Labels

Labels

Categories

Categories

Pages

Advert

Advert22

Blog Archive

Blog Archive

Featured Posts

Advert


Stats

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

18 September 2006



Le pesche sono di sicuro uno di quei frutti al primo posto nella classifica delle mie preferenze, se poi arrivano dalla Puglia e le manda la mamma, ancora meglio! Il profumo é inebriante, sa di sole, d'estate, di casa. Forse l'accoppiata vincente di questa crostata é l'utilizzo delle pere, che con il cioccolato si sposano meglio, mentre il gusto delicato della pesca si perde un po'. Ma io non ho saputo resistere!

Ingredienti per la crostata: 200gr di farina, 50gr di zucchero, 100gr di mandorle macinate finemente, 120gr di burro, 1 uovo
Ingredienti per il ripieno: 50gr di burro, 1 cucchiaio di cacao amaro in polvere, 1 uovo, 1 cucchiaino di estratto di vaniglia, 150gr di zucchero, 30gr di amaretti sbriciolati, 50gr di farina, 2 pesche

Preparate il fondo della crostata mescolando tutti gli ingredienti con un mixer elettrico. Iniziate con lo zucchero ed il burro morbido, poi le mandorle macinate, l'uovo, lo zucchero. Mixate fino a quando non si sará formata una palla compatta, aggiungete 2 cucchiai di acqua fredda se fosse necessario. Avvolgete la pasta nella pellicola trasparente e lasciate in frigo per 30 minuti.
Preparate il ripieno sbattendo l'uovo e lo zucchero con una frusta elettrica. Sciogliete il burro in un pentolino ed amalgamatevi il cacao amaro. Versate questo composto nelle uova sbattute con lo zucchero. Aggiungete l'estratto di vaniglia, gli amaretti sbriciolati ed infine la farina. Lavorate fino ad ottenere un composto morbido ed omogeneo.
Prendete la pasta dal frigo e stendetela in una teglia di 20/24cm di diametro, leggermente imburrata ed infarinata. Versatevi dentro il composto al cacao e agli amaretti ed amalgamate con una spatola. Tagliate le pesche a fette e disponetele a raggiera o a piacere.
Infornate in forno ben caldo a 190 C per 40/50 minuti o fino a quando la crosta non si sará ben dorata. Fate raffreddare bene prima di servire.

Sognando: sognare un pescatore in barca indica vedute originali; sognare un pescatore sul fiume indica speranze realizzabili; sognare un pescatore in mare indica nuove relazioni; sognare un pescatore di perle indica turbamento e delusione; sognare un pescatore con la canna indica entusiasmo per una proposta; sognare un pescatore con la rete indica buoni affari.

Naturalmente: La pesca (Prunus persica) è un frutto originario della Cina, paese dov'è considerato il frutto simbolo d'immortalità, rinnovamento e giovinezza.
Il nome botanico invece deriva dalla Persia, paese in cui la pesca approdò nel corso dei secoli. E' un frutto ricco di acqua (87%), potassio, fluoro, pectine, fibre, mucillagini, acidi organici e una buona quantità di vitamine A, B e C. Per via interna la pesca ha effetti diuretici e lassativi, stimolando l'attività di reni e intestino ma è un frutto ancor più utile e versatile per via esterna, un ottimo cosmetico che nutre e disseta la pelle, è emolliente e vitaminizzante. In casa si può velocemente preparare una maschera ammorbidente per il viso frullando la polpa di una pesca ben matura insieme ad un tuorlo d'uovo. Unite un cucchiaio raso di argilla verde ventilata (in erboristeria), dovrà risultare una crema semifluida, stendetela sul viso e lasciatele agire per 15 minuti. Un consiglio è quello di usare preferibilmente pesche biologiche, sane e ben mature e di usare anche la buccia, poichè ricchissima di vitamina C.

Haiku: Pescando perle - meduse e tritoni - vidi danzare (Frank)
Dolce persica - il sapore di casa - in te racchiudi (Pib)



English please: Peaches and amaretti Tart

Questa crostata this tart, can be made by using pesche peaches or pere pears. I think the best combination is pears as they well go with the flavour of chocolate and amaretti, wheras peaches are best eaten raw.

Ingredients for the dough: 200gr flour, 50gr sugar, 100gr ground almonds, 120gr butter, 1 egg
Ingredients for the filling: 50gr butter, 1 Tbsp cocoa powder, 1 egg, 1 tsp vanilla extract, 150gr sugar, 30gr amaretti biscuits, 50gr flour, 2 medium peaches

Mix all the ingredients for the dough with an electric mixer, starting with the flour and butter, then the almonds and mix until it resembles bread crumbs. Then add 1 egg and sugar and keep mixing until all ingredients come together. Finally add 2 Tbsp of cold water if necessary. Take it out from the mixer, give it the shape of a ball, wrap it into cling film and put into the fridge to rest for about 30 minutes.
Whip egg and sugar together. In a small saucepan, melt butter and dissolve the cocoa powder. Add this to the egg and sugar mixture. Add the vanilla extract, the amaretti biscuits grounded coarsely and the flour. Beat well together until you get a smooth cream.
Take the dough from the fridge and press it with your fingers into a lightly buttered and floured 20/24cm tart tin with removable base. Puor the filling inside and gently spread with a spatula. Cut the peaches into quarters and arrange circularly.
Bake in a preheated oven at 190 C for 40 to 50 minutes or until you get a goldish crust. Cool well before serving.

22 comments:

  1. Proverò questo abbinamento pesche amaretti...io faccio di solito una crostata amaretti e banane...
    ciao buon inzio di settimana :))

    ReplyDelete
  2. ciao fiore sono gloria..grazie di avermi risposto..io il tuo archivio l'ho spulciato ben bene..ma torte classiche con il pan di spagna non ne ho trovate..però sai ho pensato che volevo far qualcosa di sfizioso..forse mi lascerò tentare dalla tua "torta variegata alla menta".. però ti volevo chiedere una cosa.. al posto della menta ci potrei mettere il peperoncino..di modo da renderle la torta un po' afrodisiaca(se davvero il peperoncino fosse un afrodisiaco..)?
    grazie per la tua disponibilità..

    ReplyDelete
  3. brava fiore, con i tuoi post, in un modo o nell'altro riesci sempre a evocare un'amosfera, un profumo, un sapore....
    sarà anche per questo che passo a trovarti volentieri

    dolce di pesche e amaretti...."dolce" ricordo della torta che faceva la prozia, ricetta della cucina piemontese che vorrei rispolverare da quel ricettario scritto a mano...mi par di sentire il profumo che esce dal forno!!!

    devo rubare il quanderno alla mamma ;-)

    ReplyDelete
  4. che te ne pare? mi pare che non vedo l'ora di prepararla!!!!

    ReplyDelete
  5. Che buone le pesche... ed è vero hanno tutto un altro sapore se vengono da casa. Io ho la stessa sensazione ogni volta che vado a casa... il basilico dell'orto ha un profumo ineguagliabile.
    Interessante la tua torta... devo dire che non ancora trovato una torta con le pesche che mi piaccia. Da provare...
    Ciao.

    ReplyDelete
  6. devo provare questa variante con le pesche, di solito ci metto le pere.

    ReplyDelete
  7. ciao andrea , penso che le pere siano piú appropriate come ho scritto, il gusto del cioccolato e degli amaretti un po' ammazza le pesche, peró era buona lo stesso :)

    ciao orchidea ! queste crude sono ancora meglio che cotte, ma non ho saputo resistere alla tentazione :) baci

    ciao sil , vedi un po' tu se preferisci usare le pesche o le pere :)

    ciao lilli ! che piacere ritrovarti, so che sei molto impegnata ma é bello rivederti! :) quando lo trovi quel ricettario, fammelo sapere! :) baci e abbracci

    gloria , c'é la torta ai pistacchi che contiene sia le dosi per il pan di spagna che quelle per la crema pasticcera. la torta é vegana, non variegata :) se si tratta di compleanno non ce la vedo bene, quella va meglio per una cosa disimpegnata. pensavo che magari la potevi farcire ma comunque non verrebbe bene perché e' morbidissima e quando la taglia si sgrana abbastanza. guarda la torta ai pistacchi intanto e poi fammi sapere :)

    dolciricette , amaretti e banane mi sembra un'altra bella combinazione, anche perché come le pere, le banane si sposano benissimo con il cioccolato! :) baci

    ReplyDelete
  8. ciao fiore, ma cos'è questa pazza voglia di dolce che dilaga tra i blogghisti, compensazione affettiva per la fine dell'estate, o finalmente i costumi da bagno sono tornati negli armadi e rispuntano i pullover abbondanti
    ;-) saluti golosi cat

    ReplyDelete
  9. grazie fiore per tutte le tue buone intenzioni..ma..c'è un grosso ma..praticamente il ragazzo per cui è la torta è allergico a tutto..alle fragole, all'uva alle amarene e anche ai pistacchi..quindi mi sa tanto che devo optare per la torta tradizionale..cmq poi ti diro cosa ne è venuto fuori e ti farò anche una foto..vorrei tanto che potessi dare un voto, almeno all'estetica, perchè poi per il resto me la cavo. domenica ho fatto una crostata di frutta molto buona, soprattutto la crema..
    cmq, forse mi ripeto ma ncora grazie per la tua disponibilità

    ReplyDelete
  10. alle pesche ho un ricordo legato alla infanzia: mio nonno paterno che taglia le pesche bianche in spicchi sottili per poi metterle in un bicchiere di vino..ricordo di estate caldi e sapori freschi..

    l'uso dell'amaretto mi piace molto in questa ricetta...

    ReplyDelete
  11. anche io come pib, se dico pesche penso al vino con le percoche… bello fresco per le sere d'estate!
    bellissima foto fiore!

    ReplyDelete
  12. o.t.: ciao Fiore, un off topic per segnalarti che sopra 'sbircio it' il link al photoblog porta sul vecchio e non sull'attuale. Ciao e buona giornata:)

    ReplyDelete
  13. Io faccio spesso la tarte tatin con le pesche, anche se quella classica sarebbe di mele. Ma le pesche sono più succose... viene buonissima!

    TARTE TATIN

    Ingredienti:
    Per la pasta:
    130 gr. di farina
    60 gr. di burro
    1 cucchiaio di zucchero
    1 uovo
    sale
    Per il ripieno:
    500 gr. di mele renette o delizia
    60 gr. di zucchero
    40 gr. di burro

    1. Per la pasta raccogliete sulla spianatoia la farina, con un pizzico di sale e lo zucchero, sgusciate al centro l’uovo, unite il burro ammorbidito a pezzetti e amalgamate gli ingredienti. Aggiungete 2 o 3 cucchiai di acqua fredda e lavorate velocemente a piene mani. Formate una palla, avvolgetela in pellicola e fatela riposare in frigo per mezz’ora.
    2. Per il ripieno sbucciate le mele e tagliatele a quarti. Mettete il burro a pezzetti in un tegame di 26 cm di diametro che possa andare in forno (o in una teglia), unite lo zucchero e fate fondere a fuoco basso; alzate la fiamma e quando si sarà formato un caramello di colore biondo scuro, unite le mele. Cuocetele, mescolando delicatamente con un cucchiaio di legno, fin quando si saranno leggermente ammorbidite. Lasciatele intiepidire.
    3. Stendete la pasta in un disco un po’ più largo del tegame, appoggiatelo sulle mele e fate scendere il bordo all’interno del recipiente. Mettete in forno già caldo a 200° per 25/30 minuti, finché la pasta sarà dorata in superficie; sfornate e rovesciate la torta su un largo piatto.

    ReplyDelete
  14. ciao francy , grazie per la segnalazione, cambiato :) baci

    daniela, Pib , é uno dei pensieri che balza in mente anche a me. pesche bianche, percoche e pesche noci, con il vino sono la morte loro! :)

    gloria , impresa ancora piú ardua la tua quindi. allergico anche allo zafferano? potresti provare con la torta allo zafferano usando farina senza glutine. forse non tanto appealing dal punto di vista estetico ma non lo vorremo mica mandare in ospedale questo ragazzo! :)) aspetto di vedere il risultato :) baci

    cat , per quanto mi riguarda non credo sia una novitá, la voglia di dolce ce l'ho sempre avuta, anche se in effetti ultimamente prediligo il salato. forse con l'avvento autunnale si ha piú voglia di coccolarsi e farsi coccolare, ed il cioccolato é una terapia che funziona sempre! :)

    ciao bianca , grazie per questa ricetta, ormai le pesche non le ho piú, con quelle inglesi non so come verrebbe, ma proveró ugualmente :) baci

    ReplyDelete
  15. My Italien is not good enough to be in a comment but this tart is good enough to end up on my plate. Let me rephrase this, it looks absolutely scrumptious and it is a torture at 8am!
    I love amaretti, peaches and pears. Thank you for the recipe!

    ReplyDelete
  16. Questa la provo sabato prossimo, sì sì.

    Un abbraccio,

    Morgan

    ReplyDelete
  17. Nei dolci non ti smentisci heee! Prendi spunto da qualche libro o rivista di cucina per queste ricette così varie e sempre nuove!?
    sei insuperabile, rimango sempre colpito sia dalle ricette che dalle foto!ciao

    ReplyDelete
  18. ciao mattop , nel caso specifico ho utilizzato una ricetta che prevedeva l'utilizzo delle pere e ho variato le dosi di zucchero e burro di circa 50gr. in genere non mi piace copiare paro paro, cerco sempre di personalizzare ogni ricetta e metterci quanto piú possibile di mio :)

    ciao morgan :) benritrovato caro. spero ti piaccia anche con le pesche.

    hi helene , I'm sure by the end of the year your italian would be good enough to understand at least what we are talking about: FOOD! :) at 8am this is absolutely perfect, I ate the last slice this morning for breakfast. wish I could send you a slice or two! :) hugs

    ReplyDelete
  19. Spettacolare! L'ho stampata e tentero' di farla sabato! Bellissimo blog davvero! :)

    ReplyDelete
  20. Immaginavo, non sembrano ricette scopiazzate, sono troppo originali!

    ReplyDelete
  21. eclissidisole21/11/07 4:32 pm

    prova a fare le pesche ripiene con amaretti mandorle triturale uovo e interno pesca...sono da sveno!!!!Complimenti x il blog...sto spulciando in giro è mi piace troppo....ho già FAME ;)

    ReplyDelete
  22. La ringrazio per Blog intiresny

    ReplyDelete

Grazie - Thank you!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...