel suo frigorifero?
    fai un salto sulmio blog!
    http://www.iraccontidelfrigorifero.blogspot.com/

    ReplyDelete
  4. Beh Fiore c'è sempre la legge di murphy!
    Mi ha divertito "molto molto" il tuo post, e il patè è assolutamente da provare!
    Un abbraccio

    ReplyDelete
  5. Il 2008 sarà migliore dai :p

    Ah, ottima ricetta, dovrò provarla anche io.... ciaooo

    ReplyDelete
  6. la lama del mio minipimer - £4.99 da tesco- è messa in lavastoviglie dallo Yorkshireman pasticcione, la plastica sotto la lama si è gonfiata e adesso non gira più, uffa!
    divertiti a Glasgow, è stata la mia prima "seconda casa", tanto tempo fa!

    ReplyDelete
  7. Mi sono divertita a leggere il tuo post...le disavventure da rottura elettrodomestici a me son capitate, spesso, proprio nel periodo di Natale...
    Consoliamoci col patè...

    ReplyDelete
  8. ciao Fra..che avventure...
    eh si è quasi Natale e un altro anno è quasi volato via purtroppo!!
    così come tanti ricordi, posti vissuti e persone care..
    un bacione enorme..
    ciaoo
    Filippo

    ReplyDelete
  9. Mi è sembrato di leggere la storia del mio 2006! Topo sceso dalla soffitta in dispensa e poi in cucina e salotto, rimasto 2 settimane a giocare fra pentole e padelle ... intanto lavastoviglie rotta. Lavatrice rotta qualche settimana dopo. Neanche io sono andata a vedere Ratatouille per lo stesso motivo! Il frigo invece mi si è rotto qualche settimana fa, a distanza di un anno, quindi posso ritenermi fortunata! Però ho rotto il minipimer nel 2007. Quindi attenta nel 2008 :-))
    Auguri per un anno migliore ;-) Splendida la ricetta!
    Alex

    ReplyDelete
  10. beh fiore, sei in buona compagnia!!!
    Il toro ha avuto Saturno contro ( proprio come il film di Ozpetek) per molto molto tempo!!! :-DDD
    Un abbraccio e buona vacanza!

    ReplyDelete
  11. Le acciughe me le sogno .. perche' qui non se ne trova manco l'ombra!!!
    Volendo potrei usare acciughe marinate o sardine affumicate?

    ReplyDelete
  12. Dubito che la marinatura di una notte possa eliminare problemi microbiologici legati alle alici crude...speriamo bene.
    Ciao

    ReplyDelete
  13. Anchovy lovers are going to go nuts over this pate :)

    ReplyDelete
  14. Sarà sicuramente squisito!!! Ora scendo e raggiungo la pescheria più vicina nei vicoli sotto casa mia.
    Grazie mille

    ReplyDelete
  15. L'ho provata!...fatta! Mangiata! Molto buona! In barba allo sciopero dei trasporti e degli amici che vivono ogni novità, tipo paté o terrine, come un "piccolo dramma gastronomico".
    Tradizionalisti ad oltranza.
    I Trevis intanto cantano...

    ReplyDelete
  16. ...i TREVIS come Marry Christmas...
    of course! Saluti e Auguri

    ReplyDelete
  17. imma
    se lo fai con le acciughe marinate il sapore cambia, ma comunque ci sta bene ugualmente, anche se usi le sardine affumicate. magari cambia le dosi degli ingredienti per far si che tutto risulti comunque leggero e gustoso. :)

    marina
    bene! :) una cosa facile facile da fare, per niente drammatica :) baci

    ReplyDelete
  18. slurp :-) (ti ho aggiunto nei miei link...)

    Fra (www.falabrac.splinder.com)

    ReplyDelete
  19. adoro i patè e questo mi attira assai! bello il tuo blog, l'ho metto tra le mie destinazioni se non ti spiace... auguri!

    ReplyDelete
  20. Te lo avevo gia' detto con una mail. In inglese, sostantivo + sostantivo prende il singolare per il primo sostantivo. Anchovy pate'. Apple pie. Vegetable soup.

    Questo e' diseducativo.

    Cinzia
    smilingeggplant.blogpsot.com

    ReplyDelete
  21. Con le Alici ci si può fare di tutto...buonissime!
    Mi chiedevo se avessi un banner, ho visitato con attenzione il tuo blog e mi è piaciuto molto...mi piacerebbe inserire una tua immagine/link/banner nel mio blog...se ti va fammi sapere.
    ciao da: ilcatanese.blogspot.com

    ReplyDelete

Grazie - Thank you!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...