Labels

Labels

Categories

Categories

Pages

Advert

Advert22

Blog Archive

Blog Archive

Featured Posts

Advert


Stats

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

12 July 2007



Ieri è piovuto. Ieri ha piovuto. L'Inghilterra ha cambiato il nostro modo di parlare, dico a me e a tutti quelli che come me ci hanno vissuto o ci vivono ancora. Scrivere in italiano con una tastiera italiana poi è una vera scocciatura, perché non sono più abituata ai tasti con le vocali accentate né ai tasti con le vocali accentate nel verso giusto.
Ieri è piovuto o ieri ha piovuto? Per capire qual'era il giusto modo di scrivere, sono andata a guardare nel sito dell'Accademia della Crusca, la quale afferma che "Il verbo piovere è indicato nella maggior parte dei dizionari come difettivo e, nell'uso intransitivo impersonale, cioè quando ha il significato di 'cadere della pioggia dal cielo', può formare i tempi composti sia con l'ausiliare essere che con avere (es. "ieri è piovuto tutto il giorno" o "ieri ha piovuto tutto il giorno).
Grazie a Barbara ho finalmente capito che "un altro" si scrive senza apostrofo, mentre grazie a Marina ho imparato che grattuggiare si scrive con una sola g, nonostante che poi la pronuncia suoni completamente diversa! Ora mi tocca ripassare le tabelline e poi sono apposto!

In questa ricetta ho utilizzato per la prima volta il famigerato sale di Maldon. A Maldon ci sono stata un paio di volte, ci ho abitato vicino qualche anno fa, ma più che per il sale a me ha sempre ricordato il fatto che è il villaggio natale dei Depeche Mode!
Il sale invece l'ho sempre snobbato, in Inghilterra si trova in fondo all'ultimo scaffale, io non ci ho mai fatto caso più di tanto, semmai sono sempre stata alla ricerca del sale grosso nostrano per cucinare che lì invece non è molto comune.
Invece Filippo qualche giorno fa mi ha scritto inviandomi una bustina di questo sale, molto carinamente e timidamente, quasi scusandosi per il fatto che forse, avendo vissuto in Inghilterra così tanto tempo, ne sarei già stata sicuramente sommersa. Invece no. Grazie di cuore Filippo.

Infine, oggi è giovedì e già pregusto aria di fine settimana. Dove vi farete portare voi? A volte non è necessario andare tanto lontano per scoprire posti nuovi. Si dice che chi viaggia vive due volte e che bisognerebbe visitare un posto nuovo almeno una volta al mese. Ci sarà un posto nella vostra città che non avete mai visitato? Io per esempio, ho vissuto a Torino per 7 anni e non ho mai visitato il Museo Egizio. Viaggiate e curiosate e soprattutto perdetevi, nonostante che chi non ha una meta non si perde mai.

Ingredienti
  • 1 melone arancione
  • 2 pomodori da insalata
  • 1 cucchiaio di pinoli
  • 1 cucchiaino di semi di sesamo
  • 1 manciata di pistacchi
  • 1 cucchiaio di foglioline di menta fresca
  • 1 spicchio d'aglio schiacciato o tritato
  • 1 cucchiaio di prezzemolo tritato
  • il succo di 1 limone
  • 2 scatolette di tonno al naturale (o 1 grande)
  • olio
  • sale di Maldon
Svuotate i meloni con l'apposito attrezzo, ottenendo delle palline. Se non l'avete, tagliate il melone a dadini. Mettete tutto in una grossa insalatiera con tutti gli altri ingredienti e mescolate irrorando con il succo del limone, olio di oliva e sale. Servite subito direttamente all'interno dei meloni.

Sognando: sognare un palla colorata indica illusioni pericolose; sognare una palla da tennis indica affari di incerta riuscita; sognare una palla da biliardo indica ostacoli da aggirare; sognare una palla di gomma indica pensieri agitati; sognare di giocare a palla indica vicende varie e complesse.

Archiviando: clicca qui per scaricare questa ricetta in formato .pdf



English please: Cantaloupe melon and tuna salad



Ingredients
  • 1 cantaloupe melon
  • 2 tomatoes for salads
  • 1 Tbsp pine nuts
  • 1 tsp sesame seeds
  • 1 handful pistachios
  • 1 Tbsp fresh mint leaves
  • 1 Tbsp chopped parsley
  • 1 garlic clove chopped or smashed
  • juice of 1 lemon
  • 2 cans of tuna in brine (or 1 big)
  • olive oil
  • Maldon salt
Scoop the melon with the apposite scooper, or just dice it if you don't have the right tool. Put the balls into a big container and add all the rest of the ingredients. Mix well with lemon juice, olive oil and salt and serve cold by using the melon itself.

34 comments:

  1. Ciao Francesca..
    sei un vero tesoro..
    Bellissima ricetta, fresca molto estiva e bella anche la presentazione ..la prossima volta prova con del Gomasio al posto dei semi di sesamo interi e vedrai che tocco da vera esperta...
    Grazie ancora..
    Un bacione e un abbraccio
    Ciao ciao
    filippovanni@libero.it

    ReplyDelete
  2. quanto è bella questa insalata, i colori, gli ingredienti, tutti questi semini oleosi. Un bel carico di vitamine, sali minerali e gusto. Insomma, mi è piaciuta
    :-) Come anche la presentazione così multicolor. Questo finesettimana me ne starò a Roma, sperando che i miei ritmi rallentino un po'. Sabato sera però Pirandello a teatro. Un bacio a presto.

    ReplyDelete
  3. Ciao Francy! :D
    Ottima ricetta, già scaricata, da proporre agli amici che arrivano domani sera!
    Dove ci porterà questo fine settimana? mah! spero che la "lei" del nostro amico abbia voglia di alzarsi presto (è una dormigliona...) così li potremmo portare a Spello oppure a fare un picnic sui monti Sibillini bo... dipende anche da quanto caldo farà sabato... :DDD
    Se si sveglierà tardi invece penso che cercherò di dirottarci tutti quanti a Gubbio! C'è un parco in pieno centro bellissimo (dovrò parlarne prima o poi sul mio blog) e la cittadina è piena di vicoli in cui "perdersi"... Bacioni bellissima e... aspetto lunedì per scoprire invece dove ti ha portato Luisa :DDD

    PPS: allora devi provare anche il sale affumicato e il sale rosa dell'Hymalaya (si scrive così??? booooooooooo) ti manderò entrambi appena reinciampo nel negozio dove li ho visti!!!

    ReplyDelete
  4. Si, come dice Francesca, davvero un'insalata completa dal punto di vista nutrizionale.
    Proprio una bella idea per il caldo che, dicono, stia arrivando anche qui al nord.

    "l'apposito attrezzo" sarebbe il fattoapposta? :D

    ReplyDelete
  5. ciao! anch'io cerco sempre di stare attenta all'italiano quando scrivo, credo alla fine che, trattandosi della nostra lingua, la dovremmo rispettare... a questo proposito: qual era o qual'era? :-) io opto per qual era, tronco. ma taluni sostengono il contrario. bellissimi i colori dell'insalata!

    ReplyDelete
  6. qual era SENZA apostrofo :-)

    Frank il fattoapposta l'ho comprato da poco, quello che ho io ha 2 estremità di diverse grandezze, per fare palline di diverse dimensioni. Quando l'ha visto Carlo mi ha detto: ma che è? :-D

    ReplyDelete
  7. Fior di Zucchina12/7/07 9:47 am

    commiiiiiii,
    mettila da parte per quando vengo a trovarti!
    il mio stomaco sará distrutto dopo 2 settimane di cucina inglese intensiva!!!
    bacetti tonnati

    ReplyDelete
  8. Non è facile scrivere correttamente, ci sono tante regole e tante eccezioni! Ma è giusto porsi qualche domanda e cercare la risposta. Qual era, senza apostrofo. Le incertezze ci sono sempre; anche per questo ho linkato dall'inizio il sito dell'accademia della crusca.
    Ma qui siamo in un foodblog! Sono le magnifiche foto e le ricette a parlare... Complimenti, come sempre...!
    Con simpatia ;-)

    ReplyDelete
  9. wow che colori!!! splendide foto come solito! ....se ti può interessare proprio ieri sera ho pubblicato sul mio blog delle foto di Torino, al museo egizio sono stata ma non ho fatto fotografie. ciao buona giornata!!!

    ReplyDelete
  10. ciao zingara , vado a vedere! sono anni che manco da Torino, chissà che quest'anno non riesca a fare una capatina anche da quelle parti! :) baci e buona giornata anche a te

    anna , io per esempio qual'era lo scrivo sempre con l'apostrofo, ma ora mi vengono i complessi! dovrò andarmi a controllare tutti i post in cui l'ho scritto con l'apostrofo. Ma quanto è complicata la nostra lingua? :) baci e grazie!

    fdzucchina , tu pensa a tornare che poi all'insalata ci pensiamo! :)

    ciao adina , come vedi non sei l'unica ad avere dei dubbi. credo che se uno volesse imparare bene l'italiano non dovrebbe smettere di studiarlo alle superiori, nè dopo, ci sono talmente tante cose a me ignote! in confronto l'inglese è una passeggiata al mercato :)

    frank , esattamente, il fattapposta che non so come si chiama, quindi l'attrezzo, lo scavatore, lo scavatino o l'escavatore di palle. E qui mi fermo! ^_^

    ciao gata , non sono molto ferrata sul sale anche se so che ne esistono di vari tipi e tutti sono molto affascinanti. sono sicura che se inizio poi li voglio tutti!! buon weekend anche a te allora, vedremo lunedì dove siamo stati tutti :) baci

    ciao francy , il piacere nasce da ciò che si vede prima che da ciò che si assaggia e per me metà della bontà in un piatto sta proprio nella visione di esso. i colori poi sono pieni di vita. se ci pensi, ormai non ci facciamo neanche più caso, ma quello che la natura ci regala è talmente straordinario, quasi come se con i colori cercasse di regalarci sorrisi :) buon Pirandello baci!

    ciao Filippo , grazie a te per avermi dato un po' di te e del tuo mondo. non ho mai neanche provato il Gomasio ma ora me lo vado a cercare :) un bacio!

    ReplyDelete
  11. Davvero bella la foto e l a ricetta.
    Ma Urbino con il palazzo ducale è all'altezza dell'insalata.

    ReplyDelete
  12. Senti Fiore, non stare a complessarti e a lambiccarti il cervello che è tanto bello così com'è! Che vuoi che sia un apostrofo in più o in meno? Tu esprimi benissimo, per quello che penso io, tutto quello che vuoi condividere... Qualche erroruccio, poi, rende più simpatici... e con la tastiera e la fretta è facile sbagliare!
    Con sempre maggiore simpatia ;-)

    ReplyDelete
  13. Ciao Fiore è ammirevole la tua ricerca della perfezione, ma guarda che ci piaci anche così...teneramente "incorretta", ma poi chi è che non fa errori nello scrivere con la tastiera!!!??
    Guardando i colori della tua ricetta ho dovuto togliere lo sguardo dal monitor vedevo tutte palline arancioni, rosse ecc.. è bellissima la tua ricetta ...
    La intitolerei Elogio all'estate...
    un bacio

    ReplyDelete
  14. Ciao Fiore,
    le tue ricette sono davvero incantevoli! Ne ho provate alcune e ho avuto un gran successo sia con il maritino che con gli amici. Noi viviamo a Hong Kong e per gli ingredienti "esotici" non c'e problema faccio un po' piu' fatica invece a trovare i classici della cucina italiana, per esempio il melone arancione (a meno che non decida dare fondo alla carta di credito) ma questa insalata la voglio fare assulatemnte..... mi arrangero' con il melone bianco!
    Tantissimi complimenti.
    Rebecca

    ReplyDelete
  15. Beh, ho scoperto da poco che hai vissuto per anni a Torino, io ci ho vissuto da subito dopo la nascita fino al 2003, anno in cui ho cominciato a girare il mondo...(l'europa per ora) con il mio attuale marito. Il Museo Egizio l'ho visitato con le solite giornate culturali delle scuole elementari o medie...:insomma come se non l'avessi visto! Interessante la ricetta...che accostamento...chissa' se mi osero' mai a provarlo!
    Bacio.

    ReplyDelete
  16. E dire che mi hanno sempre apostrofato come pignola per l'italiano: in effetti il web sembra il cimitero della nostra lingua, tanto che orribili errori, tipo appunto "daccordo, qual'e`, grattuggiato, Abbruzzo" sono entrati nell'accezione comune e le espressioni corrette sono quasi diventate una rarita` con la scusa che una lingua viva si modifica, senza ammettere la propria ignoranza. Poi e` vero che si puo' sbagliare, ma quando qualche laureata in materie umanistiche commette certi errori che non sono refusi...beh, mi vengono i brividi. E non parliamo della consecutio temporum.
    Brava Fiore, apprezzo sempre tanto le persone con voglia di imparare, e` segno di umilta'...certe persone "vanno subito in puzza".

    P.S. per me anche come suono "grattugiato" e` con una "g" sola sebbene sia romana :))

    ReplyDelete
  17. In questo blog c'è tantissima attenzione, c'è "premura", ci sono foto di una bellezza che ammutolisce, ricercate con pazienza e centinaia di scatti, c'è la fantastica idea del .pdf (che comodità! che gentilezza!): e vogliamo essere approssimativi/e proprio sulla lingua italiana? Ma via :)
    Anche se Fiordi scrive molto meglio e con molti meno errori di bloggers che non sono mai usciti dal confine patrio, IMHO fa benissimo a voler essere un po' perfezionista anche sull'idioma: l'approssimazione non è proprio nelle sue corde, direi.

    Tornando "in topic": ho preparato questa meravigliosa insalata ieri sera: un vera festa estiva, un autentico tripudio di colore, sapore, freschezza e bellezza :)
    E quindi, se qui c'è qualcuno che ringrazia, quella sono io -y de corazon :)

    Besos :)) *
    Marina, Milano

    ReplyDelete
  18. Escavatore di palle...questo strumento mi e' nuovo:D
    Baci Gab

    ReplyDelete
  19. Bella la frase: "chi ha una meta non si perde mai" :-D
    E Parmiggiano o Parmigiano ?!? :-D
    E calosce o caloscie... la lingua italiana è splendida... ma piena di trabochetti (o trabbocchetti ?? hehehe)
    Ci sono moltissimi posti di Roma, la mia città, che non conosco, che non vedo da anni o di cui assolutamente ignoravo l'esistenza: ad esempio sono stato decine di volte a Villa Borghese (ci andavo anche in bici tutte le domeniche) ma non sapevo dei Giardini Segreti (che visiterò prestissimo); oppure dell'Orto Botanico a Trastevere.....
    Nella scoperta/riscoperta della mia meravigliosa città mi aiuta molto il mio blog Civis romanus sum (che ho esclusivamente dedicato a Roma): è per me un giornaliero impulso a passeggiare per le vie di Roma a testa in su (c'è sempre qualche curiosità da scoprire) ed a documentarmi su luoghi che magari hai visto migliaia di volte ma di cui non sai la storia, i segreti, le curiosità...

    ReplyDelete
  20. ciao Jacopo :) la frase è chi non ha una meta non si perde mai :)) altrimenti non avrebbe un grande senso. certo raccontando di roma fai una bella opera di divulgazione, sono talmente i posti da visitare che non credo basterebbe una vita intera, solo per Roma! :) baci e buon weekend
    (parmigiano-calosce-cosce-trabocchetti! ahahah ^_^)

    Gab , appena vieni te lo faccio provare ^_^!

    ciao marina , è vero che sono un po' perfezionista ma la lingua italiana mi è sempre piaciuta e ho sempre cercato di usare le parole nel verso giusto e di mettere i trattini sulle te e i puntini sulle i. non sempre ci riesco e infatti quando qualcuno me lo fa notare mi domando perché non lo ha fatto prima! :) contenta che tu abbia gradito l'insalatona colora :) baci

    ciao Elisa , in effetti mi stupisce che tu non mi abbia mai corretta! ahahah come hai fatto a non notare il grattuggiamento? in questo blog si grattuggia tantissimo :D baci

    kebrunella , oltre ad averci vissuto (o esserci vissuta! mammamiaaaa!) ci sono anche nata a Torino, ma 6 mesi della mia vita non fanno di me una piemontese ne? :) osa in quel di Lanzarote! :) baci

    ciao rebecca , che ci fai a Honk Kong?! ho una serie di ingredienti asiatici in dispensa che con questo caldo m'ispirano molto poco, ma prima o poi li ri-tiro fuori :)

    ady , elogio all'estate mi piace, grazie! :*

    anna , se ti sto più simpatica imperfetta, allora daccordo, scrivero da imperfeta! ahahah baci

    senzapanna :) grazie, un bacio!

    ReplyDelete
  21. Fiore, ho notato la grattuggia e pure un'altro, ma in genere correggo quando voglio dare il peggio di me...tu mi sei simpatica ;)

    P.S. parto per l'Abruzzo domani!

    ReplyDelete
  22. Direi di no, ma io sono nata a Napoli, sempre vissuta a Torino...eppure mi sento Napoli nel cuore!!! E non mi sento affatto una torinese, ne'eee....che stranezze!

    ReplyDelete
  23. elisa , io le correzioni non le prendo come un insulto, anzi. se uno sbaglia a fare una cosa è necessario che qualcuno gli dica come e dove ha sbagliato, sennò non imparerà mai!

    p.s. dove vai precisamente? :)

    kebrunella , è ovvio che la città di nascita non indica necessariamente l'appartenenza, quella che sentiamo dentro di noi come "casa" è generalmente legata ai ricordi d'infanzia ed io personalmente a 6 mesi ero troppo piccola per ricordarmene! :) bella napoli, la metto nella lista dei posti da visitare.

    ReplyDelete
  24. Fiore, io la penso esattamente come te :)

    A proposito, prima ero al lavoro, ultimo giorno poi, quindi piu' casino che mai.
    Dato che siamo in tema di apprendimento, l'apposito attrezzo per il melone, il "fattapposta" :)), si chiama scavino ed esiste in tanti formati, ce ne sono di piccolissimi.

    P.S. Adoro il sale di Maldon e stranamente l'ho conosciuto in Francia :)

    ReplyDelete
  25. ciao cara,
    il tuo blog è sempre molto bello, e non solo per le ricette! Ho apprezzato molto il consiglio sul viaggiare (anche senza muoversi dalla propria città). Troppo spesso, presa dal vortice degli infiniti impegni quotidiani, tendo a dimenticarmene. Adesso me la appiccico sul frigo e appena possibile mi vado a visitare uno dei milioni di posti che non ho ancora visto di Roma, questa meravigliosa città che mi ospita da 20 anni.

    ReplyDelete
  26. non so se antonella ti ha detto del colloquio che farà a parma ... ma visto che per qualche giorno sarà mia ospite vorrei un consiglio ... vado in pizzeria o la metto dietro i fornelli in quei giorni ... ciao andrea

    ReplyDelete
  27. ho provato ieri questa ricetta, buonissima e fresca, ho dimenticato l'aglio, ma va bene anche cosi'! slurp!

    ReplyDelete
  28. Ciao, è stupendo questo blog, anche a me piace cucinare ed aver trovato questo blog è stata proprio una buona cosa.
    Proverò alcune ricette.
    A te interessa qualche ricetta nuova?
    Passerò spesso da te, alle prossime.

    ReplyDelete
  29. Sbaglio o i Depeche Mode vengono da Basildon? Comunque il sale di Maldon l'ho provato anch'io ed è ottimo!
    Giovanni

    ReplyDelete
  30. come al solito ogni volta che mi trovo a bazzicare da queste parti trovo sempre delle cosine meravigliose _
    grazie per questa ricetta stuzzicante e fresca,
    a presto
    _bEttI

    ReplyDelete
  31. Non e' possibile! Troppo belle le tue foto!

    ReplyDelete
  32. una bella insalatona!!

    ReplyDelete
  33. che bello, ricevere una bustina di sale nella posta! ovviamente sarebbe ridondante dire che le foto sono belle, che le ricette sono stupende, però te lo dico lo stesso, perché è vero!
    un saluto,
    mango.

    ReplyDelete

Grazie - Thank you!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...