Labels

Labels

Categories

Categories

Pages

Advert

Advert22

Featured Posts

Advert


Stats

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

6 December 2007



Tanto per restare in tema di patate, quando ci sono, bisogna farle fuori e questo è solo l'ennesimo modo per farlo. Però avevo anche un pezzo di baccalà che mi guardava da un po' di giorni e così ho pensato che era ora di farci qualcosa. In realtà l'ho cucinato nel solito modo, quello che mia madre mi ha insegnato, con le olive nere sotto sale di quest'anno ed i pomodori rossi.
Le patate che ho usato per i cestini sono quelle usate per gli gnocchi, dalla polpa farinosa e con la buccia un po' spessa. Come si chiamano? Non lo so. Ma se anche voi volete farvi una cultura, vi segnalo un sito - in inglese- che mi è stato segnalato ieri da Marina che, oltre a ricordarci che il 2008 sarà l'anno internazionale della patata (letteralmente tradotto da "International Year of the Potato"), contiene una sezione che riguarda le varietà, nonché le sue origini, la sua diffusione e molto altro ancora.

Ingredienti per i cestini
  • 800gr di patate
  • 1 uovo
  • 100gr di burro
  • sale
  • pepe
  • 1 pizzico di noce moscata
Ingredienti per il baccalà
  • 500gr di baccalà
  • 1 cipolla media
  • 1 spicchio d'aglio
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • 2 pomodori rossi
  • 2 cucchiai di olive nere
  • sale, pepe
Pelate le patate, cuocete in abbondante acqua e schiacciatele con lo schiacciapatate. Aggiungete il burro, l'uovo, un po' di sale e pepe, un pizzico di noce moscata ed amalgamate bene. Prendete una tasca per dolci e con questa formate 2 o 3 cerchi uno sull'altro, abbastanza larghi, su una teglia ricoperta di carta da forno. Otterrete così più cestini che andrete ad infornare a 200 C per circa 20 minuti o fino a quando questi non si saranno dorati.
Soffriggete un po' di cipolla e uno spicchio d'aglio schiacciato. Aggiungete il baccalà tagliato a pezzetti e dopo un po' bagnate con il vino bianco. Fate evaporare, poi versate i pomodori tagliati a pezzetti e le olive. Salate, pepate e lasciate cuocere a fuoco basso fino a quando il baccalà non sarà ammorbidito.
Adagiate i cestini di patate sul piatto da portata e versate un po' di baccalà con il suo sughetto, all'interno di ogni cestino. Servite subito.

Sognando: sognare baccalà crudo indica mancanza di riflessione; sognare baccalà cotto indica pensieri ingiusti; sognare baccalà secco indica trionfo sulle opposizioni; sognare baccalà fritto indica necessità di agire.

Scoppietta nell'olio friggendo, l'allegria del mondo: le patate fritte, entrano nella padella come nivee, piume del cigno del mattino ed escono, semidorate dalla crepitante ambra delle ulive. (da "Ode alle patate fritte" Pablo Neruda)

Archiviando: clicca qui per scaricare questa ricetta in formato .pdf



English please: Potato baskets with baccalà



Ingredients for the potato baskets
  • 800gr potatoes
  • 1 egg
  • 100gr butter
  • salt, pepper
  • pinch of nutmeg
Ingredients for the baccalà
  • 500gr baccalà (dried salted cod)
  • 1 medium onion
  • 1 garlic clove
  • 1/2 glass white wine
  • 2 red tomatoes
  • 2 Tbsp black olives
  • salt, pepper
Peel potatoes and cook them in boiling water. Mash them then add butter, egg, bit of salt and pepper and a pinch of nutmeg. Prepare a oven try and with a piping bag, lay 3 round bases with the mashed potatoes. You will get a few baskets which you will bake for about 20 minutes at 200 C. Remove from the oven when you see they are golden around.
Stir fry the chopped onion and the garlic. Add the cod (which you will have previously soaked in water or just buy one that has already been soaked) cut into small pieces, then add the white wine and let the alchool evaporate for a few minutes. Add the chopped tomatoes and the olives, salt and pepper and cook until the cod is soft. Fill the baskets with the cod and serve immediately.

26 comments:

  1. Patate e baccalà sono sempre un'accoppiata vincente!

    Sono strabiliato dalla rigatura dei cestini che richiama quella del piatto :)))

    ReplyDelete
  2. seeeeenti... ripieno alternativo al baccalà? cosa consigli? a me il baccalà proprio non piace, però questi li posso fare per mamma quando scendo per Natale, ché lei è *l'unica in famiglia* a mangiare baccalà... :)

    ReplyDelete
  3. giorgia
    io lo sapeeeeevo che qualcuno me l'avrebbe chiesta, l'alternativa :)) io penso che si possono riempire un po' con tutto quello che di solito sta bene con le patate. metti per esempio anche uno spezzatino di carne servito in questi cestini fa tutto un altro effetto. il cestino assorbe il sughetto che poi si espande una volta che si è rotto, quindi è contenitivo, il cestino :))
    altro pesce? gamberi? frutti di mare? cozze? insalata di pomodori? verdure saltate? funghi porcini? (!) qualsiasi cosa ti venga in mente quando pensi alle patate insomma :)

    frank
    è la stessa cosa che ho pensato io dopo aver fotografato però, lì per lì non mi ero accorta dell'attinenza :)

    ReplyDelete
  4. della serie "diventiamo patate per un giorno"...ottima idea per il mio pranzo di domani..

    ReplyDelete
  5. qualche settimana fa nell'inserto lavoro dell'irish times indovina cosa cercavano? un "potato advisor"! giuro!

    ReplyDelete
  6. Davvero bella l'idea dei cestini di patate!

    ReplyDelete
  7. Davvero una bellisisma idea fare dei cestini con le patate!!!

    ReplyDelete
  8. bellissimi!!sono davvero molto scenografici, come sempre una fantastica ricetta!!:)
    un abbraccio!

    ps:che ne pensi della pasticceria pannamore di vasto?:)

    ReplyDelete
  9. That looks marvellous. I wish I could get salt cod here, I'd rush out to get some and make this right now if I could.

    ReplyDelete
  10. chaosandreams
    non ci posso credere! cioè si, ci credo, che ridere! :))

    dolcezza
    penso che è un bel posto, non lo frequento molto ma ogni tanto ci sono stata. bello si :)

    kitchen goddess
    you can use simple cod instead :)

    tulip, maria giovanna
    :) grazie

    ape :)) solo per un giorno?

    ReplyDelete
  11. Fatabugiarda6/12/07 2:49 pm

    ma i pacchi dono??
    Non li organizzi??

    Io voglio partecipare!! è da anno che aspetto!!

    ReplyDelete
  12. fata
    no, quest'anno non li organizzo. se qualcuno si offre volontario per organizzarli che ben venga :)
    se vuoi saperne di più, leggi questo post di qualche giorno fa :)

    ReplyDelete
  13. fatabugiarda6/12/07 3:26 pm

    Sono dispiaciutissima..
    possiamo mandarci un pacchettino io e te?
    A me questa cosa mi piaceva troppo..

    :(

    Io partecipo anche a questo:
    http://regalodinatale.blogspot.com/

    [sono una maniaca??]

    ReplyDelete
  14. Ciao Franci, giravo in rete per cercare una idearicetta in questo periodo di tante e tante cene fra amici...questa me la prendo !!

    grazie
    ;)

    ReplyDelete
  15. Quando mia nonna cucinava il baccalà la domenica, era una "tragedia", soprattutto se arrivavi impreparato ed eri un'adolescente. La cucina era piccola, il fuoco a legna. Si mangiava in maglietta della salute; il resto dei vestiti in una stanzetta chiusa lontano dall'odore fortissimo di pesce. La tua ricetta invece è stata reclutata come antipasto per la mia cena di Natale. Complimenti

    ReplyDelete
  16. Bouvard&Pécuchet6/12/07 8:00 pm

    Vado matto per cibi dagli odori penetranti e persistenti :))

    bouvardpecuchet.splinder.com

    ReplyDelete
  17. Wonderful! Perfect! Brava!

    ReplyDelete
  18. Armonioso nei sapori oltre che nelle forme e nei colori

    ReplyDelete
  19. complimenti, seguo sempre le tue ricette :D
    ma quando inventeranno un PC che trasmette anche gli odori??
    beh... certo... la cosa avrebbe conseguenze inimmaginabili: io di sicuro ingoierei il monitor ^_^'
    ciao ciao :P

    ReplyDelete
  20. Mi hai appena dato un'idea spettacolare per il mio pranzo di Natale, anche se penso li riempirò con dello spezzatino...grande!

    PS: un piccolo consiglio: alla fine della pagina, in fondo, non potresti mettere un tasto "post piu' vecchi"? Ogni volta devo tornare su e andare a vedere mese per mese...

    Antaress
    http://www.antaress.splinder.com

    ReplyDelete
  21. che bel vestitino elegante per un'accoppiata classica, mi piacciono le tue nuove escursioni nella cucina "della tradizione", anche se gli abbinamenti audaci del tuo periodo 'nglese rimangono una bellezza, saluti golosi cat

    ReplyDelete
  22. Bella idea e da realizzare anche con mille varianti nel ripieno! Complimenti :))

    ReplyDelete
  23. Questa elegante rivisitazione mi piace moltissimo! Un modo per rivalutare un classico abbinamento della cosiddetta "cucina povera". Le immagini sono magnifiche, come sempre.
    Complimenti!

    ReplyDelete
  24. i tuoi cestini son finiti sul blog di Kim Valee: http://blog.kimvallee.com/archive/2007/12/10/tastespotting-watch--sunday-family-dinner-menu.aspx

    ReplyDelete
  25. grazie per la segnalazione giorgia :) ma come hai fatto a scolvarli? :))

    antaress
    appena torno ti metto il bottoncino a fine pagina :)

    cat
    é che dopo tanti anni di astinenza da certe delizie mi viene sempre piú difficile pensare ad una cucina esotica. ma non é detto che non ritorni... :)

    ReplyDelete

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...