Labels

Labels

Categories

Categories

Pages

Advert

Advert22

Blog Archive

Blog Archive

Featured Posts

Advert


Stats

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

14 December 2006



Gli stufati sono la mia passione, specialmente quelli speziati che ricordano terre lontane mai viste ancora. E' il caso di questo stufato con i ceci e con le melanzane, connubio usato anche in passato per preparare insalate fredde. Lo stufato si presta in particolar modo ad essere servito con il cous cous, come lo abbiamo mangiato noi infatti, seguito da un tagine di carne. L'harissa, per chi non la conoscesse, é una pasta nord africana che utilizza ingredienti quali peperoncino, coriandolo, cumino, pasta di pomodoro ed anche, come in questo caso, petali di rosa. Profumatissima, piccante, speziata e gustosa.

Ingredienti: 250gr di ceci secchi, 150ml olio, 2 cipolle, 2 cucchiai di passata di pomodoro (o pelati vanno bene lo stesso), 1 cucchiaio di harissa alle rose, 2 spicchi d'aglio, 2 melanzane, 1 limone non trattato, 1 cucchiaio di menta fresca tritata, 1 cucchiaio di prezzemolo fresco tritato

Cuocete i ceci messi a mollo precedentemente. Tenete da parte l'acqua di cottura. Fate un soffritto di cipolla, aglio e harissa utilizzando un po' di olio. Aggiungete le melanzane tagliate a dadini ed aggiungete il rimanente olio. Soffriggete fino a che le melanzane non si saranno rosolate. Versate la passata di pomodoro e il limone tagliato a fettine sottili. Coprite con un coperchio e fate cuocere fino a quando le melanzane non saranno ben cotte fuori e dentro, utilizzando l'acqua dei ceci per evitare che si secchino troppo. A metá cottura aggiungete i ceci ed ancora acqua se necessario. Servite cospargendo con prezzemolo e menta tritati e fettine di limone.



Per concludere, alcune note generali riguardo i Pacchetti della felicitá ed altre piccole cose che mi dimentico sempre di dire o che dico nei commenti ma poi non tutti riescono a leggere. Per evitare quindi di ripetermi ogni volta, le scrivo qui tutte assieme.

Pacchetti della felicitá: I pacchetti stanno arrivando numerosi, ci sono alcuni ritardi e alcuni disguidi facilmente prevedibili. Una raccomandazione: quando vi arriva il pacco, non aspettate di pubblicare le vostre foto, fateci almeno sapere se lo avete ricevuto. La persona che ve lo ha spedito, é in ansia almeno quanto voi di sapere se il pacco é arrivato a destinazione. Non fatemi rincorrere ognuno di voi, uno ad uno, per chiedervi di spedire un'email anche solo per dire un semplice "Grazie". Quando pubblicate il pacco ricevuto sul vostro blog, mandatemi un email con il link, non lasciate il link sparso nella casella dei commenti. Se non avete l'email del vostro mittente, scrivetemi per chiedermela. Usate un po' di buon senso! Ricordate che lo spirito dell'iniziativa é di mandare un po' di noi. Se non vi piace quello che avete ricevuto, pazienza! Ancora non sai che in fondo sei solo quello che dai, non certo quello che hai. (Neffa)

Come commentare: il blog contiene piú di 300 ricette. Ad ogni ricetta corrisponde una finestra con i commenti relativi. Se lasciate un commento che fa riferimento ad una ricetta passata, sará molto difficile per me potervi rispondere, visto che i commenti mi arrivano via email senza il riferimento alla ricetta in questione. Per far si che io possa rispondervi, quando lasciate un commento in una ricetta passata, scrivete anche di cosa si tratta. Per esempio: "Bella questa torta, la posso riempire di crema?" Quale torta?! In alternativa, se avete una domanda specifica, usate il mio indirizzo e-mail fiordizucca at gmail punto com. In generale, leggo sempre tutti i vostri commenti e tutte le vostre email. Cerco sempre di rispondere a tutti compatibilmente con il mio tempo a disposizione, il mio lavoro e con il contenuto delle vostre email, quali siano richieste o commenti. Abbiate un po' di pazienza, voi siete piú di 2000 al giorno, io solo una.

Carne si, carne no: Nonostante io non sia piú strettamente vegetariana (lo sono stata in passato per 10 anni), l'utilizzo di prodotti animali in questo blog é molto limitato. Mi dispiace sempre quando qualcuno mi scrive sdegnato perché su fiordizucca si é pubblicata una ricetta non vegetariana, di pesce o di carne che sia. Vorrei solo ricordare a tutti che questo é un blog, ovvero un diario pubblico ma assolutamente personale, delle cose che cucino, fotografo e mangio. Se non mangiate carne o pesce, buon per voi, ma vi prego, non venitemi a dire cosa devo o non devo mangiare e pubblicare, cosí come io non vengo a dirlo a voi. Ognuno fa le sue scelte, la tolleranza é proprio questo: rispettare le diversitá, le scelte, le opinioni, i gusti e le idee altrui, senza per questo doverle condannare o giudicare perché diverse dalle nostre. Se non vi piace lo stufato di carne, passate alla ricetta successiva sono sicura che tra tutte le ricette pubblicate fino ad oggi, troverete qualcosa che fa al caso vostro. Acquistiamo il diritto di criticare severamente una persona solo quando siamo riusciti a convincerla del nostro affetto e della lealtà del nostro giudizio, e quando siamo sicuri di non rimanere assolutamente irritati se il nostro giudizio non viene accettato o rispettato. In altre parole, per poter criticare, si dovrebbe avere un'amorevole capacità, una chiara intuizione e un'assoluta tolleranza. (Gandhi)

Sognando: sognare una stufa a carbone indica relazioni importanti; sognare una stufa a legna indica soluzione da sollecitare; sognare una stufa a gas indica incertezza sul da farsi; sognare una stufa elettrica indica miglioramento fisico; sognare una stufa accesa indica grande allegria; sognare una stufa spenta indica occasione perduta; sognare di accendere una stufa indica ottime ispirazioni; sognare di star male dopo aver acceso una stufa indica che vi dovete comprare un rilevatore di monossido di carbonio.

Haiku: Arde la fiamma - tra un scintillar d'occhi - e di sorrisi (Frank)



English please: Spiced chikpea and aubergine casserole



Ingredients: 250gr dried chickpea, 150ml olive oil, 2 onions, 2 Tbsp tomato puree, 1 Tbsp rose harissa, 2 cloves garlic, 2 medium aubergines, 1 organic lemon, 1 Tbsp fresh chopped mint, 1 Tbsp fresh chopped parsley

Soak chickpea in water overnight. Cook them as usual in unsalted water and put aside. Gently fry chopped onions with garlic and harissa paste, using a bit of the required oil. Add chopped aubergines by using the remaining oil. Stir fry until aubergines are golden brown. Add tomato puree and sliced lemon. Cover with a lid and cook until the aubergines are soft in and out, use the chickpea water if they become too dry. When the aubergines are almost cooked, add the chickpeas with more water if necessary. Give it a good stir and cook until all ingredients are mixed together. Serve with fresh chopped parsley and mint and slices of lemon.

21 comments:

  1. re: stufato di ceci e melanzane
    ciao zucchino in fiore...
    sono approdata per caso dopo lungo navigare alla tua meravigliosa isola.....bellissimo il tuo blog!!!
    bellissime e particolari le ricette (come piace a me)...
    ora...domandina sulla ricetta dello stufato di ceci e melanzane..pensi che l'harissa possa farmela da me..visto che in italia, e soprattutto a bergamo, credo difficile da reperire???
    e poi..ultimamente sto marmellatando e confetturando alla grande..soprattutto creando abbinamenti di frutta o verdura con spezie che penso ti piacerebbero...;-)

    ReplyDelete
  2. ciao ellen :) sei nuova ma hai capito subito al volo come funzionano i commenti :D allora, l'harissa é una pasta semplice da fare in casa ma ci sono tantissime ricette che usano ingredienti simili ma diversi a seconda che la pasta sia tunisina, algerina, marocchina e via dicendo. io non l'ho mai fatta in casa e quindi non ti so consigliare una ricetta valida. ma se vuoi ne sperimento qualcuna e poi ti faccio sapere. altrimenti, se vuoi provarla subito, ti mando volentieri un vasetto di questa harissa alle rose, molto particolare. mandami il tuo indirizzo via email. :)
    p.s. tra tutti i modi con i quali mi chiamano, zucchino in fiore proprio mi mancava! ahahahahah baci *_^

    ReplyDelete
  3. Fiordizucca, sei un vero mito!!!

    ReplyDelete
  4. Grazie zucchino ;-)
    innanzitutto ricambio il bacio..e poi ti scrivo via mail....
    ho sbirciato qua e la in rete...e di ricette ne ho trovate...ma non con le rose..:-( vabbeh..magari azzarderò l'esperimento senza "guida"..
    comunque...l'invio del vasetto è ben accetto..ed io potrei ricambiare con un vasetto delle mie nuove creazioni marmellatose..così mi saprai dire!
    grazie grazie e ancora grazie...quando sono capitata qui per caso ieri....il tuo blog...mi ha scaldato il cuore e messo allegria..brava!
    ellen
    :-*

    ReplyDelete
  5. che belli i tuoi biscottini/gingerbread!
    io ho preparato la pasta, ora devo trovare il tempo di infornarli; una curiosità, tu hai utilizzato degli stampini o hai "tagliato a mano"?
    ...non riesco a trovare gli stampini per l'omino...sob..

    ReplyDelete
  6. Grazie Fiordizucca per il tuo blog che mi ha dato la voglia di farne uno anch'io, ti vengo a trovare ogni giorno ed ogni giorno rimango incantata dalle tue foto e dai tuoi piatti, complimenti.
    Volevo partecipare ai pacchetti della felicità che mi sembra un'iniziativa meravigliosa, ma purtroppo causa influenza non ho potuto, l'anno prossimo sarò la prima.
    Volevo chiederti se potevo copiaincollare la frase di Gandhi che hai scritto, ultimamente ho avuto così tanti problemi con alcune persone che mi lasciavano post veramente offensivi e di una cattiveria gratuita solo perchè non condividevano i contenuti del mio blog, quindi vorrei postare la frase di gandhi che mi sembra atta all'uso.
    Attendo permesso e poi se vuoi venirmi a trovare il mio indirizzo è diariodiunapassione.splinder.com
    Grazie e ancora complimenti.
    Adelaide

    ReplyDelete
  7. ciao ady :) hai fatto bene a lasciare un commento cosí ora conosco anche il tuo blog che a prima vista mi sembra abbia delle ricette molto interessanti!
    certamente puoi prendere la frase di Gandhi, non ho il copyright sulle sue parole! :)
    per mia fortuna i commenti offensivi non sono all'ordine del giorno, ne ho ricevuti solo uno o due in tutto, ma io preferisco ricordare quelli che quotidianamente rallegrano le mie giornate, anche quelli che contengono critiche, possibilmente costruttive. per il resto, il mio era un appunto specifico per tutti coloro che non gradiscono certe ricette. i gusti sono gusti! :) baci e benvenuta

    isabilla , quella é una foto catturata in un negozio molto bellino qui nei dintorni, che vende tutte cose natalizie etc etc. non sono biscotti veri! :) non ho mai fatto gli omini, l'hanno scorso ho utilizzato formine a forma di albero e stelle, come si evince dalla foto in alto :) puoi trovare la ricetta qui . se non hai gli stampini puoi provare ritagliando carta da forno, appoggiando sulla pasta e ritagliando accuratamente con un coltellino :)

    ellen , d'accordo allora, aspetto la tua email. grazie! :)

    simojapi :) anche tu!

    ReplyDelete
  8. Ciao Fiordizucca,
    questo stufato di ceci e melanzane mi ispira un sacco!
    anch'io sono nuova a questo mondo di food-blog, ma mi sono talmente appassionata e immedesimata che ne ho aperto uno tutto mio... :)
    una domanda: dove potrei trovare l'harissa? abito a Milano dove pullulano i negozi etnici quindi spero sarà una ricerca facile...

    Purtroppo quest'anno sono arrivata tardi e non sono riuscita a partecipare alla bellissima iniziativa dei pacchetti della felicità... sarà per l'anno prossimo! ;)

    Ancora complimenti per il tuo blog e le tue foto!

    ReplyDelete
  9. accidenti ti ho appena lasciato un commento così come non vuoi tu, mi spiace, ricorreggerò, nel mio blog ho l'esatto rif al post a cui il commento di riferisce quindi non mi sono posta il problema

    un abbraccio. appena arrivo a Torino mi fiondo a Porta Palazzo e mi compero una tajne, ne ho regalate tante ma non ne ho mai avuta una per me e farò il manzo ai datteri, che mi ispira moltissimo

    ReplyDelete
  10. questa rose harissa mi ispira proprio. Come ho rifatto l'insalata fredda (che era buonissima) proverò questa versione invernale appena trovo queste spezie. Ciao:)

    ReplyDelete
  11. Ciao Fiore,
    bellissimo post! Ceci e melanzane mi fanno saltere gli occhi di fuori! mi piacciono troppo!
    ogni tanto è necessario mettere le cose in chiaro perchè non tutti sono stati forniti di buona educazione, ahimè. Il blog è uno spazio in cui scrivere ciò che più piace, ognuno è libero di visitarlo e passare ad altro se il contenuto non è di gradimento. Non vedo la necessità di insulti. ma ..c'è sempre chi nella vita ha bisogno di nascondersi dietro un computer e offendere sconosciuti piuttosto che affrontare la propria misera vita e cambiarla!

    ReplyDelete
  12. Lo stampino con l'omino, se non sbaglio è in vendita da ikea.
    Buono questo stufato! Anche ideale da portare in ufficio :)
    L'altro ieri ho fatto le lenticchie rosse speziate e le ho mangiate scaldando il portapranzo (metallico) sulla stufetta che ho a fianco della scrivania :)

    ReplyDelete
  13. Appoggio quanto scritto sul rispetto delle scelte altrui: generalmente quello che mi irrita di chi sceglie alcuni tipi di alimentazione che escludono prodotti animali (fortunatamente ho alcuni amici che vivono e lasciano vivere) e` proprio l'atteggiamento di critica e certe sentenze che ti mi fanno sentire un'assassina.
    Ho provato anche io ad essere vegetariana, ho resistito sei mesi per capire poi che non fa per me.

    Altri ricetta con i ceci...WOW! e stavolta con un altro ortaggio che adoro!

    Evviva le tue ricette, a base di carne, pesce, verdura e quant'altro: sono sempre fantastiche!!

    ReplyDelete
  14. Gran bel blog1... e le ricette non sono niente male...
    complimenti da psycook

    ReplyDelete
  15. ma come? hanno fatto arrabbiare la blogger più cordiale della rete? ma chi altro risponde SEMPRE ai commenti? e sempre in maniera personale e divertente? è sempre un piacere venirti a leggere,...lo stufato non mi stufa, anzi! saluti golosi cat

    ReplyDelete
  16. ciao franci , benvenuta! :) molto bello il tuo blog ed anche il tuo fotoblog. verró a sbirciare tra le tue foto..
    come ben sai non sono di Milano e quindi non so come rispondere alla tua domanda. l'unica cosa che posso dirti é che se non riesci a trovarla te la posso mandare io :) baci!

    comida , non ti preoccupare, anche se non hai scritto a quale ricetta ti riferivi, visto che hai menzionato semi di papavero, magari riesco ad intuire di cosa parli..(forse!) :)) salutami torino ne? baci

    ciao francy , anche tu in cerca di harissa? si troverá a roma?

    saffron , come ho giá detto per fortuna gli insulti qui non si sono mai manifestati, e se si, io non me ne sono accorta, visto che di solito ritengo le opinioni altrui esattamente tali, a me interessava solo spiegare come funziona un blog e ricordare che esistono scelte individuali, magari questionabili (sará una parola italiana questa?) ma assolutamente personali :)

    sil :*

    consy , attenzione a queste stufette e questi stufati! :)

    elisa , concordo con quello che dici ovviamente. essendo stata una vegetariana so cosa significa stare dall'altra parte della barricata, nonostante tutto non credo di essere mai andata in giro a far sentire in colpa nessuno. ognuno é libero di agire come crede, non vedo perché la nostra scelta debba necessariamente essere quella giusta. baci :)

    psycook, grazie e benvenuto! :)

    ciao cat :) non sono affatto arrabbiata, infatti ho usato l'espressione "mi dispiace", sono altre le cose che mi fanno veramente arrabbiare. ho solo voluto mettere i puntini sulle i ed i trattini sulle t, come si suol dire. é che molti pensano che dietro un blog (che molti chiamano sito), ci sia una squadra di persone, cuochi, addetti ai lavori, redattori e persino direttori. é normale quindi che qualcuno pensi che il blog debba fornire un servizio "pubblico" educativo adatto ai propri gusti personali, é normale che c'é chi abbia delle pretese. basta spiegare...tanto poi sono sicura che non sará l'ultima volta :))))

    baci e buona giornata a tutti *_^

    ReplyDelete
  17. guarda Fiore, mi viene in mente di chiedere al 'solito' Castroni, che non tradisce quasi mai. Se la trovo te lo dico.

    ReplyDelete
  18. Mi piace propri ocome hai messo i putnini sulle "i"...

    trovo anche io che sia una cosa molto fastidiosa quando si criticano i gusti personali, in fondo a che prò? Sono gusti!!!


    baci fiore... e la foto con il coccerìtto è così bella!!

    ReplyDelete
  19. il cocceritto.....è un errore di scrittura, ovviamente!!

    volevo dire il coccettino!!!

    :))

    ReplyDelete
  20. provero' presto a fare questa stufata.. chissa' se qui a L.A si trova l'harissa senno quando vado a torino me ne vado a comprare un vasetto a porta palazzo.
    una domandina per quello che riguarda il tagine...una versione con la carne di pollo o tacchino?.. la mia dolce meta non mangia carne rossa. 2 p..

    grazie per le sempre leccorniose idee.. avessi una cucina piu' funzionale farei molto dipiu'!
    un abbraccio e buon natale da una soleggiata ma freddina Los Angeles.
    Emma

    ReplyDelete

Grazie - Thank you!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...