Labels

Labels

Categories

Categories

Pages

Advert

Advert22

Blog archive

Blog Archive

Featured Posts

Advert


Stats

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

11 January 2006



Qualche tempo fa si era parlato di un certo ghee. Ivano me lo aveva suggerito per fare una focaccia morbida che non ho ancora avuto modo di sperimentare. Io nemmeno a farlo apposta l'avevo comprato qualche giorno prima senza sapere nemmeno bene cosa fosse ma l'avevo visto citato in una ricetta indiana e ho pensato che mi poteva servire prima o poi... Ed eccolo nelle patate.

Ma cos'é il Ghee?
Molto usato nella cucina tradizionale indiana, il ghee é burro chiarificato ottenuto dalla chiarificazione del burro, l'acqua e gran parte delle componenti solide vengono eliminate, ben tollerato quindi da chi è allergico al lattosio. Quando sciolto appare un po' più denso del burro normale ed anche molto giallo, ma é bello da vedersi. Il sapore é quasi dolce e decisamente diverso dal burro. Si conserva bene anche a temperatura ambiente ed é più digeribile. Premesso che per me l'olio é insostituibile, credo che il ghee sia un buon sostituto del burro stesso e della margarina.

Ingredienti
  • 1kg di patate
  • 60gr di ghee sciolto
  • 2 spicchi d'aglio tritati
  • 1 cucchiaino di zenzero fresco tritato
  • 2 cucchiaini di semi di mostarda
  • 2 cucchiaini di garam masala
  • 2 cucchiaini di cumino in polvere
  • 1 punta di paprika piccante
  • 1/2 cucchiaino di pepe nero macinato
  • 1/2 cucchiaino di sale
Pelate le patate e tagliatele in 4. Riunite le patate con tutti gli altri ingredienti in una teglia da forno antiaderente abbastanza larga. Mescolate tutto bene per fare amalgamare le spezie. Cuocete in forno a 240 C dai 15 ai 20 minuti mescolando almeno una volta. Assicuratevi che siano ben cotte infilando uno stuzzicadenti o una forchetta. Servite ben calde.

Sognando:
sognare patate simbolizza pigrizia e stupidità. Sognare patate nei sacchi indica che ci sarà un miglioramento economico; sognare di raccogliere patate indica che avrete una visita piacevole; sognare di comprare patate indica che avrete rendimento nel lavoro; sognare di sbucciare patate indica che supererete certe difficoltà; sognare patate fritte indicano mancanza di comprensione.

Vino: bianco aromatico: Gewurtztraminer (Alto Adige, Alsazia, Germania)rosso: Cotes du Rhone (Francia-Rodano Meridionale) o Primitivo pugliese

18 comments:

  1. Buongiorno Fiore!
    Grande questa ricetta facile e appetitosissima. Per me è molto utile poichè non so mai bene come cucinarle queste patate, e purtroppo poi le patate ripassate in padella che mi piacciono tanto non mi riescono proprio...sobh!
    Grazie e ciao!

    ReplyDelete
  2. buongiorno a te Francy!
    credo che una delle cose che mi piace di piú di questa ricetta é il fatto che le patate si cuociono veramente e in poco tempo. certo stiamo parlando di 240 gradi, sará per quello che a me non sono mai venute ben cotte e dorate le volte precedenti. il forno lo tenevo sui 200 e anche dopo ore 'ste patate non cuocevano mai. ero sempre costretta a farle bollire prima e poi passarle al forno.
    proveró altre varianti e magari con l'olio anche, per capire dove sta il trucco! :))

    ReplyDelete
  3. Foto Meravigliosa!
    Bellissima!

    E le patate devono essere buonissime!!! Ne mozzicherei una ora!

    Anch'io ho letto molto sull'uso del ghee, sui miei libri con ricette "esotiche";)...ma non l'ho ancora mai provato!
    Magari lo provo con ste patate!

    ReplyDelete
  4. io le faccio simili ,ma in padella e non al forno...mi sa che sono più buone al forno :o)))
    ti faccio una domanda ma se compero dello zenzero fresco e lo surgelo ci sono controindicazioni? nel senso rimane buono?

    ReplyDelete
  5. ciao lucia, ma perché lo vuoi surgelare? se lo tieni in frigo solitamente si mantiene fino a un mese. non credo ci siano controindicazioni, penso sia come tutti i cibi surgelati, perdono un po' di sapore. non ho mai provato a surgerlarlo perché qui si vende un po' ovunque e poi appunto in frigo mi dura un bel po'. ma se lo congeli ti conviene spellarlo, tagliarlo a pezzi della grandezza che di solito usi altrimenti la vedo dura poi, diventa un pezzo di ghiaccio. :)

    ReplyDelete
  6. Queste si' che mi ispirano! ben diverse da quelle dello zum Engel...quasi quasi mando le due foto all'angioletto affarista dell'albergo!

    La foto e` bellissima...perfetta.


    Bacio

    ReplyDelete
  7. elisa! da quanto tempo!
    é sempre un piacere vederti da queste parti :)
    qualcuno cantava una volta...
    zum, zum zum zum zum, zum, zum zum zum zum! perec ne saprá qualcosa :))

    ReplyDelete
  8. Bellissime patate Fiore , vedi che è buono il ghee !!! prova ad usarlo , soprattutto per i sofritti , prendono un altro colore e aroma , se poi ci fai un soffritto di cipolla e spezie sembra proprio di stare in un ristorante indiano :)))
    La foto è veramente bella , ha una luminosità stupenda , e perfetta l'angolatura , per favore dimmi i tuoi segreti , io ancora non ci riesco bene come vorrei , molti mi hanno detto di non usare il flash ma solo la luce naturale , ma io cucino quasi sempre di sera , se comperò una lampada apposta da studio fotografico , cosa mi consigli ?? il flash illumina bene ma appiattisce tutti i colori naturali !!! dimmi dimmi fiore

    ReplyDelete
  9. ciao ivano!

    premetto che di fotografia non ci capisco niente. tempi, esposizioni, altri termini che nemmeno conosco, non sono il mio forte. io vado ad occhio e certe volte ho anche c... fortuna diciamo. :))

    premesso questo, osservo molto e se guardi le mie foto iniziali, a parte che usavo una piccola macchina da 1.2 mpx, le foto erano fatte con il flash e di sera ed erano piuttosto scarse.

    credo che il mio "segreto" sia proprio quello che tu stesso hai menzionato. faccio le foto solo di giorno e con luce non diretta del sole. che poi questa e' la patria giusta perché non c'é quasi mai! :)

    non uso piú il flash e ahimé si, mi serbo il mangiare serale per fotografarlo il mattino seguente. alcune cose si possono ancora fotografare, altre no perché perdono di colore e brillantezza. altre volte cucino durante il giorno e quindi fotografo direttamente in giornata. lavorare da casa ha i suoi vantaggi.
    non vedo l'ora peró che arrivi l'estate e che le giornate si allunghino, piú luce serale, almeno fino alle 9!

    non ho mai provato con la lampada (vedi sopra, non so nemmeno come sia fatta), ma se cucini solo e sempre di sera allora ti conviene fare un tentativo.
    e poi devi provare, provare, provare, provare... :) baci!

    ReplyDelete
  10. E per fortuna che non ci capisci niente! :)

    Io pure, come Ivano, faccio le foto di sera...se la macchina non consente modalita' particolari, si puo' ricorrere ad un filtro blu che elimina il giallo della luce artificiale...in effetti con la digitale non ho mai provato, ma erano i trucchi di quando usavo reflex analogiche.
    Le lampade fotografiche vanno bene, ma costano un botto :)


    P.S. adoro il profumo della lavanda o almeno il suo ricordo...e` una delle piante officinali che piu' amo.

    Smack!

    ReplyDelete
  11. ciao elisa, non so bene ma probabilmente questo odore cosí intenso riusciresti a sentirlo. ti auguro prestissimo. tanti baci

    ReplyDelete
  12. grazie fiore per i consigli , comunque penso anche io che fai la finta inesperta :)) sei bravissima e molto molto modesta :))
    Grazie anche ate elisa per i tuoi consigli , adesso mi informerò per i filtri , ci sono anche per le digitali , proprio ieri ho comperato un libro sulla fotografia digitale , sulla luce , e ho visto qualcosa a proposito di filtri , adesso inizio a leggerlo , poi vi faccio sapere
    a presto

    ReplyDelete
  13. davvero, l'unica cosa in cui sono esperta é qualche programma di photo editing, ma quello é il mio pane quotidiano, il resto é esperienza, occhio, macchina fotografica, luce e tanto c c :D
    sappi che la fotografia digitale te la puoi lavorare come vuoi al computer, se fai una foto bella/decente, puoi sempre aggiustare i contrasti digitalmente, appunto.
    aspetto di vedere i risultati allora dopo questa full immersion di libri. :) magari poi mi insegni qualche trucco!

    ReplyDelete
  14. ho cucinato le patate secondo la tua ricetta ieri sera: davvero ottime, perfettamente cotte, profumatissime e gustose. la cosa che mi é piaciuta di piú é stato l'aglio a pezzetti, che in forno sono diventati croccanti e deliziosi.
    il ghee io lo faccio a partire dal burro "normale", scaldandolo in un pentolino ed eliminando progressivamente la parte bianca che affiora in superficie.
    grazie!
    prestissimo proveró a fare i biscotti alla lavanda, che mi é stata regalata in cospicua quantitá proprio due giorni fa...

    ReplyDelete
  15. ciao sara. bello farsi il ghee da soli. ma é difficile da conservare o lo conservi come un burro normale? lo fai solidificare in un contenitore apposito immagino..

    sono contenta che ti sia piaciuta. io adoro le patate, in tutte le salse!

    ReplyDelete
  16. Queste me le ero perse ma sembrano deliziose!

    Non userò il burro chiarificato e nemmeno il burro normale... renderò la ricetta ancora più fusion usando un classico olio di oliva! :o)

    ReplyDelete
  17. il ghee lo preparo sul momento, ci vogliono pochi minuti e nessun problema di conservazione.

    la sostutuzione del ghee con olio mi interessa, peró non credo che il risultato sia uguale. non mi erano mai venute delle patate al forno cosí buone come queste. e credo che il tipo di grasso utilizzato, oltre che la temperatura del forno, faccia la differenza.

    ReplyDelete
  18. Yum! Che genio quello che ha inventato il vegetable ghee! Ma so già che qui in Italia non si trova...sigh! sob!

    ReplyDelete

Grazie - Thank you!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...