Labels

Labels

Categories

Categories

Pages

Advert

Advert22

Blog Archive

Blog Archive

Featured Posts

Advert


Stats

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

6 October 2005




Per fare la pasta questa volta ho usato un metodo un po' bizzarro, almeno per me, che non avevo mai usato prima. Voglio dire, la pasta l'ho sempre fatta con le mani, sia quella per i dolci che non. In questo caso gli ingredienti vanno mixati con il mixer. Il vantaggio chimico non so quale sia, ma un vantaggio pratico è sicuramente quello di non sporcarsi quasi per niente le mani.

Ingredienti per la pasta:
150gr di farina, 80ml di olio d'oliva, 1 pizzico di sale, 30gr di zucchero di canna, 20gr di Ener-g (o 1 uovo), 80ml di acqua fredda (solo se usate l'Ener-g), 1 o 2 cucchiai di acqua fredda (se invece usate l'uovo)


Ingredienti per il ripieno:
40ml di olio d'oliva, 75gr di zucchero di canna, 1 cucchiaio di miele, 20gr di Ener-g (o 1 uovo), 80ml di acqua (solo se usate l'Ener-g), 65gr di noccioline tritate, 20gr di farina, 1 pizzico di sale, 1/2 cucchiaino di lievito per dolci, 100gr di pinoli

Si procede quindi inserendo la farina, il sale, l'olio e lo zucchero nel mixer. Mixare per qualche secondo fino a quando avrete ottenuto un composto che sembra essere come quello dei biscotti spezzettati. Continuate a mixare aggiungendo l'Energ (o l'uovo) e l'acqua, fino quando gli ingrendienti non si saranno amalgamati bene tra di loro.

Rovesciate il composto su pellicola trasparente e chiudete fino a formare una palla che metterete in frigo a riposare per 20 minuti.
Preparate nel frattempo il ripieno sempre con il mixer. Mettete l'olio, lo zucchero, il miele, l'Energ (o 1 uovo), le noccioline tritate, il sale, il lievito e l'acqua se state usando l'Energ, altrimenti niente.
Mescolate bene per un paio di minuti fino ad ottenere una crema omogenea. E mettete da parte.

Riscaldate il forno a 190 C.
Oleate una teglia da crostata, rovesciate nel centro la pasta che avete messo in frigo precedentemente e cominciate con le mani ad allargare verso i bordi fino a formare spazio per il ripieno.

Versate il ripieno e con una spatola livellate omogeneamente.

Mettete in forno e dopo 10 minuti tirate fuori la crostata e coprite con i pinoli. Riponete in forno e fate cuocere per altri 15 minuti.
Fate raffreddare e servite!

Nota: non so perchè ma questa crostata sa tanto di Nutella. Saranno le noccioline ma anche se non c'è traccia di cacao, sembra fatta con il cioccolato! :)

Sognando: sognare una torta indica che avete bisogno di imparare a condividere la vostra mole di lavoro invece che tenervi tutto per voi stessi. Le torte simbolizzano egoismo, e la sensazione di non ottenere quello che vi meritate.
Positivamente parlando invece, il sogno rappresenta i vostri traguardi. Sognare una torta già mangiata o mangiata parzialmente significa opportunità mancate. Sognare di comprare una torta significa che avete accettato le gratificazioni lavorative. State imparando a sentirvi a vostro agio.

Vino: Cinque Terre Sciacchetrà (bianco passito ligure della Riviera di Levante), Oppure vini fortificati: Sherry Oloroso (Spagna), Marsala Vergine Oro (Sicilia)

9 comments:

  1. Alessandra7/10/05 3:17 pm

    Innanzitutto ti faccio i complimeti per il blog che è molto bello ed è diventanto anche una mia fonte d'ispirazione ;)
    Rispondo al tuo interrogativo sul miele citando il sito www.vegan3000.info: "Per “Vegan” (moderna terminologia anglosassone, anche nota in Italia come “Vegetalismo”) si intende un modo di vita non violento che esclude il consumo e l’utilizzo di alimenti e prodotti derivanti non solo dall’uccisione, ma anche dalla sofferenza e dallo sfruttamento degli animali. Il Vegan, dunque, oltre a non cibarsi né di carni né di pesci, non si ciba neppure di latte, latticini, miele, uova, ecc.".
    Spero di esserti stata d'aiuto.

    ReplyDelete
  2. ciao alessandra :)
    grazie per i complimenti, fanno sempre piacere!

    per quanto riguarda il Veganismo come lo chiamo io, o il Vegetalismo come lo chiamano in Italia...conosco la definizione e so esattamente cosa sia, ma come ti dicevo, si puo' essere "estremi" e quindi escludere a priori ogni tipo di derivato animale, o si puo' essere flessibili.

    Per esempio io sono stata vegetariana per 10 anni, ma durante quel periodo l'unica cosa a cui ogni tanto proprio non resistevo era qualche fetta di prosciutto crudo almeno 1 volta l'anno, che pero' mi faceva venire grandi sensi di colpa! :)

    non credo che questo significasse non essere vegetariani, ma semplicemente che ero flessibile a quell'alimento.

    Resta comunque il fatto che la tua definizione non fa una piega. il miele e' un derivato "animale" e quindi i vegani per definizione non lo dovrebbero mangiare.

    peccato! :)
    baci. f.

    ReplyDelete
  3. ...infatti, ora che ci penso, se definizione deve essere, meglio definire che e' un dolce Vegetariano :D
    grazie!

    ReplyDelete
  4. sembra squisito..se vado però al negozio qui sotto (a bari vecchia) e chiedo l'ener-g la risposta sarà "ci è ca ueeee?" ovvero ma cosa vai trovando? suppongo che sia un'alternativa all'uovo per vegan che vendono nei luoghi pronti per il terzo millennio..

    ReplyDelete
  5. New Meme!
    buona serata

    ReplyDelete
  6. che ridere daniele! :))

    si. l'energ e' un'alternativa dell'uovo che i vegan usano. ma vorrei sottolineare che nonostante io cucini vegan, non sono vegan e sono un ex vegetariana :))

    l'energ ho inziato ad usarlo perche' cosi' potevo condividere la mia cucina con le mie vicine che sono entrambe vegane.
    poi invece ho scoperto (?) che utilizzando il sostituto mi permette di mangiare piu' dolci alla settimana senza dovermi preoccupare tanto di quante uova ho mangiato :)
    vale lo stesso per le cose salate ovviamente. serve da addensante in molti casi.

    forse a bari vecchia non lo trovi ma sono sicura che nei negozi di prodotti alternativi si puo' trovare anche a bari.
    o su internet! :)

    gaia: grazie per il meme :)

    ReplyDelete
  7. Vorrei precisare che il miele e` un prodotto "elaborato" dalle api di origine vegetale, NON un loro derivato come p.es. il latte della mucca che ha latte solo se allatta il vitellino.

    Ho visto come si produce il miele e le api non vengono ne` maltrattate, ne` uccise, lo produrrebbero comunque, e` nel loro istinto naturale.

    Cmq, anche i vegetali sono viventi e se recidiamo una pianta per mangiarla, io credo soffra pure lei...come possiamo sostenere il contrario?


    Ciao, Elisa

    Shanti Shanti Shanti

    ReplyDelete
  8. ciao elisa, sono daccordo con te sulla storia dei vegetali e guarda caso ne parlavo giusto oggi.

    sulle api ho sempre pensato la stessa cosa, che loro il miele lo fanno, a prescindere.

    in ogni caso, il mondo e' bello perche' e' vario :)

    om shanti shanti

    ReplyDelete
  9. ciao, è molto bello questo blog, ed ho già cominciato cucinare qualche ricetta ;-)


    una sola domanda: dove posso trovare l'ener-g (io abito a milano)?
    mi accontento anche di un sito internet...

    grazie
    marina

    ReplyDelete

Grazie - Thank you!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...