Labels

Labels

Categories

Categories

Pages

Advert

Advert22

Blog archive

Blog Archive

Featured Posts

Advert


Stats

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

21 May 2006



Il mio artista preferito? Sicuramente lui, Salvador Dalí. A lui é dedicata questa foto un po' surreale ed onirica, come onirico é il movimento surrealista, che per definizione cerca di trasportate su tela, le immagini del subconscio. Un mondo fatto di allucinazioni, oggetti sospesi, sovraesposti, immagini così finte che sembrano addirittura vere. Non so voi, ma io spesso faccio sogni surreali, in cui le cose si muovono in uno spazio tutto loro, in cui tutto sembra ma non é. Una cosa è certa: il bignè è vero. Lo conferma il fatto che é l'unico rimasto, forse un po' per esibizionismo, l'unico a voler restare, per persistere nella memoria.

Ingredienti per circa 20 bignè: 75gr di burro, 1 piccolo scalogno, 60ml di latte, 120ml di acqua, 125gr di farina, 150gr di Taleggio, 3 uova

Sciogliete il burro in un pentolino antiaderente. Aggiungete lo scalogno finemente tritato e soffriggete per 2 minuti circa, facendo attenzione a non far bruciare il burro. Aggiungete il latte e l'acqua, portate ad ebollizione e subito aggiungete la farina, mescolando velocemente per evitare la formazione di grumi. Abbassate la fiamma durante questa operazione. Trasferite questo composto in una terrina capiente, aggiungete il Taleggio tagliato a dadini e mescolate con un cucchiaio di legno, fino a quando non si sarà ben amalgamato. Aggiungete un uovo alla volta e fate la stessa cosa fino a quando ogni uovo non si sarà amalgamato perfettamente. Foderate una teglia con carta da forno. Formate dei piccoli bignè con due cucchiaini. Posizionateli ben distanti tra di loro ed infornate in forno preriscaldato a 200 C per 20 minuti. Fate raffreddare i bignè nel forno con lo sportellino semi aperto. Se li tirate fuori subito si rilassano e perdono l'effetto bignè.

Vino: rosso frizzante come Bonarda dell’Oltrepò Pavese o Lambrusco (Emilia)

Sognando: sognare di sognare indica desideri che si realizzano; sognare di sognare un bel sogno indica nuove avventure; sognare di sognare un brutto sogno indica prestigio sociale; sognare un sogno funesto indica doveri da non dimenticare; fare un sogno premonitore indica ispirazioni da seguire.

28 comments:

  1. Ciao Dreaming Girl!:-)

    Foto speciali..sembra quasi che il bignè stia cadendo piano piano e che se allungo la mano lo prendo!

    Ah...i sogni...anche i miei sono surreali...persone con facce diverse, posti stranissimi...mi piace sognare...e per fortuna poi me li ricordo...così ci rimugino sopra e li rivivo ad aocchi aperti con sensazioni nuove!...mi prestarai le tue fonti del soganndo...così magari ci capsico qualcosa!;-p

    Bel post donna surreale, onirica, quanto vera!;-)

    Un baciotto

    terry

    ReplyDelete
  2. ops ho anagrammato un pò!;-p

    ReplyDelete
  3. Un Sogno!
    Frank

    ReplyDelete
  4. ottimo per un sogno surreale e ...Tangibile. Adesso però risolvi l'enigma e dicci Fiore, tu, con che cosa li hai riempiti? :-))

    ReplyDelete
  5. Non c'è sogno più bello di questo blog! Se Dalí avesse visti 'sti bignè al taleggio, li avrebbe messi sulla facciata del suo museo a Figueras al posto delle pagnotte, te lo assicuro. Tanti tanti baci

    ReplyDelete
  6. Ma questo e un post magico....Dali piace molto anche a me e per i bigne..beh occia-MENTE li provo.

    ReplyDelete
  7. occia-MENTE nel mondo onirico si traduce ovvia-MENTE!!!!

    ReplyDelete
  8. questa magia del bigné volante mi é nuova....complimenti....

    ReplyDelete
  9. buon lunedí a tutti!
    stranamente non ho sognato nessun bigné stanotte, ma mi sono svegliata con una gran fame! :)

    fragolina , i bigné sono vuoti, perché giá sanno di taleggio. vanno bene per intrattenere, tra un bicchiere di vino e l'altro. pieni diventerebbero troppo pesanti secondi me, anche se certo si potrebbe provare con una crema al formaggio o d'altro :)

    pib occia-mente é un bel lapsus :)) ti consiglio di usare un piccolo cucchiaino perché durante la cottura questi devono rimanere vuoti inside, pena lo sgonfiamento totale non appena si tirano fuori dal forno :)

    franci , é nuova anche a me per la veritá, un po' d'improvvisazione e di surrealismo :) baci

    cannella , se Dalí ci fosse ancora sarebbe giá un gran bel sogno. comunque chissá che magari tra un sogno e l'altro mi viene in sogno e mi dice "bel bigné che hai fatto senorita" in spagnolo magari. :)))

    terry , non c'é trucco, non c'é inganno. il bigné é caduto nelle nostre pance come lo vedi, cosí leggero e svulazzante :)) e poi ovviamente una piccola nota , sul fatto che ho trovato il taleggio! certo taroccato, confezionato prodotto per sainsbury, ma pur sempre taleggio. un'altro grande passo avanti nella civiltá inglese :))

    ciao frank :)

    ReplyDelete
  10. Ma ciao! Io li vedrei ripieni di semifreddo alle pere o comunque una mousse di pere più che crema di formaggio...tanto per contrastare. Comunque complimenti davvero per ricetta e foto..uno spettacolo.

    ReplyDelete
  11. Mi piace molto la terza foto, sembra la prospettiva del bignè sul bicchiere di vino.
    Questo surrealismo fotografico e culinario lo trovo pieno di spunti creativi come piace a me.
    Bravissima Fiore!

    ReplyDelete
  12. non parliamo dei miei sogni...qualche volta mi e' capitato anche di essere uccisa!
    per non parlare dei bigne', e' una delle cose che mi da piu' soddisfazione cucinare, crado sia perche' nella cottura cambiano completamente! come in un sogno...

    ReplyDelete
  13. al bignè mancano i baffi e siamo in perfetto stile Dalì.

    ReplyDelete
  14. Ciccia!!!...allora stasera aperitivo da te?!?!;-)
    Io porto il Prosecco, tu metti i bignè!??!

    Magariiii!!!!:-)

    ReplyDelete
  15. ciao gloria , l'idea delle pere é molto carina. vedró di sperimentare :)

    zora , ti capisco. con tutto quel popó di roba inglese che ti danno da mangiare, il minimo é sognare di essere uccisi! ahahahah baci

    ape , raccolgo l'idea :))

    terry , ciccetta cara, aperitivo alle 19 in punto. chi c'é c'é, chi non c'é avrá avuto i suoi buoni motivi! :)

    francy , non sembra, é la prospettiva del bigné :) vorrei anche precisare che non sono fotomontaggi ma foto vere e proprie. il trucco c'é ma non si vede ;)

    ReplyDelete
  16. Prima di leggere il post, guardando solo la fotografia, ho pensato l'avessi sniffato il taleggio! ;-)
    Poi ho capito tutto: pardon, non avevo colto l'accento surreale.
    Condivido la passione e la stima per Dalì, grande artista.
    Un bacio sul naso meringhetta

    ReplyDelete
  17. Per la verità più che Dalì la foto mi ricorda un famosissmo quadro di un altro surrealista, Magritte.
    Non riesco a linkarti l'immagine però...
    complimenti epr al ricetta in ogni caso

    ReplyDelete
  18. Bignè al Taleggio? Non resisto e corro a prendere dal frigo un pezzetto di provolone da accompagnare con galletta di riso.Il formaggio... la mia grande passione e questa sera non ho praticamente cenato, quindi lascio a te l'epressione artistica di questo fantastico post.Glò

    ReplyDelete
  19. Dai prova e fammi sapere che così li faccio anche io... secondo me si possono utilizzare in svariati modi per questo mi piace molto.

    ReplyDelete
  20. Dai prova e fammi sapere che così li faccio anche io... secondo me si possono utilizzare in svariati modi per questo mi piace molto.

    ReplyDelete
  21. ti confesso che sto ancora pensando a come hai fatto a fare questa foto senza ritocco....
    a me queste cose mi catturano il cervelletto!!


    Forse un tavolino con il ripianodio vetro pulitissimo?????

    boh..........

    ReplyDelete
  22. lol tulip :) il trucco c'é ma non si vede. non é un tavolino, la soluzione é molto piú semplice di quel che sembra. :)

    ciao gloricetta , piacere di vederti qui :) a proposito di formaggio, la stessa ricetta si puó fare con il gruyere. buono pure quello :)

    ciao ely !

    ciao cuocarossa , grazie mille. baci

    ReplyDelete
  23. ... forse ho capito cosa c'entra la parola prospettiva!
    C'entra vero?

    ok se si, allora non capisco la terza foto, lì non hai usato più la tecnica delle due precedenti?!? vero??


    Dai lo so che ti diverti......ma io ci sto ancora pensando!!

    ReplyDelete
  24. :) tulip , ti dó un'aiutino. il metodo é uguale per tutte e tre le foto e il bigné sta sempre nella stessa posizione, cambia solo la prospettiva :)

    ReplyDelete
  25. hai attaccato il bigné allo sfondo nero?
    ho vinto?
    fiordizucca sei un genio, ma come ti vengono in mente queste cose??

    ReplyDelete
  26. ...è un fotomontaggio?

    ReplyDelete

Grazie - Thank you!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...