Labels

Labels

Categories

Categories

Pages

Advert

Advert22

Blog Archive

Blog Archive

Featured Posts

Advert


Stats

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

7 April 2006



Ho trovato la mortadella, trallallero trallallá! Qualcuno si è finalmente accorto che su quel banco scarno di salumi mancava la regina delle regine, lei, la mortazza!
Da quando ho fatto questa scoperta mozzafiato, ho comprato la mortazza già ben due volte. La prima volta è andata così così. Ho chiesto 1 etto di mortadella tagliata fine fine e il commesso me l'ha tagliata un po' come gli pareva a lui, come fosse prosciutto cotto di quello che si usa mangiare qui in Inghilterra. Fatto sta che mi sono presa la mia mortadella e sono tornata a casa tutta contenta di aver fatto la mia scoperta. La cosa brutta però è che qui i salumi non solo non li sanno tagliare, ma non li sanno nemmeno allineare sulla carta. Non solo. La carta non è tipo quella che usano in Italia, ma é carta velina pura e semplice. Non solo. Per tagliare i salumi non usano i guanti, ma usano la stessa carta velina attorcigliata sulle mani. Qualche volta la toccano pure a mano scoperta, ma uno che può stare a guardare il pelo nell'uovo? Uno spera che questi le mani se le lavino e che nel mentre non vadano a finire chissà dove altro. Fatto sta che è una cosa piuttosto antipatica.
Qualche giorno fa ho ricomprato la mortadella nello stesso posto. Ho chiesto di tagliarla più fine possibile. Mi è capitato un tipetto che era al suo primo giorno di lavoro. Ho subito tremato all'idea di come me l'avrebbe tagliata.
Gli ho detto - Posso avere 200 gr di mortazza? In inglese of course e senza dargli del Lei, perché qui non si usa!
Lui sbuffando sbuffando ha iniziato a tagliare.
Ha tagliato due fette, mi ha guardato e mi ha detto - Va bene così?
Io ho pensato - Ma chi me l'ha mandato questo oggi?
Gli ho detto - Sono due etti?
E lui mi dice - Ah, pensavo avessi detto 2 grammi...
Ma dico io, ma secondo te mi faccio 15 minuti di macchina per venire a prendermi 2 grammi di mortazza da te? Va bene che il mio inglese non è perfetto ma duecento grammi riesco ancora a dirlo! Che poi due fette di mortazza pesano di gran lunga molto più di due grammi!!!
Ha ripreso a tagliare e a distribuire la mortazza con il classico stile inglese montagna. Le fette cioè una sull'altra schiacciandole bene con l'altra mano per paura che scappino.
Il tempo passava. A me veniva voglia di lasciarlo lì a tagliare per ore fino a quando non imparava a mettermele in fila come si deve. Ma tant'è..
Mi riguarda e dice - Va bene così?
Io guardo la bilancia e vedo il numero 64. Penso che non c'entri niente con il peso, ma poi mi viene il forte dubbio che lo sia.
Gli chiedo - Scusa, ma sono 200 grammi!!?
E lui dice - No, sono 64...
Ne voglio 200 grammi!!!




Mi veniva da piangere! Per non cadere nella disperazione ho chiuso gli occhi ed ho immaginato una salumeria italiana di una qualsiasi città italiana, persino di uno sperdutissimo paese italiano e il suono dell'affettatrice ed il profumo dei salumi tutt'intorno, mi hanno fatto passare la voglia di staccargli il collo. Ho immaginato il mio salumiere di fiducia che con molto garbo mi porge la fettina di mortazza e dice - Gradisce? Io che me la porto alla bocca e lei che si scioglie completamente nella stessa. Va bene cosí? - mi chiede lui. E io rispondo - Perfetta!

Tic, tac, tic, tac... Qualcuno glielo spiegherà come si taglia la mortazza a questo commesso per favore o gli devo fare un corso accelerato!? Qualcuno gli dirà che le montagne di mortazza mi fanno accapponare la pelle? Ma il vostro salumiere quanto ci mette a tagliare due etti di mortadella?

E va beh, però anche tu, hai trovato la mortazza e ora ti lamenti di come te la tagliano. Ma non ti accontenti mai, ne?

Ingredienti per la pasta
  • 350gr di farina bianca
  • 1 bustina di lievito secco in polvere
  • 500ml di acqua
  • 1 cucchiaio di olio d'oliva
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 cucchiaino di zucchero
Ingredienti per il ripieno
  • 150gr di mortadella
  • un mazzetto di prezzemolo tritato
  • 1 mozzarella
  • 2 cucchiai di formaggio grattugiato
  • 1 uovo sbattuto, sale, pepe
Preparate il ripieno sbattendo l'uovo in una terrina. Aggiungete la mortadella tagliata grossolanamente, la mozzarella, il prezzemolo, il formaggio grattuggiato, sale e pepe. Coprite e mettete in frigo fino a quando la pasta non sarà pronta.
Preparate il lievito secondo le istruzioni indicate sulla vostra confezione. Per la mia pasta ho usato 500ml di acqua tiepida e 1 cucchiaino di zucchero. Lasciate riposare il lievito fino a quando non si formano le bolle. Lavorate la farina con il lievito fino ad ottenere una pasta liscia ed omogenea e mettetela a lievitare in una terrina coperta da un panno, in un posto caldo per 3 ore. Quando la pasta sarà lievitata, lavoratela sulla spianatoia e stendetela con uno spessore di circa 3mm. Ritagliate dei cerchi del diametro di circa 10 cm.
Riempite i cerchi con un po' di ripieno e chiudeteli a mezza luna schiacciando i bordi con una forchetta. Fateli lievitare per altri 30 minuti. Spennellateli con un po' d'olio ed infornateli in forno preriscaldato a 200 C per circa 15 minuti o fino a quando non si saranno dorati.

Vino: rosso frizzante o vivace dall’Emilia: Lambrusco, Gutturnio.


Sognando: sognare prezzemolo rappresenta successo. Coglierlo indica vita tranquilla; tritarlo indica senso del dovere; mangiarlo indica ostacoli e contrarietà facilmente superabili.

NaturalmenteNaturalmente: Il prezzemolo (Petroselinum Crispum, P. Hortense, P. Apium) è una delle erbe aromatiche tra le più usate e conosciute in cucina ma forse non sono molto conosciute le sue proprietà curative e qualche modo di utilizzo un po' diverso. Il prezzemolo contiene olio essenziale, sali minerali (ferro, calcio, fosforo, zolfo, silice, potassio), vitamine A, C e E, acido folico, flavonoidi. Ha proprietà diuretiche, antisettiche, carminative (anti-meteorismo), emmenagoghe (stimola il ciclo mestruale), aperitive, antispasmodiche, vasodilatatrici e tonificanti. L'infuso di prezzemolo è un ottimo depurativo e diuretico, calma dolori di stomaco ed intestinali, regolarizza il ciclo mestruale. Possiamo utilizzarlo per farne impacchi in caso di occhi stanchi, gonfi ed infiammati ma anche per risciacquare i capelli dopo lo shampoo e renderli più lucenti. Preferibile evitare l'uso abbondante per via interna, in caso di gravidanza. In caso di punture o morsi di insetti si può applicare del prezzemolo tritato con il succo stesso, che aiuterà a sgonfiare e calmare l'irritazione grazie alle proprietà antisettiche.

48 comments:

  1. Mamma mia! Per una che ha saltato il pranzo come me vedere la mortadella e la mozzarella in un panzerotto...oddio corro a comprarmi qualcosa da mangiare!
    La farò sicuramente domenica! Che tortura però, è vero che li troverai alcuni prodotti più facilmente che qui in Italia ma certe "maialate" deve essere complicato trovarle...

    ReplyDelete
  2. Ciao Fiordi

    mi sono divertito molto a leggere il racconto della mortazza e del mortazziere.
    Ora che e' arrivata la mortazza chissa' se possiamo sperare nella coppa, la pancetta, il culatello, il salame, la mostarda, la burrata, il parmigiano reggiano, la fontina, il taleggio, lo zafferano, la cassata siciliana e la pasta coi carrubbi.

    ReplyDelete
  3. sono bellissimi e sicuramente buonissimi...oggi poi ho proprio voglia di "schifezze"...(fritti no, eh? scherzo, scherzo...;D)

    ReplyDelete
  4. Sono contenta per la tua mortazza!! Adesso non dirai più che la sua mancanza costituisce una seria pecca per la nazione che attualmente ti ospita!
    Per Gus gus, ti stai dimenticando le cime di rapa o sbaglio?

    ReplyDelete
  5. E dopo tutta questa odissea mortazziana arrivo io con la solita domanda intelligente: e 'ndo sta el matcha nei panzerotti? ;)))))))
    Sono anni che penso che dovrei cambiar lavoro: dovrei fare la personal trainer dei tagliatori di mortadelle all'estero!!!!Baciotti

    ReplyDelete
  6. Se non fosse per il tempo di lievitazione (se mi metto ora all'opera devo aspettare fino alle 21.14 almeno) proverei questa ricetta all'istante!
    Per quanto riguarda il "taglio" della mortadella...te l'avranno già consigliato altri, ma io ci provo...perchè non ti compri una mini-affettatrice???
    Inoltre...mi domando una cosa...il sapore almeno è quello "tradizionale"???

    ReplyDelete
  7. Ehm...ora che ci penso...hai mai fatto "Pasta e mortadella"???

    ReplyDelete
  8. Mi hai fatto venire fame...comunque, la mortazza tagliata a cubetti è la vera libidine, magari lievemente tiepida

    ReplyDelete
  9. gloria , si trovano tante cose etniche ma le maialate e le salamate italiane non molto purtroppo. peró questa é giá una bella scoperta! :)

    pimms , volendo si possono friggere! :))

    zora , bisogna migliorare il servizio ma almeno ogni tanto mi gusto un po' di mortazza. hai ragione peró, gus ha dimenticato r cim d rap :)))

    cannella , ti prego fallo per tutti noi!! cambia lavoro. in cambio io ti mando un kilo di matcha! ahahahahah

    ciao katalina , benvenuta :) puoi fare lievitare anche un ora se vuoi, ma piú é lunga la lievitazione piú vengono soffici soffici dopo :) l'idea dell'affettatrice non é malvagia, ma poi trovare la mortazza é difficile comunque. me lo immagino il commesso che mi guarda stupefatto quando gli chiedo di darmi tutto il rotolone di mortadella! :))
    pasta e mortadella a dadini si, l'ho fatta qualche volta quando ero in Italia. se hai una bella ricetta mandala pure grazie :))

    ciao alessandro , proveró a chiederlo al commesso. vediamo che mi dice. due grammi?

    ReplyDelete
  10. ecco io povero commesso, al mio primo giorno e non ho attaccato neanche da 5 minuti e arriva un'italiana che PRETENDE la mortadella (ma che sarà mai poi) che poi so' du' settimane (il commesso parla un po' romanaccio) che ce l'abbiamo ma chi l'aveva vista mai prima!
    ahahah

    ReplyDelete
  11. fiore ....mi sto ancora riprendendo dalle risate....ma sti salumieri hanno bisogno di una svegliata .....dai nn disperare prima o poi troverai il tipo che sa il fatto suo all affettatrice....
    buonissimi e troppo invitanti questi panzerotti....appena posso provo....

    un aiuto:
    per caso qualcuno ha mai usato lo zafferano siciliano in polvere.....(nn quelo che si compra gia pronto nelle bustine mono uso .....ma una polverina rosa finissima)? io ieri ho provato a fare il risotto ma credo di aver sbagliato le dosi ed è venuto fuori rosso sangue....mi avevano detto che era + leggero rispetto a quello classico....
    quindi di usarne di +. qualcuno sa dirmi + o - le dosi per evitare un altro disastro?

    tanti baci lalla

    ReplyDelete
  12. Hai tutta la mia comprensione: in Umbria è stata molto dura abituarmi al loro modo di affettare i salumi. Doppi, ma doppi, ma doppi!

    Da quanto non mangio i panzerotti, cara meringhetta. Se non avessi già deciso per le puntine di maiale in salsa d'arancia, per la cena ci avrei fatto un serio pensierino...anche a costo di mangiarli alle 23.00 ;-)

    Gus Gus: la burrata è un mio antico ed eterno aMMore.

    ReplyDelete
  13. Che odissea "martadelliana"!!!!
    Però il risultato vale ogni attesa!

    ReplyDelete
  14. Bah!!...here we go again! Fiore didn't you learn any lesson from the last "custodial sentence" ;-)
    I'd just like to say that I'm not sure what odd place you selected to live, but her near to London I found my mortadella just 1 minute walk from my workplace, the one with the pistachio and plain, and it was sliced beautifully 0.5mm, organised in a very decorative overlapping pattern on some appropriate paper....without any drama :-P. Should I ever visit Italy (I think I'll have no choices:)...then will it be fair to look for steak and kidney pudding in the back and beyond of Puligia and judge all of Italy by my success?......do I have organise you to have the electronic tag on your leg for closer monitoring of behaviour?

    ReplyDelete
  15. Quanto ci mette un salumiere italiano ad affettare 200 g di mortadella?, Mediamente il tempo di un pit-stop Ferrari! Va così veloce che non riesci a seguire i numeri sulla bilancia e, come da tradizione, supera abbondantemente i due etti richiesti in modo da poterti poi fare la fatidica dmanda: "E' un po' di più: LASCIOOO?" E tu come fai a dire di no ad un po' di mortazza supplementare? Certo, c'è da dire che in genere il "po' di più" si quantifica in mezzo etto... Dunque in genere la regola aurea nelle salumerie italiane è chiedere 50 grammi in meno della quantità desiderata :-D

    ReplyDelete
  16. per Terry: che significa proprietà aperitive?
    [mi viene in mente l'aperitivo milanese delle 7 :DD]

    ReplyDelete
  17. Per la Terry: posso chiederti un consiglio ad personam ? Sono rimasta quasi completamente senza voce, e mi chidevo se oltre alle mille medicine ci fosse qualche rimedio naturale... Grazie, un bacio.
    Per Francesca: io avrei perso la pazienza dopo 64 secondi, si vede che fai tanto yoga. :-)

    ReplyDelete
  18. Ma la tua ricetta della pasta con la mortadella è quella col pangrattato???

    ReplyDelete
  19. lol francy ! magari fosse stato romano! :)

    ciao lalla , non ho mai usato lo zafferano di cui parli ma se si trova solo in Sicilia ne faró scorta se ci vengo quest'anno. Stavamo pensado tra le altre alternative, di visitare la Sicilia. Vedremo! :) Io di solito uso quello in bustina (lo compro in Italia) oppure quello in fili :)

    acilia , se non ti piace come la tagliano in Umbria figuriamoci qui! tra le altre cose questa non é la classica mortadella a fettone grandi, questa é una mortadellina, le fette rotonde sono almeno la metá di quello che dovrebbe essere :)

    biskt , we should all live in London to get a good mortadella. As I said many times, London does not count, you can find anything in London! infact when I was living in Essex (that is near London), I had a shop 30 minutes away in Colchester that sold all Italian delicatessen. This is not London but Devon. I bought my mortadella in Sainsbury and the service is poor no matter what delicatassen you buy. I am just telling the story how it is, if you want to judge on Puglia, go ahead :)

    nanna , mi hai fatto morire dal ridere!! :)) é vero quello che dici i salumieri fanno i furbetti, peró come dici tu come si fa a dire di no? ho lavorato (tra le altre cose) per un po' in una salumeria tempo fa e veramente non vedo tutta questa fatica a tagliare la mortazza o altro salume. basta applicarsi un po' e provare. al massimo quella che viene tagliata male, te la porti a casa! :)) il mio "capo" all'epoca mi faceva fare cosí, infatti é stato proprio lavorando in quella salumeria che ho smesso di diventare vegetariana dopo che lo ero stata per 10 anni. non ho resistito al richiamo della mortazza!! :) Salumeria autentica italiana in Essex, dove abitavo qualche anno fa :)

    kjaretta , certe volte ne devi avere un sacco e una sporta di pazienza. a me dispiaceva piú per lui che per me. peró sono curiosa di sapere come andrá la prossima volta :)

    ReplyDelete
  20. katalina , no! io faccio/facevo, mortadella a dadini con piselli e pasta di quella tipo rigatone con il buco ma metá rigatone. cavolo mi sfugge il nome!! :)

    ReplyDelete
  21. Per Francesca, aperitivo vuol dire che prepara lo stomaco a ricevere il cibo, stimolando succhi gastrici.
    Da qui il nome dato all'aperitivo delle 7;-)

    Per Kja, premettendo che la mia è solo una passione ;-)prendi ciò che dico con molta tranquillità...quando c'è afonia consigliano "la tisana dei cantanti" 60gr di erisimo e 40 di radice altea (te la prepara l'erborista).
    Se no puoi provare se hai tempo a fare degli impacchi con l'argilla verde ventilata, la compri in polvere, poi la misceli ad acqua e diventa tipo un fango, poi la puoi utilizzare anche per far maschere per il viso e molto altro.
    Volendo ci puoi aggiungere 2 gocce di olio essenziale puro di timo. L'impacco lo applichi sulla gola, lo copri con un telo di lana e lo lasci agire il più a lungo possibile, anche un ora!...L'argilla disinfiamma.

    Ciao fanciulle e buon weekend

    ReplyDelete
  22. dichiaro questa la settimana mondiale della mortadella! (avendo anche io appena postato sul tema) e così sia.

    ps. spero che il commento non esca doppio. ho fatto un po' di casino. è la mia sorte di principiante

    ReplyDelete
  23. Cara Fiore...non vedo l'ora di portar il Bisk in Puglia...resterà così strabilaito da tutte le bontà culinarie che si dimenticherà il steak and kidney pie!;-)

    Un abbraccio a te ed un bacio enorme al Bisk! (the ones he knows very well!;-))

    ReplyDelete
  24. Le MEZZEMANICHE!!! (o minigonne ;))
    Allora...la mia ricetta è la seguente (purtroppo nn so dirti con precisione le quantità, perchè facendola da tanto ormai qui andiamo ad occhio!)

    Allora...in una padella metti un po' di burro e calcola per ogni persona circa 2/3 fette di mortadella tagliate a "straccetti" (mia madre le rompe con le mani...io che sono una matematica doc le dispongo une sull'altra in un piatto e poi le taglio col coltello a rettangoli).
    Fai dorare la mortadella e poi spolvera con un pugnetto di pangrattato per persona (regolati in maniera che la mortadella sia abbastanza ricoperta di pangrattato, ma non troppo)
    Fai dorare n'altro pochino e poi spegni.
    Nel frattempo cuoci la pasta (MEZZEMANCIHE) al dente (o secondo i tuoi gusti) e poi scola, versa in padella, fai "saltare" in maniera che la pasta si ricopre di pangrattato e spegni.
    Metti nel piatto e...NON SAI CHE TE MAGNI!!!

    ReplyDelete
  25. Bona la mortazza... anche solo tagliata di freso con la rosetta appena sfornata...
    mmmmmmmmmmmmmmmmmmmmm!!!!!

    @Fiore, se posso permettermi quando scrivi il nome scientifico di una pianta o un animale il genere va maiuscolo e la specie minuscola.. ad esempio: Petroselinum crispum che poi è il prezzemolo riccio mentre il prezzemolo comune è il Petroselinum sativum... anche se veramente sono sinonimi perchè si tratta della stessa specie.
    In realtà il codice di nomenclatura botanica prescrive che si metta sempre l'autore dopo la specie, l'anno di istituzione, l'anno e il nome del revisore (se c'è) ecc..., ma non stiamo facendo un trattato scientifico quindi va bene così.
    Ps:: mancava una "n".
    Scusa l amia pignoleria ma quando io scrivo un vino sbagliato sui forum enogastronomici mi riprendono e me ne dicono di tutti i colori quindi penso che sia comunque giusto usare i termini corretti

    ReplyDelete
  26. Mi hai fatto morire : esatta-MENTE la stessa cosa capita a me qui. Ora sono diventato il terrore al banco degli affettati..mi vedono e scappano. Prima di tutto chiedo tutti questi salumi strani pronunciati come dovrebbero essere pronunciati e non americanizzati..e gia' li si supera il primo scoglio poi al momento del taglio visto che mi rifiuto di portarmi a casa un ammasso indistinto di salume affettato impongo la carta "velina" tra le fette..mi odiano ma me ne frego e poi il cliente ha sempre ragione.
    buon fine settimana

    ReplyDelete
  27. This comment has been removed by a blog administrator.

    ReplyDelete
  28. Scusami per i multiple post ma Blogger ha dato di matto

    ReplyDelete
  29. pastafrolla8/4/06 8:46 pm

    FdZ: la mortadella (dalle mia parti la chiamano anche bologna ma in genere ridono tutti quando la chiamo cosi'!) io la trovo al banco salumi di Waitrose, che spero ci sia vicino a te. Comunque anche li' hanno difficolta' a tagliarla sottile, chiedo di affettarla "wafer thin" o il piu' sottile possibile e in genere ti fanno vedere la prima fetta per sapere se ti va bene... dopo molti anni ancora mi incavolo una volta su due perche' comunque non riescono proprio a capire come fare una cosa cosi' semplice come affettare e incartare i salumi!
    ciao, Pastafrolla (BTW la mia seconda bambina e' nata alla fine di febbraio!).

    ReplyDelete
  30. Vavvvvvvvvvvvvvvvvvvvv. Your blog is super, photographs are wonderful. Congratulations. Have a nice day. Esin (inspiration) from Turkey (Turkiye) :)

    evanesence80@yahoo.com

    ReplyDelete
  31. Vavvvvvvvvvvvvvvvvvvvv. Your blog is super, photographs are wonderful. Congratulations. Have a nice day. Esin (inspiration) from Turkey (Turkiye) :)

    evanesence80@yahoo.com

    ReplyDelete
  32. Hi again,
    Unfortunately I can' t understand well. Because I can speak / read Turkish.
    I' am unhappy :.(...........
    Bye. Esin

    ReplyDelete
  33. Cara Fiore, italiana all'estero, ma hai votato? ti han fatto votare?
    ma ciò che vorrei sapere è: quanto frega, a voi "esteri", dell'amministrazione qui in patria??

    della ricetta non ti dico nulla, sennò scadrei nei luoghi comuni...

    baci
    buona domenica.

    ReplyDelete
  34. ciao kata , grazie per la ricetta! :) unico problema, qui le mezzemaniche non si vendono!! peró vedró di recuperarle la prossima settimana tra le altre cosucce che mi porteró dietro dall'Italia :)

    ciao daniela , grazie per i consigli, provvederó :)

    pastafrolla !! complimenti e auguri per la tua bimba e bentornata a te! :) Qui non ho nessun Waitrose, ma Sainsbury e' il super piu' vicino, da Tesco poi non ne parliamo, alla regina non piace la mortazza quindi loro nemmeno la spacciano :))

    pib , ricordo in america avevano la mortadella quella normale, quella grande insomma La mortadella. ricordo anche che c'erano comunque dei posti autentici gestiti da italiani che vendevano prodotti nostrani. pero' tu sei fortunato visto che sei riuscito a fartela incartare almeno come vuoi tu! :)) io devo insistere, anche se qui il commesso cambia ogni due giorni, non becco mai lo stesso! :))

    Hi Esin :) you can read the blog in English here

    ape , non solo abbiamo votato (via posta), ma c'interessa molto l'amministrazione nostrana, tanto piu' che e' proprio grazie a questa amministrazione che noi stiamo ancora all'estero e molti ci raggiungeranno se le cose non cambiano! con internet non esistono distanze, qui sappiamo tutto di tutti le notizie volano :))

    buona domenica e buon voto

    ReplyDelete
  35. Hi, Thank you very much. Lots of kisses :))
    Please visit my favourite Turkish blogs: (your photographs are most beautiful than the other ones)
    http://www.portakalagaci.com/
    http://joakitchen.blogspot.com/
    http://www.yogurtland.com/
    http://rusticfood.blogspot.com/
    http://aladilek.blogspot.com/
    http://dilekce.blogspot.com/
    http://pastaci.blogspot.com/
    http://www.turkishcookbook.com/index.php
    http://www.soframiz.de/ger/

    Esin

    ReplyDelete
  36. Hi i like your blog very much. Photos are wonderful. What kind of camere do you use? Which mark? See you...
    Esin from Turkey :)

    ReplyDelete
  37. l'importante è averla trovata questa mortazza, poi penseremo al corso accelerato per il salumiere!
    Però i tuoi panzerotti...Una libidine al sol vederli!

    ReplyDelete
  38. Fior, bel fior, sei proprio divertente. Gli Inglesi, come li supporti?? (Ecco, tuo marito...sorry, old girl.) E come mai riesci a scrivere tanto e fotografare tanto--non dormi mai? Whew! Sei una meraviglia!

    ReplyDelete
  39. Hi Esin , I use an Olympus Camedia C-500 :) p.s. I dont read/speak turkish

    fragola , si hai ragione, per ora sono giá contenta di potermi mangiare un po' di mortazza senza dover attraversare la manica :))

    Hi terence ! nice to see you around :)) my husband is Italian lol

    ReplyDelete
  40. Grazie delle risate e della ennesima tantalizzante ricetta...ho scoperto da poco il tuo blog, non ho ancora messo in pratica le ricette ma anche solo leggerlo mi dà una serenità incredibile...Complimenti anche per le foto!

    ReplyDelete
  41. e la mozzarella dove l'hai trovata???

    ReplyDelete
  42. viola , la mozzarella si trova, al supermercato :) ce ne sono di marche indicibili ma ultimamente abbiamo avuto l'onore di avere la santa lucia! yeahh ;)) piccole vincite quotidiane

    ciao lophelia , grazie sei veramente gentile. benvenuta e spero di rivederti da queste parti :) anche a me piacciono molto le tue foto (*_*)

    ReplyDelete
  43. PLIN PLON - Comunicazione di servizio: Ho postato la ricetta di pasta e mortadella, con relativa foto, nel mio blog... ;)

    ReplyDelete
  44. Ma lo sai che io la Canny nelle vesti della personal trainer per tagliatori di mortazza ce la vedrei proprio bene! Al momento credo però si alleni a tagliare fette di pane da biscottare. Io però ci avrei un problema ci avrei.
    Per la pasta, 350 g di farina e 500 ml di acqua. Ma proprio 500 ? Tutta quell'acqua mi sembra davvero tanto. Apparimi, confortami,illuminami, pliz. Kat

    ReplyDelete
  45. ciao kat :) se leggi bene la ricetta dice anche "Preparate il lievito secondo le istruzioni indicate sulla vostra confezione. Per la mia pasta ho usato 500ml di acqua tiepida e 1 cucchiaino di zucchero."

    il mio lievito richiede una certa quantitá di acqua per formare le bolle. io poi ne uso a seconda di quella che mi serve, non necessariamente tutta, ma come ho detto altre volte, é sempre meglio attenersi alle indicazioni indicate sulla confezione del proprio lievito o alla propria esperienza personale :)

    adesso ho cambiato lievito, questo qui non mi soddisfava per niente. ne ho preso uno che non ha bisogno di essere sciolto nell'acqua prima, che appunto mi creava molti problemi. per quanto riguarda l'acqua spesso vado molto ad occhio e quantificare non sempre é facile :)

    ReplyDelete
  46. Ciao Fior, perdonami se rompo, ma girellando (sempre con gioia e acquolina in bocca) nel tuo bel blog, ho notato che questa ricetta, nell'elenco sulla sinistra, ha una V verde... se trovi la mortadella vegetariana, fammi sapere ché l'assaggio volentieri, ma nel frattempo temo che questa sia una C rossa :)
    Scusami per la rompiscatolaggine e un abbraccio!

    ReplyDelete
  47. grazie per la segnalazione! :)

    ReplyDelete
  48. Miam Miam ! anche la nonna pugliese del mio ragazzo mi ha insegnato a fare i panzerotti, li adoro !!
    Complimenti per il tuo bellissimo blog !!!

    ReplyDelete

Grazie - Thank you!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...