Labels

Labels

Categories

Categories

Pages

Advert

Advert22

Blog Archive

Blog Archive

Featured Posts

Advert


Stats

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

26 October 2006



La chutney (o il chutney) é un condimento originario dell'India e che ho scoperto qui in Inghilterra dove impazzano chutney di tutti i gusti e per tutti i gusti. Generalmente si accompagna con formaggio stagionato oppure, come in questo caso, si puó consumare con il papadum, una specie di pane piatto fatto per lo piú con farina di ceci o farina di lenticchie. Si trova sempre nei ristoranti indiani e viene servito con tanti stuzzicchini piccanti e dolci al tempo stesso. La particolaritá della chutney infatti, sta proprio in questo: contiene sia zucchero che sale ed ha il cosiddetto sapore agrodolce. Nel caso specifico anche piccante.

Lo scorso anno ci siamo deliziati con svariati gusti, per chi volesse provare: chutney di arance e cipolle, chutney di cipolle, chutney di pomodori e uva sultanina, chutney di pomodori piccante (una delle mie preferite), chutney al ginger e al mango

Ingredienti: 4 carote medie, 6 pomodori, 2 spicchi d'aglio, 2 cucchiaini di mostarda in grani, 2 peperoncini piccanti, 2 cucchiai di zucchero, 2 cucchiai di aceto bianco, 4 semi di cardamomo, 1 cucchiaino di semi di mostarda, 2 cucchiai di olio, sale

Lavate e sbucciate le carote e tagliatele a fiammifero. Riscaldate l'olio in una padella e soffriggete l'aglio tritato, il peperoncino tagliato a pezzettini, i semi di cardamomo aperti ma messi interi, la mostarda ed i semi di mostarda, fino a quando non saranno scoppiettati.
Aggiungete le carote, i pomodori tagliati a spicchi, l'aceto, un pizzico di sale e lo zucchero. Mescolate bene e fate cuocere a pentola coperta per circa 20 minuti o fino a quando le carote non si saranno ammorbidite ma non troppo, devono rimanere croccanti.
Spegnete, fate raffreddare e mettete in un vasetto di vetro. Si conserva in frigo per qualche giorno.

Sognando: sognare carote indica abbondanza.

Haiku: Salsa piccante - scalda i miei sensi - sono di fuoco (Frank)



English please: Carrot and mustard chutney with poppadoms



One of the good reasons to go to an Indian restaurant to me, is to eat poppadoms. I really like to start with something really hot and spicy to keep going with something hotter and spicer! I discovered poppadoms in England, never had this in Italy before and I am not really sure we have them at all. This chutney is good eaten as a starter, or whenever you feel you need a crunchy break.

Ingredienti: 4 medium carrots, 6 tomatoes, 2 cloves garlic, 2 tsp mustard in grain, 2 chopped chillies, 2 Tbsp sugar, 2 Tbsp white vinegar, 4 cardamom pods, 1 tsp mustard seeds, 2 Tbsp olive oil, salt

Wash and peel the carrots and cut them in stripes. Warm up the olive oil in a saucepan and gently stir fry the chopped garlic, chillies, crashed cardmom pods, mustard and mustard seeds until these start to pop.
Add carrots and chopped tomatoes, vinegar, salt and sugar. Mix well and cook gently with a lid for about 20 minutes or until the carrots are tender but not overcooked. They'll need to be crunchy.
Let it cool and seal in glass jar. Keep it in the frige and serve with poppadoms or crackers.

15 comments:

  1. mmmmm!!
    che delizia!!!
    stasera (se torno a casa ad un orario decente!) provo a farlo!!!
    grazie fiore!!

    ReplyDelete
  2. e a me non dici niente!
    dove l'hai nascosta? vengo adesso a rubartela!

    ReplyDelete
  3. prego angiu ! :) fammi sapere se ti é piaciuto. :)

    zora , io collaudo prima! questa ti piacerá sicuramente! addictive come siamo diventate ormai di mostarda! :)

    ReplyDelete
  4. sicuramente eccezionale! mi viene voglia di mangiare la fotografia!!

    ReplyDelete
  5. wow!! pappadam!! li adoro!!!

    anche il chutney deve essere buono...

    io sono una "chutney addicted", soprattutto per quelli di frutta accompagnati con del pane fritto, tipo i Puri indiani... o con patate a fettine nella pastella e fritte...

    yummi!!!

    meravigliosi!!!

    ReplyDelete
  6. Ciao!
    Oltre ai complimenti per tutte le squisite ricette volevo chiederti una dritta..mi piacerebbe aprire un blog di cucina,ma vorrei sapere se le ricette devono essere per forza di invenzione propria o se si possono mettere anche quelle lette nei libri senza incorrere in problemi "legali"..
    Continua così e complimenti anche per le foto!!!

    ReplyDelete
  7. in India nel "papadum" mettono anche i semi di cumino...a chi piace e chi no, ma le salse sanno dare a quel tipo di pane, un sapore del tutto sub continentale.
    e poi i semi di cumino hanno la particolare funzione di stimolare l'appetito e, si dice, allevino i dolori di noi donne in quei gg.

    quando eravamo nel kerala ce lo hanno servito con un curry di pesce ed uno veg.

    provate più che potete perchè il palato ha sempre bisogno di nuovi "clienti".

    un bel tocco gastronomico anche oggi, brava!

    ReplyDelete
  8. Che bello di carote! Io sto per cimentarmi in quello di zucca, tanto per dire un ingrediente che imperversa nella blogsfera ;-) Volevo fare anche i papadum ma ho letto che sono veramente complessi, la mia fonte consigliava di acquistarli! Tu li hai fatti e stai tenendo inserbo la ricetta per i prossimi giorni?

    ReplyDelete
  9. Veramente ottimi i chutney! Questo è molto originale.
    Ma tu intendi senape quando parli di mostarda? O sono io che le confondo?
    Baci.

    ReplyDelete
  10. ciao... qualche idea per dei dolcetti per halloween?

    ReplyDelete
  11. torno su questo sito ogni tanto ed è davvero interessantissimo, oltre che graficamente accattivante. grazie per averlo creato e continuare a curarlo :)

    ReplyDelete
  12. Sicuramente un ottimo modo di valorizzare un blog di blogger... complimenti e buon appetito! :-)

    ReplyDelete
  13. ciao Fiorellino, veramente intrigante questo dolce chutney di carote! ottimo l'accostamento con i papaddum, mi piacciono molto, io al ristorante ne metto mezzo vicino al Nasi Goreng per dare quel tocco di croccantezza al puiatto
    ciao

    ReplyDelete
  14. anche se metto pochi commenti ti leggo sempre, sei bravissima.

    Interessante questo chutney, avevio visto un anno fa quello di limone che avevo postato?

    http://senzapanna.blogspot.com/2006/04/chutney-di-limone.html

    ReplyDelete
  15. danielad , vado a vedere ora :)

    ivy , non é un dolce, non é nemmeno dolce, ma agro-dolce :)

    ciao vale :)

    ciao ienaridens , grazie mille, faró del mio meglio :)

    anonimo , idee tante, tempo pochissimo. non credo di poterti accontentare :(

    frank , la seconda che hai detto. la senape é fatta dai semi di senape, la mostarda dai semi di mostarda. sono due cose diverse, nonostante abbiano un colore simile :)

    kjaretta , io li ho comprati, si fa prima. :) non mi sono mai cimentata nel farli a mano. per ora :)

    ciao ape :) dici bene. a me piaccono molto quelli con il cumino, ma adoro anche il cumino in generale :)

    ciao anonimo/a , ovviamente copiare ricette e testi é illegale, altrimenti non esisterebbe il copyright. per quanto mi riguarda i testi li scrivo di mio pugno anche quando l'ispirazione viene da libri o riviste. é importante non copiare paro paro per non incorrere in problemi legali. per le foto devi fare da te o chiedere il permesso all'autore.

    vilasini , benvenuta nel club dei chutney allora! :)

    saffron , attenta ai denti! :) é facile da fare, prova!

    ReplyDelete

Grazie - Thank you!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...