Labels

Labels

Categories

Categories

Pages

Advert

Advert22

Blog Archive

Blog Archive

Featured Posts

Advert


Stats

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

2 October 2006



Se questo weekend fosse stato il titolo di un libro, questo sarebbe sicuramente "Cime (non di rapa) tempestose" (Carlo Lucarelli docet). Non per la storia di questo romanzo, ma sicuramente per la situazione meterologica che di conseguenza ha influto sull'umore. Vento forte e pioggia battente ci hanno accompagnati per tutto il santo weekend e nonostante la notte sia trascorsa un po' piú serenamente, anche oggi c'é un tempo che non promette niente di buono. E' stato bello peró fare due passi al mare e guardare l'alta marea, la luce soffusa del sole dietro le nuvole, i colori svariati che la luce provocava riflettendosi nel mare e sul mare, le onde alte che sbattevano contro il muretto della strada, la gente che guardava lo spettacolo naturale e che si lasciava schiaffeggiare dalle onde. Forse mai come oggi mi sono detta "Per fortuna é arrivato lunedí". Siamo sopravvissuti a queste intemperie, adesso possiamo solo aspettare che la pioggia smetta di cadere e che arrivi finalmente il sereno.
Intanto qualche fico secco é proprio quello che ci vuole per ripristinare le energie, la mente, il cuore. Meglio il fico secco che quello fresco perché piú dolce e corposo e quindi piú adatto a questo tipo di preparazione. Quelli freschi a mio avviso é meglio mangiarli "vivi". Buon mese di ottobre a tutti.

A proposito di fichi secchi, visto che la Cuoca rossa me lo ha ricordato, vi ricordo a mia volta altre ricette che includono il tormentone del fico secco: Crostini allo stilton e ai fichi secchi, i fichi secchi e le pere al Porto, la pasta di fichi secchi per accompagnare il formaggio, i tartufetti ai fichi secchi e al cioccolato, la crostata di mele e fichi secchi, la marmellata di lime e fichi secchi e dulcis in fundo il gelato ai fichi e al miele (Grazie Kjaretta!).

Ingredienti
  • 100gr di fichi secchi
  • 1 arancia
  • 350ml di latte intero
  • 2 cucchiai di yogurt naturale o greco
Spremete l'arancia e ricavatene il succo. Versatelo in un frullatore insieme ai fichi secchi e al latte e frullate fino a quando otterrete una crema omogenea. Per ottenere l'effetto a spirale nel bicchiere, prendete un cucchiaino, sporcatelo con lo yogurt e disegnatevi all'interno sporcandolo circolarmente. Versate il contenuto del frullatore e servite. Se non amate i fichi potete usare le prugne secche o mescolare i due insieme.

Sognando: sognare una tempesta d'aria indica disordine finanziario; sognare una tempesta di mare indica pensieri molesti; sognare una tempesta improvvisa indica cambiamento favorevole.

Naturalmente: Lo yogurt è un alimento ottenuto dal latte attraverso l'inoculazione di batteri specifici (tipo Lactobacillus bulgaricus e Streptococcus thermophilus). Questi iniziano a modificare la struttura e i contenuti del latte, ed il lattosio si trasforma in acido lattico, aumenta notevolmente la quantità di vitamine del gruppo B, le proteine coagulano, i grassi si fanno più digeribili e i minerali, quali calcio, fosforo, magnesio diventano più assimilabili dall'intestino. Questo ci fa capire quanto lo yogurt, così ricco di fermenti lattici vivi, dalle proprietà antibatteriche, sia di grande aiuto per l'apparato digerente, regolandolo e arricchendone la flora intestinale. Oltre ai suddetti elementi nello yogurt troviamo la vitamina PP e acido pantatenico. Un alimento di grande nutrimento e beneficio e non solo per via interna ma anche per via esterna. Lo yogurt sulla pelle ha properità purificanti, tonificanti, riequilibranti adatto ad ogni tipo di pelle. Una veloce maschera tonificante si può preparare mescolando 2/3 cucchiai di yogurt naturale, 1 cucchiaio di farina o amido di mais e 1 cucchiaino di miele. Se la crema risulatasse troppo liquida, a seconda della densitò dello yogurt, unite un pò più farina, deve risultare una maschera densa da poterla spalmare sul viso. Lasciatela agire per 15 minuti e risciaquate con acqua tiepida.

Haiku: Vita da fico - ti mangiano vivo o - ti fanno secco (Frank)



English please: Dried figs shake


If you live in England and Scotland or in Devon in particular, you'll know this has been a very bad weekend speaking about il tempo the weather! We have had lots of pioggia rain and venti molto forti very strong winds. Hopefully it will get better oggi today, although from my finestra window it doesn't look as that it's going to happen presto soon! If you like fichi secchi dried figs in general you are going to like this. A small cuddle for a Monday morning.

Ingredients
  • 100gr dried figs
  • 1 big orange
  • 350ml milk
  • 2 Tbsp natural yogurt or Greek yogurt
Squeeze the juice from the orange and pour this into a blender with the figs and milk. Blend until completely smooth. To garnish the glasses, take a teaspoon and using the yogurt spread it around it on the inside of the glass, in a circular way. Pour the figs mixture and serve. If you don't like figs you could use dried prunes or mix the two together.

23 comments:

  1. Che coincidenza...proprio ieri sera con Bisk si parlava di Cime Tempestose!!!;-)...bellissimo romanzo!

    Mi ci vorrebbe sto super shake energetico ora...per riprendermi dalla sveglia all'alba!!!
    Che mi passi un bicchierone?!;-)

    Un bacio...buon lunedì e buon ottobre a te Vecia!

    Terry

    ReplyDelete
  2. haha!!! ricomincia il tormentone dei fichi secchi!!! se non mi sbaglio eri tu che in un periodo hai postato tipo tre ricette di seguito ai fichi secchi (mi ricordo anche di averne fatta una eprhcè ne avevo alcuni da natale in scadenza...)

    ReplyDelete
  3. Fichi fichi!!! Per me senza latte!
    Buonissima quella con lo stilton!!
    brava Fiore!!
    ;-)

    ReplyDelete
  4. Ma non avevi fatto anche un gelato ai fichi secchi? O mi sbaglio?
    baci.

    ReplyDelete
  5. Fiore!!!
    Sabato ti ho pensato, sono andata in un locale che vendeva un'infinità di tazze e servizi da the....
    visto la cura con cui scegli certi accessori...sono certa che ti sarebbe piaciuto molto!!!


    baciotti!

    ReplyDelete
  6. ciao, ti leggo spesso e le tue ricette sono fantastiche, ne ho pure provata qualcuna.
    Volevo chiederti, siccome vorrei mettere delle immagini a lato del mio blog, ma non ci sono ancora riuscita, potresti aiutarmi spiegandomi come si fa?
    Ti ringrazio fin d'ora :)
    FRANCESCA

    ReplyDelete
  7. scusate, ma non sono molto informata sui precedenti fichI SECCHi di fiore ... questa variente, però, mi sembra decisamente sperimentabile e super energetica ...
    complimenti come al solito per lo style delle foto ;-)
    ::beT

    ReplyDelete
  8. ah...io lo dico sempre, i fichi sono il frutto degli dei!!! quest'estate all'Isola d'Elba ne ho fatto il pieno con tutti gli alberi che crescevano per strada! quelli secchi in particolare non ricordano un po' il Natale? in quei cestini insieme ai datteri...
    grandiosa come al solito! :)

    ReplyDelete
  9. Che fico§ che bello...

    ReplyDelete
  10. lo proverò anche con le prugne

    ReplyDelete
  11. nel mio paese c'è Girotti che fa i fichi secchi:

    ripieni con la mandorla
    ricoperti di cioccolato
    o semplici asciugati al sole

    ...bene bene, anche questa nel ricettario!

    ReplyDelete
  12. ape per non parlare del vino cotto che si fa con i fichi! :) in portogallo i fichi li fanno anche con la mandorla dentro. ogni paese ha il suo :)

    andrea , prova si, magari quelle della california che sono giá belle che pronte e si mangiano anche cosí al naturale :)

    ciao mamina :)

    ciao alice , in effetti la frutta secca in generale é tipica del periodo autunnale/invernale, ma io uso molto la frutta secca qui durante tutto l'anno, a volte per mancanza di fichi veri per esempio! :)

    ciao ::beT :) é cosí infatti, energetico per una mattinata autunnale, anche se in Italia forse é ancora "primavera" :)

    ciao lufra :) questa é una domanda che mi ponete in moltissimi e onestamente io non ho tutto il tempo per dirti passo passo come si fa ma puoi dare un'occhiata in questo sito che spiega come migliorare o modificare il tuo blog :) in bocca al lupo

    tulip , una volta allora ci andiamo insieme!! sono sicura che non ne usciremo a mani vuote :) baci

    kjaretta , vero! grazie per avermelo ricordato. in quel caso i fichi erano semi-dried, piú morbidi ma sempre sul secco :) baci

    gourmet , con latte di soia si puó fare tranquillamente anche se il latte di soia non "monta" allo stesso modo :)

    lacuocarossa , come vedi ora c'é tutta la lista :) baci

    terry , coincidenza veramente, e dire che io non l'ho mai neanche letto, ma il titolo mi é sempre piaciuto :) baci

    ReplyDelete
  13. Wonderful, fiordizucca! I love dried figs. I would like to make your zuppa inglese this weekend for a family dinner dessert (nov 24, '05 post). Could you tell me for how many people these amounts were? Best wishes, Aagje (Labelga)

    ReplyDelete
  14. Hi Aagje :) the amounts are for 4 people when using a similar size of glasses as you see in the picutre. Can you work around the translation or do you need one? best wishes to you too and welcome $^_^$

    ReplyDelete
  15. ciao fiorellino adorato :-) sono tornato finalmente on line !!!!! mi siete mancate tantissimo! grazie per i tuoi messaggini che hai lasciato tempo fà nel mio blog, ho tante cose da raccontarvi! ora per un pò non sparirò piu, ho smesso di fare il cuoco prestigiatore!
    ciao ciao
    a presto
    Ivy

    ReplyDelete
  16. http://www.orgran.it/prodotti_orgran_dettaglio.php?cod=05&codprod=003 e finalmente ho trovato, anche io, il replicante delle uova, non vedo l'ora di cimentarmi in qualche bella ricettina 100% vegan, fiordizucca è sempre un piacere passare da qui, complimenti per quest'ultima ricettina. ah quasi, scordavo, che fine hai fatto su messenger, non entri più? chiudo con un dilemma, mettiamo che voglia usare un dolcificante in compresse, so che il potere dolcificante è maggiore di saccarosio o fruttosio, sai dirmi per caso quante compresse devo far sciogliere, ho sempre paura che si senta troppo quel misto di amaro/dolce tipico dei dolcificanti. e per finire, risparmiami la predica che già prevedo, so benissimo che i dolcificanti non sono il massimo, ma ogni tanto risparmiare qualche caloria è meglio. ^_^ BACETTI

    ReplyDelete
  17. La spirale è fantastica,un idea davvero coreografica da sfruttare con diverse varianti. Glò

    ReplyDelete
  18. Fiordizucca, thank you! I will give you the update. I think I can work my way round the Italian. I don't know that type of liqueur, and suppose another one can also do. Best wishes, Aagje oh and ps check out my budino di zucca from last night. Do you know this?

    ReplyDelete
  19. Wow, fiordizucca, I just saw your gnocchi will yellow pumpkin. Worth a try.

    ReplyDelete
  20. che fico davvero questo posto!!
    Unico rischio e' quello di ingrassare leggendo!!
    wow!
    charm

    ReplyDelete
  21. labelga , actually is not the same if you don't use Alchermes (Alkermes)liqueur it will be a "normal" trifle, can't be called zuppa inglese anymore :)

    ciao charm , benvenuta :)

    manuel , come ben sai non li uso certi surrogati quindi sono la persona meno indicata per consigliarti sulle quantitá. la predica te la risparmio anche perché so che non servirebbe a niente. :) baci anche a te

    ciao ivano , bentornato, era ora :)

    ciao gloricetta :) esatto, si puó usare anche per altri frullati o cocktail che siano a base di latte :)

    ReplyDelete
  22. che magnifica ricetta, aneche la foto è bella!!

    ReplyDelete

Grazie - Thank you!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...