Labels

Labels

Categories

Categories

Pages

Advert

Advert22

Blog archive

Blog Archive

Featured Posts

Advert


Stats

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

28 November 2005



Dopo tutto questo festeggiare di Prosecco gentilmente offerto da Terry, ho pensato di offrire una bella tazza di té giapponese. Per l'occasione, uno dei miei preferiti ed ultimo in ordine di scoperta. Genmai Cha (玄米茶), ovvero il té che contiene riso tostato e foglie di té verde Sencha. Un té tutto da provare, dal gusto sofisticato del té verde, combinato al gusto del riso tostato. Alcuni dei chicchi di riso tostati, "esplodono" durante il processo di tostatura, proprio come i popcorn. Ecco perché questo té viene anche chiamato "popcorn tea".
Molto popolare in Giappone, da bere di sera per conciliare il sonno e per aiutare la digestione, ricco di vitamina B1.
Come tutti i té, anche questo va preparato versando acqua bollente e lasciato in infusione per almeno 3 minuti.

Fancy a cup? :)

22 comments:

  1. E certo che mi va una bella tazza di the caldo!..e poi io adoro il pop-corn!....il the perfetto per me!

    Aaahhh il popcorn...cibo da single!:)

    Cavolate a parte....ma dove lo trovi 'sto special the?!? Sempre online! Mi piacerebbe provarlo davvero!

    Magari fossi riuscita ad offrirvelo davvero il prosecco....ma chissà che un giorno non avvenga sul serio!;)

    Tks for the special post!

    Terry

    ReplyDelete
  2. :))) questo lo trovo anche offline, da whittard (non so se lo hai mai visto a londra). é una catena di negozi che vende té e caffé. anche se non ce n'é uno in ogni cittá (il mio piú vicino é a circa 40 minuti di macchina). si puó comprare online anche sul loro stesso sito.

    per le dritte su dove comprarlo in italia ti rimando al sito Tea Time Club con gli indirizzi utili su dove comprare il té offline e sui link dei siti che vendono té online :)

    aspetto comunque l'intervento di Acilia che dovrebbe conoscere questo té e magari dirti esattamente dove comprarlo, anche online :)

    *my pleasure
    baci :)

    ReplyDelete
  3. domani riparto! torno a roma, altri chiodi, altri giri e altri regali. ammollo nella vasca da bagno facevo una mano di conti sulla spesa da fare. non sono a casa da circa un mese e mezzo, ci sarà da ricomprare quasi tutto. così, pensavo, mi servirebbe un consulente per la spesa. qualcuno che mi suggerisca cose sane da mangiare a cena e quando riesco a lavorare un giorno intero a casa. dev'essere un effetto collaterale del tuo blog e di quello di sigrid: ho voglia di volermi bene a partire dal cibo. copierò qualcuna delle tue ricette, e andrò di zuppe la sera. ho un pusher di té davvero affidabile, a roma. spesso, il sabato, compro una miscela speciale e mi faccio tazze su tazze calde e toast con pane nero. non è un'abitudine molto romana, ma mi conforta stare lì a leggere, o a scrivere, e godermi il té. aspetto la ricetta delle orecchiette via mail dalla puglia, appena giunge te la giro.
    un abbraccio.

    ReplyDelete
  4. ciao perec :)
    un mese e mezzo fuori casa, ti mancherá tutto tranne le provviste solite :)

    una cosa che ho imparato ultimamente é quella di cucinare per due. di solito io cucino in quantitá industriali, non so perché, ma le mie porzioni sono almeno per quattro. il che significa che a volte non riesci a mangiare tutto e rimangi la stessa cosa il giorno dopo. a volte é un bene, vedi le zuppe per esempio quelle vanno anche meglio il giorno dopo, ma se si prende l'abitudine di cucinare il necessario non solo si mangia meglio ma si risparmia. senza contare il fatto che si provano cose diverse *della qual teoria sono grande seguace*

    per esempio la zuppa inglese é una ricetta veloce da fare, anche se ne fai per quattro piú sta in frigo e piú e' buona. non piú di un paio di giorni pero'.

    la pasta quella va sempre, non sono necessari sughi elaborati. il riso si conserva anche quello per tre giorni in frigo e lo puoi abbinare a varie cose. persino lo puoi passare in brodo con un semplice dado se proprio vai di corsa.

    visto il freddo invernale direi anche legumi, se hai una pentola a pressione in 20 minuti riesci a mangiare qualcosa di deliziosamente caldo.

    compra qualcosa di nuovo, un ingrediente che non hai mai comprato prima. io lo trovo stimolante per scoprire cose nuove.

    grazie per la ricetta. chissá che non arrivi questo weekend :) intanto mi attrezzo e compro la farina di castagne che penso sia l'ingrediente principale :)

    baci e a piú tardi :)

    ReplyDelete
  5. ehy, questo blog mi piace sempre di più! ho fatto un salto da lisa, passando per la tua versione inglese. non solo il suo blog è coloratissimo, ma ha una marea di link che mi servono anche per andare in giro! wow!

    ReplyDelete
  6. 'Sera...Fiore...girovagando per il web di link in link ho trovato sto sito....http://www.teachef.com/view_all_recipes.html

    Immagino tu lo conosca.....in ogni modo...ho visto the e mi sei venuta in mente!

    'notte Terry

    ReplyDelete
  7. ciao la mia cara Terry
    grazie mille, conoscevo adagoteas ma non questo
    ora me lo guardo

    notte allora, sogni d'oro :)

    ReplyDelete
  8. hey! non sono messa malissimo come pensavo coi tè! il pusher è uno serio! sbirciando i siti di tè, mi accorgo di saperne un pochino più di zero... fiore, questo blog mi incoraggia...

    ReplyDelete
  9. :) ce ne sono cosí tanti e con nomi cosí diversi che saperne piú di zero significa giá saperne tantissimo.
    qual'é il tuo preferito?

    ReplyDelete
  10. è un black russian con una punta di earl grey. se non ricordo male. ho un bugiardino che mi aiuta con le miscele al pit stop confort della mia cucina. (un pit stop confort è quella zona interamente dedicata ai tè, agli zuccheri, alle teiere, che sta sul bancone della mia cucina. tipo corridore in bici che cerca una fiaschetta d'acqua ci passo al volo e allestisco il tutto.) ma anche un tè di mandorle e pepe rosso con miscela ti tè bianco non è male. almeno credo sia bianco. il pusher spiega, ma mi vergogno a tirar fuori blocchetto e matitina...

    ReplyDelete
  11. Mattinata tranquilla al lavoro....sono andata a sbirciare ancora il sito del Tea Time Club e c'era un link per un Tea Shop che vende online ma che tra La'latro è qui vicino, in provincia di Padova....molto fornito mi pare.....http://www.signoredelte.com
    C'è anche il Matcha in polvere....come dicevi non costa poco, €34.00 all'etto oppure in barattolino originale giapponese da 40gr a €13,50!
    Dovrò andare a prenderlo....ogni volta che vedo la foto del tuo tiramisù my mouth starts watering! ;)))

    Buona giornata cara

    Terry

    P.s: ora faccio un tentativo...tra le mie scelte di identità c'è Blogger (non sono)....il solito Anonimo....ed "altro"...che lascia spazio alla fantasia:)))
    Ora provo a vedere mettendo quello cosa succede...magari posso inviare i commenti così! Lets see!

    ReplyDelete
  12. Forte...funziona!!! Esce il mio nome in alto....non sono più anonima:)))

    Ariciao da ex anonima Terry

    ReplyDelete
  13. yeah!! terry suona meglio che anonimo, anche se anonima non sei mai stata :)

    mattiniera eh? mi sa che ti svegli prestissimo, oppure il mio orologio del computer é sballato :))

    vero che il matcha non costa poco ma vero anche che non ne usi quantitá abnormi. un etto ti dura comunque un bel po'.

    buona giornata anche a te :*

    ReplyDelete
  14. Già già ...sono in piedi dalle 4:30am....:(....al lavoro dalle 5:30...sti cavolo di turni!

    Il Genmai cha ho visto che lo vendono online anche qui in Italia, ma se poi ci aggiungi le spese di spedizione....anyway....andrò nei tea shop qui vicino a sbirciare....in caso, appena ri-sbarco in England vado da Whittard, c'è ne uno a Croydon (se vado da i mie amici lì) ed uno a Cheltanham se vado dalla mia "english mum" a Gloucester...cosa che conto di fare a Gennaio:)))

    Hai aperto nuove curiosità in me! Tks per i tuoi stimoli e consigli!

    Yawn.....Terry!;)

    ReplyDelete
  15. ..oppure te lo porto io se mi decido a prenotare una mini vacanza natalizia da quelle parti :))

    ReplyDelete
  16. Buongiorno a tutte!!
    Una bella tazza di te ci vorrebbe proprio questa mattina!!
    A Torino, nuvoloso, minaccia neve e sono senza la macchina!!
    Freddooooo...
    Besos a todos!!!!
    Sandra ;-)

    Per Ex anonima Terry: i tuoi commenti sono sempre belli, e se per caso mi gira un pò di traverso la giornata leggendo i post che lasci al Fiorellino mi fai sorridere, e mi torna il buonumore!! Brava sei positiva!

    ReplyDelete
  17. Forte!!! let me know se vieni e se hai bisogno di ospitalità...in caso metto a disposizione il mio letto matrimoniale!:)

    Però cucini tu....;) schersssssoooooo!!!!!

    ReplyDelete
  18. Un baciozzo special a Gourmet....leggo sempre anche il blog e anche tu a spirito non sei male!;))) Avrei voluto esser in gita sulle langhe anch'io!:)

    Grazie al cielo la positività non mi manca mai....di natura...che vuoi...la vita te ne presenta sempre tante...ma col giusto "approccio" si riesce sempre a vedere "the sunny side of the street"....il mio babbo così mi aveva insegnato;)

    Aribaci a tutte

    Terry

    ReplyDelete
  19. Ma dimmi un pò..Lavori per caso in quel di malpensa??
    perchè ogni tanto una "capatina" la si può fare!!!Fammi sapere...

    P.s. Dovevi esserci anche tu in Langa, una gita memorabile.
    E pensa che i cari amici di Siena hanno proseguito per EPERNAY, altro bel luogo di degustazioni..CHAMPAGNE!!!
    Rintrati carichi come dei muli, hanno rischiato altro che sequestro del Transit!!Più o meno 300 bottiglie...; )
    A ri baci

    ReplyDelete
  20. Hi fior - I haven't had 玄米茶 for ages... I miss Ocha-zuke too ;) Where do you get your Japanese stuff from? Do you speak Japanese too?

    ReplyDelete
  21. konnichiwa keiko! i got this from whittard. you can buy it from their online shop too. :)
    Nihongo ga chotto wakarimasu :)

    ReplyDelete
  22. Grande Fiordizucca, hai sempre uno dei migliori blog e le tue foto sono straordinarie, presto ti chiederò se posso usarle sul mio sito. Sto facendo una nuova carta dei tè molto più completa che spero di mettere in linea a settembre, ti metto ciò che ho scritto sul Gen Mai Cha:
    Il tè di base è quasi sempre bancha con, a volte, delle aggiunte di sencha. Gli viene aggiunto del riso e dell'orzo soffieto e tostato. E' uno dei tè più consumati in giappone, il liquore è giallo pallido molto rinfrescante.
    Bisogna dire che questo tè nasce dai contadini giapponesi i quali erano troppo poveri per bere molto tè mentre avevano molto riso, di qui l'idea di miscelarli insieme al 50% in modo da ottenre più tazze di tè. Ora è diventato un tè alla moda ma fino a pochi anni fa era considerato una bevanda molto popolare. Viene consumato soprattutto nell'ovest e il bancha è il prodotto della raccolta estiva, nettamente più coriacea di quella primaverile.
    Acqua con basso residuo fisso (sotto i 50) poco sodio, presto posterò anche gli abbinamenti. A presto. Claudio

    ReplyDelete

Grazie - Thank you!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...