Labels

Labels

Categories

Categories

Pages

Advert

Advert22

Blog archive

Blog Archive

Featured Posts

Advert


Stats

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

13 April 2006



Prima di partire, un assaggio della tradizione pasquale inglese. Questi sono alcuni dei dolci tipici di Pasqua che le famiglie inglesi confezionano insieme ai loro bambini soprattutto perché divertenti da realizzare e buonissimi poi da mangiare. La famiglia inglese li mangia a colazione accompagnati con burro e marmellata. A noi sono piaciuti semplici così, riscaldati appena, soffici appena sfornati e croccanti il giorno dopo. All'interno ci si può sbizzarrire con pezzetti di frutta secca, frutta candita o uvetta. La mia idea era quella di farcirli con il cioccolato ma poi in vista delle grandi abbuffate, ho evitato. La ricetta originale è degna di essere seguita senza molte variazioni. La decorazione della croce può essere fatta con zucchero e latte oppure con semplice farina e latte. Ovviamente la prima è molto più buona. Buone feste a tutti!

Ingredienti
  • 350gr di farina bianca
  • 55gr di zucchero
  • 1 cucchiaino di noce moscata
  • 1 cucchiaino e mezzo di mixed spices
  • 1 pizzico di sale
  • 14gr di lievito secco in polvere
  • 120gr di frutta secca mista o uvetta o frutta candita
  • 170ml di latte
  • 1 uovo
  • 55gr di burro
Ingredienti per la decorazione
  • 2 cucchiai di latte
  • 150gr di zucchero a velo
Mettete la farina setacciata in una terrina capiente, aggiungete lo zucchero, la noce moscata, le spezie, il sale e il lievito mescolando bene. Riscaldate il latte e scioglietevi dentro il burro. In un'altra terrina sbattete l'uovo, aggiungete poi il latte e il burro e sbattete bene. Versate questo liquido nella terrina con la farina e mescolate bene con un cucchiaio. Versate il tutto su una spianatoia infarinata e lavorate questo composto per circa 5 minuti. Aggiungete piú latte se risultasse troppo secco e piú farina se risultasse troppo appiccicoso. Riportate la pasta in una terrina e mettetela a lievitare in un posto caldo per 45 minuti o fino a quando non avrá raddoppiato il suo volume. Riprendete la pasta e lavoratela nuovamente sulla spianatoia, questa volta aggiungendo la frutta candita o altro che deciderete di aggiungere. Dividete la pasta in 10 palline e mettetele su una teglia imburrata ed infarinata. Formate una croce con il coltello su ogni pallina. Mettete nuovamente a lievitare per altri 20 minuti. Riscaldate il forno a 200 C ed infornate per 15/20 minuti o fino a quando non si saranno dorati. Per la glassa, mescolate lo zucchero a velo con il latte fino ad ottenere una cremina omogenea senza grumi. Spennellatela tra le croci formate precedentemente e fate raffreddare.

Sognando: sognare di portare una croce indica complicazioni sentimentali; sognare di veder portare una croce indica nervosismo da controllare; sognare di trovare una croce indica maldicenze nocive.

33 comments:

  1. Continua pure a dire che tu e la perfezione siete molto lontane, ma i "fatti mi cosano", come diceva l'assessore romagnolo in Zelig.
    Le tue foto hanno senso estetico, gusto, perfetta costruzione dei particolari. Nulla è mai di troppo o fuori posto...
    Ti ricordo che io ho lavorato per un certo tempo con un fotografo specializzato proprio in food.
    Rob

    ReplyDelete
  2. Grazie del bellissimo modo di augurarci buona Pasqua! Ricambio caldamente anche se non ho a portata di mano panini così belli!! Auguri!!!

    ReplyDelete
  3. Pazzesco! Ho pubblicato i miei hot cross buns 1 ora fa!!
    Com'è piccolo il mondo!!!
    Mangiamo tutti Hot cross buns!!!!!
    :-))

    ReplyDelete
  4. Un altro post? Stakanovista :-)
    Bello svegliarsi e fare colazione con questi buns, soprattutto se qualcuno li cucina!
    Non ho mai lavorato con un fotografo, però mi associo al commento di Rovino.
    Brava!

    Ma cosa cosa c'è nel mixed spices?

    ReplyDelete
  5. Anch'io come Frank ti chiedo: cos'è mixed spices?

    ReplyDelete
  6. Ma dai?! Proprio non li conoscevo. Non sapevo che in Inghilterra facevano questi dolci a Pasqua. Effettivamente conosco molto poco l'inghilterra, purtroppo, ed è anche per questo che mi piace molto il tuo blog...spero ogni volta di poterne sapere di più...Auguroni! E buone vacanze nella bellissima Puglia, spero troverai bel tempo. Glo

    ReplyDelete
  7. maria giovanna, frank , le mixed spices sono un misto di spezie. generalmente
    si vendono in commercio giá mescolate tra di loro ed includono cannella,
    noce moscata, zenzero e chiodi di garofano in polvere
    . si usano per
    fare questi panini, ma anche per altri dessert come la famosa apple pie. esiste
    inoltre un'altro tipo di mixed spice per i piatti salati che contiene anche
    coriandolo e finocchio. dipende dalla marca che si compra, gli ingredienti possono
    variare ma i principali sono quelli elencati sopra. :)

    rovino , tu sei troppo buono, comunque grazie e un hot cross
    buns per te :)

    piperita :) é la magia dei blog!

    ciao gloria , questi si vendono anche al supermercato, come
    puó essere il nostro panettone o la nostra colomba. quelli del super sono iper
    morbidi, non li ho mai assaggiati ma non m'ispirano per niente. fatti in casa
    sono davvero saporiti, dovresti provare :) buone feste anche a te e un hot cross
    bun :))

    ciao graziella , grazie a te come sempre e salutami la vecia
    che oggi é latitante :)) baci

    ReplyDelete
  8. #Fiore: vuoi dire le 4 spezi e o le 5 spezie?? le ho comprate pochi giorni fa da Castroni. :-)))

    ReplyDelete
  9. Ma li avete visti i cucchiaini? Li abbiamo trovati pochi giorni fa in un negozio di anticaglie qui in Devon. Su uno c'e' il duomo di Milano (che bello) e sull'altro uno stemma che non ho riconosciuto? Che stemma e'?

    ReplyDelete
  10. La vera magia dei blogs...ho appena fatto zapping tra il blog di piperita e il tuo e pensavo che il pc non avesse trovato il link perchè zompettando da uno all'altro mi sono scontrata sempre in queste pagnottelle...hanno l'aria davvero appetitosa e anche un po' golosa!
    Passavo giusto per dirti che ho fatto i tuoi frollini di riso riadattati al tè verde! metà me li sono spazzolati a merenda, gli altri finiranno nel blog celiaco!
    hugs&cookies

    ReplyDelete
  11. L'argenteria di FDZ di questi ultimi tempi è veramente una finezza: very etno e original!
    Lo stemma dell'altro cucchiaino non potrebbe essere uno di quelli papali del 1500?Oppure di una casa nobiliare della Renania (ho detto una regione a caso)...
    By the way: molto molto belli, come anche il sotto-bicchiere della granita.

    Kisses.

    ReplyDelete
  12. ciao ape ! mi sa che hai proprio ragione. i cucchiaini erano 4, uno rappresenta il duomo di milano, l'altro roma con le sue lupe, poi firenze e questo mi era sconosciuto, ma credo sia come dici tu, rappresenterá cittá del vaticano? mah! li ho scovati in fondo ad una scatola di un negozio di antiquariato a Dartmouth. E chi l'avrebbe mai detto. Ho fatto un salto di gioia quando gli ho visti! mi piacciono moltissimo queste cose antiche :) grazie per l'aiutino! :) baci

    gaia , aspetto di vedere questa ricettina :) hai visto, oggi ci diamo tutti di hot cross :) del resto sono i dolci che vanno in questo periodo, ognuno poi ha la sua ricetta, quelli di piperita sembrano bellissimi anche loro :)

    dany , non so se sono 4 o 5, il mio era un mix sfuso, non confezionato. piú o meno sono quelle che ho elencato, poi 4 o 5 non so :)

    ReplyDelete
  13. Che dire: ci VEDIAMO prestissimo, aMMòre ;-)

    Felice Pasqua a tutti!

    ReplyDelete
  14. Felice Pasqua, Fiore :-)))

    ReplyDelete
  15. buona Pasqua fiore!!!

    ReplyDelete
  16. Che giorni pesanti... corri corri.. per andare dove, poi???:-)
    Cara Fiore poco tempo per i blog in questo periodo..
    Questi paninetti sono molto miam miam!!
    Grazie per la modifica al link.. e incrocio le dita!!
    Augurissimi a te e Gus Gus..ex rob sudoku!!
    Un bacione!!

    ReplyDelete
  17. saluti dalla soleggiata e calda Puglia!! :) buone feste a tutti! a presto :)

    ReplyDelete
  18. Ho fatto i panini oggi e mi sono divertita, impastare è molto rilassante e se lo fai in silenzio è un pò una forma di meditazione.
    Li mangeremo domani mattina con marmelade fatta in casa con la ricetta delle zie inglesi.
    Buona Pasqua pugliese.
    Mari

    ReplyDelete
  19. ciao Fiore! Pasqua al calduccio dunque.
    Buone feste!

    ReplyDelete
  20. Un tantinello in ritardo quindi l'augurio che ti faccio e che tu mi legga soltanto Martedì perchè in questi giorni eri assente per ragioni piacevolissime.
    un'abbraccio, Remy

    ReplyDelete
  21. Li ho provati ieri! l'aspetto e il sapore mi sono venuti bene, la consistenza invece un po' troppo "compatta"...i tuoi dalle foto sembrano molto soffici e leggeri!! dipende forse da come e quanto si lavora l'impasto? Comunque oggi li sto mangiando a colazione, dentro ci ho messo uvetta e pinoli...

    ReplyDelete
  22. Buona Pasqua un po' in ritardo! Ehi torna presto che sto in astinenza da ricette :)

    ReplyDelete
  23. Uhh io non ho mai commentato... ma trovo il tuo blog delizioso! Non sono un'esperta cuoca ma diciamo che mi sto applicando. Le tue ricette sono davvero sfiziose e la presentazione che ne fai accattivante!! Complimenti ^_^

    ReplyDelete
  24. Fiore torna perchè non so più dove lusingarmi gli occhi e farmi venire l'acquolina in bocca!Scherzo buona vacanze!

    ReplyDelete
  25. ciao! bellissimo blog di ricette :)
    posso linkarti da me?
    un bacio,
    Sarah

    ReplyDelete
  26. ciao anche a te sarah, anche il tuo blog é molto bello. passeró a trovarti :)

    ciao plopi , benvenuta e grazie :)

    lophelia , dipende anche da quanto li fai lievitare e poi cuocere. devono rimanere belli morbidi.
    baci :)

    ReplyDelete
  27. pasqua è lontanissima, ma ho proprio voglia di un hot cross bun! a norwich li mangiavo quasi tutti i pomeriggi.
    qui, in svezia, c'è la tradizione del "fika", la classica pausa con dolcetto e caffè ("fika" significa infatti "caffè" o "prendere un caffè", da una variante di "kaffe" letto a rovescio). domenica pomeriggio il fika sarà organizzato a casa mia e potrei proprorre i tuoi dolcetti.
    spero di essere all'altezza!
    ciao, giusi
    http://siamoastoccolma.blogspot.com

    ReplyDelete
  28. imparato molto

    ReplyDelete
  29. La ringrazio per Blog intiresny

    ReplyDelete
  30. quello che stavo cercando, grazie

    ReplyDelete
  31. leggere l'intero blog, pretty good

    ReplyDelete
  32. Perche non:)

    ReplyDelete

Grazie - Thank you!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...