Labels

Labels

Categories

Categories

Pages

Advert

Advert22

Blog Archive

Blog Archive

Featured Posts

Advert


Stats

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

18 May 2006



Pasqua é passata da un pezzo ormai, ma le uova vanno sempre di moda. Quelle alla coque sono tra le mie preferite, affatto facili da fare, perché se ti sbagli con i tempi ti viene un uovo sodo. Ogni volta che ci riesco é una grande soddisfazione. Certe volte le ricette nascono cosí, da un uovo che non sai come mangiare, se manca il pane. I semi di papavero sono divertenti perché vanno un po' ovunque e stanno dappertutto tranne dove dovrebbero stare, peró danno sapore e abbelliscono i grissini che, senza, apparirebbero un po' tristi e un po' piú soli. Inoltre sono riciclabili, nel senso che una volta sfornati i grissini, potete recuperare i semi di papavero ed usarli per altre pietanze, con il vantaggio che si saranno anche tostati.

Ingredienti: 500gr di farina bianca, 7gr di lievito secco, 1 cucchiaino di sale, 45ml di olio d'oliva, 3 cucchiai circa di semi di papavero, 300ml di acqua

Preriscaldate il forno a 200 C. Setacciate la farina in una terrina capiente, versate il lievito secco e il sale e mescolate bene. Versate sulla spianatoia, fate un buco nel centro e versate l'acqua calda, (non bollente) e l'olio. Lavorate il composto con le mani fino a formare una palla liscia ed elastica, per almeno 10 minuti. Versate la pasta nella terrina, coprite con un panno e mettete a lievitare per 30 minuti in un posto caldo. Riprendete la pasta, lavoratela per altri 10 minuti poi stendetela in una forma rettangolare di larghezza di un foglio A4, dello spessore di 1 cm circa. Con un coltello, tagliate il foglio di pasta in quattro, poi ogni rettangolo in 8 strisce. Prendete una striscia e lavoratela sul piano di lavoro velocemente, fino ad allungarla di 20 cm circa. Infarinate una teglia capiente e adagiatevi sopra le striscette giá pronte, tenendole ad una distanza di circa 2 cm l'una dall'altra. Con un pennellino da cucina, bagnate leggermente la superficie dei grissini. Infine spolverizzate con i semi di papavero ed infornate per 15/20 minuti o fino a quando non si saranno dorati in superficie. Ripetete l'operazione con le striscioline restanti. Fate raffreddare bene prima di servire.

Sognando: sognare di veder fiorire papaveri indica chiacchiere di vicini; sognare di vedere papaveri nel campo indica impazienza da frenare; sognare di cogliere papaveri indica amore violento; sognare semi di papavero indica relazione infida e pericolosa; sognare olio di semi di papavero indica deperimento fisico.

Naturalmente: Ancora uova! Dopo aver provato l'albume da solo, proviamo ad usare anche l'uovo intero. Anche il rosso d'uovo é un'ottimo ingrediente per maschere ed impacchi casalinghi. Contiene infatti, betacarotene, vitamine A, E, B5, proteine e fosfolipidi ed ha un'azione nutriente e rigenerante. Se avete i capelli secchi potete preparare un buon impacco nutriente sbattendo 1 albume d'uovo con 2 tuorli, aggiungendo 1 cucchiaino di miele, 1 cucchiaio di olio d'oliva e il succo di un limone. Amalgamate bene ed applicare sui capelli massaggiando il cuoio capelluto. Lasciate in posa dai 20 ai 30 minuti e risciaquate abbondantemente.

16 comments:

  1. che bei grissini...ora che sono in periodo di ravioli mi hai fatto venire la voglia di ravioli con i semi di papavero...secondo me stavano bene anche nei ravioli di pomodori secchi che ho fatto ieri..la prox volta provo a condirli così
    baci
    lucia

    ReplyDelete
  2. Forti sti grissini!!!
    Gagliardissimo il porta uovo!!!!;-)
    Donna di gran stile sei stelluzza!!!

    Un abbraccione e buona giornata!

    la Veciassa!

    ReplyDelete
  3. i semi di papavero sono un mio debole! li metterei ovunque..e non sai quanto mi fanno gola questi grissini a quest'ora!!
    Baci

    ReplyDelete
  4. Nemmeno sapevo che ci fossero i semi di papavero blu (non erano neri?).
    L'uovo alla coque con i grissini? Originale davvero.
    E quei begli occhioni?
    Baci
    Frank

    ReplyDelete
  5. c'è il tuo portauovo che mi fa l'occhiolino:)
    non so come mai ma in questi ultimi post stai mettendo ricette molto sfiziose, abbastanza tradizionali (non inorridire;)) e sfiziosette come questi grissini che settimana prossima ti copierò:)
    Grazie Fiore:)

    ReplyDelete
  6. Per me è una impresa fare l'uovo alla coque, l'ultima volta che ci ho provato è venuto sodo. Poi quando volevo l'uovo sodo per farlo ripieno, mi è venuto alla coque! Sfiziosissimo il portauovo, i grissini li devo provare presto, i semini di papavero domani li metterò sui panini al latte!

    ReplyDelete
  7. beello il portauovo dada, belli anche i grissini...avete mai usato i semi di papavero bianchi? (li ho trovati nei ricettari indiani ma non sono mai riuscito a trovarli),hanno lo stesso gusto di quelli blu? saluti golosi cat

    ReplyDelete
  8. ehm...si lo so che se hai scritto lievito secco bisogna usare il secco...:)
    Ma con quello fresco non vengono proprio??:( ho quello a casa e sto ancora meditando su come usarlo.....

    ReplyDelete
  9. Beeelllo...questi però li faccio spesso anche io...un bacio

    ReplyDelete
  10. vogliamo parlare del cucchiaino? a me piace il cucchiaino! oltre al resto naturalmente

    ReplyDelete
  11. Tempo fa ho sognato di cucinare e di usare olio di semi di papavero.

    Però non sono deperita. Anzi...

    Ah, se i sogni fossero davvero desideri :-)

    ReplyDelete
  12. ciao sonic , certo ce ne vuole per sognare proprio olio di semi di papavero! :)) ma lo spero per te che tu non sia deperita :)))

    ciao miro ! :) cucchiaino con la lupa de roma, facente parte della serie 4 cucchiaini con stemma romano, fiorentino, vaticanesco e milanesco :) i miei 4 gioielli. :)

    ciao gloria :)

    la ballera , qui il lievito fresco non si vende quindi io non posso garantire, ma visto che gloria , li fa sempre magari te lo puó dire lei :))

    ciao cat , io mai usati ma mi adopereró per trovarli :) non mi possono mica mancare i semi di papavero bianchi! :)

    consy , buoni i panini al latte, buono il pane in generale con i semi di papavero che si spargono ovunque e poi te li raccogli con il dito! :))

    francy , con i maccheroni sei andata benissimo, sono sicura che pure questi ti riusciranno altrettanto bene :)

    frank , a prima vista sembrano neri ma in realtá sono conosciuti come blu. sono di un blu intenso, quasi viola scuro, che ovviamente non si vede subito :)

    zora :) anche a me piacciono molto e si prestano sia con il dolce che con il salato.

    ciao terry , i porta uovo fanno parte dello stessa collezione dei piatti, quelli un po' strani tutti colorati :) diversi dai soliti anche belli colorati come piacciono a me. :)

    lucy , e tu mi hai fatto venire voglia di ravioli! non che mi sia mai passata, ma certi periodi vanno proprio cosí! baci :)

    ReplyDelete
  13. buoni...come quelli con il sesamo...

    ReplyDelete
  14. Cara Fiore...mi sa che se vengo a trovarti ti rubo piatti e tazzine... e anche porta uovo!
    Qui...come si dice...donna avvisata mezza salvata! ;-)

    'ciotti

    Terry

    ReplyDelete
  15. Tra poco la Terry avvrà il corredo pronto e potrà convolare con Bisck, un portauovo qua, una MdP là...Una prelibatezza questi grissini, è vero che i semi di papavero vanno dappertutto...soprattutto sotto le ciabatte e poi sui tappeti! Ti bacio

    ReplyDelete

Grazie - Thank you!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...