Labels

Labels

Categories

Categories

Pages

Advert

Advert22

Blog archive

Blog Archive

Featured Posts

Advert


Stats

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

19 December 2006



Le mince pies impazzano durante il periodo natalizio, qui in Inghilterra. Acquistati giá confezionati o fatti in casa (molto meglio), sono solo uno dei dolcetti che gli inglesi consumeranno durante i prossimi giorni, accanto al tradizionale Christmas Pudding. L'anno scorso ho realizzato una variante di quest'ultimo, il Christmas Pudding Ice Cream, giusto prima di partire per le Canarie. Per chi non lo sapesse, la mince meat (letteralmente carne macinata), é un misto di zucchero, uvetta sultanina, frutta candita, black currants, ciliegie glassate, grasso vegetale (o animale), mandorle, mele, brandy e spezie varie. Si puó fare facilmente anche in casa raccogliendo tutti gli ingredienti in una scodella, lasciandoli in frigo per una giornata intera.

Le mince pies sono il mio dolce tradizionale inglese di Natale, per il Meme Natalizio di Nanna. Tutti gli altri partecipanti li trovate su Nannaskitchen. Le modalitá per votare le ricette, le trovate qui.



*A tutti voi auguro Buone Feste ricche di pace e di serenitá. Ci rivediamo l'anno prossimo, incredibile ma vero, nel 2007!*

L'anima é piena di stelle cadenti (Victor Hugo)

Ingredienti per la pasta per 12 pies: 250gr di farina, 125gr di burro freddo, 80ml di acqua fredda
Ingredienti per il ripieno: 400gr di mince meat, 2 cucchiai di noci tritate grossolanamente, 2 cucchiai di Brandy, 1 uovo sbattuto per dorare, zucchero a velo per guarnire

Preparate la pasta mescolando tutti gli ingredienti con un mixer elettrico. Mixate fino a quando non si sará formata una palla compatta ed infine aggiungete acqua fredda. Avvolgete la pasta nella pellicola trasparente e lasciate in frigo per 30 minuti.
Preparate il ripieno con il mince meat giá pronto, aggiungete le noci tagliate grossolanamente ed il brandy. Mescolate e mettete in frigo.
Nel frattempo stendete la pasta con uno spessore di circa 5mm. Ricavate delle forme rotonde di circa 6cm di diametro. Riponete questi dischi all'interno di una teglia per muffin precedentemente imburrata ed infarinata. Versate un cucchiaio circa di mince meat all'interno di ogni mini pie. Ricavate lo stesso numero di stelle con una formina per biscotti. Adagiate le stelle sulle pie effettuando una leggera pressione con le dita. Sbattete un uovo e spennellate con uno strato sottile ogni pie.
Infornate a 220 C per circa 20 minuti o fino a quando le pie non si saranno dorate.
Fate raffreddare bene prima di spolverizzare con zucchero a velo. Si conservano per qualche giorno al riparo da fonti di calore.
Pacchetti della felicitá: Ricordo ancora una volta che per aggiungere il vostro post alla lista dei pacchetti giá arrivati, é sufficiente mandare una semplice e gratuita email all'indirizzo fiordizucca at gmail punto com, con il link al post ed il nome della persona che ve lo ha spedito. Un'email di conferma di avvenuta consegna del pacco é il minimo che si possa chiedere. Grazie!
Sognando: sognare una stella alpina indica fiducia in se stessi; sognare una stella polare indica speranze di nuovi guadagni; sognare una stella cometa indica necessitá di prudenza; sognare una stella cadente indica dispiaceri e noie.

Haiku: Anche in silenzio - le tue braccia alle spalle - il cielo muto (apnea)
Cadon le stelle - lo fanno in silenzio - senza paura (Frank)



English please: Star Mince Pies



Happy holidays everybody, see you next year!

Ingredients for 12 pies:
250gr flour, 125gr chilled butter, 80ml cold water
Ingredients for the filling:
400gr mince meat, 2 Tbsp ground walnuts, 2 Tbsp Brandy, 1 beaten egg, icing sugar to dust

Put the flour in a food processor along with the chilled butter and mix until it resembles bread crumb. Add chilled water, mix again. Remove from the processor and wrap in clingfilm giving it a shape of a ball. Put in the fridge for 30 minutes.
Use ready-made mince meat or make your own. Add 2 Tbsp Brandy and the chopped walnuts. In the meantime roll out the pastry to 5mm thickness and obtain circles of about 6cm diameter. Line the circles into a muffin pan, shaping them inside with your fingers. With a biscuit cutter, make as many stars as you need to top up the pies. Fill with about 1 Tbsp of mince meat and top up with a star. Lightly beat one egg and brush the tops.
Cook in a pre-heated oven at 220 C for about 20 minutes or until golden.
Cool completely on a wire rack and serve dusting with icing sugar. Store in a airtight container for a few days.

14 December 2006



Gli stufati sono la mia passione, specialmente quelli speziati che ricordano terre lontane mai viste ancora. E' il caso di questo stufato con i ceci e con le melanzane, connubio usato anche in passato per preparare insalate fredde. Lo stufato si presta in particolar modo ad essere servito con il cous cous, come lo abbiamo mangiato noi infatti, seguito da un tagine di carne. L'harissa, per chi non la conoscesse, é una pasta nord africana che utilizza ingredienti quali peperoncino, coriandolo, cumino, pasta di pomodoro ed anche, come in questo caso, petali di rosa. Profumatissima, piccante, speziata e gustosa.

Ingredienti: 250gr di ceci secchi, 150ml olio, 2 cipolle, 2 cucchiai di passata di pomodoro (o pelati vanno bene lo stesso), 1 cucchiaio di harissa alle rose, 2 spicchi d'aglio, 2 melanzane, 1 limone non trattato, 1 cucchiaio di menta fresca tritata, 1 cucchiaio di prezzemolo fresco tritato

Cuocete i ceci messi a mollo precedentemente. Tenete da parte l'acqua di cottura. Fate un soffritto di cipolla, aglio e harissa utilizzando un po' di olio. Aggiungete le melanzane tagliate a dadini ed aggiungete il rimanente olio. Soffriggete fino a che le melanzane non si saranno rosolate. Versate la passata di pomodoro e il limone tagliato a fettine sottili. Coprite con un coperchio e fate cuocere fino a quando le melanzane non saranno ben cotte fuori e dentro, utilizzando l'acqua dei ceci per evitare che si secchino troppo. A metá cottura aggiungete i ceci ed ancora acqua se necessario. Servite cospargendo con prezzemolo e menta tritati e fettine di limone.



Per concludere, alcune note generali riguardo i Pacchetti della felicitá ed altre piccole cose che mi dimentico sempre di dire o che dico nei commenti ma poi non tutti riescono a leggere. Per evitare quindi di ripetermi ogni volta, le scrivo qui tutte assieme.

Pacchetti della felicitá: I pacchetti stanno arrivando numerosi, ci sono alcuni ritardi e alcuni disguidi facilmente prevedibili. Una raccomandazione: quando vi arriva il pacco, non aspettate di pubblicare le vostre foto, fateci almeno sapere se lo avete ricevuto. La persona che ve lo ha spedito, é in ansia almeno quanto voi di sapere se il pacco é arrivato a destinazione. Non fatemi rincorrere ognuno di voi, uno ad uno, per chiedervi di spedire un'email anche solo per dire un semplice "Grazie". Quando pubblicate il pacco ricevuto sul vostro blog, mandatemi un email con il link, non lasciate il link sparso nella casella dei commenti. Se non avete l'email del vostro mittente, scrivetemi per chiedermela. Usate un po' di buon senso! Ricordate che lo spirito dell'iniziativa é di mandare un po' di noi. Se non vi piace quello che avete ricevuto, pazienza! Ancora non sai che in fondo sei solo quello che dai, non certo quello che hai. (Neffa)

Come commentare: il blog contiene piú di 300 ricette. Ad ogni ricetta corrisponde una finestra con i commenti relativi. Se lasciate un commento che fa riferimento ad una ricetta passata, sará molto difficile per me potervi rispondere, visto che i commenti mi arrivano via email senza il riferimento alla ricetta in questione. Per far si che io possa rispondervi, quando lasciate un commento in una ricetta passata, scrivete anche di cosa si tratta. Per esempio: "Bella questa torta, la posso riempire di crema?" Quale torta?! In alternativa, se avete una domanda specifica, usate il mio indirizzo e-mail fiordizucca at gmail punto com. In generale, leggo sempre tutti i vostri commenti e tutte le vostre email. Cerco sempre di rispondere a tutti compatibilmente con il mio tempo a disposizione, il mio lavoro e con il contenuto delle vostre email, quali siano richieste o commenti. Abbiate un po' di pazienza, voi siete piú di 2000 al giorno, io solo una.

Carne si, carne no: Nonostante io non sia piú strettamente vegetariana (lo sono stata in passato per 10 anni), l'utilizzo di prodotti animali in questo blog é molto limitato. Mi dispiace sempre quando qualcuno mi scrive sdegnato perché su fiordizucca si é pubblicata una ricetta non vegetariana, di pesce o di carne che sia. Vorrei solo ricordare a tutti che questo é un blog, ovvero un diario pubblico ma assolutamente personale, delle cose che cucino, fotografo e mangio. Se non mangiate carne o pesce, buon per voi, ma vi prego, non venitemi a dire cosa devo o non devo mangiare e pubblicare, cosí come io non vengo a dirlo a voi. Ognuno fa le sue scelte, la tolleranza é proprio questo: rispettare le diversitá, le scelte, le opinioni, i gusti e le idee altrui, senza per questo doverle condannare o giudicare perché diverse dalle nostre. Se non vi piace lo stufato di carne, passate alla ricetta successiva sono sicura che tra tutte le ricette pubblicate fino ad oggi, troverete qualcosa che fa al caso vostro. Acquistiamo il diritto di criticare severamente una persona solo quando siamo riusciti a convincerla del nostro affetto e della lealtà del nostro giudizio, e quando siamo sicuri di non rimanere assolutamente irritati se il nostro giudizio non viene accettato o rispettato. In altre parole, per poter criticare, si dovrebbe avere un'amorevole capacità, una chiara intuizione e un'assoluta tolleranza. (Gandhi)

Sognando: sognare una stufa a carbone indica relazioni importanti; sognare una stufa a legna indica soluzione da sollecitare; sognare una stufa a gas indica incertezza sul da farsi; sognare una stufa elettrica indica miglioramento fisico; sognare una stufa accesa indica grande allegria; sognare una stufa spenta indica occasione perduta; sognare di accendere una stufa indica ottime ispirazioni; sognare di star male dopo aver acceso una stufa indica che vi dovete comprare un rilevatore di monossido di carbonio.

Haiku: Arde la fiamma - tra un scintillar d'occhi - e di sorrisi (Frank)



English please: Spiced chikpea and aubergine casserole



Ingredients: 250gr dried chickpea, 150ml olive oil, 2 onions, 2 Tbsp tomato puree, 1 Tbsp rose harissa, 2 cloves garlic, 2 medium aubergines, 1 organic lemon, 1 Tbsp fresh chopped mint, 1 Tbsp fresh chopped parsley

Soak chickpea in water overnight. Cook them as usual in unsalted water and put aside. Gently fry chopped onions with garlic and harissa paste, using a bit of the required oil. Add chopped aubergines by using the remaining oil. Stir fry until aubergines are golden brown. Add tomato puree and sliced lemon. Cover with a lid and cook until the aubergines are soft in and out, use the chickpea water if they become too dry. When the aubergines are almost cooked, add the chickpeas with more water if necessary. Give it a good stir and cook until all ingredients are mixed together. Serve with fresh chopped parsley and mint and slices of lemon.

11 December 2006



Il mio pacchetto della felicitá é qui! Arrivato sano e salvo dall'Italia, piú precisamente da Roma e lo manda Irene. Come molte delle persone che hanno partecipato a questo scambio di doni, Irene non ha un blog ma segue questo ed altri food blog con affetto. Ma andiamo al sodo... Il pacco conteneva prelibatezze tutte italiane a cominciare dalla mortazza! Con questa, cara Irene, ci ho giá fatto un bel sugo sciué sciué (veloce veloce), di gran lusso. A seguire, parmigiano reggiano, pecorino romano, cioccolatini allo zenzero, caffé, biscotti fatti a mano da Irene, ai pistacchi di bronte, cioccolato e nocciole, incenso del suo (adesso anche mio) aroma preferito (rosmarino e lavanda), torrone ai pistacchi, al rooibos e lemongrass, un libro delizioso di conserve tutto in italiano finalmente (perché la maggior parte dei miei libri di cucina sono in inglese), un barattolo di marmellata di susine fatto da Irene, un tenero angioletto da mettere sull'albero di natale, ed infine una lettera deliziosa scritta a mano.



Sbirciando qua e lá tra i pacchi giá arrivati, ho letto che molti di questi sono arrivati in quei momenti della giornata in cui l'umore non era proprio dei migliori o si aveva davvero bisogno di qualcosa che rallegrasse il momento. Anche il tuo cara Irene é arrivato poco prima che io uscissi di casa e dopo una giornata decisamente triste e traumatica.



Devi sapere infatti che ho da poco cambiato casa e in questa nuova casa ho un camino, cosa che desideravo nei miei sogni, perché fa tanto montagna e perché riscalda non solo la casa ma anche il cuore. Ahimé non essendo un'esperta di camini, ho fatto la cosa sbagliata al momento sbagliato e mi sono addormentata sul divano mentre la brace invece di ardere, fumava e basta. Ho rischiato di entrare a far parte di quella triste statistica di 10 persone all'anno che muoiono in Inghilterra per monossido di carbonio, incapaci esattamente come me, di accendere un fuoco o di farlo ardere properly. Per fortuna mia, il mio corpo ha reagito piú di quanto non avesse fatto la mia testa ed il resto é storia. Eccomi qui a poterti raccontare tutto ció e a rendermi conto ancora una volta di quanto sia sottile il filo che lega la nostra vita, alla morte. Nonostante tutto, la maggior parte di noi, passa il proprio tempo a preoccuparsi per le cose che non vogliamo che accadano, che accadano.

Ma torniamo al pacchetto. L'incenso é una cosa che adoro anch'io, insieme al té, credo di averne una vasta selezione ormai ed ogni aroma mi sembra sempre piú buono ed interessante di quello precedente. Sono tutti da provare!
Il tuo angioletto lo terró appeso vicino al camino perché a dire il vero non faccio l'albero di natale dall'etá di bimba, ma con i tempi che corrono, avere un angelo custode accanto non mi fará affatto male. L'ho posizionato bene in vista sopra al camino infatti, mi terrá d'occhio sono sicura!

Cara Irene, il tuo dono é stato apprezzato moltissimo, non solo da me, ma anche dai miei amici vicini di casa con il quale ho condiviso il piacere di un chai domenicale, accompagnato dai tuoi biscotti, qualche pezzo di torrone ai pistacchi ed il calore del camino (questa volta acceso per bene) circondati da un cielo grigio ed uggioso ma ricoperti da tutto l'affetto che il tuo pacchetto ha portato fino a qui.

Spero che queste poche foto rendano giustizia al tutto, é il mio modo per dirti Grazie di cuore.

(La felicitá é un modo di vedere - Ugo Ojetti)

8 December 2006



La pastina, come molti altri tipi di pasta, é uno di quei formati che qui in Inghilterra non esistono. Mi domando spesso se i bambini inglesi mangiano fish & chips dalla nascita. La risposta é: probabilmente si! Quando le scorte italiane finiscono, ripiego sulla pastina fatta in casa, rigorosamente all'uovo, come la faceva la nonna Rosa. Si impasta direttamente con il prezzemolo, ma si puó fare anche senza. Facile da tagliare, grazie all'utilizzo della macchina per la pasta. Basta infatti tagliare le tagliatelle a quadrettini, ed il gioco é fatto. Chi l'ha detto che la pastina dev'essere una cosa triste? Buon ponte a voi, perché noi al polo nord, queste feste non le abbiamo, specialmente di venerdí.

Ingredienti: 300gr di farina bianca, 2 uova, 2 cucchiai di prezzemolo tritato finemente, acqua fredda quanto basta

Impastate la farina con le uova ed il prezzemolo ed aggiungete acqua fredda quanto basta per ottenere un impasto morbido ed omogeneo. Dividete la pasta e stendetela con la macchina per la pasta utilizzando il numero 3. Lasciate asciugare le sfoglie poi tagliatele ricavandone delle tagliatelle. Fate asciugare un po', infarinate bene e con un coltello tagliate le tagliatelle a quadrettini, a gruppi di massimo 10 tagliatelle. Infarinate bene per evitare che si attacchi tutto. Lasciate asciugare su un panno asciutto. Cuocete in acqua bollente salta per circa 3 minuti. Se utilizzate i quadretti il giorno dopo, cuocete per qualche minuto in piú, dipende da quanto si sono seccati. I quadretti, dopo essere stati asciugati completamente, si conservano in frigo fino ad una settimana o si possono facilmente congelare ed usare all'occorrenza. Servite con brodo vegetale o animale.



Sognando: sognare un quadro su una tela indica acquisti vantaggiosi; sognare un quadro senza cornice indica relazioni utili; sognare un quadro con cornice indica nervosismo accentuato; sognare un quadro appeso al muro indica soddisfazione momentanea; sognare di comprare un quadro indica avvenimenti imprevisti; sognare di regalare un quadro indica pericolosa debolezza fisica; sognare di dipingere un quadro indica nuove e interessanti amicizie.

Haiku: In ogni quadro - cerco il tuo volto - che non conosco (Frank)



English please: Hand made "quadretti" pasta



Pastina litterally means little pasta pasta piccola. We eat pastina especially in winter time or when we are sick, and it's something that our mothers give to us when we are very little as well as when we grow up! It's very difficult to find pastina in England so I make my own by using a pasta machine and cutting tagliatelle into quadrettini small squares. An old favourite recipe that my grandmother used to make when I was little.



Ingredienti: 300gr white flour, 2 eggs, 2 Tbsp chopped parsley, cold water

Mix flour with eggs, chopped parsley and cold water as needed. Work until you get a soft dough. Divide into quarters and work with your pasta machine into layers. Use the number 3 thickness. Let the layers of pasta dry a bit, then cut into tagliatelle shape. Sprinkle with flour then using a knife, cut little bunches of tagliatelle into little squares. Add more flour so they don't stick together and let them dry further on a clean cotton canvas. Cook in salty boling water for about 3 minutes and serve with vegetables or meat broth. If you use them the day after, cook for more time as they might be very dry. Store in the fridge up to a week once dried or freeze up to a month.

5 December 2006



I pacchetti cominciano ad arrivare a destinazione. Invece di aspettare che tutti quanti arrivino, ho pensato che fosse meglio iniziare a raccoglierli in un'unico post. Mandate i dettagli del post relativo al pacchetto via email.
Ricordo a tutti che ognuno di noi ha spedito un pacchetto ad una persona, ma ne riceverá uno da un'altra, non dalla stessa alla quale lo ha spedito.
Se non avete un blog, fatevi ospitare dalla persona che vi ha mandato il pacchetto e poi mandatemi il link.
Grazie a tutti per la partecipazione e per la celeritá. I pacchetti quest'anno stanno arrivando molto piú velocemente rispetto all'anno scorso. Che le poste stiano davvero migliorando?

Chiunque è felice, renderà felice anche gli altri (Anna Frank)




Per ritrovare questo post facilmente, cliccate su questa icona posizionata nel menu a destra.

1. Il pacchetto di Nacla (BG) inviato da La testa nel piatto (RM)
2. Il pacchetto di A Typesetter's (MI) inviato da Frank (TV)
3. Il pacchetto di Pietrivma (RE) inviato da Simona (RM)
4. Il pacchetto di Huevoblanco (BA) inviato da Anna (MI)
5. Il pacchetto di Isabilla (PN) inviato da Gata da Plar (AN)
6. Il pacchetto di Dolci Ricette (TR) inviato da Marco (AN)
7. Il pacchetto di Paola (BA) inviato da Random Access Life (CR)
8. Il pacchetto di Roberto e Sabrina (SA) inviato da Dolci Ricette (TR)
9. Il pacchetto di Franco Mozzillo (CE) inviato da Federica (FC)
10. Il pacchetto di Fragole infinite (AL) inviato da Huevoblanco (BA)
11. Il pacchetto di Stefania (PR) inviato da Isabilla (PN)
12. Il pacchetto di Consy (RM) inviato da Paola (BA)
13. Il pacchetto di Dolce come Honey (RM) inviato da Maria (TO)
14. Il pacchetto di Guardo una parete nuda (BA) inviato da Anna (MO)
15. Il pacchetto di Diletta e Paolo (TO) inviato da Alessandra e Dario (RM)
16. Il pacchetto di Inquilina G (Polonia) inviato da Diletta e Paolo (TO)
17. Il pacchetto di Granomelograno (TO) inviato da Mblemble (VV)
18. Il pacchetto di Kristina (Canada) inviato da Fiordizucca (U.K.)
19. Il pacchetto di Angie (NA) inviato da Giovanna (MI)
20. Il pacchetto di FrancescaV (RM) inviato da Tiziana (GO)
21. Il pacchetto di Penny (MI) inviato da Manuela (MO)
22. Il pacchetto di Fiordizucca (U.K.) inviato da Irene (RM)
23. Il pacchetto di Giulia (BS) inviato da FrancescaV (RM)
24. Il pacchetto di Heidi e Peter (FI) inviato da A Typesetter's (MI)
25. Il pacchetto di La testa nel piatto (RM) inviato da Giacomo (VI)
26. Il pacchetto di Gloricetta (PC) inviato da Antonia (GE)
27. Il pacchetto di Federica (FC) inviato da Cybergatto (GE)
28. Il pacchetto di Veganswiss (Svizzera) inviato da Stefania (PR)
29. Il pacchetto di Setodito (VR) inviato da Angie (NA)
30. Il pacchetto di Orchidea (Svezia) inviato da Viviana (TV)
31. Il pacchetto di Gata da plar (AN) inviato da Il mio angelo (Svizzera)
32. Il pacchetto di Antonia (GE) inviato da Pib (Illinois, U.S.A.)
33. Il pacchetto di Cugina in cucina (MI) inviato da Indah (California, U.S.A.)
34. Il pacchetto di Dede (TO) inviato da A ruota libera (VA)
35. Il pacchetto di Tiziana (GO) inviato da Consy (RM)
36. Il pacchetto di Artusina (BI) inviato da Roberta (U.K.)
37. Il pacchetto di Frank (TV) inviato da Lalla&Lolly (MI)
38. Il pacchetto di A ruota libera (VA) inviato da Marilú (NA)
39. Il pacchetto di Alessandra e Dario (RM) inviato da Nacla (BG)
40. Il pacchetto di Cannella (California, USA) inviato da Viruta (SA)
41. Il pacchetto di In cucina con Vila (Düsseldorf, Germania) inviato da Angela (MI)
42. Il pacchetto di Simona (RM) inviato da In cucina con Vila (Düsseldorf, Germania)
43. Il pacchetto di Laura (SA) inviato da Nanna (FE)
44. Il pacchetto di Gilda (TN) inviato da Orchidea (Svezia)
45. Il pacchetto di Lobelia (MI) inviato da Inquilina G (Polonia)
46. Il pacchetto di Katia (RM) inviato da Sara (TS)
47. Il pacchetto di Marilú (SA) inviato da Zora (U.K.)
48. Il pacchetto di Il mio angelo (Svizzera) inviato da Sabrina e Roberto (SA)
49. Il pacchetto di Casa Pullano (TS) inviato da Francesca (MI)
50. Il pacchetto di Il viaggio di Luna (AT) inviato da Antonella (BA)
51. Il pacchetto di Roberta (MI) inviato da Katia (RM)
52. Il pacchetto di Monolocale in centro (RM) inviato da Sandra (Svizzera)
53. Il pacchetto di Essenza Alimentare (MI) inviato da Anna e Nicola (CH)
54. Il pacchetto di Zora (U.K.) inviato da Corinne (Svizzera)
55. Il pacchetto di Lunetta (FC) inviato da Giulia (VR)
56. Il pacchetto di Anna (MI) inviato da Cannella (California, USA)
57. Il pacchetto di Settecomeilnumero (BA) inviato da Dede (TO)
58. Il pacchetto di Fabien (FI) inviato da Valentina (RM)
59. Il pacchetto di Francesco (Irlanda) inviato da Giulia (BS)
60. Il pacchetto di Marina (MI) inviato da Francesco (Irlanda)
61. Il pacchetto di Garisenda (FI) inviato da Cecilia (BZ)
62. Il pacchetto di Corinne (Svizzera) inviato da Essenza Alimentare (MI)
63. Il pacchetto di Roberta (BO) inviato da Franco Mozzillo (CE)
64. Il pacchetto di Nanna (FE) inviato da Sara (PT)
65. Il pacchetto dei Cuochi di Carta (AT) inviato da Marinella (Irlanda)



English please: Happy Parcels 2006

The parcels are arriving at destinations already. I will gather all the links in this post, as soon as they arrive and you send me an email with the link to your post.

To find this post easily, click on the icon on the right hand side of the menu.

If you don't have a blog, get hosted from the person who sent you the parcel.
Just to remind you, each one of us will get a parcel from another person, not from the same person we have sent our parcel to.

Thanks to everybody and Happy Parcels!

4 December 2006



Erano mesi che volevo cimentarmi nel fare la Lemon curd, ma tra tutte le ricette che ho in lista d'attesa, questa era più o meno a metà. Meglio se si hanno degli amici, vicini di casa, che non solo sperimentano per te, ma condividono con te quello che preparano. E cosí che Antonella mi ha passato un bel vasetto di Lemon Curd, fatto con le sue manine, mentre con le mie, ho pensato semplicemente di stenderla su una base di crostata e decorarla con fragole. Tipicamente english, la lemon curd si utilizza per riempire crostate o torte, si spalma sui muffins, sul pane, sugli scones, oppure si prende un bel cucchiaio (o se preferite con le dita) e si affonda fino a raschiare il fondo. Grazie ad Antonella per la ricetta. Il vasetto é già finito, toccherà rifarne ancora!

Ingredienti per 450gr circa di lemoncurd
  • 3 limoni non trattati
  • 200gr di zucchero
  • 115gr di burro
  • 4 uova
Per la base della crostata ho usato quella della Crostata di noci e cioccolato.

Lavate i limoni, grattugiatene la scorza e mettetela insieme al succo, in un contenitore resistente al calore. Aggiungere lo zucchero e il burro e cuocete a bagno maria fino a quando non si saranno dissolti. Sbattete le uova a parte ed aggiungetele al composto facendole passare attraverso un setaccio. Mescolate fino a quando la crema non avrà iniziato a rapprendersi formando uno strato più denso su un cucchiaio di legno. Rimuovete la crema dal calore e invasatela in vasetti sterilizzati. Si conservano in un luogo fresco ed al buio fino a 3 mesi. Se invece ne fate molto poca, riponetela comodamente in frigo.



L'uncinetto é un'arte antica tramandata dalla nonna. Si dice che lavorare la maglia o fare l'uncinetto sia terapeutico. Non ho capito bene a cosa serve, ma di certo vengono fuori cose molto interessanti, come questi copri-coperchi improvvisati. Un'idea diversa e romantica per personalizzare le nostre conserve. Per questi piccoli centrini ho usato cotone perlato 8, uncinetto numero 1 e tante catenelle. Decorare con nastrini di raso colorati.



In questi giorni burrascosi, grigi e piovosi e soprattutto prima di Natale, starsene seduti davanti al camino ad intrecciare fili, é il modo migliore per rilassarsi.

Sognando: sognare limoni sulla pianta indica legami difficili; sognare limoni gialli indica nuove prospettive; sognare limoni verdi indica timore e gelosia; sognare di spremere limoni indica spese impreviste; sognare di mangiare limoni indica fatiche inutili.

Naturalmente: Il limone (Citrus limonum) è uno di quei frutti che non mancano mai nelle nostre cucine, cosa buona poiché è un vero concentrato di grandi virtù curative. Il limone è ricco infatti di olio essenziale, acido citrico, acido malico, vitamine C, B1, B2, B3, A, PP, sali minerali (specialmente potassio), oligoelementi, zuccheri, mucillagini, flavonoidi (esperidina) ed ha proprietà antiscorbutiche (grazie alla vitamina C), depurative, toniche, equilibranti a livello metabolico, rinfrescanti, toniche, digestive, diuretiche, antisettiche, astringenti e demineralizzanti, venotoniche e capillaroprotettrici (grazie ai flavonoidi). L'utilizzo del succo di limone a digiuno ha un'ottima azione depurativa su tutto l'organismo ed aiuta la diuresi (consigliato in periodi di dieta dimagrante). Un vecchio rimedio in caso di indigestione è quello di bere mezzo bicchiere d'acqua con il succo di un limone e un cucchiaino di bicarbonato di sodio. Parte preziosa del limone è il suo olio essenziale, contenuto nella buccia ed estratto per pressione a freddo. Esso racchiude in sé tutte le doti descritte, soprattutto le proprietà tonificanti e ricostituenti sia a livello fisico che psichico e un forte potere battericida. L'olio essenziale, bruciato negli appositi fornelletti è d'aiuto nell'aumentare le energie e migliorare la capacità di concentrazione. Un consiglio per chi ha i capelli grassi è quello di aggiungere alcune gocce di olio essenziale di limone allo shampoo specifico (10 gocce per 50ml di prodotto), per aiutare a rendere i capelli meno unti e meno opachi.

Haiku: Pizzi di lino - tra le agili dita - prendono forma (Frank)



English please: Lemon curd tart with strawberries



For the covers I have used pure cotton, needle number 1 and lots of chains. Try it yourself to personalize your preserves.

Ingredients for about 450gr of lemon curd
  • zest and juice of 3 untreated lemons
  • 200gr sugar
  • 115g r butter
  • 4 eggs
For the tart base I have used the same as the Walnut and Chocolate Tart.

Take a saucepan, add a bit of water and cook the lemon curd at bain marie. Start putting the the zest and juice of the lemon in the container you are using. Add sugar and butter and mix until melted completely. Whisk eggs aside then add to the mixture by letting them pass through a sieve. Mix well until the curd starts to thicken. Remove from heat and pour the cream into hot sterilized jars. Cover immediately and close tight. Store them in a dry and cool place for up 3 months or if you only make a few jars, store them in the fridge.

1 December 2006



Anche il mio pacchetto della felicitá é partito ieri per una destinazione lontana e segreta. Molti di voi continuano a chiedermi da chi riceverete il vostro pacchetto, se dalla stessa persona alla quale lo avete mandato. Altri mi chiedono l'indirizzo e-mail del destinatario, per chiedere piú informazioni! Ed io che pensavo di essere stata chiara, forse ho omesso di spiegare esplicitamente che B manda a C ma riceve da A. In buona sostanza, ognuno di noi manderá un pacchetto a qualcuno e ne riceverá un altro da una terza persona. Un intreccio di tre persone quindi, come prendere tre piccioni con una fava. Non contattate il vostro destinatario per dirgli che gli avete spedito il pacchetto!! Sennó che sorpresa é?
Grazie a tutti voi che siete stati clementi e a parte il primo panico iniziale avete fatto di testa vostra nella scelta del dono da spedire. Se c'é ancora qualcuno che non ha ricevuto l'indirizzo, é pregato di farmelo sapere perché io li ho spediti tutti giá da Lunedí sera.

Quando vivevo in Italia, la mattina mi piaceva fare colazione con le banane spalmate sul pan carré. Colazione un po' strana, indubbiamente. Io invece la trovavo di lusso. Mettevo le fette nel tostapane, poi quando ancora ben calde, prendevo le banane mature e le spiaccicavo sopra il pane riducendole in purea con una forchetta. Una tazza di latte e caffé completava il tutto. Avete mai provato?

Ingredienti: 125gr di burro, 250gr di zucchero, 2 uova, 500gr di farina, 3 banane mature, 1 cucchiaino di lievito, 1/2 cucchiaino di sale, 4 cucchiai di yogurt naturale, miele e zucchero a velo per guarnire

Sbattete il burro morbido con lo zucchero fino ad ottenere una crema. Aggiungete le uova e le banane ridotte in purea. Incorporate la farina, il lievito, il sale e lo yogurt. Sbattete tutto fino ad ottenere un impasto omogeneo senza grumi. Infornate in una pirofila alta da plum-cake a 180 C per circa 1 ora, 1 ora e mezza. Controllate con uno stuzzicadenti che sia cotto bene all'interno prima di rimuovere dal forno. Lasciate raffreddare nel forno spento con lo sportellino semi-aperto. Grigliate il pane se volete, cospargendolo prima di zucchero a velo. Fate lo stesso con le banane tagliate a pezzetti. Infine cospargete con un paio di cucchiaini di miele.

Sognando: sognare banane potrebbe rappresentare la metafora di un desiderio sessuale represso; sognare di mangiare banane indica che i vostri sforzi lavorativi saranno ricompensati.

Naturalmente: La banana è un frutto di cui ne esistono numeroso varietà (Musa paradisiaca, Musa sapientum, Musa nana, etc.), estremamente nutriente (20% di zuccheri, 60 kcal per 100gr) ed inoltre è ricca di vitamine A, B1, B2, C, PP, sali minerali (potassio, calcio, ferro, fosforo), carboidrati e ha proprietà remineralizzanti e regolarizzanti della flora intestinale. Per uso esterno la banana a effetti nutrienti e rigeneranti su pelli stanche. Possiamo sfruttarne le sue qualità preparando una maschera, schiacciando la polpa di una banana matura con una forchetta ed aggiungendo un pò di latte o panna (per un effetto più nutriente), fino ad ottenere una crema spalmabile sul viso. Lasciate agire per 10/15 minuti e risciacquate con acqua tiepida.

Haiku: Banana frozen - il sole dei tropici - e tu qui con me (Frank)



English please: Banana Bread with grilled banana



My Happy Parcel is on it's way flying to a secret destination. Have you sent yours yet?

Ingredienti: 125gr butter, 250gr sugar, 2 eggs, 500gr flour, 3 ripe bananas, 1 tsp baking powder, 1/2 tsp salt, 4 Tbsp natural yogurt, honey and icing sugar to decorate

Beat butter and sugar together until creamy. Add eggs and mashed bananas. Sift in flour, baking powder and salt, add yogurt and keep beating until you get a smooth mixture. Pour the miture into a oven tin at 180 C for about 1 hour, 1 hour 1/2. Check with a thootpick that is well coocked inside before you remove it from the oven. Let it cool in the oven with the door slightly open. Drizzle banana slices with icing sugar and do the same with the banana bread. Grill them on both sides and decorate with a couple of tsp of honey.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...