Labels

Labels

Categories

Categories

Pages

Advert

Advert22

Blog archive

Blog Archive

Featured Posts

Advert


Stats

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

25 December 2005



Il classico Christmas Pudding natalizio, trasformato in una versione meno tradizionale ma non meno gustosa, anzi, a mio avviso molto meglio.

Ingredienti
  • 180gr di zucchero
  • 6 rossi d'uovo
  • 750ml di panna
  • 200gr di christmas pudding
  • 75gr di ciliegie glassate
  • 50gr di pistacchi non salati
  • palline argentate commestibili per decorare
Prendete una pirofila da plum cake o un'altra a vostra scelta, bagnatela appena con un po' di acqua, poi ricopritela con carta trasparente. Molto importante perché altrimenti sarà impossibile estrarre il gelato successivamente. Mettete lo zucchero e 4 cucchiai di acqua in un pentolino. Mescolate con un cucchiaio per sciogliere lo zucchero, portate ad ebollizione, poi cuocete per 3 minuti senza mescolare. Mettete da parte.
Con una frusta elettrica sbattete le uova fino a quando non saranno diventate gialle e spumose. Aggiungete piano piano lo sciroppo di zucchero sempre sbattendo con la frusta e continuate a sbattere fino a quando lo sciroppo non si sarà raffreddato.
In un altro contenitore montate la panna. Incorporate metà della panna nel composto con le uova. Prendete il christmas pudding e cuocetelo nel forno a microonde, sbriciolatelo ed incorporatelo all'altra metà della panna. Aggiungete i pistacchi tagliuzzati e le ciliegie intere. Mescolate i due composti insieme, versate nello stampo, coprite con la carta trasparente e mettete in frigo per almeno 6 ore. Al momento di servire, togliete il gelato dal frigo una decina di minuti. Per farlo stemperare potete versare dell'acqua calda in una bacinella ed immergere lo stampo per metà. Capovolgete su un piatto da portata e decorate con le palline argentate o altre di vostra scelta.

Sognando:
sognare ciliegie simbolizza onestá, veritá, dolcezza e buona fortuna. Vedere un albero di ciliegie rappresenta femminilitá e gioventú.

24 December 2005



Ancora indecisi sull'antipasto di Natale o Capodanno? Spero di no. Ma se lo siete, questa potrebbe essere un'idea. Veloce, semplice, alla portata di tutti e con ingredienti facili da reperire. Tranne il coriandolo, che potete eliminare del tutto o sostituire con un'altra spezia a vostra scelta.

Ingredienti per 6 usando bicchieri piccoli
  • 170gr di salmone affumicato
  • 50gr di formaggio morbido
  • 100gr di creme fraiche
  • il succo e la scorza di 1 limone
  • 1 avocado maturo, una manciata di coriandolo
Mettete il salmone nel mixer insieme alla crema, il formaggio morbido, la scorza del limone e metà del succo. Mixate bene per qualche minuto fino a formare una mousse morbida ed omogenea. Salate, pepate, mixate ancora, poi versate nei bicchieri e metteteli in frigo. Preparate l'avocado con il mixer, versate l'altra metà del succo di limone, il coriandolo, sale e pepe. Mixate bene e versate questo composto nei bicchierini.
Al momento di servire. togliete i bicchieri dal frigo una 10ina di minuti prima. Guarnite con un po' di salmone e qualche fogliolina di coriandolo.

Sognando: sognare salmone rappresenta determinazione; sognare salmone affumicato indica affari difficili; sognare di tagliare salmone indica difficoltà matrimoniali; sognare di comprare salmone indica ritorno di un amico; sognare di mangiare salmone indica disaccordi con una persona cara.

Vino: Franciacorta Satèn (Spumante Lombardo Metodo Classico meno gasato di uno spumante normale)

23 December 2005

Gingerbread Biscuits

Gingerbread, gingerbread, ginger everywhere! Come promesso, ecco la ricetta dei gingerbread biscuits, a gentila richiesta di pimms. Mi sembrava un po' brutto dare la ricetta senza verificarla. So here you have it. Si possono fare di forme svariate, non é detto che debbano essere a tema natalizio, ma visto che siamo sotto le feste... I miei angioletti sembrano piú dei fantasmi, ma l'importante é il pensiero. Ovviamente se non vi piace il ginger (zenzero), potete usare altre spezie, come ad esempio la cannella, con il vantaggio di profumare la casa e lo svantaggio di far arrivare tutto il vicinato a chiedervi che state cucinando di cosí buono! I buchi si possono fare prima o dopo, potete divertirvi ad appenderne qualcuno al vostro albero di natale, magari facendone anche alcuni a forma di palla e colorando a piacere. Buone feste a tutti!

Ingredienti per circa 20 biscotti:
350gr di farina, 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio, 2 cucchiaini di zenzero in polvere, 150gr di burro, 200gr di zucchero di canna, 2 cucchiai di sciroppo di zucchero, 1 uovo

Ingredienti per la guarnizione:
1 bianco d'uovo, 200gr di zucchero a velo, palline argentate commestibili


Gingerbread BiscuitsAccendete il forno a 190 C. Usate il mixer per formare la pasta o se non l'avete, fate tutto con le mani. Mettete quindi la farina, il bicarbonato, il ginger e il burro nel mixer e mixate per qualche secondo. Aggiungete lo zucchero, lo sciroppo di zucchero e l'uovo e mixate ancora fino a quando la pasta non si sará amalgamata e non avrá formato una palla omogenea. Prendetela, avvolgetela nella carta trasparente e mettetela in frigo per 15 minuti.
Infarinate bene il vostro piano di lavoro perché la pasta risulterá molto morbida e burrosa. Stendetela di circa 3mm di spessore con un mattarello ed iniziate a ricavare le vostre forme. Infornate per 8/10 minuti alternando le teglie. Fate raffredare per almeno 1 ora prima di passare alla decorazione.

Per la decorazione
esistono in commercio tubetti giá pronti anche di vari colori, ma se volete fare da soli, é molto semplice e anche piú Gingerbread Biscuitsnaturale. Prendete il bianco dell'uovo e sbattetelo con una frusta elettrica. Mentre sbattete, versate piano piano lo zucchero a velo e continuate a sbattere fino a quando non si sará addensato. Con la carta da forno formate un cono che andrete a riempire con questo composto. Tagliate la parte finale del cono Gingerbread Biscuitsdella larghezza che vi serve e cominciate a decorare i vostri biscotti. Se non sapete come fare il cono, potete sempre usare una pistola di plastica con il beccuccio sottile. Per le decorazioni colorate, dividete il composto ed aggiungete qualche goccia di colorante a vostra scelta.

Sognando: sognare un albero simbolizza nuove speranze, crescite e desideri. Sognare un albero di Natale indica gioie in casa.

22 December 2005


Ho sempre un po' di titubanze nell'attribuire l'origine certa di alcuni piatti, compresi i loro nomi. É accaduto con alcuni piatti giapponesi e capita anche in questo caso, quando non so definire bene se questo é un curry, se un piatto tipicamente thai, o se un'accozzaglia di entrambe. Siccome io personalmente non sono mai stata da quelle parti e sono quasi sicura, se non addirittura certa che lì é tutta un'altra storia, allora mi limito a chiamarlo thai style, tanto per dare un'idea. Tutto ciò per esempio anche per sottolineare il fatto che una pizza quattro stagioni in Italia contiene mediamente, carciofini, funghetti, prosciutto e magari una verdura. Ok. Non dappertutto sarà così, ma vi assicuro che non é così specialmente in Scozia dove credo di aver mangiato una delle peggiori pizze quattro stagioni della mia vita. La pizza in se non era male, ma il topping faceva ridere parecchio. Peperoni a striscioline, cipolla bianca a fette, funghetti (e qui ci siamo), e dulcis in fundo, un tocco veramente esotico: l'ananas. Più quattro stagioni di così si muore. E lì ho proprio pensato che magari un thailandese si sarebbe fatto due grasse risate se avesse letto che la zucca che non so nemmeno se lí si trova, é stata fatta come la farebbe lui. Preferisco evitare :)



Il wild rice é un tipo di riso nero a grani lunghi. Può essere usato in vari modi ma si usa spesso per accompagnare piatti importanti. Noto anche come "il caviale dei grani", deve essere cotto per almeno 45 minuti permettendogli letteralmente di esplodere. Il granello di riso, perderà quindi la sua corazza nera rivelando l'interno bianco comune a tanti altri tipi di riso. Ricco di vitamine, contiene più proteine del grano, ma ha un contenuto di grassi molto basso. Le foglie di kaffir sono foglie di un albero di limoni che cresce principalmente in Asia. Queste foglie vengono usate per preparare piatti Thai, Indonesiani, curry e zuppe. Somigliano alle nostre foglie di alloro secche ma profumano di limone.

Ingredienti
  • 800gr di zucca
  • 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
  • il succo e la scorza di 1 limone
  • 1 cucchiaio di salsa di soia
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 2 peperoncini rossi
  • 4 spicchi d'aglio
  • 1 pezzo di zenzero da 1cm circa
  • 2 cucchiai di olio vegetale
  • 2 cipolle rosse
  • 400ml di latte di cocco
  • qualche foglia di kaffir lime
  • una manciata di coriandolo fresco tritato
In una ciotolina versate la soia, il succo e la scorza di limone e lo zucchero. Mettete da parte. Riscaldate l'olio e soffriggete la cipolla tagliata a dadini. Aggiungete la zucca sempre tagliata a dadini e soffriggete ancora qualche minuto. Versate i peperoncini tagliuzzati, lo zenzero tritato, il composto di soia e limone, le foglie di kaffir ed il latte di cocco. Cuocete tutto per 20 minuti fino a quando la salsa non avrà preso un po' di consistenza e la zucca non si sarà cotta. Aggiungete il coriandolo tritato prima di servire e mescolate bene. Servite con riso basmati o wild rice.

Sognando: sognare riso rappresenta successo, prosperitá, fortuna e fertilitá. Sognare riso crudo indica progre progressi con il lavoro; sognare riso cotto indica spirito brillante; seminare riso indica ottima salute; raccogliere riso indica superamento di ostacoli; comprare riso indica contrarietà momentanee; cuocere riso indica amore per la casa; mangiare riso indica malessere di un familiare; spargere riso indica pericolo di rotture

Vino: bianchi aromatici leggermente dolci: Alto Adige Gewurtztraminer, Malvasia dei Colli Piacentini Abboccata
Il Gambero nero - Ricette dal carcereSono proprio contenta di essermi aggiudicata il pacchetto di Michele di Appunti di viaggio, che mi ha gentilmente spedito una copia del suo libro "Il gambero nero. Ricette dal carcere". Un libro fotografico e un ricettario per raccontare la vita quotidiana dei detenuti di un carcere piemontese.
L'ho proprio appena ricevuto e l'ho appena sfogliato ma mi piaceva dare una mia impressione a questo dono che intanto mi ha messo tutta una gioia addosso giá per il solo fatto di averlo ricevuto e che davvero mi ha reso felice. Le foto di Davide Dutto sono bellissime, tutte in bianco e nero, come anche il titolo suggerisce. La prima impressione che ho avuto é quella di un libro fatto e fotografato veramente bene, che emana calore ma anche tristezza. Le foto dei detenuti sono toccanti, fanno nello stesso tempo sorridere e commuovere. E mai come in questo caso si puó dire che la macchina abbia fotografato davvero l'anima di queste persone. Alcuni di questi ragazzi non hanno niente da invidiare a qualche fotomodello di Vogue. Ti domandi come mai uno cosí bello e coi capelli curati, non stia sfilando su una passerella. É bello vedere le facce di alcuni che hanno ancora la forza di sorridere, e questo fa riflettere.
Ci sono una trentina di ricette che sicuramente proveró. Per darvi un'idea, c'é il Risotto alla "permettete", oppure gli Spaghetti alla Santa Caterina o le Tagliatelle all'illibata e qualche altra ricetta esotica. I nomi sono giá tutto un programma. Veramente una gran fantasia. Sono sicura che questo libro ha portato un po' di felicitá anche a loro. Grazie mille Michele. Proprio bello.

Il gambero nero. Ricette dal carcere
Dutto Davide, Marziani Michele, DeriveApprodi Editore, Euro 19,00

21 December 2005



Un'idea diversa per chi non ama i cheesecake tradizionali che ad alcuni risultano anche un po' pesanti da mangiare o da digerire. Questi non si mettono nemmeno in forno, sono leggeri e li potete decorare a piacere e sbizzarririvi con i toppings. In perfetto stile inglese (quasi mi preoccupo con tutte queste ricette inglesi), i miei sono stati guarniti con la famosa mincemeat, che letteralmente significa carne tritata, ma in realtá é un semplice misto di frutta candita e uva sultanina, che ricorda vagamente (solo nell'aspetto) la carne tritata. Il mincemeat viene usato spesso per i dolci di halloween e poi per tutti quelli natalizi per riempire tortini o crostate o il christmas pudding. Ancora i cranberries protagonisti, non se ne puo' proprio fare a meno in questo periodo. Ma le alternative sono davvero tante. Pe esempio una potrebbe essere quella di fare un misto di frutti di bosco oppure di frutta di stagione, con un po' di brandy, un po' di zucchero, uva passa, e via. La seconda un po' piú goduriosa potrebbe essere al cioccolato. La crema rimane veramente morbida e digeribile quindi ci si puo' scatenare un po' sul ripieno, poi sono cosí mini che uno tira l'altro!

Ingredienti per 12 cheesecake : 200gr di biscotti secchi, 120gr di burro, 250gr di formaggio morbido, 200gr di creme fraiche, 75gr di zucchero a velo, 1 cucchiano di estratto di vaniglia, 100ml di panna montata, 75gr di cranberries, 4 cucchiai di brandy o rum, 275gr di mincemeat

Prendete una pirofila per muffins oppure dei contenitori di altro tipo e rivestiteli di carta trasparente. Operazione molto importante perché senza la carta sará impossibile rimuovere gli stessi dai vostri contenitori. Mixate i biscotti nel mixer fino a sbriciolarli completamente, poi aggiungete il burro e mixtate ancora per qualche istante. Versate questo composto nei contenitori ed appiattite bene con un cucchiaino formando bene i bordi. Mettete in frigo per almeno 30 minuti.
Preparate la crema mescolando insieme con una frusta la creme fraiche, il formaggio morbido, lo zucchero e la vaniglia. Montate la panna e incorporatela delicatamente al composto. Riempite gli stampini con questa crema e rimettete in frigo per almeno altri 30 minuti.
Mettete i cranberries in un pentolino con il brandy o il rum. Fate cuocere per una decina di minuti fino a quando i cranberries non saranno scoppiettati. Se necessario aggiungete altro brandy. Aggiungete il mincemeat e cuocete per un paio di minuti. Mettete da parte e fate raffreddare. Al momento di servire, rimuovete la carta delicatamente e direttamente nel piatto di portata, versate sopra il composto di frutta e servite.

Nota: Ricordatevi di tirare fuori i cheesecake dal frigo almeno una ventina di minuti prima di servirli, in modo che i biscotti non risultino troppo duri da mangiare.

Sognando: sognare formaggio fresco indica che avrete le giuste aspirazioni; sognare formaggio secco indica resistenza passiva; sognare formaggio grattuggiato indica contrararietà momentanee; sognare di mangiare formaggio indica salute in miglioramento

20 December 2005



Un'altra zuppetta per riscaldarci un po' le ossa e il cuore. Se non vi piacciono molto le spezie potete eliminarle, ma non eliminate la paprika né la guarnizione finale con il limone e il coriandolo, che secondo me danno proprio quel tocco in piú. La paprika poi fa piangere solo a sentirla nominare, ma é un vero toccasana per le vie respiratorie, raffreddori, influenze... Lo so, é una cosa vecchia come il mondo, a me lo ha sempre detto la nonna che il peperoncino o comunque il piccante, fa bene alla salute ed io ne mangio a kili da quando sono bambina. Basti pensare che lo metto persino sulle orecchiette, abbrustolito sul gas. Una vera bontá! Comunque questa é paprika, non so bene quale sia la differenza, ma per essere piccante é piccante. Al posto delle carote potete usare la zucca, se se ne trovano ancora in giro, oppure potete sempre sbizzarrirvi con qualche altro vegetale :)

Ingredienti: 450gr di carote, 25gr di burro, 1 pezzo di zenzero di circa 5cm, 1 cipolla, 1 punta di cucchiaino di turmeric, 1 punta di cumino in polvere, 1 porro piccolo, 1 punta di paprika piccante, 800ml di brodo vegetale, sale, pepe, la scorza di 1 limone, coriandolo per guarnire

Fate sciogliere il burro nella padella ed aggiungete lo zenzero, la cipolla, il turmeric, il cumino e soffriggete per qualche minuto. Aggiungete le carote tagliate a dadini, il porro affettato e cuocete per 5 minuti. Versate quindi la paprika, il brodo vegetale e portate ad ebollizione. Riducete la fiamma e cuocete per circa 25 minuti fino a quando la carota non si sará cotta. Fate raffreddare un po', poi versate tutto nel mixer o nel frullatore fino ad ottenere una crema omogenea. Riportatela in padella, riscaldatela, versate nelle coppe e guarnite con la scorza di limone e il coriandolo tritato.

Sognando: sognare limoni sulla pianta indica legami difficili; sognare un limone giallo indica nuove prospettive; sognare un limone verde indica timore e gelosia; sognare di spremere limoni indica spese impreviste; sognare di mangiare limoni indica fatiche inutili

19 December 2005



Impazzano ancora i cranberries. Ed io con loro. Qui il colore é assolutamente naturale, ed é una delle cose che mi attira di piú, in generale nel cibo, ma in particolare il colore rosso dei cranberries che poi diventa quasi fucsia. Inaugurando la nuova casa, non poteva mancare un dolce che mi rimettesse in sesto dopo tutte le energie consumate. Ci voleva si.

Ingredienti:
300gr di cranberries, 200gr di zucchero, 60ml di acqua, 285ml di panna, qualche goccia di essenza di vaniglia

Fate cuocere i cranberries con l'acqua, per 10 minuti. Mettete da parte e fate raffreddare. In un'altro pentolino riscaldate la panna con lo zucchero fino a quando quest'ultimo non si sia sciolto, senza far bollire. Fate raffreddare. Prendete i cranberries e passateli al mixer per qualche secondo. Se non vi piace sentire la consistenza dei cranberries, mixateli finemente fino a ridurli in purea, altrimenti procedete solo per qualche secondo.
Mescolate la panna e i cranberries ed aggiungete la vaniglia. Mettete quindi nella gelatiera e seguite le istruzioni, oppure mettete in un contenitore e quindi in freezer. Riprendetelo dopo 2 ore e mescolate bene con un cucchiaio di legno. Rimettetelo in frigo fino al momento di servire.

Sognando: i colori nei sogni rappresentano energia, emozioni e vibrazioni. In particolare il colore bianco indica buona salute; il rosso indica relazioni felici; il nero indica malattia in famiglia; il giallo indica tristezza passeggera e il verde indica speranze allettanti.

18 December 2005



Bubble and squeak, letteralmente "bolla e scricchiolio", è il nome di questo piatto che deriva appunto dai rumori che si sentono quando lo si cucina. Squeak in realtà sta più per quel rumore o suono tipico del burro che frigge. É una classica ricetta inglese, molto antica. Il piatto viene fatto utilizzando i "leftovers", ovvero gli avanzi del giorno prima o delle feste. Alle verdure si possono aggiungere gli avanzi di pollo o tacchino. Alcuni dicono che il piatto originale conteneva solamente carne di manzo e cavoli, altri dicono patate e cavoli ed altri ancora che li contenesse tutti e tre. A voi la scelta... Ottimo come brunch domenicale.
Ingredienti
  • 600gr di cavoletti di bruxelles
  • 400gr di patate
  • 100gr di burro
  • 1 cipolla
  • 1 uovo per ogni persona
  • 1 manciata di formaggio grattugiato
  • sale, pepe
Fate cuocere i cavoletti ed affettateli con pazienza uno ad uno. Fate cuocere le patate e riducetele in purea con l'apposito attrezzo o con una forchetta.
In una padella, fate sciogliere il burro e friggetevi la cipolla per qualche minuto. Aggiungete i cavoletti tagliati e cuocete ancora per 5 minuti. Fate raffreddare bene, poi unite i cavoletti al purè di patate, salate e pepate.
Quando tutto sarà ben freddo, formate delle frittelle con le mani e friggetele in una padella con 2 cucchiai di burro per 3 o 4 minuti l'una. Allineate queste frittelle in una pirofila imburrata e cuocete in forno per 15 minuti a 200 C.
Cuocete l'uovo all'occhio di bue e versatelo sulle frittelle. Servite caldo.

Per una versione un po' più light, evitate di friggere le frittelle nel burro, versate tutto in una pirofila imburrata, appiattite bene con una forchetta e mettete nel grill per una decina di minuti fino a fare dorare. Tagliate con cura e servite allo stesso modo. Il formaggio grattugiato non é nella ricetta originale, ma io ce l'ho messo per dargli più sapore.
Sognando: sognare bolle, rappresenta allegria, diverimento e gioia. Le bolle inoltre simboleggiano i desideri e le speranze.

Vino: Franciacorta Saten


Girovagando per il sito di Peperosso, ho scoperto questa iniziativa della quale ero all'oscuro. (colpa del mio trasloco che mi ha permesso di sbirciare veramente poco).
Si tratta di votare i migliori food blog dell'anno in 16 diverse categorie. Con mia grande sorpresa, sono stata inclusa nella categoria blog dell'anno/tema, ricevendo la candidatura da Pecora Nera, che ringrazio sentitamente :)
Riporto testualmente alcune informazioni a riguardo:

Chi può votare?
Tutti possono, ovviamente, compresi gli autori dei blog candidati. Anche se sarebbe opportuno farlo una volta sola. Il sistema riconosce il computer che ha già votato, ma non siamo mammolette, sappiamo che volendo, votare più volte si può. Sarebbe meglio non farlo, ecco tutto.
Dove vediamo come stanno andando le cose?
Qui.
Fino a quando possiamo votare?
Fino alla mezzanotte del 31-12-05.
E quando scopriamo i vincitori?
Subito dopo. Ma se ne parla il 2, d'accordo?
In che modo saranno festeggiati i vincitori?
Stiamo pensando a un'apposita cerimonia. Forse a Febbraio.
Quindi ci saranno dei premi?
Non abbiamo avuto tempo di pensarci, ma ci piacerebbe. Premi simbolici eh, non pensate a chissà che. Abbonamenti a riviste di settore, qualche libro, una copia della guida, pasta, olio, vino, salami, cose del genere. Anzi mettiamola così: può essere che tu lettore, buffa coincidenza, sia pure editore scrittore produttore ristoratore. O che semplicemente, pensi di avere qualcosa che potrebbe interessare un appassionato di vino e cucina. Allora scrivi una email a cosevostre@peperosso.info, e proponi il tuo premio. Un link al tuo sito è garantito, e se vuoi, sarai tu a presentare uno dei vincitori durante la cerimonia di premiazione. Ok?
Quali sono le categorie di Foodies 2005™?
1. Blog dell'anno. 2. Blog scritto da un cuoco. 3. Blog sul vino. 4. Notizie. 5. Foto-blog. 6. Blog scritto da un giornalista. 7. Blog di ricette. 8. Blog a tema. 9. Stile di scrittura. 10. Blog non italiano. 11. Design. 12. Recensioni di ristoranti. 13. Sito dell'anno/non blog. 14. Post [messaggio] dell'anno. 15. Premio alla carriera. 16. Peggiore post dell'anno.
A chi avete chiesto le candidature? Alberto Chinali, Paolo Marchi, Sigrid, Fiorenzo Sartore, Camillo Langone, Giampiero Nadali, Franco Ziliani, Simone Cargiani, Marco Bolasco, Pietro Pompili, Filippo Ronco, Tommaso Farina, Michele Marziani, Mara, Bruno Gambacorta.

Per andare alla pagine delle votazioni, cliccate qui E che vinca il migliore ! :)

17 December 2005



Mi diverte moltissimo tirare fuori forme di animali dai dolci. Anche se tarpare le ali ad una farfalla, é una cosa bruttissima! Queste farfalle le ho fatte qualche giorno prima di traslocare, segnano un po' la fine di un ciclo e l'inizio di un altro. Speriamo che portino bene :)

Ingredienti
  • 125gr di burro
  • 125gr di zucchero
  • 150gr di farina
  • 2 uova
  • 2 cucchiai di cacao in polvere,
  • 5gr di cioccolato fondente
  • zucchero a velo per spolverare
Ingredienti per la crema
  • 225gr di zucchero a velo
  • 200gr di formaggio morbido tipo philadelphia
  • la scorza di 1 limone
  • 1 cucchiaio di succo di limone
In una terrina mescolate tutti gli ingredienti secchi prima. Lo zucchero, la farina, il cacao in polvere. Aggiungete quindi il burro fuso, le uova e amalgamate bene. Infine il cioccolato fondente fuso. Riempite degli stampini per muffin con questo composto. Infornate a 180 C per 15/20 minuti. Lasciate raffreddare bene e preparate le crema.
Mettete il formaggio e lo zucchero a velo in una terrina e mescolate bene con una frusta, aggiungete la scorza di limone e il succo, sbattete fino a formare una crema omogenea.
Quando i muffin si saranno raffreddati, tagliate la parte superiore delicatamente con un coltello. Tagliate poi questa in due parti uguali per formare le ali. Mettete un po' di crema su ogni muffin e adagiate le ali sopra aiutandovi con altra crema per fissare bene le ali. Spolverizzate con zucchero a velo e servite.

Sognando: sognare una farfalla che vola indica che avete idee mutevoli; una farfalla morta indica pericolo nascosto; sognare una farfalla su un fiore indica illusioni piacevoli ma vane; catturare una farfalla indica affetti incostanti

14 December 2005



Lo so, é Dicembre, ancora gelato? Beh si, a me piace proprio mangiarlo in qualsiasi stagione, forse piú che in estate. Vai a capire! Anche perché qui in Inghilterra la stagione é un po' sempre la stessa, né troppo estate, né troppo inverno. Essendo "orfana di cucina" e soprattutto di tempo e tra poco anche di frigo, questo é proprio il minimo che ho potuto concedermi. I fichi semi dried si possono mangiare anche al naturale e sono soffici, non hanno bisogno di stare a mollo. Il gelato resta morbidissimo, forse grazie anche alla consistenza del miele. Da provare insomma. E da riprovare...

Ingredienti:
250gr di fichi semi dried, 100ml di miele, 135ml di panna, 50ml di latte


Piú semplice di cosí proprio non si puó. Mettete i fichi e il miele nel mixer e riducete tutto finemente per qualche secondo. Aggiungete la panna ed il latte e continuate a mixare fino a formare una crema. Mettete nella vostra gelatiera e seguite le istruzioni.

Se non avete la gelatiera o se come me l'avete ma non vi piace moltissimo, potete usare lo stesso contenitore (o uno diverso, l'importante é che si possa mettere in freezer) dove andrete a versare il composto. Mettete in freezer per 2 ore poi prendetelo e mescolate bene con un cucchiaio. Rimettetelo in freezer e tiratelo fuori qualche momento prima di servire.


Sognando:
sognare gelato di frutta indica rientro di denaro; gelato al caffè indica appoggi preziosi; gelato di crema indica illusione ingannevole; mangiare gelato indica legami sicuri; vendere gelato indica capacità di collaborazione

Ed eccoci! Ci siamo. L'avete aspettato, l'avete pensato e sognato di notte e finalmente é arrivato. Il vostro nome segreto dovrebbe aver raggiunto la vostra casella di posta! Se non lo avete ancora ricevuto fatemelo sapere.
Ricordo che tutti i pacchetti vanno spediti entro e non oltre il 6 gennaio 2006 e a mezzo raccomandata/assicurata/Ups o qualsiasi altra cosa piú sicura di una semplice prioritaria. Quando lo avete spedito sarebbe gradita una email di conferma in modo che io possa comunicare/vi l'avvenuta spedizione. Quindi state all'erta e occhio al camino!
Adesso sbizzarritevi con le idee, le carte colorate e i fiocchetti. Guardate bene le scadenze ed evitate cose che potrebbero andare a male. Non é il valore di ció che mandate che conta, ma il pensiero di aver donato alla stessa maniera in cui avreste voluto ricevere.
É severamente vietato contattare il vostro nome segreto almeno fino a quando non avrá ricevuto il vostro dono. Altrimenti si rovina la sorpresa no?! :)
Se avete dubbi fatemelo sapere e saró io stessa a chiedere senza svelare nomi. Ecco spero si sia capito che é una missione top secret :D
Adesso vado a preparare il mio...e che Royal Mail ce la mandi buona!

8 December 2005

Aggiornamento: Prolunghiamo di un giorno l'invio del proprio indirizzo di posta. Quindi potete continuare a mandare i vostri indirizzi (e questa volta é proprio l'ultima) fino alla mezzanotte di martedí 13 dicembre 2005. I pacchetti vanno spediti entro e non oltre venerdí 6 gennaio 2006 e tutti tramite raccomandata/assicurata/Ups qualsiasi cosa sia piú sicura di una semplice spedizione.

Questa cosa nasce quasi per scherzo e un po' no. Gourmet ha inziato a parlare di pacchetti da piú di una settimana, ne abbiamo riparlato anche oggi ed io sono giorni che penso a questa cosa e a come organizzarla. Allora mi é venuto in mente che potremmo usare lo stesso meccanismo dell'Euro blogging by post.

Il metodo é semplice ed é forse un po' piú divertente che mandare pacchetti ad una persona che ci sta piú simpatica di un'altra. (I doni extra valgono comunque!)

Chiunque puo' partecipare! Mandate un email al mio indirizzo di posta elettronica fiordizucca at gmail punto com con il vostro indirizzo vero di casa, lavoro, scuola, o qualsiasi posto dove potete recapitare questo dono e l'indirizzo del vostro blog. Nel soggetto ricordatevi di scrivere pacchetto felicitá.

Visto che si parla di food bloggers, penso che sia carino attenersi a doni che riguardano il cibo e che si possa poi utilizzare nel corso dei mesi successivi. Puo' essere un ingrediente piuttosto che un libro di cucina (Gaia ne ha comprati di bellissimi! lol), una tazza, o un bicchiere o persino un fagiolo simbolico. Insomma, quello che uno si sente, l'importante che lo senta.

La cosa piú diverente é che nessuno saprá che cosa gli sará inviato e soprattutto da chi (almeno fino a quando non riceverá il pacchetto!). Se mandate i vostri indirizzi entro questo weekend, ci si puo' organizzare in tempo per quasi prima di natale. I pacchetti direi che si possono spedire fino alla befana, visto che molti di noi saranno impegnati in vacanze, preparativi, shopping, litigi sugli antipasti, e cosí via. Importante é impegnarsi a mandarne uno. Riceverete un email con il soggetto pacchetto della felicitá e l'indirizzo della persona a cui mandare il vostro dono.

Accorrete numerosi e ricordate, non é importante ció che si riceve, l'importante é dare! ;)

Nota: conviene forse dire che é preferibile non inviare cibi o ingredienti che vanno a male visto che molti potrebbero essere in vacanza e ritirare il pacco dopo qualche giorno o giorni. Guardate bene le scadenze :)

Nota2: Potete spedire i vostri indirizzi fino a martedí sera, 13 Dicembre. Affrettatevi! :)

Nota 3: Se avete allergie o intolleranze alimentari, specificatelo nell'email che inviate con il vostro indirizzo.

Don't speak Italian? Not a problem!

We are basically having a bit of fun by sending a small gift to whoever wants to take part and passes by.
The idea is similar to the Euro Blogging by Post. You send me your real address by email at fiordizucca at gmail dot com along with your blog address. I then mix up the addresses and send you the address of somebody else, which is the person you will send the parcel to. The gift can be anything you want, but best if its food related. It can be a book, an ingredient, even a symbolic azuki bean will do fine. Its up to you. The most important thing is that you committ yourself to send a gift to someone, as you will receive one yourself. Send your address possibly by Monday night, December 13th. Parcel can be sent up until January 6th, as many of us might be busy with christmas shopping, holidays and such. So write to me and send a bit of love to someone you don't even know!



Uno dei modi piú semplici per consumare patate in una versione un po' english. Al posto del bacon potete usare la pancetta e vi potete sbizzarrire con le varie combinazioni di frutta secca. Nonostante io prediliga ingredienti freschi, mi viene in mente per esempio che chi non ha tempo di fare bollire due patate, puó sempre utilizzare i preparati giá pronti che richiedono solamente l'aggiunta di acqua. Nella patria della patata se ne vendono moltissimi, orrendi, ma alcuni non sono malvagi. Fermo restando che la patata nature é sempre meglio.

Ingredienti:
450gr di patate, 200gr di bacon, 1 cipolla, 40gr di burro, 1 cucchiaio di salvia, 125gr di frutta secca, 100gr di farina, 4 uova, 75gr di formaggio Gruyére, 1 pizzico di noce moscata, sale, pepe

Riscaldate il forno a 180 C. Scottate le patate in acqua per una ventina di minuti. Poi spellatele e riducetele in purea con una forchetta o con l'apposito smasher. Mettete la frutta secca a bagno per una mezz'ora in acqua bollente. Io ho usato fichi ed albicocche, ma la scelta é vasta, dipende dai gusti e da quello che avete a disposizione.
In un pentolino soffriggete con un metá del burro il bacon tagliato a pezzetti e la cipolla. Quando questi si saranno rosolati bene aggiungete la frutta secca tagliata a pezzettini e la salvia. Cuocete per una decina di minuti fino a quando non si saranno amalgamati bene e fate raffreddare.
Nella terrina delle patate, aggiungete la farina e lavorate bene con la forchetta. Aggiungete le uova mescolando bene, poi il formaggio tagliato a pezzetti, il sale, il pepe, la noce moscata e il composto preparato con il bacon e la frutta secca.
Imburrate una terrina rotonda a cerniera e versate tutto all'interno. Cuocete per 1 ora o fino a quando non si sará ben dorata. Fate raffreddare bene prima di tagliare, meglio come sempre, mangiata il giorno dopo.

Sognando:
sognare patate simbolizza pigrizia e stupiditá. Il puré di patate suggerisce che avete problemi di carattere finanziario. Vedere patate nel secco indica miglioramenti economici; raccogliere patate indica che avrete una visita piacevole; comprare patate indica rendimento nel lavoro; sbucciare patate indica che supererete le difficoltà; le patate lesse indicano soddisfazioni da un figlio; patate fritte indicano mancanza di comprensione; patate grosse indicano rientro di denaro; patate piccole indicano imbarazzo momentaneo; la fecola di patate indica che avrete una visita piacevole

Vino: bianchi secchi fortificati: Sherry Fino (Spagna), Madeira Sercial (Portogallo) bianco semisecco: Riesling Kabinett Halbtrocken (Germania)

7 December 2005



Non lasciatevi ingannare dalla bontá di questa bontá. Le quantitá della ricetta sono per 4/5 persone. Io non farei coppe molto grandi, tipo questa che vedete nella foto. Sará che non sono stata benissimo, sará la panna inglese che é una mappazza, ma a me é sembrato troppo. Quindi regolatevi di conseguenza, meglio porzioni un po' piú piccole e che vi rimanga la voglia di rimangiarlo.

Ingredienti per la mousse: 125gr di panna, 60ml di latte, 1 rosso d'uovo, 25gr di zucchero, 5gr di matcha, 250ml di acqua, 1 cucchiaino di gelatina in polvere
Ingredienti per la salsa di lamponi: 50gr di lamponi, 1 cucchiaino di gelatina
Ingredienti per la panna e azuki: 125gr di anko, 125ml di panna montata


Per fare la mousse
sciogliete la gelatina in acqua o seguite le indicazioni della vostra gelatina. Riscaldate il latte e la polvere di matcha mescolando bene con una frusta per evitare i grumi. Portate ad ebollizione e togliete subito dal fuoco. Aggiungete la gelatina e mescolate bene. Sbattete l'uovo con lo zucchero e mescolate questo al composto precedente. Montate la panna ed incorporatela velocemente. Versate nei bicchieri e mettete in frigo.

Per fare la salsa di lamponi sciogliete la gelatina in acqua. Frullate i lamponi o schiacciateli bene con una forchetta. Mettete la gelatina e i lamponi in un pentolino e riscaldate fino ad ottenere una salsa corposa. Riprendete i bicchieri dal frigo e versate la salsa di lamponi delicatamente in ogni bicchiere. Rimettete in frigo.

Al momento di servire montate la panna e mischiate con l'anko. Versate nei bicchieri e guarnite con i lamponi.

Sognando: sognare panna montata indica affari fruttuosi; mangiare panna indica che avete paura delle novitá

6 December 2005



Ingredienti: 125gr di azuki, 125gr di zucchero, acqua, 1 pizzico di sale

Per prima cosa si mettono i fagioli a bagno per tutta la notte. Il giorno seguente si sciaquano bene e si cuociono normalmente come qualsiasi legume. A cottura ultimata si elimina l'acqua in eccesso e si coprono i fagioli con acqua pulita. L'acqua deve essere a filo con i fagioli. Si porta ad ebollizione e si aggiunge lo zucchero e il sale. Si lascia cuocere fino a quando non avrá raggiunto la consistenza desiderata (circa mezz'ora per le quantitá indicate sopra). Considerate che come qualsiasi conserva, una volta fredda diventa piú densa.
Una volta raffreddata, sta a voi decidere se volete passarla al mixer per ridurla in pasta oppure se lasciarla cosí a metá. Dipende dall'uso che ne andrete a fare.
La mia l'ho accompagnata ad una mousse di matcha con salsa ai lamponi...

Sognando: sognare fagioli rossi indica che avrete critiche; i fagioli piccoli indicano piccoli guadagni, mentre i fagioli grandi indicano che sarete ingannati da una donna

5 December 2005



Il classico pranzo domenicale pugliese. Le orecchiette! Nell'attesa di ricevere la ricetta delle orecchiette con la farina di castagne, non ho resistito alla tentazione di farmene un po' nella versione classica, per riprendermi dall'attacco di influenza che oggi per fortuna é solo un brutto e lontano ricordo (brodino a parte). L'aggiunta delle palline di carne, conferisce un tocco ancora piú ricco a questo piatto che invece é povero nel senso delle materie prime usate. A casa mia la nonna Rosa faceva le orecchiette ogni domenica o sabato sera. Ne faceva per otto persone e nella metá del tempo che io ne faccio per quattro.
Ho il ricordo della messa della domenica, della predica del prete e della fretta di andare a casa per mangiare almeno due piatti di pasta. Io facevo sempre il bis. C'era questo profumo di sugo che circondava tutto il paese, casa per casa, dall'odore poi si riusciva a capire che tipo di sugo la vicina aveva preparato. Una cosa d'altri tempi. A volte si aiutava la nonna a fare le palline, ma erano piú quelle che mangiavamo che quelle che si faceva. Da piccola mangiavo anche la pasta cruda, in particolare quella ripiena. Poi ho capito che prima, é meglio cucinarla! :)

Ingredienti per la pasta: 500gr di farina di semola di grano duro, acqua quanto basta
Ingredienti per le palline: 250gr di carne macinata, 50gr di pane grattato, 20gr di parmigiano grattuggiato, 1 uovo, basilico tritato, sale, pepe, olio

Per fare le palline, mescolate tutti gli ingredienti in una terrina amalgamando bene con le mani e formate delle piccole palline di carne. Piú piccole sono, meglio é. L'idea é quella che la pallina si vada ad infilare nell'orecchietta, quindi regolatevi di conseguenza in base alla grandezza delle vostre.
Una volta fatte, vanno passate in padella con un po' d'olio. Non vanno fritte, ma dorate quanto basta per un paio di minuti.
Dopodiche fate il sugo normalmente usando i pelati o la passata di pomodoro e fate cuocere per una mezz'ora, fino a quando i pomodori non si siano cotti.
Qui trovate un piccolo filmatino da scaricare per chi si volesse cimentare nel fare le orecchiette. (4Mb) É importante che la pasta non sia troppo elastica, ma nemmeno troppo secca. Bisogna trovare il giusto equilibrio e soprattutto provare, provare e riprovare, che alla fine ci si riesce :) Fare le orecchiette a rallentattore é molto piú difficile che farle normalmente, quindi magari riguardando il filmato piú volte riuscirete a capire meglio i passaggi. Good luck!

Nota:
per salvare il filmato sul vostro disco dovete cliccare sul link con il tasto destro del mouse e scegliere l'opzione "salva link con nome" o "save target as".

Sognando:
sognare la pasta al sugo indica che dovrete evitare le provocazioni

Vino: rossi pugliesi come Primitivo, Salice Salentino ecc..

3 December 2005



Questo l'ho mangiato qualche giorno fa, quando stavo meglio di come sto oggi. Ma me ne mangerei uno subito, segno che sto giá molto meglio di ieri! Altro che brodino, uff! É tempo di cranberries qui in Inghilterra. Ho aperto qualche giorno fa con uno shake analcolico e ricostituente, una cosetta da bere nella pausa pranzo. Questo invece é un dolce particolare e soprattutto veloce da fare. Un dessert con la sorpresa direi, perché mentre lo mangiate, trovate i pezzi dolci di meringhe qua e lá, una squisitezza. Ho utilizzato metá delle more sotto spirito raccolte ormai piú di un mese fa ma si puó tranquillamente fare utilizzando solo cranberries.

Ingredienti per 4 : 300gr di cranberries (o metá cranberries e metá more), 3 cucchiai di zucchero di canna, 1/2 cucchiaino di zenzero fresco grattuggiato, la scorza di 1 arancia, il succo di 2 arance, 500gr di yoghurt greco naturale, 8 piccole meringhe

Mettete i cranberries in un pentolino con lo zucchero, lo zenzero, il succo e la scorza delle arance e portate ad ebollizione. Abbassate la fiamma al minimo e cuocete per 15 minuti. Fate raffreddare bene.
Prendete le meringhe, spezzettatele grossolanamente e mescolatele allo yoghurt. Quando i cranberries si saranno raffreddati bene, incorporateli allo yoghurt tenendo da parte un cucchiaio per porzione da mettere alla fine su ogni coppa. Potete cuocere i cranberries qualche ora prima e servire poi questo dessert al momento.

Sognando:
sognare zenzero indica sicurezza ed agiatezza nella vostra vita.

2 December 2005



Carissimi bloggers,

purtroppo fiordizzucca non sta molto bene e non puo' pubblicare una delle sue fantastiche ricette.
Prendo dunque l'occasione al balzo per dimostrare alcune delle mie qualita' in materia di cibo e cucina.
Ho preparato per lei questo piatto dalle antichissime origini popolari.
Pare che brodini vegetali siano stati trovati nelle piramidi di Tutankamon e che Socrate fosse ghiotto di brodini di carote ed erbe naturali.
Le patate pero' vennero introdotte nella ricetta solo dopo la scoperta dell'america. L'uovo di Colombo.
In Inghilterra invece delle patate crude si aggiungono al brodo le patatine fritte. De gustibus.
La preparazione non é delle piú semplici.
Sbucciate due patate e una carota e fatele a pezzettini. Mettetele nella pentola insieme al dado di brodo vegetale, aggiungete l'acqua e bollite per un quarto d'ora.
Il mio segreto é quello di aggiungere a metá cottura un pizzico di prezzemolo per poi accorgermi che é coriandolo e toglierlo.

Sognare che tuo marito ti prepara il brodo significa avere bisogno di affetto, sognare di bere brodo significa malattia in arrivo, bere il brodo significa che la malattia e' arrivata, se vostro marito vi prepara il brodo significa che proprio vi ama. Perdonatelo se fa schifo.


Per kaki (柿), s'intende il frutto prodotto dalla pianta kaki. Pianta originaria della Cina settentrionale (il cui frutto é anche chiamato "la mela d'oriente) si é diffusa poi in Giappone dove ancora oggi é considerata la pianta dalle sette virtù. La prima é la sua lunga vita, la seconda la grande ombra, la terza la mancanza di nidi tra i rami, la quarta l’assenza di tarli nel legno, la quinta la possibilità di giocare con le sue foglie indurite dal gelo, sesta la qualità delle foglie da cui si ricava un bel fuoco, e settima la possibilità di usare le foglie come concime per la terra. Tipicamente autunnale come frutto, anche se ormai si trova tutto in qualsiasi periodo dell'anno, il kaki é ricco di vitamina C e di potassio. Di solito quando li compro, li lascio lì per un paio di giorni per farli maturare un po', se non lo sono già, per fargli perdere il gusto tanninico.

Ingredienti per la gelatina al latte
  • 125ml di latte
  • 1 cucchiaio di gelatina in polvere
  • 1 cucchiaio di zucchero
Ingredienti per la gelatina al kaki
  • 4 kaki
  • 1 cucchiaio di gelatina in polvere
  • 60ml di acqua
  • 80gr di zucchero
  • 2 cucchiai di Porto
Per la gelatina al latte. Mettete la gelatina e il latte in un pentolino, mescolate bene con una frusta fino ad ebollizione. Riducete subito la fiamma allontanando il pentolino dal fuoco ed aggiungete lo zucchero. Mescolate a fuoco basso fino a quando lo zucchero non si sarà sciolto completamente. Distribuite nei bicchieri, fate raffreddare e mettete in frigo.
Per la gelatina di kaki. Sciogliete la gelatina nell'acqua a fiamma bassa. Sbucciate i kaki, togliete i semi, e metteteli in un mixer riducendoli in purea finissima. Versate la purea nella gelatina e riportare sul fuoco. Aggiungete lo zucchero e il Porto e sempre mescolando, fate cuocere fino a quando lo zucchero non si sarà sciolto completamente. Circa 3/4 minuti. Versate la gelatina di kaki su quella al latte e rimettete in frigo a solidificare. Servite a piacere con un po' di panna o al naturale.

Sognando: sognare un porto di mare indica che i vostri sforzi saranno ricompensati

1 December 2005



Nell'attesa che arrivi l'estate, mi rallegro con i colori e il sapore estivi della papaya e dell'arancia. Shake it, shake it baby!

Ingredienti: 140gr di papaya, 120ml di succo d'arancia, 1 cucchiaino di miele, 1 cucchiaio di succo di limone

Tagliate la papaya in due, rimuovete i semi e sbucciatela. Mettete tutti gli ingredienti nel frullatore e mixate per 15 secondi. Piú semplice di cosí!

Sognando:
la frutta nei sogni rappresenta la lussuria e la sessualitá


Questi pomodori secchi arrivano dalla Turchia, li avevo comprati qualche mese fa su un sito di un negozio online che ha sede nel Devon: Greenline . Qui ho anche comprato la mia scorta di farina di semola di grano duro, perché neanche a dirlo, i rivenditori italiani non mi hanno nemmeno degnata di una risposta! In questo sito si trovano tutte le farine possibili e quasi immaginabili. Il tutto, rigorosamente organic.

Ingredienti per la sfoglia
  • 200gr di farina bianca
  • 200gr di farina di semola di grano duro
  • 2 cucchiai d'olio
  • 1 cucchiaio di lievito in polvere
  • 1 cucchiaino scarso di sale
  • 1 cucchiaino scarso di zucchero
  • acqua tiepida quanto basta
Ingredienti per il ripieno
  • 200gr di pomodori secchi (oppure secchi sottolio)
  • 1 cucchiaio di capperi
  • 5/6 filetti d'acciuga
  • 80gr di olive nere snocciolate (o miste a verdi)
  • 4 cucchiai di grana grattugiato
  • olio quanto basta
  • 1 pizzico di sale
Fate la pasta per la sfoglia e mettetela a lievitare per almeno 1 ora o fino a quando non avrà raddoppiato di volume. Nel frattempo preparate gli ingredienti per il ripieno. Se usate pomodori secchi metteteli a bagno in acqua caldissima per almeno 20 minuti. Strizzateli e metteteli in una terrina insieme agli altri ingredienti. Mescolate bene aggiustando con un pizzico di sale o a seconda di quante acciughe mettete tenetevi comunque bassi con il sale per non rischiare.
Riprendete la pasta e formate una sfoglia rettangolare di almeno il doppio della teglia che userete. Se la vostra teglia é rotonda formate invece due palline e da queste ricavate due dischi di sfoglia. Riempite con il ripieno, coprite bene i bordi, appiattiteli con la forchetta ed infine forate sempre con questa per far entrare l'aria all'interno. Spennellate con olio d'oliva ed infornate a 200 C per 25/30 minuti fino a quando non si sarà bene arrossata. Fate raffreddare un po' prima di tagliare e servite.

Sognando: sognare olive sull'albero indica contratti vantaggiosi; raccogliere olive indica buon rendimento nel lavoro; vederle raccogliere indica soluzioni difficili; portarle al frantoio indica successo immediato; comprare olive indica emozioni improvvise; mangiarle indica offerte vantaggiose da accettare; olive verdi indicano stato di salute buono; olive nere indicano rapporti imbarazzanti; olive sott'olio indicano disappunti per una lettera

Vino: Salice Salentino Rosato o altri rosati pugliesi oppure Cerasuolo di Vittoria (rosso siciliano)
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...