Labels

Labels

Categories

Categories

Pages

Advert

Advert22

Blog Archive

Featured Posts

Advert


Stats

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

22 March 2007


Move:
[n] the act of deciding to do something;

[n] the act of changing your location from one place to another;
[v] be in a state of action; "she is always moving";
[v] change location; move, travel, or proceed;
[v] change residence, affiliation, or place of employment.

Dal verbo to move, muoversi, spostarsi, traslocare, andare, partire, un'altra volta. No, non é il blog che si sposta, ma sono io, fisicamente, me medesima, ebbene si, scriverlo fa tutto un effetto bizzarro, ma torno in Italia. L'ho detto. Ecco il mistero di tutto il mio da fare, svelato.
Otto anni vissuti all'estero (tra Inghilterra, Scozia e Stati Uniti) mi hanno insegnato un milione di cose, prospettive diverse, punti di vista, gusti e abitudini, non solo dal punto di vista culinario e un modo di vivere civile che probabilmente mi mancherá piú di ogni altra cosa, anzi sicuramente giá mi manca dopo aver avuto a che fare con l'Italia per ovvi motivi burocratici. Ma diamoci una speranza e una botta di ottimismo, non sará cosí come l'avevo lasciata quest'Italia, qualcosa sará pure migliorato, o no?

L'esperienza per ora finisce qui, perché in realtá non mi sento di escludere di tornare a vivere qui al polo nord, ma di sicuro un po' di caldo e sole mi faranno bene alle ossa, giusto il tempo di asciugarmele e poi si vedrá. Negli ultimi 8 anni ho traslocato in 9 case diverse e quest'ultimo é solo uno dei tanti spostamenti, del resto é la metafora della vita: nothing lasts forever.
Uno sguardo al passato ed uno al futuro. Mi aspetta una casa vicino al mare ma non troppo e al caldo, sicuramente troppo per gli standard ai quali ormai mi sono abituata. La destinazione é top secret, tanto per farvi scervellare un po', potrete indovinarla quando avró realizzato la mia prima ricetta dall'Italia!

Chiedo scusa a tutti coloro che mi hanno scritto ultimamente via email perché come potrete immaginare é stato un periodo piuttosto intenso e cercare casa é giá un lavoro piuttosto estenuante, se poi la casa é collocata dall'altra parte del globlo lo é ancora di piú. Cercheró di smaltire la posta non appena mi saró sistemata. In ogni caso vi leggo sempre e vi ringrazio tanto per le parole e l'affetto!

Tra una connessione del telefono e tanti pacchi da spacchettare, tra una cucina da sistemare e tante tazze da collocare, dovrei essere live back online tra prima di Pasqua e dopo Pasqua. Nel frattempo vado a preparare la mia valigia, tra qualche giorno si parte. Vi auguro giá da ora buone vacanze ed un arrivederci a presto!

92 comments:

  1. Fiore!!
    Chissà perchè questa cosa mi ha emozionata!! I nogni caso è un avventura.... Buon viaggio!! E buon ritorno!!

    :)

    ReplyDelete
  2. che notizia strepitosa....
    beee l italia è cambiata in peggio e in meglio sarai tu stessa a rendertene conto .....
    ma sicuro il sole e il caldo qui nn mancano.....
    sono proprio curiosa di scorpire dove andrai a vivere....

    baci Lalla

    ReplyDelete
  3. anche se non ci conosciamo un grande incoraggiamento per questo nuovo inizio :)

    ReplyDelete
  4. In bocca al lupo per il trasloco... sono curiosissima di scoprire deve te ne andrai a stare questa volta.
    Ciao.

    ReplyDelete
  5. tanti auguri per questo nuovo inizio.
    L'Italia di questi tempi non è granchè ma spero possa farcela a migliorare...io ci metto del mio.
    Una casa vicino al mare è il sogno di molti ....complimenti
    ciao
    Daniela

    ReplyDelete
  6. Oi Fiore ! Sono molto contenta per il tuo rientro in Italia e spero che troverai qualcosa di diverso dall'ultima volta...hai ragionr nel dire che i paesi al di fuori dall'italia sono molto diversi da noi...è vero! Comunque mi mancheranno molto le tue stupende ricettine...mi piace tantissimo il tuo blog..complimenti e continua cosi' che vai alla grande! un abbraccio e buon trasloco ! Angy

    ReplyDelete
  7. P.s:...pensa a tutte le tazze, piatti e stoviglie varie che devi traslocare....oh porca paletta....auguri di cuore!;-)

    ariciaoooo ari buonviaggiooo

    Terry

    ReplyDelete
  8. E' proprio il caso di dire buon partenza e buon rientro allo stesso tempo!;-)
    Sono davvero contenta per te Fiore!
    Spero che il rientro in Italia vada bene e che questa nuova tappa sia ricca di belle novità e di nuove gioie e scoperte e di tutto ciò che sogni e vuoi realizzare!

    Un abbraccio forte e buon viaggio!

    Terry

    ReplyDelete
  9. Cara Fior di zucca, questo sara' per te l'ennesimo inizio di Una Nuova Avventura.....ovunque tu vada, qualsiasi cosa tu faccia, ti faccio tanti In Bocca al Lupo!!! Grazie di averci fatto sognare fino adesso. Ti aspettiamo prossimamente con altre interessanti, succulente ricette.
    Heidi e Peter

    ReplyDelete
  10. spero tu non venga qui a milano... sarebbe una pessima idea! io non ci resisto più!

    ReplyDelete
  11. buon ritorno in italia.
    mi sembra di rivivere il mio di ritorno dopo la mia vita a londra.
    una grande emozione, ma anche l'inizio di una enorme nostalgia.
    buon viaggio

    ReplyDelete
  12. In effetti l'Italia è migliorata e peggiorata allo stesso tempo ma, il fatto che adesso arrivi tu, ci fa ben sperare ;-)))

    Buon trasloco e buon viaggio!

    ReplyDelete
  13. UN AUGURIO GRANDISSIMO ANCHE DA PARTE MIA!
    Aspetto con ansia di scoprire la tua nuova destinazione!
    Bacioni
    Gatadaplar

    ReplyDelete
  14. confitures22/3/07 2:08 pm

    Bon voyage/demenagement ! I'm sure we'll be spoiled with your great recipes as well from your Bella Italia !! I look forward to hearing from you ! Maybe your house near the sea is not too far from our summer house in the Maremma....
    Corinne (from Geneva)

    ReplyDelete
  15. sapremo che sei arrivata in Italia quando vedremo "..è.." invece di "..é.."

    ;-)

    (buon ritorno, avrei voglia anch'io di un po' di sole)

    ReplyDelete
  16. Secondo me l'Italia è molto peggiorata nei 9 anni di spostamenti di Fiordizucca :)
    Ma da pugliese emigrante anche io le auguro di tornare al mare e di essere felice della sua scelta.
    Salutamelo il mare, niente mi manca di più dei suoi colori e profumi.
    In bocca al lupo!

    ReplyDelete
  17. BuonRitorno in Patria...
    Certo che L'Italia forse è cambiata, ma è sempre il nostro AMATO BEL PAESE... vedrai che tutto andrà benone... torna presto on line!

    ReplyDelete
  18. Cara Fiordizucca, ah se ti mancherà la civiltà, il vivere civile come lo chiami tu!!!
    Però fatti coraggio che qui c'è il calore, il sole e il cuore caldo che in questi otto anni sicuramente ti sono mancati tanto.
    Ben tornata.
    Ady

    ReplyDelete
  19. Buona Fortuna! di tutto cuore

    ReplyDelete
  20. Buon viaggio Fiordi!!!
    Buon inizio di quest'avventura... pensa che bella coincidenza; l'inzio di una nuova avventura che coincide con l'inizio della primavera... bello no?
    Un abbraccio carico d'entusiasmo e a presto!!!

    Ughella

    ReplyDelete
  21. Bentornata in Italia!
    a rileggerti presto...
    ciao
    franci

    ReplyDelete
  22. Buon traslocco e buon ritorno in Italia :)
    Non posso garantirti che qualcosa sia migliorato da queste parti :)
    ah .. la tazza è bellissima :D
    ciao ciao

    ReplyDelete
  23. ciao zucchino,
    ti aspetto sul suolo italiano...non farti attendere troppo!!!
    un grosso abbraccio ed in bocca al lupo per il trasloco (mica uno scherzo..;-))
    ellen

    ReplyDelete
  24. ciao, ti faccio tanti auguri per il trasloco e per la nuova vita :-)
    non vedo lora di rileggerti,
    a presto
    isa

    ReplyDelete
  25. Chissà perchè ma me l'ero immaginato che c'erano delle grosse novità. Ti aspetto nel bel Paese! Good Luck:)

    ReplyDelete
  26. continuerai a cuconare e postare,vero??!! se sì, allora non devo preoccuparmi..!!
    buon ritorno.

    ReplyDelete
  27. Fior di Zucchina22/3/07 6:11 pm

    sai già che mi mancherai da morire, vero?

    ReplyDelete
  28. eh, anch'io mi sono emozionata. tocca ammetterlo un po' di invidio, la nostalgia e' sempre tanta e tutto e' sempre piu' bello visto da lontano :)

    un abbraccio e in bocca al lupo per la nuova vita!

    ReplyDelete
  29. E chi se lo aspettava? Io spero davvero che tu possa trovarti bene perche' a me la nostalgia dell'Inghilterra resta...l'Italia per me peggiora sempre piu' :((
    A Milano non verrai di certo che il mare non c'e` e l'aria fa schifo (chissa' gus gus che ne pensa), forse Roma, vicino al mare, ma non troppo e al caldo o forse Liguria, ma probabile piu' a sud :)
    Vabbe' sono curiosa e cmq spero di conoscerti, adesso e` piu' semplice.

    Spero anche che tu riesca ad avere una connessione adsl al piu' presto e che ovunque tu vada sia raggiunta dal servizio: sembra strano ma ci sono alcuni aspetti burocratici che stanno un po' complicando le cose, lavoro in un ISP e ne so qualcosa...se ti servono consigli non esitare a scrivermi ;)

    Bentornata!!

    ReplyDelete
  30. Ciao bella, spero che il tuo ritorno ti permetta di trovare quello di cui hai bisogno, qualunque cosa sia.
    Un abbraccio, e un bacio.

    Marco

    ReplyDelete
  31. Dunque dunque, l'italia, è peggiorata in questi ultimi 9 anni?... Forse si forse no, di certo deve essere stata una bella decisione, d'altronde è il paese natale, chi se lo scorda, di sicuro è il più bel paese del mondo, o uno dei più belli in assoluto, ma forse per farci le vacanze.. non per abitarci, ma naturalmente dipende sempre dalle opportunità che hai qui! In ogni caso mi spiace, mi ero affezionato a Francesca in Inghilterra non in Italia..
    Bè cmq. sia oltre al mare ci sono anche le montagne qui.. a questo punto mi hai riconosciuto!
    Ciao Francesca buon ritorno,
    Claudio

    ReplyDelete
  32. Buon rientro in Italia
    Noi siamo rientrati da un anno e mezzo dopo cinque anni di Olanda, ma tra poco ripartiamo per gli Stati Uniti e poi nuovamente Italia, capisco la tua temporaneità delle case.

    in bocca al lupo!!!!

    ReplyDelete
  33. Ma che notiziona!
    Buon trasloco (ne so qualcosa), Fiorellino! Tanti baci!

    ReplyDelete
  34. Questa notizia mi ha colpita parecchio, forse perchè uno dei miei sogni segreti è di vivere a Londra, e sapere che tu vai via dall' UK (anche se non da Londra) "mi fa strano" :-D
    Anche io di traslochi e spostamenti vari ne so qualcosa.. Perciò ti auguro buon lavoro e non vedo l'ora di indovinare quale sarà la tua destinazione! Baci ^_^

    ReplyDelete
  35. alllora torni!??!?! che bello ti auguro di trovarti bene in questa terra...dove vieni a vivere? vicino al mare mmmm liguria? fiuli? puglia? roma? io sono fedele al mio paese ho girato mezzo mondo e non escludo di continuare a girarlo ma ci sono cose impagabili in italia...ci sono le colazioni in piazza a positano, ci sono le mattine di sole a castro, i pranzi di lavoro di ferrara, i pomeriggi stanchi a girare per roma, le cene di otranto sui bastioni e le notti a venezia...queste cose sono impagabili per me...si saremo uno schifo burocraticamente, come paghe, come ricchezza mentale...ma voglio avere sempre una casa qua...vivere in italia non ha prezzo

    ReplyDelete
  36. Buona Fortuna per il tuo viaggio!
    Ti chiederai chi sono: solamente un tuo appassionato lettore che ti ringrazia per la tua passione nel condividere le cose e di augura tutta la fortuna del mondo.

    ReplyDelete
  37. mi unisco al coro dei 'buon viaggio' e dei 'in bocca al lupo per il trasloco'. A rillegrci presto. Ciao!

    ReplyDelete
  38. buon tutto, sicuramente....!

    :)

    ReplyDelete
  39. grazie grazie grazie a tutti! sono veramente contenta che in generale siate tutti entusiasti, cosí lo sono un po' di piú anche io visto che non é stata una scelta facile, ma la vita é una scelta continua e bisogna sempre decidere da che parte andare.
    mi confortano le vostre parole in merito ad un Italia un po' a pezzi ma che si regge in piedi perché unica ed impagabile e perché forse non ci sono altri posti dove si sta cosí bene, nonostante tutto.

    grazie Mauro , le tue parole sono incoraggianti e piene di ottimismo e mi fanno venire una insana voglia di visitare tutti quei posti che hai nominato. uno dei motivi per cui vale la pena di tornare in italia é sicuramente quello di poter andare a visitare quei posti dove non sono mai stata come venezia o firenze o positano. :)

    nanna , anche a me fa strano ma poi alla fine ci si abitua a tutto :) grazie

    grazieconsy :)

    ciao elena , in bocca al lupo anche a te allora, come ti sei trovata in Italia? :)

    the_angie thanks! :)

    ciao Claudio :) lo so, mentre parlavamo del tuo trasferimento in Inghilterra ho omesso il mio rientro in Italia per non confonderti le idee ancora di piú. ora capisci anche il mio pessimismo rispetto alla vita inglese e qui le montagne non ci sono ma il mare é bellissimo, seppure troppo freddo per qualsiasi italiano :) Auguro anche a te buona fortuna! :)

    kappa , grazie mille :*!

    elisa :) il tuo forse é l'unico commento meno ottimista ma é normale credo quando non si é tanto soddisfatti del posto in cui si vive, né tantomeno del lavoro. in ogni caso prendo anche i tuoi consigli cosí so giá cosa aspettarmi! :) per ora l'adsl pare esserci dove andró, ma fino a che non la vedo non ci credo! :) grazie! :*

    ciao martina grazie mille! :)

    fior di zucchina , con te facciamo i conti stasera! :))

    ape assolutamente si, con tutti gli ingredienti che avró a disposizione, non vedo l'ora ! :)

    ciaodaffi :) grazie

    isabilla , grazie mille :)

    ellen grazie, faró prima possibile! :*

    ciao mae , l'importante é che quello che c'era di buono non sia peggiorato! :) grazie

    grazie franci ! :)

    ughella , si hai ragione, la primavera portatrice di notizie e di cambiamenti :) grazie!

    dede , grazie!

    ady , sicuro che il sole mi é mancato tantissimo in questi anni, ve ne vengo a rubare un po'. grazie :)

    grazie cuochetta :)

    ciao concettí , dove ti trovi tu? ti saluteró la puglia quando ci andró e le orecchiette che mangeró, una ad una :)

    waki :)) ma sai la mia tastiera é americana e questa resta, non so se cambierá qualcosa, ma visto che me lo hai fatto notare vedró di cambiarla! ogni pezzo di questo computer in realtá porta i segni di tutti i miei spostamenti, tastiera americana, cavi inglesi, trasformatori americani, sono fortunata se non espolode tutto! :)

    hi Corinne , thank you for your best wishes. cant tell if its close but its not very far! :))

    gatadaplar :)) baci anche a te e grazie

    ehehehfrank , arrivo io e cambia tutto, non ti preoccupare, facciamo rivoluzione :))

    saffron , credo che dell'inghilterra mi mancherá il modo di vivere civile come ho giá detto, ma per il resto mi sa che dopo tre giorni mi saró scordata di dove vivevo tanto sará bello vivere al caldo e al sole, finalmente! :)

    mattop decisamente no, a milano il mare non ce l'avete ancora!! :)

    Heid e Peter , grazie per il vostro augurio, torneró presto online! :)

    grazie Terry , comunque andrá sará sicuramente un'altro pezzo di vita :)

    angy , resisti una decina di giorni, torno presto! :)

    orchidea , grazie mille! :)

    ciaodaniela , grazie per l'ottimismo, é importante, soprattutto nei momenti meno rosei! :)

    grazie ely , e piacere di conoscerti :)

    ciao lalla , magari é la volta buona che riesco a visitare anche la tua splendida sicilia :) grazie!

    grazie Tulip :)

    ciao franci , grazie! :) magari é la volta buona che ci vediamo il prossimo concerto dei DM insieme! il tuo Cd l'ho consumato :) grazie!

    grazie francesca :)

    fabien grazie! :)

    ReplyDelete
  40. lorenzo , ho dimenticato te, come ho potuto?! grazie anche se non ci conosciamo, so che ci sono molte persone che leggono in silenzio e che vengono fuori nei momenti piú importanti, quindi grazie a te di aver fatto sentire la tua voce :)

    ReplyDelete
  41. Bhe Fiore non voglio aggiungere altro a tutto quello già scritto, voglio solo darti il mio bentornata in Italia, a presto con la prima ricetta dall'Italia, baci.

    ReplyDelete
  42. Buon rientro nella magica "little italy" spero continuerai a deliziarci con le tue ricette e le tue foto....adesso sì che potrai comperare la mitica MORTADELLA!!!!!
    Un bacio
    Silvia

    ReplyDelete
  43. oh!! bello, anche se ogni cosa ha i suoi pro e i suoi contro.. io adoro l'italia, ma ho invidiato i luoghi illustrati nelle tue foto.. la gente, la cultura.. sono sicura che saprai illustrare altrettanto bene la nuova "location" soprattutto con l'amore per le proprie radici!! un abbraccio Alessandra

    ReplyDelete
  44. Cara Fiore, non e` che il pessimismo sia dettato dalla mia condizione lavorativa, e` che vedo troppa gente sottopagata e in condizioni precarie; inoltre conosco la realta' di altri Paesi, anche a me manca quel senso civile di cui tu parli.
    Io resto in Italia solo per la mia famiglia e cmq amo moltissimo il mio Paese e le sue bellezze: le colpe per tante cose che non vanno devono essere attribuite ad una classe politica stantia, l'alternanza dx/sx poco conta, sono sempre gli stessi! Se c'e` qualche volto nuovo e` stato ripescato dal mondo dello spettacolo, vabbe' che costituzionalmente tutti (o quasi) possono diventare deputati o senatori, ma mi dici una starlette che ne sa di politica?
    E poi la colpa e` anche nostra.

    Io comprendo il tuo desiderio di rientrare in Italia, a me e` sempre mancata e ti auguro davvero che tu possa starci bene...basta non fare confronti ;)
    Un bacio grande.

    ReplyDelete
  45. Cara Elisa , io credo che dare la colpa agli altri sia sempre troppo facile, in politica come nella vita di ogni giorno. Quello che manca é il senso di responsabilizzazione, ovvero la capacitá di essere responsabili per le proprie azioni prima ancora di giudicare o condannare quelle degli altri. La politica é solo una parte della faccia, del resto rappresenta gli italiani in pieno visto che siamo noi ad andare a votare, ma é lo specchio di quello che siamo. Per dire, in Italia si ridicolizza qualsiasi cosa, manca proprio la morale che non ha niente a che vedere con la religione, ma la morale del senso civile del quieto vivere. Qui in Inghilterra nessun ministro continuerebbe a fare il proprio lavoro se andasse a puttane, anzi, si dimetterebbe all'istante con pubbliche scuse. In Italia non esiste il senso del dovere, del pudore, finisce sempre tutto a tarallucci e vino. Mi volete licenziare perché sono andato a puttane e faccio il ministro? Ma siete pazzi? Chi si muove di qua? Del resto basti guardare le scuole, l'educazione parte da lí. C'é ancora tantissimo da fare, ma ognuno di noi puó e deve fare qualcosa per far si che le cose cambino, lamentarsi non serve a niente, se non ad alimentare quel senso di frustrazione e rassegnazione giá abbondantemente presente.
    Il mio non é un desiderio quanto una scelta ed una necessitá, se qui ci fossero piú sole e piú mozzarelle di bufala, farei a meno di tornarci in Italia :)
    I confronti vanno fatti per crescere e migliorare, per avere cioé un modello diverso dal nostro dal quale imparare. Se si guarda solo a se stessi non s'impara mai, nel bene e nel male :)

    alessandra , sono sicura che nel posto in cui andró avró vita facile, altrimenti non avrei scelto il posto stesso :) grazie!

    Silvia :)) forse ora che me la potró comprare tutti i giorni la snobberó! :) che i salumi in generale non mi hanno mai fatto impazzire ma quando una cosa non ce l'hai... :)

    mariagiovanna , grazie mille, a presto! :)

    ReplyDelete
  46. Bentornante!
    L'Italia, beh, sai bene com'è (inutile illudersi); aspetto tue notizie e ricette.

    ReplyDelete
  47. noi siamo qua, ad aspettarti!

    ReplyDelete
  48. Bene, aspetto tue nuove.

    Saluti
    Omar

    ReplyDelete
  49. no in italia probabilmente le cose non sono migliorate anzi... pegiorano sempre... ci sono civilta che dal medioevo si sono inalzate... l'italia c'è sprofondata... beata te che sei stata via tutto questo tempo!!!

    ReplyDelete
  50. In Italia niente migliora. Tutto è sempre peggio di ieri...
    In bocca al lupo per il passaggio, che spero temporaneo, in prospettiva di unnuovo posto, sicuramente migliore di questo vecchio stivale... :(

    ReplyDelete
  51. E ci voglio essere anch'io ad augurarti CARA FIOR DI ZUCCA uno speciale rientro in PATRIA e soprattutto darti anche un "IN BOCCA AL LUPO" per la nuova vita che vivrai!!!Ritornerai in Puglia?Io da pugliese doc faccio il tifo per lei!

    ReplyDelete
  52. Fiore, condivido in pieno quel che dici, anche io ho detto prima che e` pure colpa nostra: troppo spesso qui ci si dimentica cosa ha fatto un politico in passato che ha la faccia tosta di ripresentarsi alle elezioni e si finisce per votarlo perche' e` il meno peggio.
    Hai ragione sulle scuole che sono decisamente peggiorate, anche se l'educazione dei futuri adulti parte pure dalla famiglia.
    Il discorso e` lungo, lo so che in UK un politico vien preso a calci nel sedere in certi casi; stamattina leggevo sul giornale che Corona sostiene di non aver ricattato nessuno e "poi ci sono cose piu' gravi a cui pensare"...beh, certo che ci sono cose piu' gravi, ma se ognuno ragionasse cosi'...e` il senso morale di cui parlavi e che io non ho mai associato alla religione.
    La mia e` una sfiducia che nasce da anni in cui ero anche piu' impegnata nel sociale, detto sinceramente mi sono stancata di certe cose e, se un tempo rubavo il tempo allo studio ed ho pure finito con il non laurearmi sebbene mi mancasse pochissimo, oggi non posso rubarlo ne' al lavoro, ne' al sonno e in quel poco che resta cerco di sognare il piu' possibile. Questo non significa che nel mio piccolo non cerchi di comportarmi al meglio con il prossimo.
    I confronti vanno fatti per migliorare, ma anche in questo si ha l'abitutine di imitare l'estero senza adattare certi provvedimenti alla realta' domestica e qui mi fermo, altrimenti ammorbo tutti.

    In tutto cio' cmq sono contenta che tu sia piu' vicina e, se vorrai, un giorno potremo parlare di questo ed altro a quattrocchi. :*

    ReplyDelete
  53. ciao fior di zucca ed elisa, condivido quello che avete detto sull' italia.... a breve invece forse io potrei trasferirmi in inghilterra, così potrò fare un confronto reale su quello che si dice e si sente in giro... anche se le poche volte che sono stato all'estero la differenza si sente (a pelle) subito.. boh.. vedremo cosa mi aspetta per il futuro...

    fior di zucca, dicci almeno se sei al nord, centro o sud, visto che hai detto che sei vicina al mare ma non troppo, quindi , siccome in italia siam bagnati dal mare da tutte le parti le possibilità son molto :-)

    ReplyDelete
  54. valegourmet24/3/07 9:49 am

    cara Fiordizucca,
    io sto mettendocele tutta per venire a vivere in U.K.
    non ne posso più dell'inciviltà e della totale mancanza di rispetto della cosa pubblica e deglia altri.
    Vivo in una città del sud, Taranto, dove da quasi un anno siamo commissariati e con un dissesto dichiarato di oltre 600 milioni di euro....
    La gente è allo sbando e ancora di più si sente autorizzata alla maleducazione , arroganza e inciviltà.
    Quindi ti auguro di non venire troppo a sud altrimenti il tuo chock potrebbe essere troppo forte.

    Le tue ricette future si coloreranno forse ancor più di mediterraneo...
    In bocca al lupo!

    ReplyDelete
  55. Segue dall'italietta...
    Faccio una piccola considerazione sul ritorno di Francesca in italia:
    non è che sei venuta via da qui quando eri molto giovane?
    Perchè se si, allora non hai effettivamente assaporato l'italia:
    Si comincia a capire come vanno le cose quando hai un 24 25 anni e hai già cominciato a lavorare da qualche anno..
    quando si è molto giovani è inevitabile che si vedano le cose con più ottimismo calcolando anche che 9 anni fà qui si stava decisamente meglio.
    Ciao Francesca.
    Ps. io di questo paese mi sono abbastanza scassato...

    ReplyDelete
  56. Ciao, volevo segnalarvi che l'iniziativa PRO BENITO ha portato ad un primo passo concreto. Guardatevi il video, scusate il disturbo e a presto.

    Morgan

    ReplyDelete
  57. CAra Fiore.. ;)
    Che bellissima notizia!!! Sono molto felcie per te, perchè si sente che sei contenta di questo trasloco..
    A presto,allora!!
    Ti aspettiamo a braccia aperte!
    ;-*****

    ReplyDelete
  58. cara fiore che il ritorno ti sia dolce! un abbraccio dal sudafrica, oggi ho usato la ricetta del cheesecake per il compleanno di un amica!
    stai bene, un abbraccio
    roberta (quella delle patate nere)

    ReplyDelete
  59. Ciao Fior!
    Ho scoperto questo piccolo paradiso virtuale da pochi minuti...ma in qualche modo ti sento "vicina".
    Io abito a Dublino da sei anni..e ancora non sono riuscita ad andarmene da qui...percio' sentire di persone che tornano in Italia, o comunque si spostano dopo tanto tempo...mi provoca sempre qualche emozione!
    Ti auguro tutto il meglio...e se ti incuriosiscono le ricette antiche, passa a trovarmi sul mio blog!
    Baci,
    Gwyl.

    ReplyDelete
  60. Buonritorno e speriamo di rileggerti prestissimo, purtroppo anch'io non ti posso assicurare che qualcosa sia cambiato qui (semmai il contrario...), sigh!

    ReplyDelete
  61. un sincero augurio anche da parte mia (un'esule italiana a berlino che adora il tuo blog)... stai serena e credi in questa scelta... il resto verrà!
    emma

    ReplyDelete
  62. Mi ero perso queato fantastico blog....spero di riuscire a leggerlo tutto in poco tempo.
    Buon ritorno in Italia!

    ReplyDelete
  63. In bocca al lupo! Io invece sto per far il contrario: dall'Italia presto ritornero' alla mia amata Inghilterra definitivamente : )

    ReplyDelete
  64. Ovunque tu "atterrerai" siamo qui ad aspettarti :-D
    Bentornata :-D

    ReplyDelete
  65. chissà che ricette strepitose al tuo rientro in italì!
    buonviaggio

    ReplyDelete
  66. aspetto la tua prima ricetta, l'ispirazione non ti mancherà certo a casa...

    ReplyDelete
  67. Buon viaggio e buon rientro anche da parte mia, spero di rileggerti prestissimo e chissà quante cose buone ci preparerai con gli italici ingredienti! ;-P

    ReplyDelete
  68. l'ho già vissuta questa cosa di tornare a casa da un lungo periodo nei paesi anglosassoni e non è stato un granchè.
    appena arrivi te la godi con tutto il sole, il buon cibo ect ect ma ti rendi conto che non si campa di queste cose,che un bel paese è fatto sopratutto dalla gente, dal senso di civiltà, dal rispetto reciproco, dal rispetto dell'ambiente, dal rispetto per le cose altrui, per il lavoro altrui e queste sono tutte cose che un italiano medio non ha.
    non voglio deprimerti eh però questa è la verità
    che l'italia è un magnifico posto da godersi ma per le vacanze.
    è deleterio vivere in un posto dove si viene presi in giro ovunque, dove l'università serve poco e niente, costa troppo e non ti aiuta per il futuro, dove non c'è lavoro e dove ancora nel 2007 se non sei figlio di nessuno puoi anche morire aspettando un posto decente giusto per poterti permettere un mutuo.
    lo so che è deleterio anche svegliarsi ogni mattina e sentire la pioggia fuori che batte da due settimane ininterrottamente.. ma almeno quando esci i mezzi ci sono e nessuno di giudica per strada.
    a me manca l'inghilterra
    mi manca il senso di sicurezza, mi manca l'educazione della gente, l'organizzazione delle cose, loa serietà a lavoro, mi manca vedere ventenni a capo di uffici, carichi di responsabilità.
    l'ideale sarebbe vivere e realizzarsi in paesi civili come (qualsiasi paese europeo) e poi tornare in italia per la pensione, come fanno tutti gli stranieri.

    comunque. bentornata.
    ci mancheranno le ricette pseudobritish.
    hai mai pensato ad una trasferta nell'estremo oriente? :)

    zoe

    (secondo me vai a vivere in liguria o in romagna)

    ReplyDelete
  69. scusate se mi intrometto, il blog lo leggo spesso ma non scrivo praticamente mai.
    sono un'altra italiana in UK

    l'ho già vissuta questa cosa di tornare a casa da un lungo periodo nei paesi anglosassoni e non è stato un granchè.
    appena arrivi te la godi con tutto il sole, il buon cibo ect ect ma ti rendi conto che non si campa di queste cose,che un bel paese è fatto sopratutto dalla gente, dal senso di civiltà, dal rispetto reciproco, dal rispetto dell'ambiente, dal rispetto per le cose altrui, per il lavoro altrui e queste sono tutte cose che un italiano medio non ha.


    ma perche', secondo voi l'inglese medio ce l'ha?
    indubbio, certe cose funzionano molto meglio, certe idiozie da folla (scale mobili assaltate, spintoni per entrare sull'autobus...) non esistono ma mica e' solo questo.
    L'inglese medio e' piu' "Croydon style", ke non "Queen Mother". Quante volte vi capita di vedere una rissa, a casa? Qua capita molto di piu', perche' di media un inglese beve molto, ma stra-molto piu' di un italiano. E ho visto risse assurde nascere per nulla. Il Sutton Guardian era ogni volta un bollettino di accoltellati, pestati a sangue, sparati....
    L'Inghilterra detiene il triste primato dei genitori teen-agers. Che spesso significa di 13 anni o anche meno.
    Il sistema sanitario e' piu' inaffidabile del nostro, in media, e siccome hanno problemi di "meeting the target" hanno escamotages assurdi: nella practice precedente vedere il dottore era quasi impossibile, prendere un appuntamento il giorno prima inesistente, dovevi chiamare la mattina del giorno stesso e sperare nel miracolo, somministrano tranquillamente anticoncenzionali pesantissimi senza fare un minimo di esami prima perche' e' piu' importante ridurre i casi di gravidanza che non domandarsi prima se quel metodo possa essere adatto....e stanno crescendo il numero di inglesi che va ad operarsi all'estero

    .....

    Con cio' non voglio dire che qui si stia malissimo, che sia un posto orribile ecc ecc ecc, ma santo dio, non divinizziamolo! Ha tanti problemi che per me prima non erano quotidiani, e io non sono certo nata e cresciuta ai Parioli.

    Quello su cui da' una pista all'Italia e' l'ambito lavorativo, quello si...ed e' l'unico che per ora mi tiene qua. La brughiera e' uno spettacolo, cosi' come la campagna, e gli inglesi hanno certe espressioni che mi fanno morire...E non piove sempre...fa anche la grandine, il sole, la grandine, il sole, la neve, il sole....nell'arco di tre ore :D just kidding, more or less!

    Buon rientro, Fiore!

    ReplyDelete
  70. Esatto.. l'ambito lavorativo, è quello che ci spinge principalmente ad andare via, per il resto preferirei starmene in Italia (Non a Milano però) oppure andare in sud america... (sogno).
    Ma purtroppo sono povero come molti, e quello che ci spinge ad andare via da questo bellissimo (forse il + bello..) paese del mondo è il lavoro, in pratica se in italia non hai il paraculo, o il paparino con la fabbrichetta, e ti devi arrangiare con gli annunci, allora sei bello che fatto.
    Il 90% delle persone che conosco mie coetanee, ha trovato grazie ad amici, papà, conoscenze, oppure è benestante di suo e quindi non ha problemi.
    Per il resto i fessi come me, che devono spedire 100 cv e fare 20 colloqui deludenti con proposte da fare piangere, dopo anni di lavoro e prese per il sedere, sarebbero disposti a:
    lasciare la ragazza qui in italia, sperando che poi (forse) lo segua, lasciare genitori e amici, e tutto quello che ho di bello qui, escluso il fatto che sono disccupato ormai da mesi grazie ai cocopro e cacche del genere,
    e trasferirmi solo come un cane in un'altro paese in cui piove.
    Bella prospettiva, ma si deve mangiare e ci si deve muovere, per cui se riesco vado.
    Triste davvero.
    Qui credo quindi che chi parte non lo fà tanto perchè l'italia fa schifo (anche se abbiamo governi penosi) quanto che il sole e il bel paese non sfama.
    Ciao da un'incazzato e disoccupato.
    Ps. se avessi i soldi starei qui di sicuro!

    ReplyDelete
  71. Ciao! Leggendo cio' che è stato scritto approvo in pieno ciò che dice Zoe! Ieri sono stata in banca, stavo pensando di comprare un piccolo monolocale (a Milano dove lavoro)e visto che ormai tutti comprano casa volevo rendermi conto se è davvero possibile anche per me che sono una semplice impiegata e che prendo uno stipendio normale.....bhè vi dico solo che il direttore mi ha guardato in faccia e mi ha detto "L'unica soluzione è che si faccia aumentare lo stipendio, così messa non ce la farà mai!" immaginate la mia risposta??? "Con gli aumenti che danno nelle aziende dovrei aspettare non so quanti anni per avere uno stipendio che mi permetta di pagare 600 euro di mutuo al mese più tutte le spese connesse all'acquisto di una casa!!!" Immaginate la mia delusione....come è facile per chi ha genitori che finanziano!!! Intanto sono una barese trasferitasi -sola- a Milano da 6 anni dove ho trovato lavoro e....quali sono le mie prospettive???? Altro che farsi una famiglia e avere dei figli!!!!!

    Scusate per lo sfogo
    Silvia

    ReplyDelete
  72. Welcome back anyway Fiordi,

    inutile nascondersi che i problemi in Italia sono molti, e non solo riferiti a questioni di "civiltà". Il primo fra tutti, come ti stanno scrivendo in tanti, è la perdita di un qualsiasi rapporto sensato tra uno stipendio normale e il costo della vita (casa in testa).

    Spero che tu seguiti a guadagnare in pounds..!

    Diversamente, ottimista e positiva come ti ho sempre letta, son certa che saprai suggerirci ugualmente ottime ricettine "povere", a base pane e cipolla) ;)

    Good Luck

    marina
    (in debito di milioni di spunti, grazie!) *

    ReplyDelete
  73. Ciao Fiorellino, sono molto contenta che ti avvicini a noi! In realtà penso che ovunque fossi eri molto vicina anche se io personalmente non ho avuto più tempo di chiaccherare e scriverti ho sempre buttato un occhiolino al tuo blog sempre vivace e ricco! apri la porta alle novità e noi saremo li con te! Bacione!

    ReplyDelete
  74. Ciao Fiorellino, sono molto contenta che ti avvicini a noi! In realtà penso che ovunque fossi eri molto vicina anche se io personalmente non ho avuto più tempo di chiaccherare e scriverti ho sempre buttato un occhiolino al tuo blog sempre vivace e ricco! apri la porta alle novità e noi saremo li con te! Bacione!

    ReplyDelete
  75. Mi sono trovata bene in Italia
    anche se Trento non è una città semplice da amare.

    Le relazioni umane mi sono meno faticose, condividendo simili convenzioni sociali è più veloce entrare in contatto con l'ambiente umano. Ma la mancanza dei miei amici e di un clima intellettualmente molto vitale mi manca moltissimo.



    In compeso mi sono messa lavorare in ambito interculturale e sti facendo delle belle cose.
    Non vedo l'ora di mettermi alla prova con gli USA.

    Secondo me sei in liguria, c'erano tanti inglesi in Liguria, prima che la massacrassero con i palazzoni.
    L'hai mai vista Villa Hanbury? E' un pezzo di paradiso se si amano le piante e i giardini botsanici a picco sul mare.

    ReplyDelete
  76. Ti auguro il mio meglio, Fiordizucca!

    ReplyDelete
  77. Fiore questa si che é una notizia! Non solo perché penso a tutto quello che dovrai fare ma anche perché é una di quelle che fa venire pensieri strani a chi vive all'estero al freddo e al gelo come te! Mi chiedo se prima o poi mi ritroveró davanti a questa domanda. Io ci ho messo 4 anni per capire dove voler vivere e alla fine malgrado la famiglia, il sole, il cibo e i colori dell'italia ho deciso per la Germania. FOLLE?!?!? Chissá ... poi... la vita ci riserva sempre delle sorprese. Cmq ovunque tu vada ti auguro un buon inizio. Isabella

    ReplyDelete
  78. volevo sottoscrivere il commento dell'ANONIMO che ha postato alle 2:18.
    no davvero, quelle quattro righe che hai scritto riassumono la situazioni di non so quanti ragazzi italiani. Anche io ho amici che non hanno fatto tanta fatica grazie ad amici di amici o amici di parenti: e non in tutti i casi eh, ma nella maggior parte erano persone che un posto decente non se lo meritavano. Pochi studi e approssimativi e poco poco talento. Che se potessi fare come loro lo farei, ma come te e altri migliaia e migliaia di ragazzi, sono "figlia di nessuno".
    io vorrei trasferirmi
    anzi no, so che DEVO, se voglio un futuro.
    ma ho il ragazzo qui che non vuole schiodare e io non capisco che sia il caso di perderlo per provare fuori o restare e morire di fame (oltre che dalla depressione di non sentirmi realizzata)

    e ho 28 anni.
    fossi inglese o americana, mi prenderebbero tutti per il culo per il fatto che non ho ancora un'indipendenza economica. ed è giusto, perchè a quest'età vorrei anche io pensare a comprarmi una casa e impegnarmi su qualcosa che mi piace e in cui riesco bene.


    per lakura: hai ragione, sti inglesi bevono tantissimo. ma almeno capiscono il valore della meritocrazia

    zoe

    ReplyDelete
  79. ci si sente allora di qua e si spera che il rientro sia bello e buono...comunque ti si augura ogni bene qui...

    ReplyDelete
  80. Ohhh torni in Italia, allora per quando metterai il piedino su suolo italiano... BENTORNATA :*

    ReplyDelete
  81. zoe... non e' cosi' semplice semplice qua.
    Detta fuori dai denti, un lavoro per essere un lavoro lo trovi piu' o meno facilmente. E parlo di lavori tipo nei ristoranti. Dopo un po' trovi anche qualcosa di decente in ufficio. Ci siamo, il discorso mio e di mia sorella qua e' "lavoro di merda x lavoro di merda, me ne sto qua ke almeno ci campo". Su questo non ci piove.
    Ma se cerchi un lavoro un minimo qualificato, non c'e' tutta 'st'allegria. I 200 cv li sto mandando pure io, per sentirmi dire delle volte che non mi offrono neanche il colloquio perche' "gli altri candidati sembravano piu' entusiasti della nostra associazione", capita l'antifona?

    insomma, ripeto, non dico che qui sia l'inferno, perche' non lo e', e se per campare non fossi costretta a lavori incastrati part-time ke ti segano la vita sociale ci starei pure meglio.
    Ma non e' il paradiso.

    E a proposito della meritocrazia: gli inglesi si lamentano che questi "bloody foreigners take our jobs", ma se guardi alla composizione etnica delle sfere piu' alte di una qualunque compagnia, solitamente gli stranieri si fermano ai ranghi manageriali piu' bassi. Ho in mente i ristoranti, adesso. E il rango manageriale piu' basso e' manager di ristorante, che non e' nulla di che. Poi vedi branchi di area managers white english, con i backgrounds piu' disparati, che non necessariamente sanno come si fa il lavoro, ma loro sono area managers e i managers italiani, turchi ecc che vengono chiamati a coprire i loro buchi ... be', da qualche anno a questa parte mica li fanno salire di grado, risolvimi il problema al volo e poi restatene la'....


    Lo so, in Italia e' peggio, e ci ink****mo tutti perche' ci teniamo, ma l'Inghilterra non e' il paradiso assoluto, e non solo perche' bevono, nell'altro post avevo messo una lista limitata, lo stato dell'NHS non ha niente a che vedere con le pinte di birra.

    ari-besos (e scusate per questi interventi, ma non reggo la gente qua che dice quanto e' di merda l'inghilterra mentre l'italia e' un paradiso, cosi' come non reggo quando si dice che l'italia e' una merda su tutti i fronti e l'inghilterra e' uno splendore paradisiaco, insomma, un po' di contestualizzazione non fa male :))

    ReplyDelete
  82. Buon viaggio fiordizucca!

    ReplyDelete
  83. Ciao, sono Mattia, ti ho scritto di rado, ma ti sono molto vicino :o))) buon viaggio e buona fortuna! spero di continuare a leggerti online, almeno... :o) e poi ho un par de ricettuzze da passarti... ehehehe

    ReplyDelete
  84. Elba? anche a me non sembra troppo a sud.....Toscana forse...Liguria...
    comunque ben arrivata!
    Daniela

    ReplyDelete
  85. Fio di zucca! This Easter I am making your zuppa inglese. I just found out about your move, and wish you every bit of luck. Will you still translate? Anyway, I'll try to find out. Best wishes.

    ReplyDelete
  86. Ho vissuto un anno in Giappone, paese straefficiente dove la civiltà è all'ennesima potenza...credimi fiordizucca, templi e matcha, aceri e gingko non sono bastati a cancellare il senso di alienazione che mi sono portata appresso per tutto il tempo...eppure avevo denaro per divertirmi e viaggiavo. Avevo un lavoro,potevo proseguire...non erano solo fantasmi di cozze e caciottine (anche io pugliese, cara :-)) ad invitarmi a rientrare, ma il senso di appartenenza al mio paese, la mia gente, il modo incivile sì ma spesso rincuorante di accogliere le persone, il fatto di essere a casa mia, con gente che ragiona come me e dove non devo lottare per integrarmi. Sono semplicemente io.
    La tua casa al mare ti ripagherà di molto, se hai anche un pezzettino di terra vedrai che non ti mancherà nulla...se ho capito qualcosa di te. Anche io ho sempre sognato gli UK, oggi mi domando chissà come sarebbe veramente vivere per sempre lontano dall'Italia. In fondo, fiordizucca, persino alle poste hanno messo il biglietto con i numerini...e se lo hanno fatto alle poste vuol dire che davvero tutto cambia! Ora sono in Puglia, un lavoro non malvagio ma sottopagato. Credimi non tornerei in Giappone. Mi identifico molto in molte delle voci che hanno postato in questo thread, soprattutto chi parla di figli di papà gente che lavora si sa per quale motivo. A volte sono demoralizzata e mi domando i miei sogni da vagabonda che fine abbiano fatto, ma questo è davvero il gioco della vita. Il sole, il mare, la gente, qua non sono solo leggende. In Italia sotto molti aspetti, per me centrali, DAVVERO si vive bene. Molto meglio che altrove.
    L'Italia non è affatto una schifezza. Non possiamo mica avere tutto noi!!! Pensate all'arte alla magnificenza delle nostre più belle città, alla cultura umanistica che fa parte delle nostre radici...non affrettiamoci a disprezzare la nostra terra!!!
    E coraggio a tutti!!! La vita è dura ma prima o poi tutto cambia!!!

    ReplyDelete

Grazie - Thank you!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...