Labels

Labels

Categories

Categories

Pages

Advert

Advert22

Blog Archive

Featured Posts

Advert


Stats

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

21 April 2008



Quando il cielo ti regala soprattutto grigio, l'unica cosa che puoi fare è metterci tu un po' di colore. Il rosa ultimamente è diventato il mio colore preferito. Prendo a caso dallo scaffale un pacchetto di barbabietole già cotte. Per la verità dopo aver mangiato e scoperto quelle fresche faccio fatica a comprarle già cotte, perché il gusto è molto diverso, ma visto che adoro l'aceto mi faccio piacere anche queste. Ci aggiungo un po' di coriandolo fresco che mi guarda dal profondo della sua solitudine dall'ultimo cassetto in basso del mio mini frigorifero, senza congelatore, che tanto io non ho mai usato più di tanto se non per farci stare il ghiaccio. Dubito che ne avrò bisogno quest'estate.



Omettete il coriandolo se non lo avete oppure usate del prezzemolo ma non andate oltre perché altrimenti si rischia di avere un pane troppo condito. Il vantaggio di fare il pane in casa in un monolocale è avere la casa riscaldata senza dover ricorrere ai termosifoni, che ahimè in aprile sono ancora accesi un giorno si e uno pure. Il lievito che uso è di marca italiana, perché nonostante tanti anni insieme, con il lievito inglese ancora non ci capiamo, direi che abbiamo personalità totalmente incompatibili: io vorrei che lui crescesse ma lui non ne vuole sapere. Ho rinunciato a capirlo.



Il risultato è un pane morbidissimo. Non so se l'effetto barbabietola è un po' come quello della patata, ma sta di fatto che è davvero soffice. Fatevi tentare, anche se avete il sole intorno. Un po' di colore non ha mai fatto male a nessuno.

Ingredienti
  • 500gr di farina bianca
  • 2 cucchiaini di zucchero
  • 2 cucchiaini di sale
  • 150gr di barbabietole già cotte
  • 1 mazzetto di coriandolo fresco
  • acqua quanto basta
  • 1 bustina di lievito secco
Disponete la farina a fontana e versate al centro il lievito, lo zucchero, il sale, il coriandolo e mescolate bene questi ingredienti. Frullate le barbabietole o schiacciatele con uno schiacciapatate ed aggiungetele alla farina. Versate acqua quanto basta a formare un composto morbido e senza grumi e lavorate per almeno 10 minuti. Coprite con un panno, mettete a lievitare in forno spento precedentemente riscaldato a 50 C, per 2 ore. Trascorse le due ore riprendete la pasta dal forno e impastatela velocemente. Mettetela in uno stampo a cerniera o altro a piacere, lasciate lievitare ancora per 30 minuti ed infornate a 250C per circa 45 minuti o fino a quando non si sarà dorato in superficie.

Sognando: sognare di mangiare pane indica equilibrio e buona salute; sognare di impastare pane indica lavoro ben retribuito; sognare di infornare pane indica problemi che si risolvono; sognare pane caldo indica pericolo per la salute.

La pace è per il mondo quello che il lievito è per la pasta. (Talmud)


Archiviando: clicca qui per scaricare questa ricetta in formato .pdf



English please: Beetroot Bread




Ingredients
  • 500gr white flour
  • 2 tsp sugar
  • 2 tsp salt
  • 150gr pre cooked beetroot
  • 1 small bunch of fresh coriander
  • water
  • 1 yeast sachet
Place the flour on a working surface and put the yeast, sugar, salt and chopped coriander in the middle. Mix well then add the mashed beetroot and start working the dough for about 10 minutes until you get a smooth one. Put the dough in a bowl, cover with a damp cloth and let it raise for 2 hours in a pre warmed oven. After 2 hours, remove the dough from the bowl, mix it quickly, put it in a oven cake tin, let it raise again for about 30 minutes and finally bake it a 250C for about 45 minuts or until golden on top.

44 comments:

  1. Ciao, chiedo scusa per la mia totale ignoranza, ma il lievito secco di cui tu parli, cos'è? io uso il lievito di birra in panetti, oppure ho a casa del lievito di birra nelle bustine che va sciolto in acqua...è questo il lievito secco, oppure no? Io sn solo una cuoca apprendista.....grazie Claudia

    ReplyDelete
  2. gp racer
    si, è quello in bustina che però si aggiunge direttamente all'impasto. almeno quello che ho io si usa così :)

    ReplyDelete
  3. Bellissimo questo pane, lo voglio provare!!!! Sabato sera ho cucinato i tuoi funghi ripieni (mi sa che li posterò a metà settimana) erano ottimi, grazie!
    Baci
    Camomilla

    ReplyDelete
  4. Favoloso..ma certo che lo provo.anche solo per quel colore meraviglioso! Ti immagini che figurone farebbe portato a tavola quando hai ospiti...
    Grazie per la ricetta. e poi con tutta questa pioggia c'è proprio bisogno di un po' di colore!!
    Silvia

    ReplyDelete
  5. Splendido, concordo con Silvia, per una cena con ospiti si fa un figurone.. .. Lo proverò al più presto!!Gracias!!!!

    Fedra

    p.s come ti capisco...anche qui a Milano tempo orrido... per consolarmi ieri ho organizzato una cenetta a base di pietanze total green :o)!!

    ReplyDelete
  6. Il colore è fantastico!!!! Peccato non mi piacciano le barbabietole... perlomeno quelle che si trovano già cotte... le altre non le ho mai provate...
    Baci! =(^.^)=

    ReplyDelete
  7. In forno ne ho uno simile alla ricotta...

    per curiosità quanto è grossa la tua teglia per queste dosi???

    Io ora sto usando una di 24 cm, con le stesse dosi... mi sa che è un pò troppo...
    Ti ringrazio già per la risposta
    Anna

    ReplyDelete
  8. Mamma mia che spettacolo! Il colore è a dir poco divino, le barbabietole mi piacciono... non mi resta che provare no!?
    bravissimaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!

    ReplyDelete
  9. Capperi che pane! Un colore da favola...

    ReplyDelete
  10. ma che bella novità,molto originale
    il sapore delle barbabietole,è forte o di sottofondo???

    ReplyDelete
  11. Bellissimo e mi piacciono le barbabietole rosse!
    Ma mi limito ad ammirare le tue foto...

    ReplyDelete
  12. asrofiammante
    il sapore è di sottofondo, non disturba per niente :)

    cuochetta
    la mia è di 20 cm di diametro :)

    ReplyDelete
  13. Pane alle barbabietole (io cmq barbabietole non so perchè lo scriverei con due b tipo barbbabietole...mi suona meglio) veramente spettacolare.
    Poi rosso...ne potremmo offrire un pezzo a Bertinotti, magari si riprende!

    Abbracci
    Gab

    ReplyDelete
  14. Ogni volta che vengo a trovarti, sei una conferma, una conferma per quanto riguarda la mia decisone di aprire un blog che parlasse della mia cucina, sei stata tu ad ispirarmi una mattina estiva che cercavo la ricetta per la pizza di patate che volevo preparare per la serata, e mi hai aperto un mondo! Grazie e ancora grazie! Elga http://semidipapavero.splinder.com

    ReplyDelete
  15. Sai cosa ti dico?
    Che ne sai una oiù del diavolo!!!!
    Bello il pane, lo devo fare, foto da urlo
    Ciao
    Grazia

    ReplyDelete
  16. Non ci credo!!! Stasera ho postato nel mio blog il risotto alle barbabietole..poi capito da te e vedo questo pane, meraviglioso!!! Mi piacciono tantissimo le barbabietole e ora lo voglio provare subito!!! Un bacio

    ReplyDelete
  17. Meno male che avevi detto basta con le ricette riguardanti il pane ;)
    Il colore rosa spicca moltissimo, soprattutto nelle brutte giornate che stiamo passando, ebbene si anche qui in Liguria siamo devastati dal brutto tempo, sembra di essere nella piovosa Inghilterra.
    Quindi non disperare.

    Un bacione,
    Ginger ~♥

    ReplyDelete
  18. ha un colore stupendo! quanto al discorso del forno, sono messa più o meno come te ahahah :D ciao cara!

    ReplyDelete
  19. Grazie mille!!!

    Sapevo che mi avresti risposta... anche quello alla ricotta comunque è venuto benone... la prox volta provo il tuo, anche se il coriandolo fresco... argh non lo trovo!

    Anna

    ReplyDelete
  20. premetto che a me il gusto barbabietoloso non fa impazzire, poi però devo ammettere che amo smisuratamente il colore, quindi ogni tanto mi arabatto in prove su prove. Ho già fatto con successo le tagliatelle, poi tradotte anche in lasagne, adesso sono proprio curiosa di provare questo pane. Una domanda, devo proprio usare quella precotta?
    fiordisale

    ReplyDelete
  21. cuochetta
    il coriandolo è una mia deviazione. la prima volta che l'ho assaggiato è stato circa 9 anni fa, in un ristorante cinese in Inghilterra. mi ha disgustato parecchio e non capivo cosa fosse. poi con il tempo ho imparato ad apprezzarlo ed ora ne mangio le foglie come fosse basilico. ecco :D difficile da trovare in Italia, io per convenienza me l'ero piantato con i semi così ho risolto il problema. quelli li puoi trovare su internet :)

    gingerbread
    in realtà qui il tempo è molto buono, la temperatura si è abbassata per un paio di giorni ma poi addirittura sta piovendo pochissimo rispetto a quello che si può pensare. c'è una cappa di grigio che ci sovrasta in questo momento ma sprazzi di sole si vedono qua e là. il prossimo aggiornamento meteo, su questi schermi. aaahahah baci!

    lale
    bello anche il tuo risotto, molto rosa shocking! :D

    mammazan
    provalo si, anche senza coriandolo, vedrai che morbidezza :)

    ciao marcella :)

    la tribù
    sono contenta di averti ispirato, ora vengo a guardare :)

    gabb con due bb
    set your spelling check my friend!! ^__^

    ReplyDelete
  22. fiordisale
    non c'è scritto da nessuna parte di usare quella precotta :)) fresche è addirittura meglio, basta farle cuocere ben bene per poterle frullare :)

    ReplyDelete
  23. Hai ottenuto davvero un bellissimo colore in questo pane, mi incuriosisce molto provarlo. Domenica per fortuna è stata una splendida giornata, almeno qui a Bologna, e sono potuto andare in montagna, ma già da ieri è ritornato tempo uggioso e pioggia.

    Ciao, Marco

    ReplyDelete
  24. Fiordi miseria, che bello!! Questo post mi mette il buonumore.. Anche io ho una totale devozione per il rosa, lo amo fin da piccola. Un giorno con l'aiuto dei coloranti artificiali mi sono sbizzarrita ed ho postato dei pasticcini fiabeschi , ma quelli naturali sono di gran lunga più interessanti. Ho delle rape rosse a casa, magari provo a sostituirle alle barbabietole! Un'altra cosa, ho indetto un meme, mi sembra di aver letto che non ti piacciano poi tanto, ma spero che il mio ti incuriosisca. Si chiama "Meme dei frutti dimenticati", e sono sicura che dalla tua tradizione una ricettina la troverai sicuramente. Mi darebbe una mano anche per la mia direzione d'arrivo: laurea in erboristeria. Vieni a dare un'occhiatina da me se la cosa ti può interessare! Grazie, un abbraccio :) Sabry
    P.S.= l'invito vale anche per voi tutti che leggete!

    ReplyDelete
  25. liquirizia
    ho dato una lesta lettura al tuo post e mi sono ricordata che se non erro, il Prugnolo è quello che in UK chiamano SLOE. Lo scorso anno ci ho fatto un liquore, lo Sloe Gin, che però non ho postato perché ero in fase di trasloco (guarda caso). Dopo averlo lasciato macerare per 2 mesi, si filtra ed i frutti non si buttano, anzi! Si mescolano a del cioccolato fondente e si ottiene una specie di torroncino di cioccolato arricchito con questi frutti impregnati di gin! Guarderò nel mio archivio ma mi pare di non essere neanche riuscita a fotografare il tutto. Una cosa è certa: lo sloe gin era ottimo! Ti faccio sapere se riesco a recuperare qualcosa in merito :)

    marcode
    pare che piova più in Italia ultimamente che qui :) ho traslocato giusto in tempo! ^__^

    ReplyDelete
  26. Ho dato un'occhiatina, Wykipedia mi dice proprio che il Prunus spinosa in inglese si chiama "Blackthorn or Sloe", quindi sono loro: le prugnole!! Le avevi raccolte tu? Dai sì, quando hai un minutino dacci un'occhiata se la ritrovi! (Cioccolato? Simil torroncino? meraviglia della meraviglie!:) Intanto grazie, baci!

    ReplyDelete
  27. liquiriia
    le aveva raccolte un conoscente inglese nel suo giardino, mi pare, e me le aveva regalate per farci appunto lo Sloe Gin. il periodo però era intorno a novembre, quindi non credo che ora si trovino in giro. in realtà molti dei frutti che menzioni sono autunnali, tranne i gelsi e qualche altro che qui non saprei dove scovare :D

    ReplyDelete
  28. l'hai fatto!! che brava...
    io ci giro intorno da un pò..non ho avuto il coraggio.
    ma adesso che ho visto che bello che viene. provo!!
    bacioniii
    brii

    ReplyDelete
  29. Ma che bello! Il pane sembra una patata gigantesca! Brava!

    ReplyDelete
  30. wow da proprio effetto SBALORDITIVO questo pane! che bello! ma sa tanto di barbe rosse o danno solo il colore?

    ReplyDelete
  31. che buon' idea! mi piacciono le colori particolarmente.

    ReplyDelete
  32. vero, il coriandolo fresco in Italia e' quasi introvabile :(

    e sembra che il sapore di quello secco non abbia nulla a che vedere...

    Troppo bbello questo pane, lo faccio quando avro' ospiti degli amici con una bimba rosa-dipendente!

    ReplyDelete
  33. ciao Fiordizucca!

    Ho due cose da dirti:

    1. di quale lievito parli?

    io ti mandero' foto di quello che compro qui che funziona abbastanza. Di solito portavo i cubetti da Milano e li congelavo, ma questo sembra funzionare bene.

    2. Ho una proposta estiva che non potrai rifiutare (no, non pensare alla testa di cavallo ;): se ti dicessi fat duck a luglio/agosto?

    marinella (da dublino)

    ReplyDelete
  34. Solo tu hai queste idee!!!
    Un pane che mette allegria :-D
    bellobello....

    ReplyDelete
  35. Anche se non lascio quasi mai dei commenti, sappi che sei sempre il primo blog che visito giornalmente!!!
    Ogni tua portata è semplicemente meravigliosa!
    Per questo motivo ti ho "Nominata" per un Meme! Passa dal mio blog per maggiori informazioni!
    A presto,
    ALberto.

    ReplyDelete
  36. What a beautiful bread, and how original!

    ReplyDelete
  37. mp
    1. okok! parlo del Mastro Fornaio in bustina :) ecco, poi non mi venite a dire che faccio pubblicità :D (comodo perchè si conserve a lungo e in valigia occupa poco spazio!) a me con i cubetti non mi viene bene niente, forse sono io, avrò le mani troppo calde boh! :)

    2. luglio/agosto? si può fare!

    alberto
    se mi vuoi bene non invitarmi a fare meme perchè non li sopporto! ^__^

    ReplyDelete
  38. Ti adoro!
    E non ti preoccupare!
    L'importante è che non mi hai insultato! :-)
    Grazie lo stesso!
    Ciao Ciao!

    ReplyDelete
  39. caspita è una vita che non mangio le barbabietole e nel pane mi sembra bellissimo, sopratutto il colore rosa :-)
    ciao

    ReplyDelete
  40. Ho seguito la ricetta passo passo ed e venuto un pane bellissimo e buonissimo, l'ho fatto nello stampo da plum-cake e la cosa strana e' che anche a me e' venuto rosa solo fuori...
    Cioe' l'impasto crudo e' proprio fucsia, ma da cotto solo la crosta e' rosa e dentro e' solo un po' piu' scuro del normale.
    Si e' mantenuto un bel po' e anche congelato (a fette) e poi decongelato era buono.
    La prossima volta provo con patate e pomodori secchi, od olive...
    Ti faro' sapere.
    Buona serata
    Silvia

    ReplyDelete
  41. Che me ne pareee???? che me ne pare??? ME pare che lho fatto :O co variante di farina integrale e aggiunta di semini di girasole..e tu puposka..lasciatelo dire..sei SEMPRE la MIJJORE! :D
    GNAM SLURP! e me ne so magnato già metà..ommaròòòò..menomale che lho fatto piccolino..tragedia..bonooooo..:D..uahahah..baciotti :P

    ReplyDelete
  42. It is very interesting for me to read the blog. Thanks for it. I like such themes and anything connected to this matter. I would like to read more on that blog soon.

    ReplyDelete
  43. It was rather interesting for me to read that article. Thank you for it. I like such topics and anything that is connected to them. I would like to read more on that blog soon.

    ReplyDelete

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...