Labels

Labels

Categories

Categories

Pages

Advert

Advert22

Blog archive

Featured Posts

Advert


Stats

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

22 March 2007


Move:
[n] the act of deciding to do something;

[n] the act of changing your location from one place to another;
[v] be in a state of action; "she is always moving";
[v] change location; move, travel, or proceed;
[v] change residence, affiliation, or place of employment.

Dal verbo to move, muoversi, spostarsi, traslocare, andare, partire, un'altra volta. No, non é il blog che si sposta, ma sono io, fisicamente, me medesima, ebbene si, scriverlo fa tutto un effetto bizzarro, ma torno in Italia. L'ho detto. Ecco il mistero di tutto il mio da fare, svelato.
Otto anni vissuti all'estero (tra Inghilterra, Scozia e Stati Uniti) mi hanno insegnato un milione di cose, prospettive diverse, punti di vista, gusti e abitudini, non solo dal punto di vista culinario e un modo di vivere civile che probabilmente mi mancherá piú di ogni altra cosa, anzi sicuramente giá mi manca dopo aver avuto a che fare con l'Italia per ovvi motivi burocratici. Ma diamoci una speranza e una botta di ottimismo, non sará cosí come l'avevo lasciata quest'Italia, qualcosa sará pure migliorato, o no?

L'esperienza per ora finisce qui, perché in realtá non mi sento di escludere di tornare a vivere qui al polo nord, ma di sicuro un po' di caldo e sole mi faranno bene alle ossa, giusto il tempo di asciugarmele e poi si vedrá. Negli ultimi 8 anni ho traslocato in 9 case diverse e quest'ultimo é solo uno dei tanti spostamenti, del resto é la metafora della vita: nothing lasts forever.
Uno sguardo al passato ed uno al futuro. Mi aspetta una casa vicino al mare ma non troppo e al caldo, sicuramente troppo per gli standard ai quali ormai mi sono abituata. La destinazione é top secret, tanto per farvi scervellare un po', potrete indovinarla quando avró realizzato la mia prima ricetta dall'Italia!

Chiedo scusa a tutti coloro che mi hanno scritto ultimamente via email perché come potrete immaginare é stato un periodo piuttosto intenso e cercare casa é giá un lavoro piuttosto estenuante, se poi la casa é collocata dall'altra parte del globlo lo é ancora di piú. Cercheró di smaltire la posta non appena mi saró sistemata. In ogni caso vi leggo sempre e vi ringrazio tanto per le parole e l'affetto!

Tra una connessione del telefono e tanti pacchi da spacchettare, tra una cucina da sistemare e tante tazze da collocare, dovrei essere live back online tra prima di Pasqua e dopo Pasqua. Nel frattempo vado a preparare la mia valigia, tra qualche giorno si parte. Vi auguro giá da ora buone vacanze ed un arrivederci a presto!

20 March 2007



La ricetta originale prevede 500 e passa grammi di zucchero, decisamente troppi, da far venire il diabete solo a leggere la ricetta. Io mi sono tenuta sui 300gr ma volendo si può scendere ancora fino a 250gr. E' sicuramente un dolce calorico, da mangiare una volta ogni tanto magari per una festa speciale.



Per chi non avesse avuto voglia di sperimentare la lemon curd, questa potrebbe essere l'occasione giusta per assaggiare qualcosa che la ricorda molto, con la differenza che non c'è bisogno di preparare, sterilizzare, invasare, ma é subito pronta. Un'alternativa potrebbe essere all'arancia, aggiungendo sempre almeno 1 limone come antiossidante.
Le roselline che ho usato per la decorazione sono un altro gentile omaggio di Daniela, arrivano direttamente dalla Tunisia e sono super profumate.

Ingredienti per la base
  • 125gr di farina
  • 40gr di zucchero a velo
  • 120gr di burro
Ingredienti per la crema al limone
  • 4 uova
  • 250/300gr di zucchero
  • 180ml di succo di limone (circa 4/5 limoni)
  • 60gr di farina
  • zucchero a velo per decorare
Preparate la base mixando tutti gli ingredienti fino a che non avrete ottenuto una pasta simile a biscotti sbriciolati. Aggiungete 2 o 3 cucchiai di acqua fredda per far compattare la pasta. Usate una teglia quadrata di circa 23cm di lato e versate questo composto all'interno, distribuendolo bene con le dita. Infornate a 170 C per circa 20 minuti.
Nel frattempo preparate la crema sbattendo le uova con lo zucchero, poi aggiungendo il succo di limone e la farina. Abbassate la temperatura del forno a 140 C, versate la crema sulla base precotta ed infornate nuovamente per altri 40/45 minuti, fino a quando la superficie non sarà dorata. Fate raffreddare completamente prima di servire, tagliate a quadratini e decorate con zucchero a velo. Si conserva in frigo per un paio di giorni.

Sognando: sognare un quadro su tela indica acquisti vantaggiosi; sognare un quadro senza cornice indica relazioni utili; sognare un quadro con cornice indica nervosismo accentuato; sognare un quadro con ritratto indica rottura di rapporti; sognare un quadro antico indica inquietudine e contrasti; sognare un quadro appeso al muro indica soddisfazione momentanea; sognare di staccare un quadro dal muro indica risentimento ingiustificato; sognare di comprare un quadro indica avvenimenti imprevisti; sognare di regalare un quadro indica pericolosa debolezza fisica; sognare di vendere un quadro indica autoritá contrastata; sognare di dipingere un quadro indica nuove e interessanti amicizie.

Haiku: D'aspro limone - il succo aspergevi - le mani stanche (Frank)



English please: Lemony squares



Ingredients for the base
  • 125gr flour
  • 40gr icing sugar
  • 120gr butter
Ingredients for the filling
  • 4 eggs
  • 250/300gr sugar
  • 180ml lemon juice (about 4/5 lemons)
  • 60gr flour
  • icing sugar for dusting
Prepare the base by mixing all ingredients until you get something that resembles bread crumbs. Add a couple of Tbsp of cold water so that the mixture comes together. Use a 23cm squared baking tin and fill it with the base, working with your fingers until smooth. Bake at 170 C for about 20 minutes.
In the meantime prepare the filling by beating eggs and sugar together. Then add the lemon juice and flour. Reduce the oven temperature to 140 C, fill the baking tin with the cream and cook for a further 40/45 minuti, until the top is goldish. Let it cool completely before serving and dust with icing sugar. Store in the fridge for a couple of days.

14 March 2007



Direttamente dalla provincia di Bergamo arriva questo vasetto di Composta di pere, noci e zafferano, corredato da ricetta scritta a mano. Lo manda Ellen, per la verità lo ha mandato qualche settimana fa, ma io me lo sono tenuto caro caro fino a che non ho resistito e l'ho aperto! Un accostamento perfetto per chi ama pere, noci e soprattutto lo zafferano. Il barattolo é quasi finito a cucchiaiate e quindi ho pensato di proporvela così anche a voi questa composta, poi ognuno ci farà quel che ritiene più necessario. Con le dosi indicate, Ellen ha riempito 1 vaso da 300gr ed uno da 250gr. Il secondo, ovviamente, era il mio. Grazie!

Ingredienti
  • 1,2Kg di pere pulite
  • succo di 1 limone
  • 350gr di zucchero
  • 1 tazza di acqua
  • 1 cucchiaino di zafferano in stimmi
  • 8 grani di pepe nero
  • 100gr di gherigli di noce
Tagliate le pere a pezzettini e mettetele in una ciotola con il succo di limone. Mettete l'acqua in una pentola con lo zucchero e lo zafferano. Pestate i chicchi di pepe in un mortaio e metteteli nella pentola. Cuocete a fuoco dolce per 30 minuti a pentola coperta dopo aver aggiunto le pere sgocciolate. Mescolate spesso schiumando con l'apposita schiumarola. Aggiungete i gherigli di noce spezzettati e cuocete senza coperchio per altri 10 minuti. Invasate a caldo in vasi sterilizzati e chiudete ermeticamente.

Sognando:
sognare pere sull'albero indica comunicativa e simpatia; sognare pere acerbe indica sorpresa dolorosa; sognare pere mature indica grande gioia; sognare pere cotte indica inganni e calunnie; sognare pere guaste indica decisione irriflessiva; sognare di cogliere pere indica benessere fisico; sognare di mangiare pere indica legami felici.

Haiku: Solo sul mare - in un guscio di noce - a pescar perle (Frank)



English please: Pear, walnuts and saffron preserve



Ingredients
  • 1,2Kg pears
  • juice of 1 lemon
  • 350gr sugar
  • 1 cup of water
  • 1 tsp saffron threads
  • 8 peppercorn in grain
  • 100gr walnuts
Cut pears and put them in a bowl with the lemon juice. Put water, sugar, crushed peppercorns, and chopped pears (drained from the lemon juice) and saffron in a saucepan. Simmer for about 30 minutes with a lid on. Finally add walnuts and cook without a lid for a futher 10 minutes. Pot and seal using sterilized jar.

9 March 2007



La crostata dell'ultima ora, quella proprio che hai quattro ingredienti in casa ma non sai bene che farci, qualche banana che sta lì a guardarti senza sapere che fine farà e tu che hai voglia di dolce ma non troppo e per di più ti sei scordato di comprare il latte e nel frigo hai solo una lattina di double cream che in 8 anni di Inghilterra non hai ancora ben capito che cos'è ma la usi un po' per tutto, dai dolci ai salati e ci sta bene in fondo al posto del latte per una di quelle crostate che poi ti vengono anche bene e te ne mangi la metà per colazione e poi non ne può più di sentire parlare di banane per giorni ma almeno gli hai fatto fare la fine che si meritavano.

Ingredienti per la pasta
  • 200gr di farina
  • 100gr di burro
  • 1 uova
  • 2 cucchiai di acqua fredda
Ingredienti per il ripieno
  • 250ml di panna liquida
  • 1 uov0
  • 3 cucchiai di zucchero
  • 1 pizzico di cannella
  • 2 banane
Preparate la pasta mixando tutti gli ingredienti con un mixer, oppure a mano. Aggiungete 2 cucchiai di acqua fredda per amalgare tutti gli ingredienti, avvolgete in pellicola trasparente e mettete a riposare in frigo per circa 30 minuti. Sbattete l'uovo con lo zucchero, aggiungete la panna liquida e la cannella e mettete in un pentolino sul fuoco. Riscaldate a fuoco basso e portate ad ebollizione. Spegnete subito e lasciate raffreddare. Stendete la pasta in una tortiera di 20/22cm. Versate la panna poi tagliate le banane e disponetele a piacere. Infornate a 190 C per 30 minuti circa.

Sognando:
sognare banane indica desideri sessuali repressi; sognare di mangiare banane indica che i vostri sacrifici lavorativi verranno ricompensati.



English please: Banana Tart



Ingredients for the dough
  • 200gr flour
  • 100gr butter
  • 1 egg
  • cold water
Ingredients for the filling
  • 250ml double cream
  • 1 egg
  • 3 Tbsp sugar
  • 1 pinch cinnamon
  • 2 bananas
Mix all the ingredients for the dough with an electric mixer until they all come together. Add cold water if needed. Take it out from the mixer, give it the shape of a ball, wrap it into cling film and put into the fridge to rest for about 30 minutes. Mix sugar and egg together then add the double cream and the cinnamon. Pour into a saucepan and bring it slowly to a boil. Remove immediately from the heat and let it cool. Spread the dough into a tarte tin about 22/24cm large. Pour the filling and decorate with chopped bananas. Cook at 190 C four about 30 minutes.

7 March 2007



Scempio e oscenità. Il polpo frullato non s'era mai visto. Eppure ogni tanto (pure più di ogni tanto), qualche cosa va storto e bisogna rimediare con qualche pezza. Quando capita cerco sempre di recuperare il piatto perduto, non sempre riesce ma a volte vengono fuori cose interessanti. Che cosa é andato storto? Semplicemente mi sono scordata il timer in cucina ed il polpo si é overcuccato, ovvero si é cotto troppo, tanto da perdere le sembianze di un polpo. Quando il polpo cuoce troppo si sfalda e non é neanche più bello da vedersi, né da mangiarsi visto che diventa anche un po' duro. Ma il profumo del vino ed i fagioli era troppo invitante, così per ovviare l'effetto estetico e la durezza del polpo ho pensato di buttarlo nel frullatore e chi si é visto si é visto. Il risultato alla fine non é stato niente male, cena salvata e denti pure! Per chi mi avesse dato per dispersa, sono ancora qui alive and kicking ma con tante, troppe cose da fare e da organizzare, delle quali vi parlerò prossimamente! Grazie a tutti coloro che continuano a scrivermi con l'affetto di sempre.

Ingredienti
  • 1kg di polpo
  • 2 spicchi d'aglio
  • 3 foglie d'alloro
  • 150gr di fagiolini secchi bianchi
  • 1/2 cucchiaino di peperoncino
  • 1 scatola di pomodori pelati
  • 500ml di vino rosso
  • 500ml di acqua
  • sale, olio, pepe, prezzemolo
Fate un soffritto con aglio, olio e peperoncino. Aggiungete il polpo lavato e tagliato a pezzetti. Fatelo soffriggere nell'olio per qualche secondo poi aggiungete i pomodori pelati, i fagioli e le foglie di alloro. Coprite con vino e acqua e fate cuocere fino a quando i fagioli non saranno cotti evitando a questo punto di scuocere il polpo. Togliete il polpo dalla pentola e frullatelo. Servite la zuppa calda con prezzemolo tritato.

Sognando: sognare un polpo vivo indica temperamento avventuroso; sognare un polpo morto indica pene e rotture.



English please: Stewed octopus soup in red wine and beans



Ingredients
  • 1kg octopus
  • 2 garlic cloves
  • 3 bay leaves
  • 150gr haricot beans
  • 1/2 tsp dried chilly
  • 1 can chopped tomatoes
  • 500ml red wine
  • 500ml water
  • salt, olive oil, pepper, parsley
Stir fry chopped garlic with dried chilly. Add the cleaned and chopped octopus and stir fry for a moment. Add chopped tomatoes, bay leaves and haricot beans previously soaked in water. Cook until beans are soft. Remove the octopus and blend it, then return it to the pan, warm it up and serve hot with chopped parsley. You can also avoid to blend the octopus by removing it from the pan way before it overcooks or it will become too hard to eat.

2 March 2007



Voglia di carne? Non questa volta. La carne di soia (fatta di farina di soia, derivata dai fagioli di soia) non sarà il massimo per preparare i ragù, ma per altre cose é invece l'ideale. Allora si va di polpette, da servire accompagnate con yogurt naturale e salsa piccante.



La salsa la potete comprare già pronta oppure la fate come ho fatto io semplicemente tagliuzzando una mezza cipolla e aggiungendo un po' di peperoncino piccante, olio e sale.
Ingredienti
  • 100gr di soia secca
  • 50gr di mollica di pane
  • 1 cucchiaino di garam masala
  • 1 cucchiaino di curry
  • 1/2 cucchiaino di cumino
  • 1/2 cucchiaino di cayenne
  • 1 uovo
  • 1 cucchiaio di foglie di menta fresca
  • sale, pepe, olio per friggere
Immergete la soia in acqua bollente per il tempo indicato sulla confezione (1 minuto). Strizzatela un po' se necessario e mettetela in una terrina insieme alla mollica di pane, le spezie, la menta fresca sminuzzata e l'uovo. Lavorate il composto ed aggiustate di sale e pepe. Formate delle piccole polpette che lascerete in frigo per una mezz'ora. Riscaldate un po' di olio in una padella e soffriggete le polpette fino a quando non saranno dorate. Servite ben calde con yogurt naturale e salsa piccante.

Sognando:
sognare polpette avvelenate indica grave pena; sognare polpette fritte indica amarezza per una delusione; sognare polpette con salsa indica invidia di amici; sognare di preparare polpette indica azioni ben dirette; sognare di mangiare polpette indica miglioramento economico.



English please: Spiced soya mince meatballs



Ingredients
  • 100gr dried soya mince
  • 50gr breadcrumbs
  • 1 tsp garam masala
  • 1 tsp curry
  • 1/2 tsp cumin powder
  • 1/2 tsp cayenne
  • 1 egg
  • 1 Tsp fresh mint leaves
  • salt, pepper, oil to fry
Place dried soya mince in a bowl and soak in boiling water for 1 minute. Drain it and mix it with breadcrums, spices, egg, chopped mint leaves, salt and pepper. Shape into small balls and let it rest into the fridge for half of an hour. Heat up a bit of olive oil and fry them all around until goldish. Serve hot with natural yogurt and chilly sauce. You can buy the sauce or make it at home just by adding some chilly and onion to a can of chopped tomatoes.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...