Labels

Labels

Categories

Categories

Pages

Advert

Advert22

Blog archive

Blog Archive

Featured Posts

Advert


Stats

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

Insalate

22 November 2005



In giapponese la parola "sake" (酒) significa "vino di riso". Proprio come un buon vino richiede una buona uva, allo stesso modo per fare un buon sake é necessario un riso speciale. Il segreto sta nell'utilizzare una varietá di riso che contiene molto amido in modo che il riso resti il piú a lungo intatto durante la fermentazione, agevolando l'eccesso di olio e di proteine da rimuovere.
Uno di questi risi speciali é chiamato "Shinpaku-mai". Il gusto di ogni sake dipende dal contenuto di zuccheri, dall'aciditá e dall'equilibrio mantenuto durante la fermentazione, nonché dalla giusta combinazione utilizzata di acqua, malto, lievito e riso. Questo equilibrio puo' essere solo raggiunto attraverso l'esperienza e le capacitá degli artigiani che da anni producono questo vino.

Ingredienti: 500gr di filetto di manzo, 1 cipolla rossa, 1 cucchiaio di olio vegetale, 100ml di sake, 100ml di salsa di soya, 300gr di riso per sushi, sale, pepe

Prendete il filetto ed asciugatelo con carta da cucina per assorbire l'eccesso di acqua. Salatelo, pepatelo e lasciatelo da parte per 30 minuti.
Preparate una ciotola con ghiaccio ed acqua fredda.
Riscaldate l'olio in una padella antiaderente, friggete la carne 2 minuti per ogni lato. L'interno deve restare crudo mentre l'esterno si deve dorare. Se vi piace piú cotto all'interno fatelo cuocere uno o due minuti in piú.
Trasferite la carne nella ciotola con l'acqua fredda per 10 minuti. Questo procedimento fa si che la carne non continui a cuocere durante il raffreddamento e resti cruda all'interno.
Asciugate la carne con carta assorbente da cucina e trasferitela in una ciotola con la soya e il sake. Lasciate marinare in frigo per almeno 30 minuti o se avete piú tempo, anche tutta la notte.
Rimuovete la carne dalla marinatura ed asciugatela con carta da cucina. Tagliatela con un coltello affilatissimo in fettine piú sottili che potete.
Tagliate la cipolla a fette e mettetela a riposare in una ciotola con acqua fredda per almeno 10 minuti. Questo dovrebbe togliere un po' del gusto forte della cipolla.

Versate il riso nelle ciotole e distribuite i pezzi di carne e la cipolla. Potete usare la stessa salsa della marinatura per il dipping della carne.

Sognando: sognare di comprare carne indica prosperità economica; carne di pollo indica litigi con i parenti; carne cruda indica piccoli contrattempi; carne congelata indica falsità e inganni; carne in scatola indica dissensi per gelosia; mangiare carne indica contrasti violenti; cucinare carne indica contratti vantaggiosi

Vino: rossi giovani: Dolcetto (Piemonte), Valpolicella (Veneto), Beaujolais (Francia – Borgogna meridionale), Morellino di Scansano (Toscana)

27 comments:

  1. a me la carne dentro cruda non piace... :( cmq grazie ugualmente per la nota sul sake!:)

    ReplyDelete
  2. Non puoi postare queste prelibatezze all'ora di pranzo!!!!
    Divento matta, e lo schermo ha sempre lo stesso sapore!! :o

    Brava!!

    Un bacio

    S

    ReplyDelete
  3. Questo piatto non ha l'impatto visivo del sushi del post precedente.
    Pero' e' ottimo. La carne e' morbidissima e molto molto saporita.
    Per i carnivori come me... una prelibatezza !!!
    Vorrei anche aggiungere che la carne e' una delle due cose che in Inghilterra sono migliori che in Italia. E' molto piu' saporita e morbida. Tra l'altro tutta la carne e' di manzo, il vitello si trova pochissimo.
    Mangiare il vitello non e' politically correct. Questo perche' tradizionalmente il vitello e' considerato un cucciolotto e quindi unfair da mangiare.
    Come anche conigli e cavalli che essendo considerati animali domestici, non si possono toccare. Chi di noi si terrebbe un coniglio in casa? beh, loro lo fanno.
    Infine, per una ragione che mi sfugge, l'agnello pur essendo un cucciolotto, se puo' magna'.

    ReplyDelete
  4. Altra ricettina interessante (e quale delle tue non lo è!?!;-))
    Assomiglia ad una tagliata...cosa che amo molto!

    Mi sorge una domanda da ignorante in materia Jap....tu specifichi "riso per sushi", ma è un riso particolare quindi, da ricercare in negozi specializzati oppure può andar bene anche un riso nostrano?! Se sì...quale?

    Scusa se rompo....ma con questo tue creazioni mi stai proprio incuriosendo!

    Grazie in advance

    Terry

    ReplyDelete
  5. ciao francy :) nemmeno io vado matta per la carne e sono una ex vegetariana, ma questa si scioglie in bocca ed é l'unica che riesco a mangiare cruda.

    mi ero dimenticata di raccontare questa storiella che qui mangiare carne di vitello é sacrilegio (grazie Rob :*) e di dire che infatti se sei un carnivoro questa specie di tagliata di manzo é una delle cose piú buone che si possano mangiare, a prescindere dalla marinatura.

    S! :) in effetti leccare lo schermo é controproducente ma prima o poi inventeranno anche degli usb da infilare nel computer che ti fanno assaggiare i post dei food blogger. pensa che fico! :)

    ReplyDelete
  6. ciao Terry, mi hai preceduta di un click! :)

    appena detto infatti che questa in italiano si puo' chiamare tranquillamente tagliata e allo stesso modo si puo' fare il tonno piuttosto che la carne.

    il riso per sushi é un riso a grani piccoli ed é diverso dal nostrano (o vostrano). a differenza del riso a chicchi lunghi questo riso resta appiccicoso dopo la cottura, tende al dolce e va esaltato con l'aceto.

    qui come sempre trovo quello originale, in Italia puoi usare il riso ribe o Roma, a grani rotondi. non conosco bene le marche ma dovresti cercare in quella direzione.

    se invece vuoi fare un riso sushi come si deve e non riesci a trovarlo, te lo spedisco io!! :))

    bacis

    ReplyDelete
  7. Sicuramente lo cercherò quello specifico per sushi....quando si fan le cose si fan bene!!!;-)
    In caso non lo trovassi ti faccio un fischio....ma stai certa che prima o poi sbarco da quelle parti e sfacciatamente mi auto invito a pranzo :-))))

    Grazie Fiore

    Terry

    ReplyDelete
  8. Francesca のすばらしいイタリアの女の子である

    bacioni

    Sandra

    ReplyDelete
  9. ...intravedo un cambiamento, positivo, per quanto riguarda le informazioni aggiuntive sui vari piatti e la "fuga" dalla solita introduzione..."sé vi avanza....."
    I cambiamenti sono segno di crescita...
    A me, non navigata nei segreti dell'arte culinaria, piace molto leggere delle ricette specialmente quando sfuggono dalla solita introduzione...Ingredienti...
    La prima che mi ha colpito da questo punto di vista è stata Orizzonti del Gusto...vere e proprie chicche storiche su diversi piatti...
    Continuate cosi, è molto più divertente ed interessante leggervi...

    ReplyDelete
  10. ...wow...
    personalmnete non ho una passione per la carne, anche se da piccola contendevo una fiorentina a mio nonno...mi ci sto riavvicinando ora, per la gioia di Ste!
    Ho sistemato il blog, ci sono riuscita avevi ragione era troppo lungo quel titolo!
    grazie!

    ReplyDelete
  11. ieri sera t'ho pensata. me ne stavo nella mia stanzetta d'albergo, rientrata troppo tardi per trovare un servizio ristorante aperto, rientrata troppo tardi per trovare un bar aperto vicino all'albergo (in centro, a bologna)... alla fine, rassegnata, ho mangiato un pacchetto di arachidi salate, bevuto mezzo litro d'acqua e ingollato mezza fanta. a colazione, ho cercato dir ecuperare, ma non so come, alla fine ho continuato a sentire nostalgia di un pasto decente. roba buona cucinata per me, da me, con olio buono, sale buono. poi, arrivata in teatro, finalmente mi vedo questo bel piattino. niente da fare. anche stasera, roba così. e dire che qui vicino c'è un'ottima trattoria.
    spero tu stia bene. un grosso bacio.

    ReplyDelete
  12. gaia sono contenta che hai sistemato :) pensa che io non ho mai mangiato una fiorentina e non so, dubito che riuscirei a mangiarmi tutta quella carne in un botto solo :)) ma mai dire mai!

    perec :* che carina che mi hai pensata. non ho mai cucinato per una donna, e' un esperienza che mi manca, mi piacerebbe come in generale mi piace cucinare per le persone che amo. é un meccanismo automatico, il cibo e l'amore intendo. mi sono accorta ultimamente che mi riesce molto difficile prepare qualcosa per una persona che non stimo affatto, o che non stimo piú. perché come ho detto in altre occasioni, cucinare é un po' come amare, donare, donarsi, é dare il meglio che posso, nel modo migliore che conosco :)

    non mi viene nessun'altro abbinamento con le arachidi, se non litri di acqua esattamente come hai fatto tu :)
    ho letto che recentemente hai mangiato le orecchiette fatte con farina di castagne. :) quasi quasi mi é venuta un'idea, l'ennesima che aggiungo alla mia lista di cose da fare.
    baci :*

    ReplyDelete
  13. se vuoi ti raccatto la ricetta, delle orecchiette. la mamma del bimbo è ancora qua. erano ottime, strane, ma con un gusto speciale com'è quello dei cibi poveri. che sanno ancora di fatica, di antico, di nonna. ieri sera ho convinto un mio collega a cambiare albergo. stava nel solito albergone 4 stelle, incurante della zona stazione. rientrando in via d'azeglio, ieri sera, ci ha accolti la strada, stretta, con le decorazioni natalizie. siamo entrati con un attore ubriaco, in tono con l'albergo fanè per compagnie di giro, di quelli che non cercano la quarta stella per rientrare nelle note spese dei teatranti. il collega ha detto che finalmente si sentiva al sicuro dalla plastica dell'albergone. e mi è venuto spontaneo dirgli che per me suggerirgli l'albergo era come cucinargli qualcosa. in fondo, anche scegliere la cuccia è voler bene, prendersi cura. pensavo alle tue belle foto, alle cose che cucini. e mi è venuta una gran voglia di tornare a roma, nella mia casetta. anche perché natale a roma è strano, quasi fuori luogo.
    bacioni.

    ReplyDelete
  14. sei veramente molto brava,anche io non mangio volentieri la carne...e i miei livelli di ferro si stanno pericolosamente abbassando.
    Mi chiedo cosa inventerai e cucinerai pr natale!passerai le feste in Inghilterra?UN BACIONE GRANDE GRANDE

    ReplyDelete
  15. ti faccio una domanda che non c'entra nulla con il piatto che hai cucinato. Vedo che ogni tanto anche tu fai la sfoglia e la tiri con la macchinetta, ma la pasta nn diventa troppo liscia?usando la semola di grando duro dici che rimane un po' ruvida? Mia madre mi regalerà tagliere gigante e mattarello gigante, ma ho un problema di spazio e tempo. Quando riesco cerco di tirarla a mano, ma il tempo è poco

    ReplyDelete
  16. perec, se si tratta di usare solo la farina di castagne al posto della semola di grano duro, allora la ricetta é semplice, se invece é diverso, si mi piacerebbe moltissimo averla e provare a farli questo weekend :)) che era da un po' di giorni che meditavo su un altro post sulle orecchiette. certo é che per fare le orecchiette un po' di fatica ci vuole, ma poi ti passa subito quando le mangi. :) aspetto che me la raccatti allora. baci

    ReplyDelete
  17. ciao Lucia :*

    allora, il natale lo trascorreró probabilmente qui, nella nuova casa possibilmente. il trasloco lo faccio un po' prima di natale quindi ho deciso (io!!) che quest'anno non si va in Italia per il semplice motivo che non ho nessuna voglia di farmi 5 ore di macchina per arrivare a Stansted, altre ore di attesa per l'aereo, altre ore di macchina etc. L'anno scorso é stato un disastro...

    Non ho idea di cosa faremo, qui non abbiamo ne' parenti, ne' amici.
    Il natale per me sono solo giorni di ferie, non essendo cattolica, trovo stupido festeggiare qualcosa che per me non ha nessun significato.
    Quindi niente tacchini o cose varie, ma probabilmente giorni a base di pesce, crostacei, polpi, e cose cosí :))

    mi avanzano due materassi che nella nuova casa non avró spazio di allestire in una vera stanza per gli ospiti, se non avete di meglio da fare per natale, e vi accontentate di dormire per terra, potete sempre passare di qui :))

    ReplyDelete
  18. per quanto riguarda la sfoglia, se uso la farina bianca, ci metto sempre le uova, o il sostituto delle uova.

    per dire, per la sfoglia per i tortellini o i ravioli uso sempre le uova, per la pasta fatta a mano, orecchiette, pasta ai ferri o altri tipi, uso solo semola di grano duro ed acqua.

    si possono fare anche le orecchiette all'uovo per dire, ma con la farina bianca e basta non vengono bene. quando le cucini diventano colla, ovvero non reggono la cottura, si appiccicano, e non é bello da vedersi, né da mangiarsi :)

    con il mattarello trovo difficile stendere, non ho dimestichezza, ne' il posto adatto per farlo.

    tu per cosa la useresti la sfoglia tirata a mano?

    baci!

    ReplyDelete
  19. io ci verrei subito a trovarti! (scusa la mia spontaneità;))

    ReplyDelete
  20. Anche io...Mi piacerebbe tanto conoscerti caro fiorellino, mi sono mancate le nostre chiacchere serali in qs giorni..Ma arrivo sempre tardi, e la connessione mi costa sempre tanto..Non riesco a fare una scappata veloce su internet..Sto collegata ore e ore..
    E chi lo sento roberto quando arriva la bolletta!!
    Infatto sto postando dall'ufficio(ADSL) e non riesco sempre a fare quello che vorrei..
    Un bacione
    Sandra

    ReplyDelete
  21. siamo al completo allora. i due materassi sono giá occupati. gli altri, direttamente a terra! :))

    Sandra ho visto che non eri online queste sere, ma io non ci sono stata nemmeno tanto. ieri sera sono crollata come una pera cotta alle nove e mezza, mentre guardavo un documentario di Report via raiclick.

    ah, ma il documentario era interessante, l'ho visto quasi tutto! :))

    ReplyDelete
  22. ho visto la tua email ma non ho capito come funziona il tuo msn.... mi dai qualche dritta in più?

    ReplyDelete
  23. Ciao Fx..Ti ho scritto, avevo provato con msn ma non ti ho trovato in linea..Notte notte

    Bacionissimi
    A domani ;-)

    ReplyDelete
  24. err...come funziona? :D
    funziona che quello e' il mio ID per Msn, non me lo fare scrivere qui. basta che usi il mio indirizzo email per chiamarmi :D
    spero sia chiaro lol

    ReplyDelete
  25. ora ho capito tutto!
    ora rimane l'ultima e più importante questione: io ho skype e non Msn... tu per caso hai anche skype?

    ReplyDelete
  26. io ti verrei a trovare più che volentieri!!!!chissà cosa mi cucineresti!!
    Per quel che riguarda la sfoglia il mi dubbio era nato dal fatto che ho acquistato in un momento di rincoglionimeto totale 10 kg di semola di grano duro...allora volevo sapere se usando questa semola al posto della rafina bianca la sfoglia diventava più ruvidina...bè visto che ne ho 10 kg e qualche gg di ferie e Natale tenterò poi ti saprò dire :o)

    ReplyDelete
  27. ciao lucia :)
    pensa che io ho acquistato la stessa quantitá di semola di grano duro, in un momento di estrema luciditá :))

    qui la farina di grano duro non si vende nei supermercati, per quello la ordino in blocco.

    cmq la mia regola é pasta all'uovo per la pasta ripiena, e semola di grano duro per quella pasta fatta a mano. tagliatelle, orecchiette o altro tipo, compreso pizze e focacce.

    cmq se proprio non sai che fartene portamela :)) baci!

    ReplyDelete

Grazie - Thank you!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...