Labels

Labels

Categories

Categories

Pages

Advert

Advert22

Blog archive

Blog Archive

Featured Posts

Advert


Stats

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

16 May 2006



Wikipedia ne dice di tutti i colori su questi macaroons, io ho capito solo che somigliano alle meringhe ma non sono meringhe, che in Scozia ne fanno di tre tipi, nel nord America li fanno prevalentemente al cocco, che gli originali macaroons arrivano dall'Italia, che la parola macaroon deriva da una parola francese che quindi deriva da una parola italiana che quindi ricorda la parola maccheroni.



Ho capito che li fanno un po' ovunque, persino in Scandinavia e che io ero l'unica che non li aveva mai mangiati né preparati prima. L'aggiunta dei pinoli é del tutto personale, ci stanno bene a mio avviso, ma solo mandorle (o nocciole) va bene lo stesso.

Ingredienti
  • 3 bianchi d'uovo
  • 200gr di zucchero
  • 1 cucchiaio e mezzo di farina
  • 25gr di cacao amaro in polvere
  • 150gr tra mandorle e pinoli
Montate i bianchi d'uovo a neve finissima. Aggiungete gradualmente lo zucchero sempre sbattendo. Mescolate il cacao e la farina insieme. Tritate le mandorle e i pinoli grossolanamente e mescolateli alla farina e al cacao. Versate tutto questo composto nei bianchi d'uovo montati a neve e con un cucchiaio di legno o una spatola, amalgamateli insieme senza lavorarli troppo a lungo. Preparate una pirofila ricoperta di carta da forno. Con un cucchiaio formate i macaroons della grandezza che desiderate oppure aiutatevi con una tasca da cucina. Infornate a 180 C per 10/15 minuti o fino a quando non saranno belli croccanti all'esterno e morbidi all'interno. Fateli raffreddare nel forno spento e con lo sportellino aperto per circa 10 minuti. Poi tirateli fuori e fateli raffreddare completamente prima di servire.

Sognando: sognare di cuocere maccheroni indica occasioni perdute; sognare maccheroni al sugo indica lotta logorante; sognare maccheroni al burro indica difficoltà e opposizioni; sognare maccheroni nel piatto indica successo insignificante; sognare di mangiare maccheroni indica salute e prosperità.

Naturalmente: L'albume delle uova, se ci avanza da qualche ricetta, oltre che per preparare amaretti, meringhe e macaroons, lo possiamo utilizzare per preparare una maschera antirughe o come la chiamano oggi "effetto lifting", perchè il bianco d'uovo ha appunto un effetto tensore sulla pelle. Perfetta prima di un'uscita o la mattina prima di affrontare la giornata.
Prendere 1 cucchiaio di fiori di malva (reperibili in erboristeria) e preparare un infuso lasciandolo macerare 20 minuti. Filtrare e incorporarvi 3 cucchiai di un albume montato a neve ben ferma. Applicare sul viso, lasciare agire 20 minuti circa e risciacquare con acqua tiepida. La malva ha inoltre un effetto emolliente ed idratante, adatta anche a chi soffre di couperose.

30 comments:

  1. allora siamo in 2 perchè penso di non averli mai assaggiati...che peccato però!
    Sono ghiottissimi SLURP MEGASLURP ;P
    questi però per posta si possono mandare eh!

    ReplyDelete
  2. E tre! Mai assaggiati ma si capisce subito che devono essere ottimi! I tuoi, ovvio (*_*)
    Ne mangerei uno (due?) proprio adesso!

    Oggi sei in vena di EQUILIBRISMI?

    Per Posta? Secondo me ci lasciano solo le briciole.....

    Ciao
    Frank

    ReplyDelete
  3. AH! la prima volta che qui mi hanno chiesto dei macaroons pensando all'ennesimo storpiamento del termine italiano ho detto...certo che li so fare poi alla voce cocco mi son venuti i primi dubbi..cmq son buonissimi (a parte la mia passione per il cocco).

    ReplyDelete
  4. e 4!!!


    Ma poi mi togli un dubbio...
    come hai fatto a tenere in equilibrio tutti quei macaroons???

    fiore equilibrista!

    ReplyDelete
  5. lol pib :)) che poi non ho ancora capito per quale motivo dovrebbero ricordare i maccheroni. sará che i miei sono venuti come sono venuti ma tutto mi ricordano tranne quello! :)) wikipedia dice che é perché i maccaroni originali sono fatti con pasta di mandarla che quindi ricorderebbero il colore della pasta. ma ti pare? :)))

    francy , ha ragione frank , arriverebbero solo le briciole! sono friabilissimi, quasi come un'ostia e fanno "crunch crunch" :) francy , gli ingredienti sono semplici e reperibili, ci vanno proprio 10 minuti per prepararli. frank , ci proverai anche tu? :)

    i macaroons stanno piú in equilibrio di me :))

    tulip , con un po' di fortuna uno sull'altro, come delle pietre :)

    maccheroni per tutti!

    ReplyDelete
  6. Visto che abbiamo escluso le poste, ci proverò, si.

    Non posso mica continuare a fare il guardone e basta :-)
    Frank

    ReplyDelete
  7. Anch'io avevo visto sti biscotti/maccheroni in giro e mi ero incuriosita..spesso li ho visti tipo sandwich con ripieno in mezzo!
    Proverò a farli! Anch'io quando leggo un termine mi incuriosisco...l'altro giorno in siti di cucina americana ho scoperto il termine cobbler...e giù su wikipedia anch'io a trovare la spiegazione di sto tipo di preparazione dolce...sembra quasi un crumble, in genere c'è sempre frutta e si differenzia da una PIE per la mancanza di Bottom Crust!
    Insomma c'è da studiare e cucinare qui eh!!!

    baciotti cara esperimentatrice curiosa!;-)

    La Terry

    ReplyDelete
  8. Infatti mi hanno dato molto l'idea del pane dei morti o qualcosa del genere che si fanno nel periodo di novembre. Argomento a parte però sono molto buoni e anche questi sembrano proprio esserlo se non di più!

    ReplyDelete
  9. sììì, ho capito cosa sono..da noi le chiamano " le fave dei morti" perchè si cucinano per il secondo giorno di novembre, in occasione della festività dei morti, (appunto)..
    il nome non invoglia, ma sono ottimi con il thè delle 5pm.

    ReplyDelete
  10. e sì va bè, te la sei cavata così!:)

    ReplyDelete
  11. Guarda rimane un mistero anche per me...

    ReplyDelete
  12. che soddisfazione scriverti il commento mentre mangio i tuoi maccheroni...bugia!! si sono "estinti" in 10 secondi... neanche una briciola! mancava poco per addentare anche la carta!

    ReplyDelete
  13. é curioso che ognuno li chiami a modo suo :)

    ape , le fave dei morti é bizzarro! :) ma la ricetta é proprio la stessa?

    zora , mi fa piacere avere una assaggiatrice "esterna", cosí almeno tu puoi dirmi se erano veramente buoni oppure no! :)))

    ciao gloria :) non ho mai sentito questa cosa dei morti, ma noi in puglia facciamo una cosa per i morti, che peró non ci somiglia per niente a questa. ogni posto un'usanza diversa :)

    terry , si, anche io li ho visti ripieni, ma fatti in maniera semplice e poi ripieni, mentre questi come dire..sono giá ripieni visto che hanno mandorle. comunque sono sicuramente da approfondire e da ri-sperimentare :)) baci!

    frank , tu potresti sperimentare poi mandarne due a francy , cosí ti dice come sono venuti! ahahah baci!

    ReplyDelete
  14. Ebbene sí, gli unici maccheroni al mondo siamo noi italiani (in veneto macarón vuol dire stupido, credulone)che non li abbiamo mai fatti, perché è proprio vero che questi biscotti li fanno quasi ovunque...allora viva la globalizzzione, sono favolosi Fiore! Smack!

    ReplyDelete
  15. Ti ho "scoperta" da poco, ma sono diventata immediatamente una tua fan incallita (forse anche perché anche tu sei un'italiana all'estero, forse perché anch'io ho ricordi di una nonna pugliese che faceva le orecchiette...). Complimenti per le ricette appetitosissime ed originali, la grafica elegantissima e le foto (vere ciliegine sulla torta) assolutamente professionali. Ti leggo davvero con grande piacere! (Questi "maccaroni" devo assolutamente provarli...)

    ReplyDelete
  16. Ammetto che, dopo aver letto l'introduzione, sono andato a controllare l'etichetta del vino che avevo bevuto :-)
    Volevo chiederti come hai fatto a metterli in posizione per la foto ma hai già risposto e... un po' di fortuna? Io neanche se ci sto sei anni (magari li mangio prima)
    Remy

    ReplyDelete
  17. ciao fiordi', anche qui da noi a BZ si fanno questi biscottini, ma solo a Natale, e si chiamano makronen (di solito si fanno insieme ai biscottini di pasta frolla, per recuperare le chiare d'uovo e per sfruttare il forno già caldo. Quelli simili alla tua ricetta si chiamano Witwenküsse: baci di vedova!un nome un po' addams ma bbuoni!

    ReplyDelete
  18. ops, ho dimenticato di firmare saluti golosi cat

    ReplyDelete
  19. Mica lo sapevo che l'albume dell'uovo ha un effetto tensore sul viso..mmmm interessante; solo che montare gli albumi a neve ferma per poi mettermeli sul viso è un'idea che in sè un po' mi fa impressione:) Tu Terry l'hai mai fatto?

    ReplyDelete
  20. francy , io ho provato molte volte e mi sono sempre trovata benissimo :) non con la ricettina di Terry peró, solo bianco d'uovo, limone e miele :) perfect!

    cat , makronen allora eh? mi sa che li ho fatti nel periodo sbagliato allora :)) tra i baci di vedova e le fave dei morti non so cosa é peggio! ahahahah

    Remy :) in realtá é piú semplice di quel che sembra, ci va un po' di pazienza e un po' di equilibrio (loro) :)) baci

    canny , questa me la segno, non si sa mai capitassi in veneto! :))) baci

    ciao isadora benvenuta e grazie! sei molto gentile. fammi sapere se li provi questi maccheroni. a noi sono piaciuti benché io li abbia trovati un po' troppo dolci per i miei gusti, ma quello é perché io non amo molto le cose dolci. ahahahah se se. diciamo che le cose dolcidolci mi spaccano i denti, prendo il caffé amaro, per farti capire il grado di dolcezza che tollero :)) baci!

    ReplyDelete
  21. Ciao Francy!

    Con gli albumi montati non l'ho mai fatta, ho fatto maschere usando uova intere, e devo dire che l'effetto in genere sulla pelle è molto piacevole, saranno le uova, saranno gli altri ingredienti, il tutto crea una buona sinergia ed è sempre un nutrimento per la pelle!
    Non ti fare impressione, ti merighi un pò la faccia!;-)
    Poi si schiacqua tutto, ti metti il tuo bel tonico fresco e sei fresca come un fiore!;-)

    Ciaoooooo:-)

    Terry

    ReplyDelete
  22. e in più non costa uno sproposito come le maschere che compro...mi avete quasi convinto.
    Ciao ragazze:)

    ps. domani sera parto per Londra, non vedo l'ora!

    ReplyDelete
  23. vi prego abbiate pietà!, spero che abbiate fatto queste "maschere" lontano dalla vista dei vostri uomini!!e senza i bigodini !saluti golosi cat

    ReplyDelete
  24. Una volta li ho mangiati, ma non avevo proprio idea che si chiamassero macaroons! Io li avevo conosciuti come fave dei morti, come dice Ape.
    Ma che bontà, ma che bontà, ma chissà di che sa quella robina là...
    Rob

    ReplyDelete
  25. guarda, ora mi è venuto lo schiribizzolo (non avevo mai scritto questa parola fino ad ora!!!) e forse li faccio stasera, gli ingredineti ce li ho tutti! se li faccio poi ti dico;)

    ReplyDelete
  26. Naaaaaaa... I Macarons, quelli veri (francesi), sono una vera delizia e non c'è volta che capito a Parigi che non vada a cercarmi uno dei negozi che li vende.
    Se ne volete sapere di più, potete sempre andarvi a leggere il mio blog dove ho inserito proprio un post sui Macarons (http://fabien.wordpress.com/2006/05/04/macarons-mon-amour/) con alcuni link per approfondire...

    ReplyDelete
  27. vai da me, ci sono i tuoi macaroons in bella vista!:))

    ReplyDelete
  28. LI VOGLIO!!!

    A dire il vero non ricordo di averli mai assaggiati ma la tua descrizione e gli ingredienti usati la dicono lunga, la foto poi....Da svenire! E pensare che devo ancora smaltire la paperotorta... :-))

    ReplyDelete
  29. Fiore...ma non saranno mica simili alle "spumette" pugliesi????

    ReplyDelete
  30. kata , li ricordano poco in realtá. le spumette hanno solo mandorle a pezzetti dentro, di gusto diverso, e poi sono ancora piú friabili :) comunque una cosa é certa, questi cosi somigliano a troppe altre cose! (^_*)

    fragolina lol. sono tuoi! :)) per un pezzo di torta di Nonna Papera, questo ed altro :)

    francy , ti sono venuti proprio bene!

    rovino , credo che questi si facciano in diversi posti ed in maniera diversa. sul nome inizio ad avere le mie perplessitá, ma non sono l'unica! :)) bentornato

    cat , noi almeno abbiamo l'accortezza di farcele (le maschere!) :)))

    koan , anche questi erano una vera delizia. sei arrivato tardi.

    ReplyDelete

Grazie - Thank you!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...